Vai al contenuto

kinapsy91

Membri
  • Numero di messaggi

    30
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da kinapsy91

  1. A parer mio, per poter aver risultati concreti in grado apportare migliorie alla qualità del tuo presente, potresti farti supportare da uno psicoterapeuta che sia in grado di lavorare sulla percezione del tuo vissuto ed allo stesso tempo permetterti di lavorare con strumenti concreti sul presente. Non hai solamente bisogno di comprendere quali siano i meccanismi che ti portano ad attuare questo comportamento, necessiti di essere messa in grado di elaborare individualmente strategie che ti portino ad esprimere la "forza che ti distingue"; al fine così che tale conflitto che vivi eviti di gene
  2. Ciao labellaelabestia. Dal quel che scrivi, appare subito chiaro che tu non riesca a staccarti da lui a causa della tua personale storia di vita. All'inizio del thread scrivi "uno abbandonato dalla famiglia, come me". Il nostro vissuto relazionale, molto spesso influenza tutte le future relazioni: le relazioni che sviluppiamo nei primi anni di vita, soprattutto nell'ambiente famigliare, hanno la funzione di essere una sorta di prototipo per gli anni a venire. Diventano la normalità, il proprio bagaglio conoscitivo con cui rapportarsi al mondo. Questo rapporto rappresenta la tua normalità
  3. Ciao Derford. Dal tuo thread sembrerebbe che attualmente la tua vita quotidiana non ti soddisfi adeguatamente e di conseguenza ti provochi questa tristezza passeggera, campanello d'allarme. Mi verrebbe da chiederti: perchè ti trovi in un paesino che non ti permette di esprimerti totalmente?
  4. kinapsy91

    Vergogna > Rinuncia

    Il senso di colpa è un conflitto, generato dalla mancanza di responsabilità. In questo caso, una responsabilità verso te stesso, e da quanto credo di capire dal post verso l'impegno determinato dal percorso per cambiare e stare bene. In realtà qual è la vera motivazione per cui non sei andato? Perchè hai rinunciato?
  5. Listening Wind in che facoltà studi Psicologia? Io studio all'Università di Torino e devo dire che è un'ottimo ateno, con professori preparati e validi. Invogliano gli studenti a riconoscere la scientificità della materia, senza perdere di vista la soggettività di ogni persona. Studiare Psicologia è differente dallo studio di molte altre discipline: si studia il comportamento umano con i relativi processi mentali. Troppa scientificità rischia di ridurre le istanze, le sfumature e le dualità presenti in ognuno di noi a semplici formule; all'opposto essere troppo soggettivi richiama, come di
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.