Vai al contenuto

Pubblicità

Malavon

Ansia ... fissazioni, paura di tutto!

Recommended Posts

Salve, forse ricorderete un mio precedente thread in questa sezione del forum, vi parlo subito di cosa mi è accaduto pochissime ore fa.

Prima avevo paura di poter fare del male ai miei etc e per tutte le ore del giorno stavo praticamente male colto da crisi d'ansie, questa cosa è andata avanti per 3 mesi e tutt'ora sto ancora male, inoltre il tutto è alimentato da un'altra paura, ossia: ho paura della realtà che mi circonda.

Improvvisamente ho iniziato a pensare che forse diventi pazzo e che tutto quello che c'è intorno a me non sia reale, forse il tutto è anche alimentato dall'influenza e dal continuo bruciore agli occhi che ho, avvolte mi capita di guardarmi attorno per qualche istante ed inizio ad avere paura, trovo conforto solo se guardo la tv o sto d'avanti al pc e non ci penso, ma ad esempio non appena vedo qualcuno o mi guardo attorno vado nel panico più totale.

Volevo precisare anche che se parlo con qualcuno o faccio delle cose, come scrivere queste cose in questo momento mi sento meglio e non ci penso più di tanto, ma non appena mi guardo attorno e ci penso sto malissimo.

mmm come la scorsa volta ho paura che mi possano rinchiudere per queste mie paura che io so che sono irrazionali ma che nonostante tutto si insinuano nella mia mente.

Forse sarà che da circa 7 mesi non conduco più una vita come prima, non faccio nulla se non uscire solo con la mia ragazza. Non ho più interessi se non alzarmi il mattino e stare d'avanti al pc, farmi prendere da paura illogiche e stupide e mettermi nel letto terrorizzato.

Oggi ho chiamato il centro di igiene mentale e putroppo era ... occupato.

Volevo capire se sono un caso disperato.... grazie per ogni aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


caro amico , il tuo caso e' piu semplice di un raffredore!!!

vai da un medico specializzato e racconta esattamente quello che hai!!

l'ansia e' curabile e se n tendi la mano nessno te la stringera'.

incomincia a fare il primo passo e lasciati andare !!

buona fortuna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma avvolte quando mi prende l'ansia sembra quasi di impazzire, vorrei solo capire da cosa dipende tutto questo, ossia, questo mio stato d'animo.

Avvolte mi viene anche da piangere, come se avessi un nodo alla gola e mi giungono mille paure, sembra quasi che il cuore mi scoppi.

Forse perchè alla fine sono un tipo che è anche troppo fissato sulle cose e più mi fisso più mi sento male :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credo che tu non abbia niente di così grave, dovresti semplicemente consultare uno specialista (psicologo, psichiatra, non so chiedi al tuo medico di famiglia) e iniziare ad aprirti, se non fai tu il primo passo, nessuno potrà mai capire fino in fondo quanto soffri.

Non preoccuparti, nessuno ti rinchiuderà, probabilmente questa paura è come tutte le altre che tu hai.

Non sforzarti di capire cosa ti succede, ma parla delle tue sensazioni ed ansie con chi sa darne una giusta interpretazione e vedrai che con il passare del tempo tutto si aggiusterà....

buona fortuna.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi alla fine soffrire d'ansia porta automaticamente anche a paure irrazionali?

anche perchè io so che sono paure irrazionali le mie, infatti mi guardo attorno ed inizio ad avere paura ma dopo un po' che non ci penso tutto mi passa, ma è la fase di terrore che mi prende quando mi inizio a fissare, come se mi convincessi automaticamente di avere paura delle cose che mi stanno intorno, di avere una percezione diversa della realtà, automaticamente cado nel terrore allo stato puro, e più mi fisso più cado nel panico e nel terrore, addirittura mi viene da piangere quasi. Ho letto delle cose sulla Bordenline ed ho ancora più pura di prima, non l'avessi mai fatto.

Quindi vorrei cercare di capire se effettivamente sto uscendo pazzo oppure è semplice ansia e prima non me ne ero mai accorto di soffrirne. Grazie a tutto, ciao ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sai, io ho un'amica che soffriva di attacchi di panico e aveva reazioni molto simili a quelli che tu descrivi. Lei si è curata andando da uno psicologo ed è ancora in cura, però va molto meglio. Ha scoperto che i suoi attacchi di panico non erano altro che il sintomo di una grave depressione!!!

Se ne parli con uno specialista, ti saprà dare delle risposte più precise, riguarda alla tua patologia, se di essa si tratta.....

