Vai al contenuto

Pubblicità

Guest samanta

PARLO LIBERAMENTE ANCH'IO SAMANTA

Recommended Posts

Guest samanta

Un disastro. Sposata troppo giovane non ho vissuto tutto quello che le ragazze della mia età vivevano. All’epoca mia madre e mio padre pur essendo persone di sani principi e avendoli, in parte trasmessi a me, non mi hanno però permesso di vivere la mia vita. Non potevo uscire se non sapevano passo passo quello che facevo…..non andavo a mangiare una pizza con gli amici….non andavo a ballare ( se non accompagnata da un “grande” )….il mio primo fidanzatino avuto a 13 anni è stato uno scandalo….eppure non ho mai fatto niente di male…..mia madre un giorno disse: ho ti fidanzi in casa oppure non lo vedi più. Vi rendete conto….a 13 anni. È pazzesco. Chiaramente mi lasciai poi con quel ragazzo, nel giro di qualche anno. Qualche altro ragazzo avuto in seguito…ma niente di importante e sempre con gli occhi di mia madre addosso. Passeggiavo in strada e incontravo mia madre ovunque. Se pure a fin di bene era sempre con gli occhi puntati su di me….ho conosciuto mio marito a 18 anni. A 22 anni ci siamo sposati. I figli sono venuti dopo 6 anni di sofferenze. Allora la mia più grande aspirazione era di diventare madre. Ho vissuto intensamente e meravigliosamente l’arrivo dei miei figli. Ricordo la serenità della quiete famigliare. Crescendo i ragazzi cercano di vivere la loro vita…..e io non voglio interferire più di tanto…se non solo con qualche buon consiglio che puntualmente non ascoltano. Tutto sommato la mia vita non è poi stata tanto male. Sono stata felice…fino a quando…incontrai quel medico di 55 anni e primario di un importante ospedale. Io a 50 anni mi resi conto che avevo avuto tutto dalla vita…..tranne il vero amore e la passione. Ne ho avuto un piccolo assaggio con lui ma poi mi ha allontanata. Avrei potuto vivere quel poco che fosse stato possibile…..ma non ha voluto. Forse non ha provato quello che ho provato io. Il succo della questione è che l’incompiutezza della storia non mi permette di vivere serena. Lui ha chiuso la relazione….o meglio non ha voluto mai cominciarla salvo venire a letto con me una sola volta per poi rifiutarmi…..lasciando in me un rimescolio di ormoni indescrivibile. Passa il tempo non lo cerco più…neanche per sapere come sta ( ha avuto un cancro)..ma di tanto in tanto mi arriva un messaggio per chiedere come sto…..rispondo sempre per educazione. Adesso la confusione mentale non mi lascia….non capisco perché non riesco a ritrovare la serenità di un tempo….cosa devo fare? Forse morirò dannata senza capire perché non riesco a superare tutto? Non credo che si tratti di voglia di avere incontri passionali con lui. Ma sicuramente un incontro chiarificatore mi farebbe bene……me lo ha sempre rifiutato. Non lo so perché…..non trovo una spiegazione a tutto ciò. Dovrò avere la forza di rassegnarmi senza capire. Lo so chè è inconsueto che a questa età si viva una storia così intensamente ma capita…..NELLA VITA TUTTO E’ POSSIBILE. Se volete rispondere a questa mia riflessione forse me ne farò una ragione.

Samanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ognuno di noi ha avuto un suo percorso così diverso dagli altri, e spesso capita che le persone giudichino la felicità o la pienezza della propria o altrui vita, piuttosto che etiche di condotta, su una base che allontana dalla reale comprensione delle cose perché giudicante e/o limitata a degli schemi già visti. Se sei qui e ci scrivi che vuoi sentire una vicinanza rispetto una tua infelicità, io per prima son qui a non negartela e mi pare scontato dal MIO punto di vista. Riguardo il tuo problema, tu stessa come dici ammetti una mancanza di stimolo nella tua vita, non credo però che attaccarti troppo al ricordo di questo amore possa incoraggiarti a dare il senso che tu desideri per la tua vita. Chiarire é molto importante però so che purtroppo le persone sanno diventare ostili in questo senso, non vogliono mettersi in gioco, quindi ti suggerisco di coltivare sogni e stimoli per la tua vita nel frattempo, sei giovane ancora hai tanto davanti, poi se capirai come prenderlo meglio sarà forse lui a chiedere di lasciarsi bene perlomeno, ovvero nel migliore dei modi: capendo cose che prima non sapevamo, é questo che conta, almeno a te non negare altre opportunità. Buona fortuna! :Four Leaf Clover:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un disastro. Sposata troppo giovane non ho vissuto tutto quello che le ragazze della mia età vivevano. All’epoca mia madre e mio padre pur essendo persone di sani principi e avendoli, in parte trasmessi a me, non mi hanno però permesso di vivere la mia vita. Non potevo uscire se non sapevano passo passo quello che facevo…..non andavo a mangiare una pizza con gli amici….non andavo a ballare ( se non accompagnata da un “grande” )….il mio primo fidanzatino avuto a 13 anni è stato uno scandalo….eppure non ho mai fatto niente di male…..mia madre un giorno disse: ho ti fidanzi in casa oppure non lo vedi più. Vi rendete conto….a 13 anni. È pazzesco. Chiaramente mi lasciai poi con quel ragazzo, nel giro di qualche anno. Qualche altro ragazzo avuto in seguito…ma niente di importante e sempre con gli occhi di mia madre addosso. Passeggiavo in strada e incontravo mia madre ovunque. Se pure a fin di bene era sempre con gli occhi puntati su di me….ho conosciuto mio marito a 18 anni. A 22 anni ci siamo sposati. I figli sono venuti dopo 6 anni di sofferenze. Allora la mia più grande aspirazione era di diventare madre. Ho vissuto intensamente e meravigliosamente l’arrivo dei miei figli. Ricordo la serenità della quiete famigliare. Crescendo i ragazzi cercano di vivere la loro vita…..e io non voglio interferire più di tanto…se non solo con qualche buon consiglio che puntualmente non ascoltano. Tutto sommato la mia vita non è poi stata tanto male. Sono stata felice…fino a quando…incontrai quel medico di 55 anni e primario di un importante ospedale. Io a 50 anni mi resi conto che avevo avuto tutto dalla vita…..tranne il vero amore e la passione. Ne ho avuto un piccolo assaggio con lui ma poi mi ha allontanata. Avrei potuto vivere quel poco che fosse stato possibile…..ma non ha voluto. Forse non ha provato quello che ho provato io. Il succo della questione è che l’incompiutezza della storia non mi permette di vivere serena. Lui ha chiuso la relazione….o meglio non ha voluto mai cominciarla salvo venire a letto con me una sola volta per poi rifiutarmi…..lasciando in me un rimescolio di ormoni indescrivibile. Passa il tempo non lo cerco più…neanche per sapere come sta ( ha avuto un cancro)..ma di tanto in tanto mi arriva un messaggio per chiedere come sto…..rispondo sempre per educazione. Adesso la confusione mentale non mi lascia….non capisco perché non riesco a ritrovare la serenità di un tempo….cosa devo fare? Forse morirò dannata senza capire perché non riesco a superare tutto? Non credo che si tratti di voglia di avere incontri passionali con lui. Ma sicuramente un incontro chiarificatore mi farebbe bene……me lo ha sempre rifiutato. Non lo so perché…..non trovo una spiegazione a tutto ciò. Dovrò avere la forza di rassegnarmi senza capire. Lo so chè è inconsueto che a questa età si viva una storia così intensamente ma capita…..NELLA VITA TUTTO E’ POSSIBILE. Se volete rispondere a questa mia riflessione forse me ne farò una ragione.

Samanta

Sei ancora sposata?

Come sei con lo stato civile?

Credo che Tu come tutti nella media aspiri all'amore....il fatto che sia vero amore boh non saprei.....forse la tua è più una somma di emozioni personali che di fatti concreti.......

credo che Lui non voglia riallacciare il rapporto perchè tu il rapporto l'hai finalizzato in maniera estrema .........

Credo che per te sia irrisolto io invece dico che è chiarissimo : il rapporto di coppia deve funzionare per entrambi....nel tuo caso c'è molto aspettativa e di fatto il vostro è un rapporto che di fatto non c'è.......

credo che Tu debba essere più realista e non sognare come una ragazza

I sogni aiutano a vivere ma ti allontanano dalla vita reale

non serve a nulla avere un incontro è mero dinamismo mentale......

nella realtà non siete mai decollati come si fa a parlare di amore vero? forse è tutta una tua spettativa?

