Vai al contenuto

Contatto fisico in psicoterapia?


Messaggi consigliati

Scrivo questo post perché ne ho sentito parlare molto su un altro forum che frequento, in cui quasi tutti affermano che un buon terapeuta non debba avere nessun tipo di contatto fisico con il paziente, al di fuori della formale stretta di mano all'inizio e alla fine della seduta.

Anche per me era così all'inizio, per i primi 4-5 mesi. Ovviamente era una persona nuova che entrava a far parte della mia vita in modo sicuramente non trascurabile, non sapevo ancora se darle fiducia, non avevo ancora creato un buon feeling con lei e non avrei mai neanche pensato di andare oltre la stretta..

Poi col passare dei mesi il nostro rapporto terapeutico è diventato molto profondo (infatti sono felice, perché non è facile trovare il giusto dottore al primo colpo!) e adesso capita che durante una seduta mi prenda le mani, mi accarezzi la spalla, o mi abbracci forte, oppure mi tenga una mano alla bocca dello stomaco perché le ho detto che è lì che sento tutto il mio dolore accumulato. Ultimamente poi quando arrivo io avvicina le poltrone (che normalmente sono parecchio distanti, una di fronte all'altra) "in modo da poter intervenire più facilmente in caso di bisogno", come ha detto lei.

Devo dire che la cosa non mi disturba affatto, anzi, mi fa piacere! Soprattutto perché ormai mi conosce abbastanza da sapere quando è il momento giusto e lo fa nella misura giusta.

Abbiamo molti anni di differenza (almeno 30) e lei è femmina come me, quindi non provo proprio nessun imbarazzo!

A volte è veramente salvifico poter avere un contatto con lei, e lei mi ha spiegato che non è una cosa che può fare con tutti, con me lo fa perché sa di poterlo fare e perché sa che ne ho bisogno e alla terapia serve tanto! Infatti a volte con questi piccoli gesti riesce a farmi aprire molto più di quanto mi apra "a freddo".

Io non credo che sia una cosa così da condannare, come mai ci sono tante opinioni contrarie?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Scrivo questo post perché ne ho sentito parlare molto su un altro forum che frequento, in cui quasi tutti affermano che un buon terapeuta non debba avere nessun tipo di contatto fisico con il paziente, al di fuori della formale stretta di mano all'inizio e alla fine della seduta.

Anche per me era così all'inizio, per i primi 4-5 mesi. Ovviamente era una persona nuova che entrava a far parte della mia vita in modo sicuramente non trascurabile, non sapevo ancora se darle fiducia, non avevo ancora creato un buon feeling con lei e non avrei mai neanche pensato di andare oltre la stretta..

Poi col passare dei mesi il nostro rapporto terapeutico è diventato molto profondo (infatti sono felice, perché non è facile trovare il giusto dottore al primo colpo!) e adesso capita che durante una seduta mi prenda le mani, mi accarezzi la spalla, o mi abbracci forte, oppure mi tenga una mano alla bocca dello stomaco perché le ho detto che è lì che sento tutto il mio dolore accumulato. Ultimamente poi quando arrivo io avvicina le poltrone (che normalmente sono parecchio distanti, una di fronte all'altra) "in modo da poter intervenire più facilmente in caso di bisogno", come ha detto lei.

Devo dire che la cosa non mi disturba affatto, anzi, mi fa piacere! Soprattutto perché ormai mi conosce abbastanza da sapere quando è il momento giusto e lo fa nella misura giusta.

Abbiamo molti anni di differenza (almeno 30) e lei è femmina come me, quindi non provo proprio nessun imbarazzo!

A volte è veramente salvifico poter avere un contatto con lei, e lei mi ha spiegato che non è una cosa che può fare con tutti, con me lo fa perché sa di poterlo fare e perché sa che ne ho bisogno e alla terapia serve tanto! Infatti a volte con questi piccoli gesti riesce a farmi aprire molto più di quanto mi apra "a freddo".

Io non credo che sia una cosa così da condannare, come mai ci sono tante opinioni contrarie?