:LOL:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non penso sia questo, anche perchè cmq faccio tutte le cose in modo normale, forse è la paura di percepire il mondo che mi sta attorno in modo diverso, mi sento inutile perchè appunto non mi sento produttivo, mi guardo attorno e mi dico che ci sto a fare alcune volte, come se quasi trovo la fuga guardando la tv o addirittura stando d'avanti al pc. Premetto che sono anche un tipo molto ansioso e ipocondriaco e questo mi porta a fare mille pensieri. Inoltre sarà anche la bassa pressione di cui in questo periodo ne soffro, con continue cefalee e lieve vista alterata (porto gli occhiali) infatti la notte non vedo nemmeno benissimo per via dell'astigmatismo.

Il tutto è nato così, in modo irrazionale, ero sereno, avevo la mia fobia di far del male a qualcuno e senza un motivo apparente mi giro per guardarmi attorno e mi sorge questa paura o senso di irrealtà, ma c'è da dire anche che ora guardo le persone in modo strano, come se non avessi più sicurezze persino nella mia famiglia, mi sento solo e so che devo reagire ma questo stato mi porta a non fare nulla e restare sempre chiuso in casa, avvolte chiamo degli amici o parenti, ci sentiamo e ci vediamo una volta alla settimana, ma per tutto il tempo resto chiuso in casa .... penso che sicuramente ho qualche tipo di patologia psichiatrica e mi annoio persino ad andare da uno specialista.

Sono un ragazzo che alla fine non si è mai trovato a pensare queste cose e mi fa paura che improvvisamente lo faccia, infatti da febbraio che ho questo stato d'ansia opprimente, prima con le fobie di poter fare del male a chi mi sta vicino e poi con questa nuova fobia di non sentirmi reale, quando poi cmq faccio tutte le cose tranquillamente, ossia guardo la tv, leggo, sto al pc, e più mi informo di queste cose su internet più mi convinco di avere qualcosa.

C'è da dire che sono anche raffreddato e ho perennemente le orecchie otturate, quindi sicuramente questo mi porta a non percepire come si deve il mondo che mi sta intorno ... bho, ho cercato di darmi delle risposte ma non ci riesco .... se magari qualche esperto potesse consigliarmi, io intanto cerco di uscire anche di più e riprendere la mia vita sociale di prima, ossia stare sempre in giro con gli amici, riprendere a studiare e divertirmi, cosa che da ottobre non faccio più e sto fisso chiuso in casa.

Heeelp!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

devi andare da uno psicologo o psichiatra assolutamente, non puoi aspoettare, non puoi rinchiuderti. Devi prendere una decisione e andare, senza pensarci, una volta avuta la prima discussione vedrai che avrai le idee più chiare, almeno su cosa potresti avere e la strada da seguire per curarti.

Tutto quello che descrivi per me sono sintomi di una forte depressione e il fatto che tu sia ipocondriaco ti fa pensare a una malattia mentale..

Anche se riesci aparlare con uno psicologo qui in chat, non risolverai i tuoi problemi, ci vogliono diversi incontri per capire il problema. Corri prima di star più male ancora....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto incomincia a farti dare una cura per il raffreddore e le orecchie otturate: sarà un fastidio in meno e le cefalee possono dipendere anche da questo...poi, una volta guarito fisicamente, se le paure continuano prendi in considerazione l'idea di ricorrere ad uno psicologo.

Anzi è meglio che tu faccia tutte e due le cose contemporaneamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema e che nella mia città le prenotazioni sono tutte fissate fino al 30 di questo mese, quindi fino ad allora devo razionalizzare da solo.

Cmq mi capita spesso di avere un attacco di panico nel momento in cui inizio a pensare di distaccarmi dal pc e di guardarmi attorno, mi si gelano le mani e guardo le cose attorno in modo strano, inoltre, stamattina avevo tantissima voglia di piangere.

Premetto che forse tutto questo è generato dal mio precedente rapporto con questa ragazza, ero molto stressato, nervoso per tante cose e per dei suoi atteggiamenti. Sono consapevole che la paura che ho è irrazionale, ma il pensiero che si fissa nella mia mente mi crea un sorta di forte disagio interiore. Soffro anche di cervicale, con capogiri, vertigini e conseguente abbassamento della vista. Penso che se avessi una grave patologia mentale non dovrei certamente pensare in questo modo. Ho fatto caso anche che gli attacchi di panico hanno una sorta di frequenza, solitamente si verificano verso ora di pranzo, intorno alle 13 circa, poi scompare e va via anche quello stato ansioso. Cmq la situazione scatenante è sicuramente il distacco dal pc al guardarmi attorno, mi sembra di vedere tutto in modo strano ed ho paura di questo, ho paura di uscire e che mi prenda un attacco di panico. Ieri sono andato via dall'università, sembrava quasi che stessi scappando e che stessi ricercando una sicurezza a casa. Ho paura di uscire di casa e di avere contatti con le altre persone ma so che cmq devo andare avanti e continuare a fare le cose che ho sempre fatto.