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest samanta
Sei ancora sposata?

Come sei con lo stato civile?

Credo che Tu come tutti nella media aspiri all'amore....il fatto che sia vero amore boh non saprei.....forse la tua è più una somma di emozioni personali che di fatti concreti.......

credo che Lui non voglia riallacciare il rapporto perchè tu il rapporto l'hai finalizzato in maniera estrema .........

Credo che per te sia irrisolto io invece dico che è chiarissimo : il rapporto di coppia deve funzionare per entrambi....nel tuo caso c'è molto aspettativa e di fatto il vostro è un rapporto che di fatto non c'è.......

credo che Tu debba essere più realista e non sognare come una ragazza

I sogni aiutano a vivere ma ti allontanano dalla vita reale

non serve a nulla avere un incontro è mero dinamismo mentale......

nella realtà non siete mai decollati come si fa a parlare di amore vero? forse è tutta una tua spettativa?

Ciao.

Vedi Nello, una donna come me….senza esperienza se vogliamo, ha intravisto l’opportunità di vivere qualcosa di intenso e di sublime. Per la prima volta nella mia vita ho fatto l’amore con il corpo e soprattutto con l’anima. Questo per me vuol dire qualcosa. Sono d’accordo che non esista la storia….e per incompiutezza della stessa intendo dire che in realtà non è mai finita perché è lui che non vuole che finisca…..io cerco di dimenticare…di andare avanti con la mia vita e tante volte ci riesco ( magari scrivendo qui sembra che io viva solo di questo, non è così in realtà)ma è pur vero che non ho avuto la soddisfazione di poter dire “ ciao, è stato bello ma adesso è finita perché non c’è assolutamente l’opportunità di portare avanti la nostra storia”. Invece quella volta…andai via con la convinzione che fosse finita e lui mi cercò tante e tante e tante volte senza però darmi mai l’opportunità di incontro e di capire cosa veramente avesse provato. Volevo che dicesse: ciao….è finita è stata solo un’avventura. Invece lui ha detto: NON TI DIMENTICHERO’ MAI…….e da allora con me ( quando mi vede) si comporta solamente come un medico. Mentre mi manda sms la dove dichiara che mi vuole tanto bene e che sono per lui una persona speciale. Non so tutto questo che vuol dire ma so che con questo comportamento mi tiene legata ad un filo e non mi consente di dimenticare…di cosa mi devo convincere che è stata una presa in giro…mi devo convincere che sono una donna da “una botta e via?”. No caro nello quello per me è stato amore…..altrimenti non sarei arrivata a tanto. Che poi per lui non lo sia stato questo è un altro discorso. Sono ancora sposata e intendo rimanerlo anche a costo di morire per questo….nonostante tutto ho sempre creduto nella famiglia…..e francamente non credo che tutte le famiglie nonostante l’apparenza siano perfette. La vita purtroppo ci mette di fronte a delle difficoltà che non sempre riusciamo a superare. Sono certa che prima o poi ci penserò con più leggerezza ma mai mi convincerò che l’ho fatto solamente perché volevo un’esperienza “diversa”. Vorrei tanto che mi dicessi cosa è per te l’amore…..mi hai detto in un’altra occasione che non passa una volta sola nella vita….ecco io non ci credo….sarà forse perché sono ormai al capolinea….ma non credo che riuscirò mai più a provare emozioni così. Per me questo è l’amore….e purtroppo non l’ho provato con mio marito….anche se gli voglio bene e ti giuro che vorrei essere sincera con lui…..ma egoisticamente non voglio perdere la mia famiglia e i miei figli….so che un giorno avrò l’opportunità di goderne ancora.

Samanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest samanta
Ognuno di noi ha avuto un suo percorso così diverso dagli altri, e spesso capita che le persone giudichino la felicità o la pienezza della propria o altrui vita, piuttosto che etiche di condotta, su una base che allontana dalla reale comprensione delle cose perché giudicante e/o limitata a degli schemi già visti. Se sei qui e ci scrivi che vuoi sentire una vicinanza rispetto una tua infelicità, io per prima son qui a non negartela e mi pare scontato dal MIO punto di vista. Riguardo il tuo problema, tu stessa come dici ammetti una mancanza di stimolo nella tua vita, non credo però che attaccarti troppo al ricordo di questo amore possa incoraggiarti a dare il senso che tu desideri per la tua vita. Chiarire é molto importante però so che purtroppo le persone sanno diventare ostili in questo senso, non vogliono mettersi in gioco, quindi ti suggerisco di coltivare sogni e stimoli per la tua vita nel frattempo, sei giovane ancora hai tanto davanti, poi se capirai come prenderlo meglio sarà forse lui a chiedere di lasciarsi bene perlomeno, ovvero nel migliore dei modi: capendo cose che prima non sapevamo, é questo che conta, almeno a te non negare altre opportunità. Buona fortuna! :Four Leaf Clover:

sapessi quante opportunità nella mia vita......grazie a Dio non è così piatta come potrebbe sembrare...grazie comunque per le tue parole di incoraggiamento...

Samanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sapessi quante opportunità nella mia vita......grazie a Dio non è così piatta come potrebbe sembrare...grazie comunque per le tue parole di incoraggiamento...

Samanta

Ah ecco, non avevo ben capito scusami. Beh dunque sarei falsa se ti dicessi che so di cui parli, però posso immaginare abbastanza quanto sia tremendo rimanere appesi a un filo quando vorremmo riprenderci la nostra libertà legittima, che se ne dica poi sulla frequenza di questo tipo di situazioni...parli di forti sentimenti, come l'amore indiscutibilmente forte che hai provato ed effettivamente é brutta sensazione quella di sentire che é stato buttato via alle ortiche qualcosa di importante, o comunque che c'è rimasto dell'amaro in bocca come conseguenza di qualcosa in cui credevi moltissimo. Mi dispiace, Samanta, davvero. Ti ricordo però che come dicevo, il senso della tua vita lo costruisci tu anche quando le sfortune ci vengono a trovare, non é facile lo so, ma é semplicemente così, così come il giusto o sbagliato é qualcosa che dipende da te, chiaro che se te per prima ti senti in colpa (e lo capisco da un passaggio nella tua risposta a Nello) le cose si complicano ulteriormente....invece devi convogliare il tuo pensiero, la tua "energia" diciamo, a realizzarti meglio, per come vuoi, sempre tenuto conto che spesso cerchiamo illusioni e tralasciamo le cose belle che non notiamo....la libertà esiste anche per te, paradosso siamo noi stessi la nostra prigione, ci neghiamo molte cose per paura del giudizio, e poi però nel tempo ci incattiviamo o facciamo gravi sbagli....parlo in generale...Ciao fammi sapere. :Four Leaf Clover:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest samanta
Ah ecco, non avevo ben capito scusami. Beh dunque sarei falsa se ti dicessi che so di cui parli, però posso immaginare abbastanza quanto sia tremendo rimanere appesi a un filo quando vorremmo riprenderci la nostra libertà legittima, che se ne dica poi sulla frequenza di questo tipo di situazioni...parli di forti sentimenti, come l'amore indiscutibilmente forte che hai provato ed effettivamente é brutta sensazione quella di sentire che é stato buttato via alle ortiche qualcosa di importante, o comunque che c'è rimasto dell'amaro in bocca come conseguenza di qualcosa in cui credevi moltissimo. Mi dispiace, Samanta, davvero. Ti ricordo però che come dicevo, il senso della tua vita lo costruisci tu anche quando le sfortune ci vengono a trovare, non é facile lo so, ma é semplicemente così, così come il giusto o sbagliato é qualcosa che dipende da te, chiaro che se te per prima ti senti in colpa (e lo capisco da un passaggio nella tua risposta a Nello) le cose si complicano ulteriormente....invece devi convogliare il tuo pensiero, la tua "energia" diciamo, a realizzarti meglio, per come vuoi, sempre tenuto conto che spesso cerchiamo illusioni e tralasciamo le cose belle che non notiamo....la libertà esiste anche per te, paradosso siamo noi stessi la nostra prigione, ci neghiamo molte cose per paura del giudizio, e poi però nel tempo ci incattiviamo o facciamo gravi sbagli....parlo in generale...Ciao fammi sapere. :Four Leaf Clover:

grazie ancora Roby......un'altra paura mi rode la mente. Mia figlia farà lo stesso sbaglio che io feci a suo tempo........si sposa senza amore, solamente per paura di rimanere da sola. Quando le ho chiesto perchè vuole farlo me lo ha fatto capire....e quando le ho chiesto se lo ama.....ha fatto spallucce. Non voglio che un giorno debba passare una crisi simile alla mia. Vorrei che si sposasse con amore e passione. ecco ho detto qualcos'altro che mi fa star male. Al momento convive....spero che se ne accorga in tempo.

samanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest samanta
grazie ancora Roby......un'altra paura mi rode la mente. Mia figlia farà lo stesso sbaglio che io feci a suo tempo........si sposa senza amore, solamente per paura di rimanere da sola. Quando le ho chiesto perchè vuole farlo me lo ha fatto capire....e quando le ho chiesto se lo ama.....ha fatto spallucce. Non voglio che un giorno debba passare una crisi simile alla mia. Vorrei che si sposasse con amore e passione. ecco ho detto qualcos'altro che mi fa star male. Al momento convive....spero che se ne accorga in tempo.

samanta

INVITO TUTTI A PARLARE LIBERAMENTE......FATELO PUO' ESSERE LIBERATORIO. GRAZIE NELLO!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vedi Nello, una donna come me….senza esperienza se vogliamo, ha intravisto l’opportunità di vivere qualcosa di intenso e di sublime. Per la prima volta nella mia vita ho fatto l’amore con il corpo e soprattutto con l’anima. Questo per me vuol dire qualcosa. Sono d’accordo che non esista la storia….e per incompiutezza della stessa intendo dire che in realtà non è mai finita perché è lui che non vuole che finisca…..io cerco di dimenticare…di andare avanti con la mia vita e tante volte ci riesco ( magari scrivendo qui sembra che io viva solo di questo, non è così in realtà)ma è pur vero che non ho avuto la soddisfazione di poter dire “ ciao, è stato bello ma adesso è finita perché non c’è assolutamente l’opportunità di portare avanti la nostra storia”. Invece quella volta…andai via con la convinzione che fosse finita e lui mi cercò tante e tante e tante volte senza però darmi mai l’opportunità di incontro e di capire cosa veramente avesse provato. Volevo che dicesse: ciao….è finita è stata solo un’avventura. Invece lui ha detto: NON TI DIMENTICHERO’ MAI…….e da allora con me ( quando mi vede) si comporta solamente come un medico. Mentre mi manda sms la dove dichiara che mi vuole tanto bene e che sono per lui una persona speciale. Non so tutto questo che vuol dire ma so che con questo comportamento mi tiene legata ad un filo e non mi consente di dimenticare…di cosa mi devo convincere che è stata una presa in giro…mi devo convincere che sono una donna da “una botta e via?”. No caro nello quello per me è stato amore…..altrimenti non sarei arrivata a tanto. Che poi per lui non lo sia stato questo è un altro discorso. Sono ancora sposata e intendo rimanerlo anche a costo di morire per questo….nonostante tutto ho sempre creduto nella famiglia…..e francamente non credo che tutte le famiglie nonostante l’apparenza siano perfette. La vita purtroppo ci mette di fronte a delle difficoltà che non sempre riusciamo a superare. Sono certa che prima o poi ci penserò con più leggerezza ma mai mi convincerò che l’ho fatto solamente perché volevo un’esperienza “diversa”. Vorrei tanto che mi dicessi cosa è per te l’amore…..mi hai detto in un’altra occasione che non passa una volta sola nella vita….ecco io non ci credo….sarà forse perché sono ormai al capolinea….ma non credo che riuscirò mai più a provare emozioni così. Per me questo è l’amore….e purtroppo non l’ho provato con mio marito….anche se gli voglio bene e ti giuro che vorrei essere sincera con lui…..ma egoisticamente non voglio perdere la mia famiglia e i miei figli….so che un giorno avrò l’opportunità di goderne ancora.

Samanta

La prima domanda naturale e semplice che mi viene di fare è : MA LUI E' SPOSATO?

