Vai al contenuto

Pubblicità

Redazione

Administrators
  • Numero contenuti

    332
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su Redazione

  • Rank
    Utente assiduo
  • Compleanno 15/03/1999

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.psiconline.it
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    casa

Visite recenti

5335 visite nel profilo
  1. Ciao Berpa. Quali sono i motivi per cui non dovrebbe andar bene, cosa potrebbe accadere rispetto a quello che conosci (visto che è il tuo lavoro)? C'è però un problema ed è quello che attiene al motivo per cui ti fai queste domande. Se mi trovo in una situazione nuova è naturale avere dei dubbi ma è altrettanto naturale affrontarli e superarli e questo tu hai difficoltà a farlo. Non sarebbe allora opportuno cercare di capire il perché? Confrontati qui sul forum con altri e, magari, parlane con un professionista del settore (psicologo e/o psicoterapeuta) per avere quanto meno un orientamento di massima. Buona giornata.
  2. Berpa, ma perché dovresti essere una persona fallita se hai un lavoro coerente con il tuo curriculum o con i tuoi interessi?
  3. Ciao Eta, parli del tuo disturbo ma non lo indichi. Vuoi farlo? Grazie.
  4. Ciao Trixie, quelle che stai vivendo sono fasi presenti in qualunque psicoterapia. Capita sempre che, in un momento del percorso intrapreso, vi siano dubbi ed incertezze sui progressi, sugli obiettivi e sui risultati raggiunti. Sarebbe lungo spiegare perché questo avviene, ma se ne parli con la tua psicoterapeuta francamente, dicendole esattamente quello che provi, i tuoi dubbi, il tuo desiderio di lasciare la terapia e le sensazioni che ti fanno star male, sarà lei stessa a cercare di capire con te cosa accade e quindi ad aiutarti a comprendere se è una fase passeggera oppure ci sono delle indicazioni di interruzione reale del lavoro. Puoi iniziare il tuo discorso semplicemente dicendole che sono alcune settimane che hai dei dubbi e che vuoi parlarne... Buona giornata.
  5. Ciao Chiara, in realtà nessuno di noi è solo veramente. Quando abbiamo la sensazione di esserlo è perché, probabilmente, abbiamo scelto di non entrare in contatto con un mondo che ci spaventa e non ci capisce come vorremmo. Perché non provi a parlarne con un professionista della tua città, magari utilizzando un servizio gratuito come il Consultorio Familiare? Oppure prova a chiamare il supporto psicologico gratuito di Psiche Help Onlus (www.psichehelp.it) e parla con una psicologa per cercare di chiarire insieme a lei alcuni dei problemi che ti tormentano. Ricorda sempre che tutto dipende dalla nostra voglia di affrontare le cose, perché le cose, prese singolarmente, sono sempre affrontabile. Buona giornata.
  6. Cara Diamanda, il dubbio sul consenso informato non è particolarmente complesso da risolvere. Vi sono vari modi per farlo, dal modulo del consenso scaricato come PDF e poi firmato e inviato per posta o per email dopo averlo scannerizzato oppure alla firma elettronica, che oggi inizia a diffondersi concretamente. Esiste anche la comunicazione via PEC che equivale ad una raccomandata AR e così via. Come vedi, a questa domanda le risposte sono molte. Le altre domande, invece, entrano nello specifico professionale e le nuove regole ordinistiche implicano che chi agisce online sia preventivamente formato a farlo e quindi abbia acquisito una competenza nella materia attraverso corsi di formazione e così via. La privacy, infine. Le norme che la regolaziono sono esattamente le stesse, sia online che offline, e questo obbliga il professionista ad attivarsi per rispettarle. Anche qui esistono molte modalità tecniche per adempiere al compito e sarebbe troppo lungo spiegarle qui. La consulenza psicologica e la psicoterapia online sono comunque un campo nuovo che può essere particolarmente utile per quei soggetti che hanno necessità di un intervento psicologico e non sono nella condizione di potersi recare nello studio di un professionista. Chi lo ritiene opportuno può usufruirne, chi pensa non ne valga la pena può tranquillamente scegliere di recarsi nello studio del professionista che ha individuato come ausilio per le proprie necessità. Buona giornata.
  7. Redazione