Come ho già detto, durante il rapporto con questa ragazza, per circa 6 mesi, mi sono distaccato dalle mie normali cose, mi ha cambiato, non ridevo da molto e quando lo facevo sembrava quasi che mi sentissi male, è stato un rapporto difficile per moltissimi motivi e cmq ci stavo male e piangevo, io sono un tipo dark mentre lei è la classica tipa che va in discoteca etc, mi esaurivo perchè lei ha 17 anni ed io 24, mi sono affezionato purtroppo ad una persona che in realtà mi ha preso in giro per la sua ingenuità dettata appunto dall'età. Inoltre questa mia sorta di depressione è alimentata anche dal fatto che mia sorella si è sposata il giorno prima che mi mettessi con questa ragazza, quindi, forse tutto questo stress si è anche generato dal fatto che a casa manca cmq una figura a cui io tenevo moltissimo. Nonostante ci fosse un rapporto di odio/amore alla fine era pur sempre una figura di riferimento. Vivo le mie giornate come un senso di vuoto e quando mi distacco dal pc o dalla tv mi guardo attorno in modo strano.

Vorrei solo capire se cmq, secondo qualche esperto, è un periodo di depressione che sicuramente passerà oppure soffro realmente di qualche patologia particolare. Grazie cmq per l'ascolto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il pc, quando diventa l'elemento più importante della tua vita e l'unico modo per comunicare con qualcuno, che però non ti conosce e non ti può giudicare con un confronto paritario e diretto, è come una droga...

E' ovvio che soffri di cervicale , capogiri e abbassamento della vista..sono fenomeni provocati proprio dal fatto di essere troppo concentrati davanti allo schermo...è una fuga dalla realtà.

Con queste belle giornate esci, vai in luoghi poco affollati, se ti dà fastidio vedere delle persone, creati qualche hobby ,tipo fotografare le bellezze naturali o quello che ti colpisce di più......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il pc, quando diventa l'elemento più importante della tua vita e l'unico modo per comunicare con qualcuno, che però non ti conosce e non ti può giudicare con un confronto paritario e diretto, è come una droga...

E' ovvio che soffri di cervicale , capogiri e abbassamento della vista..sono fenomeni provocati proprio dal fatto di essere troppo concentrati davanti allo schermo...è una fuga dalla realtà.

Con queste belle giornate esci, vai in luoghi poco affollati, se ti dà fastidio vedere delle persone, creati qualche hobby ,tipo fotografare le bellezze naturali o quello che ti colpisce di più......

quoto :wink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che sia appunto questo il fatto, il fatto che abbia cmq accumulato tantissimo stress in questi mesi con la mia ragazza, perchè cmq quando sto iniziando ad uscire con gli amici, parlo con i miei etc tutto mi passa, il fatto è quando torno a casa e sto d'avanti al pc che mi fisso, quindi penso che siano solo fissazioni dettate dal fatto che non ho più quegli interessi di prima all'infuori del pc e dello stare a casa. Penso che ora inizi quella lotta di trascinamento che bisogna fare.

Grazie a tutti, alla fine avevo già razionalizzato su questo e mi siete serviti per confermare queste mie idee, ammettò che sarà dura ma alla fine quando si cade e ci si rialza si diventa anche più forti di prima. Penso che frequenterò questo forum anche per dare consigli a qualcuno. Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sento anche io così, come posso fare? Faccio fatica a stare anche con i miei amici..

Solo che io sono ancora uno studente e quindi non ce la faccio più ad andare a scuola e a stare così male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/4/2007 at 20:46, Malavon dice:

Salve, forse ricorderete un mio precedente thread in questa sezione del forum, vi parlo subito di cosa mi è accaduto pochissime ore fa.

Prima avevo paura di poter fare del male ai miei etc e per tutte le ore del giorno stavo praticamente male colto da crisi d'ansie, questa cosa è andata avanti per 3 mesi e tutt'ora sto ancora male, inoltre il tutto è alimentato da un'altra paura, ossia: ho paura della realtà che mi circonda.

Improvvisamente ho iniziato a pensare che forse diventi pazzo e che tutto quello che c'è intorno a me non sia reale, forse il tutto è anche alimentato dall'influenza e dal continuo bruciore agli occhi che ho, avvolte mi capita di guardarmi attorno per qualche istante ed inizio ad avere paura, trovo conforto solo se guardo la tv o sto d'avanti al pc e non ci penso, ma ad esempio non appena vedo qualcuno o mi guardo attorno vado nel panico più totale.

