Vai al contenuto
  • Pubblicità

Messaggi consigliati

Il mio compagno, separato da 6 anni, sta con me da 1 anno e mezzo. Conviviamo; la figlia quattordicenne è molto gelosa, possessiva e adotta varie strategie per tenerci separati, alcune tollerabili utilizzando semplicemente un pò di maturità da parte mia, altre meno: dalla richiesta di dormire loro due da soli nel lettone (quando arriva lei a trovarlo io devo andarmene...e lo faccio, per il rispetto del loro rapporto), all'esigere baci, carezze, coccole e abbracci da lui in mia presenza in occasione di feste, compleanni ecc. quasi a voler rimarcare il territorio, al mettere il "broncio" se io e lui sediamo accanto, o parliamo di lavoro, della spesa da fare...insomma di aspetti semplici del vivere quotidiano.
Inoltre ha strani atteggiamenti relativi al suo fisico. Fa continuamente riferimento davanti a lui su chi abbia il seno più grande, ed altre cose del genere, imponendo spesso la sua "sessualità" ad entrambi mostrandosi seminuda o in atteggiamenti intimi.
Lui è sempre stato un padre permissivo, giocherellone e "amico complice". Temo che il problema di gelosia sia proprio nei miei contronti, per quanto io abbia sempre cercato di strisciare silenziosa ogniqualvolta eravamo tutti e tre assieme.
Ho sempre cercato di lasciarle i suoi spazi con il padre, allontanandomi con tranquillità affinchè non sentisse la mia presenza come qualcosa che la privava dell'affetto paterno.....ma purtroppo o per fortuna, sono rimasta incinta , ed ho davvero paura che tutto questo non mi permetta di vivere con serenità la mia gravidanza, tenuta finora nascosta alla ragazzina per non turbarla.
Non so cosa sia meglio fare. Se imporre la mia presenza o le mie esigenze, o lasciar passare ancora del tempo per permettere alla ragazzina di sentirsi sicura che nessuno la sta spodestando.

Grazie a chi vorrà dare consigli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 

Da come descrivi la situazione in effetti sembra proprio che la figlia del tuo compagno sia in piena competizione con te. A 14 anni è comprensibile una reazione del genere, ma se non è il padre a "correggerla" e farle capire quali sono i ruoli (cioè che tu sei la compagna e lei la figlia), non puoi e non devi certo farlo tu. 

Di sicuro cedendo alla richiesta di dormire con lui, il tuo compagno questi paletti non li mette, non credo sia un bene, Ma se non lo capisce lui, tu non puoi intrometterti nemmeno più di tanto nell'educazione di sua figlia....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.