Vai al contenuto

Pubblicità

ransie

inventare il lavoro

Recommended Posts

Hai ragione. Sembra che mi contraddica ma non è così. Stiamo parlando di cose diverse. Io non sottovaluto assolutamente i fattori oggettivi che concorrono al potenziale raggiungimento di un obiettivo. Dico solo che è necessario credere di poterlo fare. Il fuoco sacro che spinge all'idea e che solo successivamente va sviluppata con raziocinio, mezzi, analisi concrete.

Comunque... io non so bene da che parte iniziare... nè voglio continuare a speculare sul nulla ( da parte mia) per stasera sto cercando semplicemente di prendermi una ciucca e considerando che non ho ancora cenato e sono già alla terza birra mi vedo abbastanza sulla buona strada.

Bene, una cosa da portare a termine, proprio breve termine ce l' ho.

Date le circostanze, magari prima mi verso qualcos' altro da bere e poi comincio a parlarti di me, dei miei traumi infantili, adolescenziali, che ne so di tutti i mei casini pregressi e sai che palle e poi ti dico pure che ti voglio bene. Tutto il repertorio della classica ciucca triste. Nel caso tu venga a leggere, te lo risparmio.

Quindi dirò solo: xxxx non me lo ricordo, eppure la cosa aveva un senso 3 minuti fà. Va beh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Hai ragione. Sembra che mi contraddica ma non è così. Stiamo parlando di cose diverse. Io non sottovaluto assolutamente i fattori oggettivi che concorrono al potenziale raggiungimento di un obiettivo. Dico solo che è necessario credere di poterlo fare. Il fuoco sacro che spinge all'idea e che solo successivamente va sviluppata con raziocinio, mezzi, analisi concrete.

Comunque... io non so bene da che parte iniziare... nè voglio continuare a speculare sul nulla ( da parte mia) per stasera sto cercando semplicemente di prendermi una ciucca e considerando che non ho ancora cenato e sono già alla terza birra mi vedo abbastanza sulla buona strada.

Bene, una cosa da portare a termine, proprio breve termine ce l' ho.

Date le circostanze, magari prima mi verso qualcos' altro da bere e poi comincio a parlarti di me, dei miei traumi infantili, adolescenziali, che ne so di tutti i mei casini pregressi e sai che palle e poi ti dico pure che ti voglio bene. Tutto il repertorio della classica ciucca triste. Nel caso tu venga a leggere, te lo risparmio.

Quindi dirò solo: xxxx non me lo ricordo, eppure la cosa aveva un senso 3 minuti fà. Va beh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Come va la testa? :abbr:

Tenendo conto della situazione attuale, se l'obiettivo è quello di migliorare la propria posizione personale, il "fuoco sacro" è meglio

spegnerlo (o almeno nasconderlo bene, dissimulare). Altrimenti son guai, perché Robin Hood è molto... come dire... ricercato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

si più che robin hood mi sento paperino. Più che fuoco sacro, fuoco di sant' antonio, è più facile che mi prenda quello.

Boh...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

si più che robin hood mi sento paperino. Più che fuoco sacro, fuoco di sant' antonio, è più facile che mi prenda quello.

Boh...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Vedo doppio! :blink:

Io invece mi sento come...

Azz! Dimenticavo... non hai le casse... :D:

I casini non nascono se tu ti senti Robin Hood... ma se gli altri iniziano a pensare che ti senti Robin Hood...

hai voglia poi a spiegare che no, che anche se prendi l'iniziativa, ciò non vuol dire che intendi farti carico

dei problemi del mondo intero (e soprattutto non dei loro).... bla bla bla bla bla... :B):

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

sai qual' è il problema vero, la mia mancanza di idee. Ho buttato al cesso dei mesi in cui davvero pensavo di potermi costruire qualcosa, magari insieme proprio a quel papà con cui dopo tanto tempo finalmente costruire un rapporto. Che scema che sono stata. Io non vorrei molte cose dalla vita, si insomma ciò a cui aspirano un po' tutti. Una vita tranquilla - la -la - la. Pensavo che se maometto non va alla montagna...

invece la montagna l' ho presa sul muso.

Difficile rialzarsi e ricominciare tutto da dove avevo lasciato. Sogni, desideri, illusioni. La cosa che mi spiace è il comportamento del caro paparino non tanto per il fatto che mi abbia dato delle illusioni ma soprattutto per le modalità di congedo dalla cosa. Un cazzotto nello stomaco niente male. Ho sbagliato a volerlo vedere per forza per quello che non è. Le persone si possono accettare per quelle che sono realmente ma anche rinunciarci proprio per questo motivo. Sono affranta e anche disgustata.