Poi perchè prima di dire di Lui hai detto che è un medico? >>>>

Il Medico rappresenta la classica figura autorevole collocata nella scala sociale tra i buoni ed i benefattori dal lavoro sicuro, dal ruolo certo e dalla sicumera della ripetitività della diagnosi sopratutto nella medicina specialistica....

....una volta c'era il fascino della divisa ora c'è il fascino del camice bianco...avvocati ed ingegneri sono praticamente a livello 2 ed i medici a livello 10 su 10....

le donne anche le più intelligenti, le più evolute,, le più indipendenti, le più emancipate, subiscono il fascino del medico e poi dell'uomo....

ho degli anmici che prima di presentarsi con il nome e cognome dicono : IO SONO UN MEDICO ....mi raccontano delle loro storie....ed io gli dico sempre che loro interagiscono con le donne prevalentemente perv sudditanza psicologica....tu ne hai? ne hai avuta? se facesse l'operaio con un bel panda scassato? cosa mi diresti..........naturalmente sempre Lui non un altro.........

Dico che se è stato amore per te solo Tu lo puoi dire perchè è una tua emozione personale.....

ma se descrivessi il tuo caso ad uno psicologo, ad un sociologo, ad uno psichiatra, ad un buon prete, ad un buon padre di famiglia, alla vecchia insegnante saggia disponibile, tutti ti direbbero che non è così perchè la realtà dell'amore non si è concretata in fatti e condotte reali ..........

Io dico che è giusto sognare è giusto avere un sogno, i sogni non costano niente ma non ci devono fare sottovalutare quelle persone con cui condividiamo la vita quotidianamente...Lui il medico non si è mai misurato nella tua vita ..tuo marito sì...io la chiamo infatuazione non amore

Scusa ovviamente la sincerità ma come hai invitato Tu io parlo liberamente....e poi credo che non avendo interessi particolari ti possa dare il mio punto di vista che non vuole essere l'esattezza ma vuole essere un modo concreto di valutare la tua specifica storia..............

Vorrei tanto che mi dicessi cosa è per te l’amore…..mi hai detto in un’altra occasione che non passa una volta sola nella vita

Ovviamente non lo so...provo però a darti qualche mia valutazione in proposito :

Per me l'amore è donarsi uno all'altra senza calcoli;

per me l'amore vero è anche quello verso i figli come il tuo;

"...non importa quanto sia grande il nostro desiderio di raggiungere l’amore in questo mondo, non si sa se lo raggiungeremo. Certo ci sentiremmo meglio se decidessimo che l’amore non esiste nel mondo."

L'amore passa spesso nella vita...... bisogna però essere nel posto giusto....voglio dire con il mio spiccato senso pratico che l'amore deve funzionare in parallelo.....cioè al bar dello sport o al bar di grido l'amore non lo troverò mai...è più facile che lo trovi (io) ad un corso di cucina....... o con una ciclista...con cui condividere un poco di cose,..

l'amore è qualcosa che ci accomuna

l'amore è desiderare la donna (per me) che sappia farti una carezza di consolazione ed amarti come vera donna

l'amore vero è quello che si costruisce giorno per giorno con impegno non quello immaginario ed EPISODICO mai messo alla prova della vita reale con relative difficoltà quotidiane...

l'amore vero è in parte di cuore ed in parte di testa....chi crede che sia solo di cuore è già sulla strada assolutamente sbagliata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La prima domanda naturale e semplice che mi viene di fare è : MA LUI E' SPOSATO?

Poi perchè prima di dire di Lui hai detto che è un medico? >>>>

Il Medico rappresenta la classica figura autorevole collocata nella scala sociale tra i buoni ed i benefattori dal lavoro sicuro, dal ruolo certo e dalla sicumera della ripetitività della diagnosi sopratutto nella medicina specialistica....

....una volta c'era il fascino della divisa ora c'è il fascino del camice bianco...avvocati ed ingegneri sono praticamente a livello 2 ed i medici a livello 10 su 10....

le donne anche le più intelligenti, le più evolute,, le più indipendenti, le più emancipate, subiscono il fascino del medico e poi dell'uomo....

ho degli anmici che prima di presentarsi con il nome e cognome dicono : IO SONO UN MEDICO ....mi raccontano delle loro storie....ed io gli dico sempre che loro interagiscono con le donne prevalentemente perv sudditanza psicologica....tu ne hai? ne hai avuta? se facesse l'operaio con un bel panda scassato? cosa mi diresti..........naturalmente sempre Lui non un altro.........

