Vai al contenuto

anna32

Membri
  • Numero di messaggi

    81
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda anna32

  • Rango
    Utente attivo

Profile Information

  • Location
    VR
  1. eccomi qui, quando l'italia ha vinto i mondiali io ero ad Amalfi,che bel ricordo, che bella festa e che bella gente!! :p
  2. anna32

    Grido Soffocato

    Come faccio a chiudere il cerchio? :roll:
  3. anna32

    Grido Soffocato

    mah...puo' essere ...e allora il discorso che mi eccito e poi provo una insoddisfazione che significa?
  4. anna32

    aiuto

    Quello che t posso dire e' che nn esiste una famiglia modello cioe' in tutte le famiglie c'e' qualcosa che nn va' quindi quello che t consiglio io e' d vivere insieme al tuo ragazzo serenamente in armonia con lui poi chissa' magari + avanti riuscirai a ritrovare anche il rapporto con la tua famiglia.Le cose devono capitare senza condizionamenti.N chiuderi del tutto con loro, cerca d lasciare la porta aperta che men che te lo aspetti qualcosa d positivo capitera' :p
  5. Si decisamente lo credo anche io :P
  6. si infatti mi accodo a VaNE...vorrei sapere pure io cosa significa :p
  7. anna32

    I miei disastri

    nn ho capito cosa intendi con " ma chi me lo ha fatto fare" ......cosa hai "dovuto" fare?
  8. Michele ha un amico, Federico. Uno di quegli amici con i quali dividi tutto: l’appartamento, la pizza e la birra, ma anche i sogni e le frustrazioni, le gioie e i dolori, e qualche volta le donne. Un giorno Federico decide di mollare tutto e partire. Stanco della vita monotona di provincia, se ne va alla ricerca dell’altra metà di sé. Michele invece resta. Quando torna, dopo cinque anni, Federico è cambiato. Ora è sereno, innamorato di una donna (Sophie) e della vita. Sembra una storia a lieto fine, ma non è così. Federico all’improvviso riparte, stavolta per un viaggio molto più lungo. Ritornerà (a sorpresa) nascosto dietro gli occhi di una bambina, Angelica. Le vicende di Michele, Federico, Francesca e Sophie sono quelle di un gruppo di giovani alla ricerca del loro posto nel mondo. In questo nuovo libro Fabio Volo mette insieme le vite dei protagonisti come i pezzi di un puzzle, scegliendo ancora una volta l’universo femminile come codice d’accesso. Sto' leggendo questo libro e mi sono ritrovata in tantissime cose , anche lui come me senza un genitore, racconta la sua infanzia,l'adolescenza,eil mondo dei 30 enni d oggi.
  9. anna32

    Grido Soffocato

    Ogni tanto mi capita una cosa che e' da tanto che mi capita ma in questi giorni mi sono fermata ad ascoltarmi xche' vorrei capire..... Ieri sono uscita dal lavoro x andare alla macchina ho sentito un bimbo urlare, ho iniziato a sentire il cuore che mi batteva troppo forte e avevo la voglia d correre subito da quel bimbo x vedere il xche' stesse piangendo e urlando, subito ho pensato che qualcuno stesse abusando d luilei magari stava urlando xche' stava subendo una violenza , ho cercato d guardare da dove proveniva ma ho visto solo una finestra illuminata era al secondo piano quindi sarebbe stato impossibile x me vedere dentro, ho provato rabbia xche' mi sono chiesta dietro a quelle mura chissa' quanta violenza e nn solo fisica i bimbi devono subire dai grandi!!!!Poi ho sentito eccitazione fisica e un senso d impotenza!Sento che dentro me qualcosa deve uscire ,...sento un grido soffocato!
  10. nn v capita mai d pensare cosa provereste nel fare prostitutagigolo'? A me ogni tanto capita d pensarci ..chissa' cosa significa? oppure un'altra cosa che ho pensato ed ero sulla via buona x farlo sul serio e' la barbona, vivere x strada senza regole e senza TASSE da pagare, conoscere tanta gente x caso, conoscere cosa significa la vita x chi vive sulla strada!
  11. sei un grande!!! :ok :ok2
  12. anna32

    Psicosomatica.

    Quando faccio al lunedi' e venerdi' il corso d pilates d frequente il mio maestro mi dice "ricordati che il miglior maestro sei tu stessa oppure si potrebbe intendere anche il miglior dottore sei te stessa"....all'inizio sinceram questa affermazione mi faceva venire fuori rabbia xche' pensavo...." eh no kekkakkkio,oppure si puo' dire anche kekkazio :oops: t pago e TU DEVI essere il mio maestrodottore", poi andando avanti con il corso circa un mesetto fa' quando mi ha ripetuto queste parole "ricordati che sei tu stessa la maestradottore d te stessa" (mannaia suonava come dire una sentenza definitiva e sinceram e' xche' nn avevo confidenza e poi xche' nn sta' bene ma avrei voluto toccare certe sue parti intime 8) )mi e' uscita una grande emozione , avrei voluto piangere, in quel momento sarei scappata a piangere dove nessuno mi potesse vedere, e invece NO :twisted: sono rimasta ad ascoltare cosa altro mi diceva il mio corpo e la mia mente con la conseguenza che ho dovuto AMMETTERE che aime' era tutto vero! :roll: insomma tutto questo discorso x dire che siamo sul serio noi stessi gli artefici(?)(nn mi viene il contrario d artefici) d noi stessi e che il nostro corpo c parla d continuo ma noi nn vogliamo dagli bada!penso che il nostro corpo e' come un nostro figlio!
  13. alla faccia dell'ignoranza!! :roll:
  14. anna32

    Dimenticare

    complimenti x quello che hai scritto...ho visto il film e devo dire che mi ha stupito moltissimo! consiglio a tutti d vederlo! :p
  15. anna32

    una pizza insieme

    legolas con quelle faccine che inserisci mi fai troppo ridere :P
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.