Poche idee ma confuse. Sto comunque cercando un altro lavoro, quello che capita per schiarirmi le idee, starmene lontana dalle ultime vicissitudini ma anche, non lo nascondo, per necessià remunerative.

su internet ci sono molte richieste di impiegate da parte delle aziende; è sconcertante il numero di inserzioni in cui oltre alla laurea e all' esperienza viene richiesta senza mezzi termini in maniera anche formale " la devi dare!". Io lo traduco così dato che i mezzi termini glieli lascio infilare a loro su per il naso.

Che palle!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Eh, già non è facile mettersi d'accordo, se poi si deve far coesistere relazioni famigliari (o d'amicizia)

e relazioni di lavoro nello stesso rapporto, secondo me è ancora più difficile!

Cioè... forse è come lo stato d'animo... amplifica i più, ma anche i meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Ransie, perché non ti sposi il figlio di un miliardario? Simpatica come sei, non dovresti avere difficoltà a trovarne uno! :;):

Scherzo... scusa se forse insisto su cose che ormai hai deciso di chiudere, ma l'ipotesi di fare qualcosa assieme a tuo padre

era vincolata solo ed esclusivamente a quell'iniziativa di cui hai parlato all'inizio del topic? Non c'è la possibilità di continuare

a collaborare con lui, mettendo in chiaro che è una cosa temporanea? Piuttosto che stare a guardare il soffitto e vedere la

sacra fiammella spegnersi (ce l'hai, si vede), o cedere a proposte di lavoro squallide solo perché al momento non c'è granché

d'altro in giro... almeno ti tieni attiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

tzè :abbr: ci ho già pensato ma anche per sposare un milionario dovrei fare un investimento fuori dalla mia portata. Vabbè la simpatia ma non posso mica accendere un mutuo per farmi una quatra, e scusa eh -_-

momento serietà: breve

Con mio padre non c' è verso alcuno, non si può, non me lo concede. Non te la sto a contare perchè in questi giorni sta capitando di tutto e i miei capelli hanno subito un pericoloso attacco di infiltrati bianchi. Sono stanca e un po' esaurita o almeno più del solito, ecco.

Comunque giusto per tirar le somme, mio padre dice in giro che per questo periodo ha voluto darmi una mano perchè ero in difficoltà. Pensa che quando abbiamo cominciato a lavorare insieme ero ancorra assunta alle dipendenze dell' altra società, ho poi deciso di dare le dimissioni per dar seguito ai nostri progetti. E grazie.

L' altro giorno sbirciando su internet ho trovato questo sito http://www.mettersinproprio.it/ e ho guardato un po' tutto questi cosa fanno. Così ho detto eheehheee eeeee, figataaaaa con questa faccia qua :D:

ho mandato una mail e mi hanno già ricontattato. Dovrei solo dar loro la mia disponibilità per un primo colloquio di presentazione.

MMMhhhhh :;):

Però non ho ancora chiamato onde evitare di dare l' impressione della pazza disperata. Come diavolo faccio?????

Gli dico, ciao sono ciro tritarifiuti, tu mi dici quello che devo fare e io lo faccio?? oppure... Non ci sono problemi, voi mi dite cosa e poi io ... forse lo faccio. ma con te non ho problemi, tu ormai lo sai che sono matta quindi ti dico cosa potrei fare:

1. aprire un locale per scambisti ( tipo eyes widw shut ma più bettola );

2. ambulante, vendita di panini e lattine ai semafori;

3. vendite ed aste wed di rave e fave...

nel frattempo devo scrivere il mio curriculum per inviarlo ad un' agenzia fastweb che mi ha già indicato un contratto di apprendistato. Potevo io dirgli xxxxxxxx! non puoi retrocedermi di livello" ? Va bè meglio della telefonata della tipa della mediolanum di ieri...

cogitum. :Nerd: ergo? :LOL:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

:LOL: Sei fortunata che non sono un mannaggier... se lo fossi ti assumerei di corsa.

:abbr: 4. Metti su un'agenzia di cacciatrice di talenti. La caccia non dovrebbe essere difficile di questi tempi, basta

mettersi ai bordi di qualche impresuncola, aspettare un po', e acchiapparli al volo appena vengono sputacchiati fuori e

prima che finiscano sotto un ponte. L'idea si basa su un principio universalmente valido, noto come "Legge di Conway",

che dice che "in ogni organizzazione c'è una persona che ha capito cosa sta accadendo: questa persona va licenziata".

