Vai al contenuto

Pubblicità

blues

pensieri

Recommended Posts

ciao a tutti,

mi spiace presentarmi in maniera così spiacevole ma ho davvero bisogno di parole di suggerimento. Da un paio di settimane non faccio altro che piangere perché i miei pensieri sono senza via d'uscita!Unica figlia, lavoro e vivo con mio padre vedovo con cui ho un conto corrente comune. Fidanzato disoccupato. Il fidanzato chiede aiuto monetario x un nuovo pc e altre cosette, in fondo lui mi ha accompagnato sempre al lavoro e ha sempre fatto dei lavoretti in casa mia, io dico di no perché non m iva che mio padre lo sappia. Lui si arrabbia. Penso anche che se volessi sposarmi vorrei vivere da sola e non con mio padre, so bene che il mio ragazzo lo sopporta a mala pena. Cosa fare? Sento che cmq vada io avrò qualcuno contro e non voglio nè voglio perdere la persona che amo..detta così la cosa sembra superficiale e venale ma credetemi non lo è affatto :( :LOL:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ciao Blues.

Come prima cosa ti dò il benvenuto nel forum!

Secondo me è abbastanza comprensibile che, se tu e il tuo fidanzato vi sposate, lui voglia vivere da solo con te. D'altro canto anche se vai a vivere con lui questo non impedisce che tu possa continuare ad aiutare tuo padre e a fargli sentire tutto il tuo affetto.

Non sentirti in colpa se vai via di casa e scegli di avere una vita tua, è un tuo diritto farlo e non significa affatto che non ami tuo padre!

Sul discorso dei soldi, il consiglio che mi sento di darti, anche se sono una perfetta estranea, è quello di crearti un conto tuo, separato da quello di tuo padre: sei una persona adulta e che lavora, se ritieni giusto aiutare economicamente il tuo fidanzato credo sia un tuo diritto farlo, indipendentemente dal giudizio di tuo padre

Dal tuo racconto mi sembra di intuire che tuo padre è una persona piuttosto autoritaria... Stai attenta a non farti condizionare troppo... Sembra che tu viva una sorta di ricatto emotivo, che tu abbia una gran paura di ferirlo anche se in realtà non faresti nulla di male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao sara, grazie per il benvenuto e per i consigli. Hai capito bene la situazione, io mi sento "ricattata" e non riesco ad uscirne. In effetti mio padre è piuttosto autoritario ed a me piacerebbe tanto fare delle spese insieme al mio fidanzato come fanno tutti invece di limitarmi a dargli delle cose minime derivate da lavoretti extra per non prelevare dal conto corrente. Il mio fidanzato ora non sopporta più mio padre che gli fa spesso fare lavoretti in casa perché lo ritiene troppo "ficcanaso". Di rimando neanche mio padre lo accetta più di tanto, episodi poco simpatici sono avvenuti spesso. Alle volte vorrei andarmene e mollare tutto, troppe volte ho paura di restare senzal'affetto della persona che amo, non potrei sopportare di continuare a vivere con mio padre sola e disperata, con i giorni sempre uguali....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma lavori pure con tuo padre? Che tipo di lavoro è?

E per quale motivo tu e tuo padre avete un conto corrente assieme?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per fortuna sono dipendente statale, il c/c è in comune per delle agevolazioni bancarie che stanno diventano disagevoli per la mia psiche..prima non lo avevamo in comune ed era molto meglio, ma non è facilissimo tornare indietro a meno che io me ne vada di casa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che tu debba fare un bel discorsino con tuo padre, devi fargli capire che i tuoi soldo sono TUOI e che sei libera di farne quello che vuoi!

Affronta questo problema con tuo padre sono sicuro che ne verrai a capo :LOL:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non è facile credimi devo essere assistita da tutta la mia buona sorte, anzi tutto lui comincia a dire che io sarei una sciupone e che butterei i soldi appresso al mio ragazzo poi via discorrendo cmq penso che debba farmi forza!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carissima blues lo staff ti dà il benvenuto nei forum di Psiconline.it®, augurandoti un sereno e costruttivo confronto con tutti gli altri utenti.Per una buona conoscenza e praticità del forum ti consigliamo di visitare questo link: http://www.psiconline.it/forum/faq.php Siamo a tua disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento, a presto.

Per le informazioni sul sito ed ogni e qualsivoglia ulteriore necessità: info@psiconline.it

Per inviare materiale, articoli, commenti, etc. e per qualunque tipo di contatto con la Redazione di Psiconline.it®:

redazione@psiconline.it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace dirlo ma tuo padre sta facendo violenza psicologica a te. Ti vuol privare della tua libertà, se fossi in te diffiderei di persone così, che sia tuo padre o meno. Bisogna poter vivere liberamente la propria vita.

In bocca al lupo. :wink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cara Blues,

ti capisco bene perché anch'io, come te, ho un padre molto autoritario, l'unica differenza è che, fortunatamente, posso ancora contare su mia madre, che è sempre stata "dalla mia parte" e che in tutti questi anni mi ha aiutata molto.

Bosko ha ragione, anche se è difficile devi trovare il coraggio di affrontare tuo padre e di separare il tuo conto dal suo. E poi il mio consiglio è quello di andare a vivere da sola appena possibile.

Purtroppo in certi momenti della nostra vita siamo obbligati a fare delle scelte: tu ti trovi a dover scegliere se dare un futuro alla relazione col tuo fidanzato o cedere ai ricatti di tuo padre...

D'altro canto, per quanto il tuo ragazzo ti ami, non puoi chiedergli di continuare a sopportare in eterno le intromissioni di tuo padre.

Fortunatamente hai un lavoro stabile, quindi puoi permetterti di fare una scelta così importante come quella del matrimonio o della convivenza, tuo padre non te lo può impedire.

Pensaci.

Ti sono vicina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

Ho letto più volte l'argomento che hai aperto tu, senza intervenire mai perché non saprei che dire.

Che consigliarti, insomma....

Tuo padre dovrebbe capire, anche il tuo ragazzo dovrebbe capire...

E tu stai in mezzo, logorata perché vorresti far felici entrambi, saperli vicini a te senza scontri. Vorresti un po' di pace. Credo di aver capito come ti senti.

Io penso che dovresti comunque aprire un altro conto, anche se il tuo stipendio continuasse ad entrare in quello comune con tuo padre.

Tu dici che fai dei lavoretti, potresti mettere dentro il risparmio di quelli.

Non so che consigliarti.

In bocca al lupo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vedo che avete ben capito in che situazione mi trovo, inoltre mi sento anche sola perché forse se qualcuno fosse dalla mia parte, potrebbe aiutarmi a far capire cosa provo..non è facile prendere delle decisioni importanti in questo modo; scegliere tra un futuro pieno di incertezze e un presente che comunque così com'è non mi piace...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.