Dico che se è stato amore per te solo Tu lo puoi dire perchè è una tua emozione personale.....

ma se descrivessi il tuo caso ad uno psicologo, ad un sociologo, ad uno psichiatra, ad un buon prete, ad un buon padre di famiglia, alla vecchia insegnante saggia disponibile, tutti ti direbbero che non è così perchè la realtà dell'amore non si è concretata in fatti e condotte reali ..........

Io dico che è giusto sognare è giusto avere un sogno, i sogni non costano niente ma non ci devono fare sottovalutare quelle persone con cui condividiamo la vita quotidianamente...Lui il medico non si è mai misurato nella tua vita ..tuo marito sì...io la chiamo infatuazione non amore

Scusa ovviamente la sincerità ma come hai invitato Tu io parlo liberamente....e poi credo che non avendo interessi particolari ti possa dare il mio punto di vista che non vuole essere l'esattezza ma vuole essere un modo concreto di valutare la tua specifica storia..............

Vorrei tanto che mi dicessi cosa è per te l’amore…..mi hai detto in un’altra occasione che non passa una volta sola nella vita

Ovviamente non lo so...provo però a darti qualche mia valutazione in proposito :

Per me l'amore è donarsi uno all'altra senza calcoli;

per me l'amore vero è anche quello verso i figli come il tuo;

"...non importa quanto sia grande il nostro desiderio di raggiungere l’amore in questo mondo, non si sa se lo raggiungeremo. Certo ci sentiremmo meglio se decidessimo che l’amore non esiste nel mondo."

L'amore passa spesso nella vita...... bisogna però essere nel posto giusto....voglio dire con il mio spiccato senso pratico che l'amore deve funzionare in parallelo.....cioè al bar dello sport o al bar di grido l'amore non lo troverò mai...è più facile che lo trovi (io) ad un corso di cucina....... o con una ciclista...con cui condividere un poco di cose,..

l'amore è qualcosa che ci accomuna

l'amore è desiderare la donna (per me) che sappia farti una carezza di consolazione ed amarti come vera donna

l'amore vero è quello che si costruisce giorno per giorno con impegno non quello immaginario ed EPISODICO mai messo alla prova della vita reale con relative difficoltà quotidiane...

l'amore vero è in parte di cuore ed in parte di testa....chi crede che sia solo di cuore è già sulla strada assolutamente sbagliata.

Condivido molto le parti in grassetto....Samy questi non vogliono essere consigli saccenti o imposti se per caso lo pensi, perché ogni storia risuona fortemente a quelli che ti leggono e ognuno ha una reazione emotiva....ovviamente TU sei dentro la tua vicenda quindi sai cosa provi, soltanto tu, e forse solo tu puoi sapere come uscirne, spero che i nostri pareri ti abbiano comunque reso un tassello di Verità. Facci sapere al più presto. :Four Leaf Clover:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ognuno di noi ha avuto un suo percorso così diverso dagli altri, e spesso capita che le persone giudichino la felicità o la pienezza della propria o altrui vita, piuttosto che etiche di condotta, su una base che allontana dalla reale comprensione delle cose perché giudicante e/o limitata a degli schemi già visti. Se sei qui e ci scrivi che vuoi sentire una vicinanza rispetto una tua infelicità, io per prima son qui a non negartela e mi pare scontato dal MIO punto di vista. Riguardo il tuo problema, tu stessa come dici ammetti una mancanza di stimolo nella tua vita, non credo però che attaccarti troppo al ricordo di questo amore possa incoraggiarti a dare il senso che tu desideri per la tua vita. Chiarire é molto importante però so che purtroppo le persone sanno diventare ostili in questo senso, non vogliono mettersi in gioco, quindi ti suggerisco di coltivare sogni e stimoli per la tua vita nel frattempo, sei giovane ancora hai tanto davanti, poi se capirai come prenderlo meglio sarà forse lui a chiedere di lasciarsi bene perlomeno, ovvero nel migliore dei modi: capendo cose che prima non sapevamo, é questo che conta, almeno a te non negare altre opportunità. Buona fortuna! :Four Leaf Clover:

L'opportunità migliore consiste nel poter capire il senso delle cose in modo da non sentirsene più sopraffatti ma soprattutto in modo da renderci più contenti degli altri, della nostra vita, di noi stessi e persino di ciò che abbiamo sofferto...ma che é stato in parte anche molto bello...cerca di sare serena, é più semplice di quel che credi, devi solo desiderarlo, non sentirti immeritevole rispetto la Felicità, lei esiste e ti aspetta ma tu devi andarle incontro....non credo ci sia un giusto o uno sbagliato, credo esista il rispetto dei sentimenti e l'empatia partecipe che puoi trovare qui come nella vita reale....ciao a presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest samanta
La prima domanda naturale e semplice che mi viene di fare è : MA LUI E' SPOSATO?

Poi perchè prima di dire di Lui hai detto che è un medico? >>>>

Il Medico rappresenta la classica figura autorevole collocata nella scala sociale tra i buoni ed i benefattori dal lavoro sicuro, dal ruolo certo e dalla sicumera della ripetitività della diagnosi sopratutto nella medicina specialistica....

....una volta c'era il fascino della divisa ora c'è il fascino del camice bianco...avvocati ed ingegneri sono praticamente a livello 2 ed i medici a livello 10 su 10....

le donne anche le più intelligenti, le più evolute,, le più indipendenti, le più emancipate, subiscono il fascino del medico e poi dell'uomo....

ho degli anmici che prima di presentarsi con il nome e cognome dicono : IO SONO UN MEDICO ....mi raccontano delle loro storie....ed io gli dico sempre che loro interagiscono con le donne prevalentemente perv sudditanza psicologica....tu ne hai? ne hai avuta? se facesse l'operaio con un bel panda scassato? cosa mi diresti..........naturalmente sempre Lui non un altro.........

Dico che se è stato amore per te solo Tu lo puoi dire perchè è una tua emozione personale.....

ma se descrivessi il tuo caso ad uno psicologo, ad un sociologo, ad uno psichiatra, ad un buon prete, ad un buon padre di famiglia, alla vecchia insegnante saggia disponibile, tutti ti direbbero che non è così perchè la realtà dell'amore non si è concretata in fatti e condotte reali ..........

Io dico che è giusto sognare è giusto avere un sogno, i sogni non costano niente ma non ci devono fare sottovalutare quelle persone con cui condividiamo la vita quotidianamente...Lui il medico non si è mai misurato nella tua vita ..tuo marito sì...io la chiamo infatuazione non amore

Scusa ovviamente la sincerità ma come hai invitato Tu io parlo liberamente....e poi credo che non avendo interessi particolari ti possa dare il mio punto di vista che non vuole essere l'esattezza ma vuole essere un modo concreto di valutare la tua specifica storia..............

Vorrei tanto che mi dicessi cosa è per te l'amore…..mi hai detto in un'altra occasione che non passa una volta sola nella vita

Ovviamente non lo so...provo però a darti qualche mia valutazione in proposito :

Per me l'amore è donarsi uno all'altra senza calcoli;

per me l'amore vero è anche quello verso i figli come il tuo;

"...non importa quanto sia grande il nostro desiderio di raggiungere l'amore in questo mondo, non si sa se lo raggiungeremo. Certo ci sentiremmo meglio se decidessimo che l'amore non esiste nel mondo."

L'amore passa spesso nella vita...... bisogna però essere nel posto giusto....voglio dire con il mio spiccato senso pratico che l'amore deve funzionare in parallelo.....cioè al bar dello sport o al bar di grido l'amore non lo troverò mai...è più facile che lo trovi (io) ad un corso di cucina....... o con una ciclista...con cui condividere un poco di cose,..

l'amore è qualcosa che ci accomuna

l'amore è desiderare la donna (per me) che sappia farti una carezza di consolazione ed amarti come vera donna

l'amore vero è quello che si costruisce giorno per giorno con impegno non quello immaginario ed EPISODICO mai messo alla prova della vita reale con relative difficoltà quotidiane...

l'amore vero è in parte di cuore ed in parte di testa....chi crede che sia solo di cuore è già sulla strada assolutamente sbagliata.

rispondo nella sezione totem e tabù……..

roby e nello leggete vi prego.....e rispondete ancora liberamente

grazie

Samanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.