Vai al contenuto

Pubblicità

poppy

Membri
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su poppy

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Spero che tu stia vedendo un professionista perchè la tua situazione sembra una depressione piuttosto seria. Aggravata sicuramente dal tuo ragazzo che evidentemente non ti fa sentire amata. Probabilmente perché non ti apprezza come meriti. Il mio consiglio è di andare da uno psicologo e di affrontare per prima cosa la tua necessità di lasciare il fidanzato e farti aiutare a farlo. E' chiaro che non puoi continuare a stare con lui, che ti fa solo del male. Ma capisco che in una situazione come la tua si dura fare il passo. Fatti aiutare da un bravo psicologo. Ricordati che in questo momento la vostra relazione è già rotta. Tu stai tenendo in mano un vaso che è rotto. Non serve a niente e se lo lasci può darsi che non sia possibile ripararlo, ma se continui a tenerlo in mano non solo non saprai mai se si può riparare oppure no, ma soprattutto ti costringerà a non poter usare le mani e a stare lì ferma immobile. Devi trovare il coraggio di lasciare andare il vaso, di lasciare andare la relazione, di chiuderla. E' l'unico modo di liberarti dalla situazione di immobilità o di valutare se vuoi provare ad aggiustarla una volta che la guardi dall'esterno.
  2. Premessa: sto passando un periodo difficile. Ho il cancro, è di tipo raro, ci sono poche cure, è già metastatico, sono stata fuori e dentro gli ospedali negli ultimi 2 anni, in particolare negli ultimi 6 mesi. Ho un fidanzato che amo follemente e che mi adora, che però non è Italiano. Per il momento abbiamo fatto avanti e indietro fra l'italia e l'america per riuscire a stare insieme, affrontando nel frattempo i miei problemi di salute, economici, qualsiasi tipo di difficoltà ecc... Ho seguito in passato un corso e, mentre ero in ospedale, un ragazzo che non avevo notato ma che era iscritto a questo corso, mi ha scritto dei messaggi per sapere come stavo, perchè ha saputo che ero in ospedale. Gli ho risposto onestamente, gli ho anche detto molto chiaramente fin da subito che sono fidanzata felicemente, che non sono molto brava a cogliere i segnali se piaccio a qualcuno e che quindi mi dà molto fastidio quando un ragazzo si finge mio amico quando in realtà ha un interesse diverso. Tendo a mettere sempre le mani avanti su questo argomento perché mi è capitato in passato che qualcuno si mostrasse mio amico quando in realtà voleva altro e io sono una persona molto diretta e non sopporto queste cose. Lui ha detto che gli dispiaceva per la mia situazione e gentilmente si è fatto sentire di quando in quando per sapere come stavo. Quando sono uscita dall'ospedale voleva venire a trovarmi e per un lungo periodo gli ho detto di no. Non stavo bene e non avevo voglia di visite. Poi, quando ho cominciato a uscire di nuovo è venuto ad un evento al quale gli avevo detto che sarei andata. Abbiamo chiaccherato un po' e mi ha detto che stava cercando di imparare ad usare dei programmi al computer che io conosco. Gli ho offerto una mano se aveva bisogno e ci siamo visti qualche volta per studiare insieme. In totale ci saremo visti 6 o 7 volte in 2 o 3 mesi. Sempre perché me lo chiedeva lui, e spesso io evitavo. Non era una amicizia così profonda. Anche se io sono molto amichevole e aperta con tutti e, nonostante la situazione, piuttosto allegra di natura. La mia situazione di salute si è poi aggravata di nuovo. Per un periodo non ho avuto voglia di parlare con nessuno e poi sono partita per passare del tempo con il mio fidanzato. Stiamo cercando di capire come stare più tempo insieme. Sono tornata per un periodo e sto per ripartire. Questo "amico" mi ha chiesto di vederci varie volte e alla fine, dopo aver evitato per un po', ci siamo visti qualche giorno fa e mi ha confessato che gli piaccio. Io mi sono raggelata. Mi ha dato molto fastidio e gli ho detto che, come già ho sempre detto, non provo assolutamente lo stesso per lui, sono innamorata del mio fidanzato e sto per partire di nuovo per andare da lui. Che la situazione era piuttosto imbarazzante e che preferivo se evitavamo di sentirci e vederci per un po', almeno fino a quando non gli fosse passata. Mi sento molto in imbarazzo a uscire con un ragazzo che prova sentimenti per me e che non ricambio. Lui ha iniziato a insistere per mandarmi una lettera in cui mi spiegava i suoi sentimenti, e nel volermi vedere. Gli ho ripetuto più e più volte che non volevo e che pensavo fosse meglio per entrambi. Lui ha cominciato a dire che gli è già passato tutto, che vuole solo rivedermi per uscire insieme, che non si illude ecc... Gli ho spiegato di nuovo e di nuovo che io mi sento molto a disagio ad uscire con un ragazzo che prova o potrebbe provare dei sentimenti per me, che avrei evitato di farlo fin dall'inizio se lo avessi saputo. Che sto vivendo una esperienza già molto difficile, ho a che fare con un tumore metastatico che non risponde alle cure, e non ho bisogno di aggiungere stress alla mia situazione, facendomi carico del disagio di una situazione imbarazzante solo perché a lui fa piacere. Continua ad insistere. Mi ha scritto che vuole anche conoscere il mio fidanzato, che a causa del fatto che non desidero uscire con lui si sta rovinando le vacanze, che vuole spiegarmi le cose di persona, guardandomi negli occhi. Deve aver iniziato a seguire i profili internet dei miei amici per capire dove mi trovo, perché oggi, ad esempio, me lo sono ritrovato ad un evento dove stavo lavorando (io non uso molto i social e non lo avevo pubblicizzato). Mi guardava con occhi da cane bastonato, mista a rabbia, ha chiesto se se ne doveva andare e gli ho risposto di sì. Inizialmente mi sentivo dispiaciuta, ma ora comincio a sentirmi molto a disagio per la sua insistenza e il suo comportamento. Sono stata molto molto chiara sul fatto di non volerlo vedere e sentire per almeno tutta l'estate, ma continua a cercare modi di vedermi o convincermi che posso stare con lui, perché tanto non prova più quei sentimenti (cosa piuttosto difficile da credere dopo che per 6 mesi ha finto di non averne pur di continuare a vedermi). Io non so bene cosa fare. Non sono mai stata brava in queste situazioni. Il mio fidanzato mi ha detto di ignorare ogni suo messaggio e, eventualmente di bloccarlo, e così anche le mie amiche che hanno letto i suoi messaggi e lo hanno trovato molto inquietante. Io tendo sempre a voler essere giusta e a credere a quello che le persone mi dicono, ma di pancia c'è qualcosa che non mi piace in questa situazione. Se non altro il fatto che dovrebbe aver rispetto di quello che provo e del fatto che non voglio uscire con lui o parlarci visto che mi mette molto a disagio. Qualcuno si è trovato in situazioni simili?
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.