Vai al contenuto

mio

Membri
  • Numero di messaggi

    11680
  • Registrato dal

  • Ultima visita

messaggi di mio

  1. Salve a tutti;

    Ho appena terminato una chat su messanger con un mio amico.

    Egli afferma che l'io sociale è separato dal nostro io interiore, ha inoltre affermato che la fusione dei due potrebbe creare un emarginazione della persona dalla società, in quanto agisce secondo la sua istintualità che potrebbe non rispettare i canoni sociali.

    Cosa ne pensate a riguardo?

    io credo che tutte le cose nella vita possono essere affrontate essenzialmente in due modi, teoricamente o praticamente, o per meglio dire sperimentando direttamente noi la cosa (la dove possibile), oppure dire semplicemente se è logica o no.

    Io su quanto propone Datango, posso affermare che è vero che in tutti c'è una netta separazione tra quello che facciamo nella società e quello che riteremmo invece corretto fare. Questo caos interno penso sia dovuto alla società, che dovrebbe essere l'insieme di tante persone e in base alle loro caratteristiche essa dovrebbe mutare, invece ad oggi non è più così è l'individuo che deve uniformarsi al resto della società.

    Questo crea un conflitto e dunque un contrasto tra cio che siamo e cio che vorremmo essere, tra l'altro il nostro "io " o "se" non è solo sdoppiato,ma cambia oramai in ogni situazione, con gli amici, con la moglie, con parenti, sul lavoro, allo stadio ecc....ecc....e dunque a volte è difficile rispondere alla domanda "qual'è il tuo vero caraterette e le tue vere convinzioni?"

  2. ciao a tutti,

    ho 31 anni, e non so, forse sono l'unico non-studente , ho letto alcune delle vostre conversazioni è mi piacerebbe parlare con voi di questi argomenti, io sono un amante della vita e della realtà, amo capire le persone osservandole senza giudicarle, il che penso sia l'unico modo per farlo.....

    ciao a tutti

    :D

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.