Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'vendetta'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forum

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 2 risultati

  1. Apro con piacere questo thread con una citazione che mi sta a cuore. “È lecito non vendicarsi? Non vendicarsi avvelena l'animo almeno quanto vendicarsi, se non di più“. (Emil Cioran). Come da titolo il sapore della vendetta, aggiungo sa di dolce, ti riempie il cuore di gioia, ti energia è orgasmico. Nonostante il periodo sia dei peggiori, causa grave malattia di mia mamma (glioblastoma in fase terminale), c'è qualcuno che si diverte ANZI si divertiva ORA NON PIU AH AH ad avvelenarmi l'animo quando io non potevo fare altro che incassare i colpi. Parliamo dei parenti serpenti che ti tempestano di telefonate polemiche, si presentano in ospedale a tradimento ed ora che siamo a casa si presentano anche a casa. Ebbene, questa "persona" (non a caso le virgolette), oggi si è presentata a casa MA ha trovato un muro più duro dell'ex muro di Berlino. Ebbene sì questa "persona" oggi non ha potuto dare sfogo al suo cinismo, non si è potuta divertire MA ha dovuto incassare la sconfitta. La prima sconfitta di una guerra che ha voluto scatenare. Non so come descrivere il mio sommo piacere nel lasciarla sulla porta e invitarla a tornarsene a casa mentre blaterava le sue assurde ragioni. Eh si cara, il rovescio della medaglia è arrivato e siamo soltanto all'inizio. Oggi non ho reagito come avresti sperato abbassandomi al tuo scarno livello MA ti ho liquidato con un semplice "puoi andare" facendoti il segno con la mano in direzione della strada. E ti va anche bene che non ti ho fatto il video e denunciato perché eri nel mio cortile senza aver chiesto il permesso. Oggi è giorno di mazzata ed è la prima di tante altre che arriveranno. Chi la fa l'aspetti e che la vita restituisca tutto con sonori interessi a questa gentaglia da quattro soldi fasulli e infangati.
  2. Salve a tutti/e, come da titolo chiedo consiglio per questa situazione infamante. Mia mamma è malata terminale da glioblastoma emerso all'inizio dell'anno, operato, curato, recidivato e quindi poi sottoposta a cure palliative di sollievo perché non curabile. ( 63 anni). Nonostante tutto questo dolore oggi mi trovo una parente serpente che mi ingiuria telefonicamente di essere un poco di buono e di essere il responsabile del calvario che sta passando la mamma e la nonna (mamma della mamma) e di quello che passerà quando sarà dimessa dall'hospice e recata a domicilio per passare gli ultimi periodi di vita. Io da inizio anno ho preso in carico la situazione a 360 gradi rinunciando anche al lavoro in quanto me lo posso permettere. La nonna ha avuto per un periodo di tempo limitatissimo l'unica incombenza di cambiarle il pannolone e nulla più perché giustamente al resto penso e mi assumo responsabilità io essendo figlio unico. Ora mi trovo questi serpenti che mi telefonano e mi accusano di essere uno sbandato con problemi di lavoro, senza scrupoli che sta e darà sofferenze a mia madre e mia nonna. Trovo tutto questo oltre ogni limite di dignità e legittimità. Ritengo e ribadisco anche che in questo paese di merda e ribadisco di merda, le leggi siano assolutamente sbagliate in quanto una persona come questa meriterebbe come minimo un anno di tortura fino alla più atroci delle morti ma purtroppo non è così. A questo punto mi chiedo, visto che in questa merda di stato la giustizia non esiste, qual è il miglior modo di farsi giustizia? Io voglio e ritengo giusto esigere giustizia e vendetta perché queste persone così cattive non meritano impunità e tanto meno di vivere una vita tranquilla.

Pubblicità

© Psiconline® srl - (1999 - 2020) - P.IVA 01925060699 - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo forum può essere riprodotta senza il permesso scritto di Psiconline® srl Powered by Invision Community

×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.