Vai al contenuto

Sara

Membri
  • Numero di messaggi

    632
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da Sara

  1. Ne abbiamo già parlato abbondantemente...
  2. Esiste, ma non è facile trovarlo. Ci sono tante persone immature ed egoiste, è difficilissimo trovare qualcuno che sia disposto a mettersi in discussione sul serio per amore dell'altra persona. Saper amare in maniera profonda è una qualità rara, molte persone hanno paura di amare.
  3. Sara

    è successo di nuovo

    Grazie a tutte le persone che mi hanno risposto. Hai ragione Ilaria, anch'io credo che questa volta sarà meno dura, più che altro perché un po' me lo aspettavo. Si sa che le persone non cambiano dall'oggi al domani...
  4. Sara

    è successo di nuovo

    No, michael, almeno non che io sappia (comunque l'altra volta non si è trattato di un vero tradimento, perché lui ha iniziato a frequentare l'altra tipa appena ci siamo lasciati. Certo, anche così è stato tremendo...).
  5. Sara

    è successo di nuovo

    E' successo di nuovo, io e il mio ragazzo ci siamo lasciati, questa volta definitivamente. Mi sembra di avere il vuoto nel cuore. Da 10 giorni a questa parte lui è cambiato, all'improvviso, è diventato un' altra persona, fredda, distante, menefreghista, assente. Mi ha portata al limite della sopportazione, finché l'ho lasciato. Ho fatto di tutto per salvare la nostra relazione, ma non è servito a niente. Tutto l'amore che avevo non è servito. Lui è cambiato, non so perché, non mi capisce più. E io davanti a me vedo il buio totale.
  6. Sara

    Pause di riflessione: servono?

    Ciao Giovanna. Leggendo il tuo racconto la mia prima reazione è stata: "Gli uomini sono proprio tutti uguali!!!"... Scusa la banalità, ma, credimi, la tua storia assomiglia molto a quello che sto vivendo io attualmente col mio ragazzo. Quello che mi sento di dirti è: non fare l'errore (che io per prima ho fatto, che facciamo tutti!) di giustificare in tutto e per tutto le sue disattenzioni, i suoi comportamenti "sbagliati" solo perché lo ami. Perché l'amore annebbia la vista, a volte fa sì che sopportiamo l'insopportabile, che perdoniamo in maniera incondizionata anche quando il perdono non
  7. Sara

    giudizi

    Dipende da chi sono "gli altri". Dò importanza al giudizio delle persone che stimo e alle quali voglio bene.
  8. Sara

    ***ABORTO***

    Vorrei citare un passo, secondo me molto bello, dell'articolo che ha scritto Oriana Fallaci in occasione del referendum sulla fecondazione assistita: "Platone nel Libro VIII de La Repubblica scrive che dalla libertà degenerata in licenza nasce e si sviluppa una malapianta: la malapianta della tirannia. [...] Si tratta di spiegare alla gente che la libertà illimitata cioè priva d'ogni freno e d'ogni senso morale non è più Libertà ma licenza, incoscienza, arbitrio. Si tratta di chiarire che per mantenere la Libertà, proteggere la Libertà, alla libertà bisogna porre limiti col raziocinio e il b
  9. Sara

    la chiesa

    Sono pienamente d'accordo con te sul fatto che la Chiesa non dovrebbe avere nulla a che vedere col potere temporale, dovrebbe interessarsi solo ed esclusivamente degli aspetti spirituali. Purtroppo da noi in Italia non è così. In questo periodo nella mia regione si sta scatenando un polverone perché un sacerdote ha deciso di candidarsi come sindaco! Questa notizia mi ha fatta davvero arrabbiare: se un sacerdote entra in un partito (e la cosa comica è che si tratta, per di più, di un partito di sinistra) e si candida come politico, allora hanno ragione coloro che attaccano la Chiesa Cattoli
  10. Sara

    ***ABORTO***

    Siamo sempre al punto di partenza! Per te, S., solo la persona adulta e formata ha il diritto di essere difesa e aiutata, invece il feto non ha alcun diritto! Te la prendi con chi è contro l'aborto, senza accorgerti che tu estremizzi dal lato opposto!
  11. Sara

    Mi ha Tradita

    Cara Piccola, perdonare un tradimento non è un'impresa facile, ammiro la tua capacità di dire subito "sì, ti perdono", in modo incondizionato, io al posto tuo non ce l'avrei fatta. Perché magari sul momento si pensa di poter perdonare, ma poi i sospetti e le paure tornano, la fiducia è crollata e non è facile che ritorni. Comunque non accontentarlo in tutto e per tutto, inizia a pensare un po' a te stessa, fagli capire che ha sbagliato e che deve riguadagnarsi la tua fiducia. Non dargliela vinta subito, non è giusto.
  12. Sara