La parte difficile però è piazzarli... e poi c'è qualche aspetto legale di cui tenere conto... (anche se lo fanno cani e porci,

l'intermediazione non è sempre del tutto legale...).

PS: Ma sei sicura che tutti i miliardari esigano una quarta? :D: Io non me ne intendo molto (mai avuto quarte nè miliardi...)

ma magari potresti chiedere a WdM...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

scusa ma managgier sta proprio per mannagg' come dire mannaggia a la pupazza, giusto?

L' intermediazione in quel contesto non è legale.

Salvo aprire un' agenzia interinale per farla rientrare nei canoni etici e dargli una lavata nell' acqua santa del paradosso.

Io non voglio fare nessuna di queste due cose: dipendere dalle persone nè speculare sul loro lavoro.

p.s.

Angooooora? poi qua vedi che non è solo una questione di tette, dovrei fare messa a punto, tagliando , revisione. Vuoi mettere poi le spese di manutenzione? no. Ma magari le passa la mutua? :D:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Si, come mannaggia la pupazza... ho provato anche io a spiegare a diversi miei colleghi che

l'attività che fanno non è "consulenza" ma lavoro interinale (un consulente non sta dallo stesso

"cliente" per 4 anni consecutivi, inserito nell'organizzazione a non fare un capsio per la maggior

parte del tempo)... ma mica lo capiscono... cioè... lo capiscono ben... ma...

Dalle persone si dipende qualunque cosa si faccia, neh! A meno che non sia gestire un orto

autosufficiente, se non sono superiori, subordinati o colleghi, sono fornitori, clienti, concorrenti ecc...

ma si dipende comunque dai loro comportamenti (e loro dai nostri).

PS: Boh? Tutto può essere... qualche tempo fa si parlava di passare il viagra...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

ok. parto per l' India con un contributo statale che sicuramente mi daranno così almeno... uno scemo in meno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
 

questa era proprio bella. Ci sarebbe da spedirgliela in massa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

5. una ludoteca per adulti. Anzi una ludoteca per adulti scambisti con ristorante annesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
questa era proprio bella. Ci sarebbe da spedirgliela in massa.

Stavo leggendo l'articolo (prima non l'avevo letto...) e questa parte mi piace proprio:

A proposito del sorriso va segnalato che i precari titolari della richiesta di matrimonio precisano

in un "nota bene" che "il lodevole sorriso è un requisito acquisito a seguito dei ripetuti colloqui

per i rinnovi dei contratti". Insomma, caso mai il Cavaliere non lo sapesse, questi ragazzi, molti

trentenni, hanno imparato a sorridere per non piangere e per distrarre il capo del personale di

turno, quello che fa i colloqui, dalla monta di rabbia, speranza e disperazione che sale dal loro

stomaco su fino al volto ad ogni incontro per cercare lavoro.

http://www.repubblica.it/2008/03/sezioni/p...lezioni-11.html

Vabbè, scherzi a parte... secondo me già il solo sognare di fare qualcosa, è fare qualcosa.

Metti anche che poi non darai seguito all'idea di metterti in proprio, mentre sondi il terreno impari

cose che ti saranno comunque utili qualunque cosa farai... se non altro come conoscenza del terreno.

E' uno stimolo per vedere diverse angolature dello stesso mondo... non è certo buttare via il tempo!

Come te la cavi con i business plan? Hai avuto a che farci nelle tue esperienze lavorative?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

No purtroppo. Sarebbe una parte fondamentale del progetto mip ( quello del sito ).

Fino ad ora ho lavorato in aziende non proprio piccolissime ma i soci costituenti si erano bellamente improvvisati tutti ed hanno pianificato giusto una rava e fava.

Per conto mio ho avuto modo di esaminare tutte le loro falle sia nella gestione economica che delle risorse e soprattutto problemi cognito-organizzativi. La matassa era bella ingarbugliata ma vedo che anche a distanza di anni continuano ad esistere. Non è proprio un merito. Il segreto? un magna magna ristretto a poche unità cucite insieme dagli stessi interessi sapendo che a togliere una pedina sarebbe venuto giù tutto il castello quindi finivano per coprirsi vicendevolmente anche a costo di procurare qualche casino. L' italiano oggi è un po' quel che è, come si suol dire non ci sto molto dentro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
No purtroppo. Sarebbe una parte fondamentale del progetto mip ( quello del sito ).

Fino ad ora ho lavorato in aziende non proprio piccolissime ma i soci costituenti si erano bellamente improvvisati tutti ed hanno pianificato giusto una rava e fava.