Che invidia! Io immagino spesso che la mia psicoterapeuta mi tenga le mani durante la seduta, ma questo non è mai avvenuto. Penso che mi infonderebbe molta serenità. Non ci trovo nulla di male, anzi credo che un contatto fisico "non ambiguo" possa essere un potente strumento per abbattere alcune barriere.

C

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

secondo me devi stare serena. se nel contatto fisico non senti niente che "non quadra", niente che lasci un turbamento, anche sotterraneo. se senti la tua psi limpida e padrona della situazione... è tutto ok!

un rifiuto rigido del contatto è maggiormente legato all'impostazione di terapie come l'analisi, ma ci sono altre psicoterapie nelle quali non costituisce problema, se non addirittura è previsto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

il primo contatto fisico con il mio psico fu dopo qualche mese dall'inizio della terapia e io che incominciavo a percepire il transfert fui immensamente imbarazzata quando mi prese le mani per spiegarmi una cosa ..io in sostanza le ritirai ...

Tempo dopo quando ebbi un momento difficile io che da secoli sognavo un contatto più fisico ( nel senso erotico della cosa).. mi diede un abbraccio e un bacio sulla guancia capì che ne avevo bisogno ma non era un abbraccio erotico!Mi sembrò comunque un modo diverso di porsi meno distaccato ma sempre professionale .

Quando parteciapi allo psicodramma sentii durante una scena che si attuava con la mia presenza la sua mano calda sulla mia schiena ... ebbene quella mano così calda mi diede quasi fastidio... mi fece riflettee perchè ho sempre elemosinato un suo gesto e in quella circostanza mi diede fastidio il calore anche se il gesto era pulito...

Oggi alle volte mi sento più libera di fare io un gesto anche insignificante tipo avvicinarmi con la sedia di più alla scrivania che ci separa magari per prestare più attenzione.... sono gesti che in passato non avrei neanche fatto , il rapporto è cambiato..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io non so come la prenderei una cosa del genere, nel senso che so che è professionalmente sbagliata, so anche che le terapie vengono molto personalizzate... probabilmente mi sentirei molto in imbarazzo, però se ad esempio venissi a sapere che sono l'unica paziente con cui non ha contatti fisici al tempo stesso ci rimarrei male, mi farei qualche domanda, nonostante preferirei che le cose rimanessero comunque così......

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

secondo voi in che tipo di terapia c'è più libertà in questo senso? cioè la psicoanalisi ovviamente sarà in fondo alla lista di quelle che prevedono il contatto fisico..ma tra le altre invece?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

secondo voi in che tipo di terapia c'è più libertà in questo senso? cioè la psicoanalisi ovviamente sarà in fondo alla lista di quelle che prevedono il contatto fisico..ma tra le altre invece?

io non so assolutamente di che tipo di terapia si occupa la mia.. so solo che è medico chirurgo specializzata in psicoterapia.

forse questo aiuta in questo senso, magari essendo prima di tutto medico è abituata a lavorare col corpo..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 4 weeks later...

secondo voi in che tipo di terapia c'è più libertà in questo senso? cioè la psicoanalisi ovviamente sarà in fondo alla lista di quelle che prevedono il contatto fisico..ma tra le altre invece?

Conosco uno psicoterapeuta Act che a volte si lascia andare anche al pianto quando è col paziente

e sente di poterlo fare. Anche questa è una forma di contatto.

Le psicoterapie sono molte e differenti (per fortuna), e ognuna ha le sue regole.

Poi ci sono i terapeuti, più o meno rigidi nel seguirle.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 weeks later...

Bene così, se poi non ne nasce dipendenza, sempre possibile, comunque, anche senza contatto fisico. Il problema è però che alla fine devi comunque sborsare bei soldoni...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

GanjaChanel prima di tutto complimenti per il tuo avatar.... io adoro starbucks !!

per quanto riguarda il tuo dubbio concordo con chi ti dice di non preoccuoarti. l'importante è che tu non senta "sporco" quel contatto. molto dipende dal tipo di psicoterapia che si fa e molto dipende anche dallo psi quindi io non mi allarmei !!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.