Volevo precisare anche che se parlo con qualcuno o faccio delle cose, come scrivere queste cose in questo momento mi sento meglio e non ci penso più di tanto, ma non appena mi guardo attorno e ci penso sto malissimo.

mmm come la scorsa volta ho paura che mi possano rinchiudere per queste mie paura che io so che sono irrazionali ma che nonostante tutto si insinuano nella mia mente.

Forse sarà che da circa 7 mesi non conduco più una vita come prima, non faccio nulla se non uscire solo con la mia ragazza. Non ho più interessi se non alzarmi il mattino e stare d'avanti al pc, farmi prendere da paura illogiche e stupide e mettermi nel letto terrorizzato.

Oggi ho chiamato il centro di igiene mentale e putroppo era ... occupato.

Volevo capire se sono un caso disperato.... grazie per ogni aiuto.

Ciao caro, ho proprio condiviso una discussione su questo gruppo ieri, sulla mia esperienza e su quello che sto passando con il doc aggressivo, si trova in "chi mi aiuta?" E si intitola DOC! se ti ritrovi nelle mie parole o ste trovi che sia di conforto per te mi fa piacere a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/4/2007 at 20:46, Malavon dice:

Salve, forse ricorderete un mio precedente thread in questa sezione del forum, vi parlo subito di cosa mi è accaduto pochissime ore fa.

Prima avevo paura di poter fare del male ai miei etc e per tutte le ore del giorno stavo praticamente male colto da crisi d'ansie, questa cosa è andata avanti per 3 mesi e tutt'ora sto ancora male, inoltre il tutto è alimentato da un'altra paura, ossia: ho paura della realtà che mi circonda.

Improvvisamente ho iniziato a pensare che forse diventi pazzo e che tutto quello che c'è intorno a me non sia reale, forse il tutto è anche alimentato dall'influenza e dal continuo bruciore agli occhi che ho, avvolte mi capita di guardarmi attorno per qualche istante ed inizio ad avere paura, trovo conforto solo se guardo la tv o sto d'avanti al pc e non ci penso, ma ad esempio non appena vedo qualcuno o mi guardo attorno vado nel panico più totale.

Volevo precisare anche che se parlo con qualcuno o faccio delle cose, come scrivere queste cose in questo momento mi sento meglio e non ci penso più di tanto, ma non appena mi guardo attorno e ci penso sto malissimo.

mmm come la scorsa volta ho paura che mi possano rinchiudere per queste mie paura che io so che sono irrazionali ma che nonostante tutto si insinuano nella mia mente.

Forse sarà che da circa 7 mesi non conduco più una vita come prima, non faccio nulla se non uscire solo con la mia ragazza. Non ho più interessi se non alzarmi il mattino e stare d'avanti al pc, farmi prendere da paura illogiche e stupide e mettermi nel letto terrorizzato.

Oggi ho chiamato il centro di igiene mentale e putroppo era ... occupato.

Volevo capire se sono un caso disperato.... grazie per ogni aiuto.

ciao,io sto vivendo la tua stessa situazione da piu di un anno e mezzo ormai..è difficile uscirne,ho cambiato 3 psicoterapeuti e adesso sto vedendo una 4a psicoterapeuta che finalmente sembra aver azzeccato il mio problema...dice che vivo di ossessioni e pensieri ripetitivi sui perchè della vita,sul

perchè siamo fatti così,con braccia,gambe etc,sulla voce

interna del cervello e quella

esterna che esprimiamo con la voce,su tutto,ma non sono impazzito,perchè chi è pazzo nn se lo chiede,almeno così dice lei..sono entrato in una spirale che mi manda a terra quasi h24.Ho assunto Cipralex,un antidepressivo per circa 3

mesi,non risolvendo granchè,Lorazepam che prendo tutt’ora per l’ansia che mi provocano questi pensieri di essere ormai impazzito e Clopixol per 3 mesetti per la depersonalizzazione,che alla fine è solo una invenzione della mia mente per varie xxxxxxx lette sui forum..

La psicoterapeuta dice che la cura dallo psichiatra che ho fatto è stata errata perchè non ho curato le mie ossessioni ma ho curato cose che non ho (dissociazione e derealizzazione)ma che mi sono solo fissato di avere.Dice che se ho pazienza con la tecnica dell’emdr riusciró a mandare via questi pensieri e paure,altrimenti sarebbe più efficace un antidepressivo per le ossessioni tipo lo zoloft...siamo qua,speriamo bene..tu hai risolto?

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Per poter inserire un commento devi far parte della Comunità.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.