Per conto mio ho avuto modo di esaminare tutte le loro falle sia nella gestione economica che delle risorse e soprattutto problemi cognito-organizzativi. La matassa era bella ingarbugliata ma vedo che anche a distanza di anni continuano ad esistere. Non è proprio un merito. Il segreto? un magna magna ristretto a poche unità cucite insieme dagli stessi interessi sapendo che a togliere una pedina sarebbe venuto giù tutto il castello quindi finivano per coprirsi vicendevolmente anche a costo di procurare qualche casino. L' italiano oggi è un po' quel che è, come si suol dire non ci sto molto dentro.

Si... conosco il problema... io nel fare la stessa cosa tua mi sono appassionato di analisi d'impresa, partendo dal macinino che conosco

meglio per poi allargare l'orizzonte.

Mi aiuta molto per sopportare l'inattività (un nemico da non sottovalutare), per non covare rancori, e per guardare avanti, ma a

parte questo, anche se non è mia intenzione fare l'imprenditore (sono un ingegnere, gli aerei li studio e li progetto... non li costruisco

e non li guido), ho messo il naso in molti aspetti dell'oggetto chiamato "impresa". Non mi ritengo certo un esperto, ma se posso esserti

utile come un compagno di studi con cui scambiarsi opinioni e appunti, ne sono ben lieto!

Sul BP, c'è molto materiale che mi sembra buono e accessibile, in rete. Questo mi sembra fatto proprio bene!

http://download.microsoft.com/documents/it...a/P65_29_36.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie Ste.

Intanto per l' attenzione, cosa rara men che meno se senza interessi di sorta.

Qualsiasi spunto di riflessione, conoscenza o approfondimento è assolutamente ben accetto. Anzi, sono proprio contenta. Stasera ho una pizzata in corso, ho rubato qualche minuto per sbirciare sul forum, riguardo il Bp lo leggerò domani. Buona serata.

Aerei? -_-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Aerei... metaforicamente parlando... ^_^

Secondo me le analogie tra impresa e mezzi di trasporto aiutano molto a figurarsi ed esprimere tante cose...

e rende anche più appassionante e meno pomposo l'argomento.

Più bella ancora è l'analogia con le barche. Prendi ad esempio questa paginetta:

http://it.wikipedia.org/wiki/Carteggio_(nautica)

Se uno la legge pensando alle imprese, viene abbastanza naturale fare analogie come queste:

impresa (intesa come "società") <-> barca

impresa (intesa come "oggetto dell'attività") <-> viaggio

business plan <-> rotta ideale

e via dicendo...

Non so se hai mai visto le due puntate di Ulisse sulla storia di Venezia (ci sono in rete, qui)... passando dagli

aerei alle barche, quello che intendevo dire era solo che se fossi un veneziano dei tempi d'oro della

Serenissima, il mio posto come ingegnere non sarebbe su una barca in giro per il Mediterraneo, ma

nell'arsenale a fare il mastro d'ascia (o a piallare il legno, però coltivando l'aspirazione di diventarlo...).

Ognuno ha diritto di scegliersi il suo posto nel mondo. ^_^

PS: Non sono disinteressato! Gli scambi di idee sono utili anche per me!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

:Rose:

Fondamentalmenete le fasi del Bp sono descritte parimenti anche se in maniera più schematica ( a prova di idiota ) nel sito del mip di Torino.

Non ho idee da poter sviluppare, proprio non mi viene in mente un tubo di nulla, nè riesco a proiettarmi nel futuro, non riesco a vedermi fare niente. Questa è una novità per me che di solito vivo a metà tra il mondo reale e quello dell' astrazione.

Adesso ne sparo una grossa. Fare un percorso a ritroso per stabilire quale attività potrebbe fare al caso partendo dagli stessi elementi.

Faccio così: vado lì, gli dico chi sono, cosa ho fatto, quali sono i miei interessi e di quanto non dispongo. Se non mi mandano a cagare subito magari provo ad intavolare un discorso per spiegargli che ho bisogno di una mano per capire in quale settore mi possa cimentare e soprattutto se esista concretamente questa possibilità. -_-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Aspetta un po'... interessi e non-disponibilità a parte, tu hai diversi anni di esperienza in fatto di contabilità, giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

non principalmente.Ho lavorato per diverse cooperative di servizi, le cosidette multiservizi.

Il mio lavoro era la selezione e gestione delle risorse umane. Mi sono occupaata anche di contabilità ma per come viene tenuta in questi ambiti ti assicuro che è tutt' altro che affascinante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.