    ***ABORTO***

    Mi sono piaciute molto sia le parole di Digi che quelle di Magda. :D Concordo in pieno!
  13. Sara

    la chiesa

    Mi sembri una persona un tantinello arrogante e supponente. Se pensi di avere in mano l'unica verità assoluta, non capisco perché perdi tempo a partecipare a un forum e a confrontarti con gli altri, tanto vale ceh apri un blog solo tuo e scrivi un monologo... Tu sei liberissimo di avere le tue idee, ma questo non ti autorizza a mancare di rispetto verso chi la pensa in modo diverso da te (e le tue frasi mi sembrano davvero senza rispetto). S. ad esempio è atea come te, ma non manca di rispetto verso gli altri ed è quasi sempre corretta ed equilibrata nel modo di esprimersi.
  14. Sara

    ***ABORTO***

    Non penso proprio che sia un atto d'amore "ottuso e meccanico". Gli atti d'amore non sono mai ottusi e meccanici. Ho l'impressione che viviamo in un mondo sempre più materialista, popolato di gente egoista che pensa solo ai propri comodi e non sa guardare oltre i propri interessi. Che tristezza...
  15. Sara

    la chiesa

    La religione non è un virus immondo, è il modo attraverso cui tante persone scelgono di rispondere alle domande della vita. Mi pare che la tua frase sia una mancanza di rispetto verso tutte le persone che, nel mondo, professano una religione. Forse per te queste persone sono tutte delle stupide? Ci vuole uno stato LAICO, non uno stato ATEO. Sono due concetti del tutto diversi.
  16. Sara

    ***ABORTO***

    Io non penso affatto che chi resti incinta e abortisca sia una bestia, però chi, dopo uno stupro, accetti di tenere un figlio, per me nè in qualche modo una santa, fa un gesto coraggioso e pieno di generosità. Non dico di trascurare la persona adulta e formata, ma il problema è che nella nostra società avviene quasi sempre il contrario, cioè che la vittima è il feto. La persona adulta può scegliere, può difendersi, mentre il bambino è completamente indifeso.
  17. Sara

    ***ABORTO***

    Non credo che una persona che abortisce "venga considerata un mostro quasi da tutti", semmai verrà vista da qualcuno come una persona poco matura (a mio avviso la maturità di una persona si vede soprattutto nella capacità di assumersi le responsabilità delle proprie azioni e delle proprie scelte). Non sono d'accordo sul fatto che l'etica sia pura teoria, sganciata dai fatti, perché alla fine ognuno di noi, nel suo intimo, si trova a dover fare i conti con la propria coscienza. E' molto pericoloso dire che l'etica è solo "vuota e brutale teoria", soprattutto se consideriamo che oggi tantissi
  18. Sara

    ***ABORTO***

    Quella che ha fatto Alessandro non mi pare affatto una "lista della spesa": stiamo parlando di una questione molto delicata, non mi pare che parlare di un cuore che batte sia lo stesso che parlare della frutta e della verdura! E poi non so quante persone conoscano le notizie che ha riportato, non sono scontate! Nessuno qui ha messo in dubbio il fatto che sia giusto che esista una legge sull'aborto e il diritto che un genitore ha di poter scegliere. L'intervento di Alessandro voleva invece far riflettere dal punto di vista etico su che cosa implichi per la singola persona operare o meno la sc
  19. Grazie V., le tue parole mi fanno davvero pensare.
  20. Io sono molto innamorata del mio ragazzo, però ultimamente sia io che lui abbiamo attraversato un periodo pieno di problemi (soprattutto per via del lavoro) e lui in certi momenti mi dà l'impressione di comportarsi da egoista, di pensare solo a se stesso e di dimenticarsi che anch'io ho bisogno di essere aiutata e capita. Ultimamente mi sono sentita SOLA davanti ai miei problemi e questo mi ha fatto molto soffrire. Mi sembra di non riconoscere più in lui il mio ragazzo, ma di avere a che fare con un pezzo di ghiaccio. L'amore da parte mia c'è, ma a questo punto mi chiedo se c'è davvero da
  21. Quando si capisce che una relazione non può più andare avanti? Dove sta il limite tra l'accettare i difetti del proprio compagno/a e il dover sopportare troppo? Probabilmente questa domanda è molto soggettiva, ognuno di noi stabilisce il limite che riesce a sopportare, ma il problema è che a volte si è così innamorati che si giustifica tutto, non ci si rende conto che la persona con cui stiamo ci sta mancando di rispetto e si sta comportando da egoista. Io in questo momento mi trovo a dover decidere se lasciare una persona (alla quale voglio un bene immenso) o continuare a stare con questa
  22. Il fatto che un acquirente abbia comprato un negozio o un appartamento non lo esonera dal rispettare le leggi italiane e dall'osservare le regole della civile convivenza. Se sono proprietaria di un immobile in centro a Milano, questo non significa che posso gettare l'immondizia dove mi pare, far dormire 10 persone nella mia cantina o far lavorare i miei operai 12 ore al giorno!
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.