    Ansia Sociale

    Parlare di ansia sociale oggi è particolarmente importante perché ci sono molte situazioni dove il nostro contatto con il mondo circostante risulta complesso e difficile. La Redazione di Psiconline ha messo a disposizione di tutti i navigatori del web uno strumento semplice, un test psicologico autovalutativo, che può aiutarci a capire lo "stato dell'arte" e cioè la nostra ansia scoiale. Come detto, è uno strumento di autovalutazione che non sostituisce il parere di un esperto ma ci aiuta a capire meglio ciò che accade. Cliccate sul link e buon lavoro. Test di autovalutazione dell'ansia sociale (di Glass) SOCIAL INTERACTION SELF-STATEMENT TEST (Glass et al., 1982) https://www.psiconline.it/servizi/i-test-psicologici/test-di-autovalutazione-dell-ansia-sociale-di-glass.html
  8. Il Codice Deontologico degli Psicologi commentato articolo per articolo Catello Parmentola, psicologo e psicoterapeuta di Scafati (SA), componente della Commissione Deontologia dell’Ordine Nazionale che estese il primo Codice Deontologico degli Psicologi italiani e Elena Leardini, avvocato di Pesaro, Consulente legale per la deontologia professionale degli Psicologi per diversi Enti Pubblici e Privati e già Membro esterno della Commissione Etica e Deontologia dell’Ordine Psicologi Lombardia e Membro effettivo del Gruppo per la Formazione a Distanza dello stesso Ordine, commenteranno, articolo dopo articolo, settimana dopo settimana, l'intero Codice Deontologico degli Psicologi Italiani. https://www.psiconline.it/table/area-professionale/il-codice-deontologico-degli-psicologi-commentato-articolo-per-articolo/
  9. Carnevale, lo spazio legittimo dell’Ombra e del Caos Il carnevale è uno spazio legittimo dissacrante, dove l’uomo manifesta la sua ombra e rimescola le carte per un nuovo inizio, assorbendo simbolicamente quell’energia caotica indispensabile per dare forza ad un nuovo ordine https://www.psiconline.it/articoli/per-saperne-di-piu/carnevale-lo-spazio-legittimo-dell-ombra-e-del-caos.html
  10. Si, in effetti ci sono stati dei cambiamenti in relazione al problema della psicoterapia online. Il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi (CNOP) lo scorso maggio ha approvato e reso operanti le nuove Linee Guida per la psicologia online consentendo, a certe condizioni, anche l'effettuazione di psicoterapia online. Ovviamente la psicoterapia online è diversa dal counseling online e deve essere effettuata solo ed esclusivamente da chi è psicoterapeuta. Il counseling, invece, viene effettuato online anche da persone che non sono psicologi e quindi bisogna essere molto attenti nel capire chi c'è dall'altra parte e quali sono le sue qualifiche professionali. Per quanto riguarda le App, infine. Sono degli strumenti che consentono una maggiore facilità nell'utilizzo della rete sugli smartphone ma devono sempre avere dietro professionisti qualificati ed iscritti all'Ordine professionale per poter essere considerate "serie ed attendibili". Qui trovi anche una intervista a Luigi Di Giuseppe, Responsabile di Psiconline, proprio sulla psicologia online. Speriamo di essere stati abbastanza chiari. Buona giornata. La Redazione di Psiconline.it
  11. Salve. Questo non è il posto giusto per inserire questa richiesta. E' possibile però farlo qui, direttamente fra gli annunci di Psiconline.it: https://www.psiconline.it/area-professionale/servizi-ai-professionisti/annunci-classificati.html Buona giornata.
  12. Internet e i social network sono oggi un punto di riferimento importante per la vita di ciascuno. Ma possono anche diventare fonte di problemi e di difficoltà se non si è in grado di gestire concretamente il rapporto con questi strumenti. Su Psiconline abbiamo inserito una Scala di Autovalutazione che ci aiuta a capire il nostro rapporto con il web e se siamo ancora capaci di gestirlo oppure se ormai siamo diventati dipendenti dalla rate. Per saperlo clicca sul link che segue e compila il test psicologico online: https://www.psiconline.it/servizi/i-test-psicologici/internet-addiction-test-iat.html Ricordati, però, che il Test è indicativo e che per qualunque valutazione concreta è sempre necessario rivolgersi ad uno specialista del settore. La Redazione di Psiconline.it
  13. Abbiamo cancellato un post che era chiaramente scritto da un bot e il post di Ste si riferiva a quello. Non arrabbiamoci inutilmente, non aiuta a star bene La Redazione
  14. Perché non provare a parlarne inizialmente con uno Psicologo, magari attraverso il servizio di consulenza telefonica gratuita di Psiche Help? https://www.psichehelp.it/iniziative/consulenza-psicologica-online-gratuita.html Parlarne direttamente può aiutarti a capire... Buona serata.
  15. Perché non provare a parlarne inizialmente con uno Psicologo, magari attraverso il servizio di consulenza telefonica gratuita di Psiche Help? https://www.psichehelp.it/iniziative/consulenza-psicologica-online-gratuita.html Parlarne direttamente può aiutarti a capire... Buona serata.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.