Vai al contenuto

Pubblicità

EnergyRockstar

Un'amica che lentamente mi sta uccidendo

Recommended Posts

Mi sono innamorato di una mia amica. Non glielo mai detto eprchè lei non mi ha mai dimostrato di provare quel genere di sentimenti per me. Le voglio un bene assurdo, ma sto malissimo. Sono diventato ossessionato, non faccio che pensare a lei. Mi sono allontanato da lei e ho ripreso in mano la mia vito, poi dopo un mesetto ci siamo riavviciniti. Sono tornato a comportarmi con lei come prima, perchè volevo tornare a passare quei momenti che tanto mi piacevano con lei. Avevo deciso di averla come amica e basta. >Invece ora sto male quanto prima se non peggio. Penso a lei non ce la faccio. Eppure obiettivamente per me lei non ha mai fatto veramente niente, non mi ha dato mai nulla di lei a livello emotivo. SInceramente non è come quelle tante amicizie uomo-donna di confidenza e attaccamento che si sentono in giro. Eppure io ero tra i suoi migliori amici, nonostante questo rapporto comunque non intimo. Eppure io con lei stavo bene, ma ripeto lei non con me non si è mai dimostrata effettiva o aperta. Eppure io mi sono innamorato perchè ho visto in lei una sensibilità che secndo me dimostra solo a chi veramente ama. E infatti sono tremendamente geloso, non di lei. Ma dei ragazzi con cui lei si fissa *. E mi ha fatto molto male. Tanto che mia ha fatto ingigantire complessi sull'aspetto fisico e di accettazione che mi hanno distrutto a livello emotivo. Faccio un esempio sono un bel ragazzo, non muscoloso, a lei piacciono i muscolosi, mi sono fissato con la palestra credendo che fosse questo a non farmi piacere. Oppure ho cominciato a pensare che non accettandomi lei non possa essere amato da nessun altro. CHe è una cosa bruttissima.Ho razionalizzato questo con la psicologa che vedo. Lei dice che dovrei dirle quello che ho provato (un suicidio per me) senza mostrarmi deboli ai suoi occhi e poi andare per la mia strada. Il fatto che io per tanti motivi ho sempre creato legami superficiali e con lei sono diventato dopo tanti anni (dall'infanzia) riuscito a creare un legame. È per questo che ho paura di perderla. Eppure sto male. Eppure penso al perchè a lei piacciano altri e non io. Eppure penso che la vvorei come amica. Sto implodendo. E non so ora che farò.

*aggiungo mi vede come un 'fratello' (definizione che mi ha fatto male e mi hanno riferito), eppure penso ad un altro suo amico, della città da cui viene, con cui lei ci vuole assolutamente stare. Guarda caso alto e muscoloso, seppur "brutto" (non per criticare ma obiettivamente a parare di ragazze lo è). Vedete sono cose così che mi fanno mettere in discussione e distruggere a livello psicoemotivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Io ti consiglio di tenetrtela solo come amica, non si può prendere che le persone si innamorino di noi con la forza e offendendosi se loro hanno altri ideali.. Tienila come amica perchè penso che in ogni cado la lontananza ti farebbe soffrire ancora di più per questi tuoi pensieri su di lei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Per poter inserire un commento devi far parte della Comunità.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.