Vai al contenuto

Pubblicità

Dori

Paura di lasciare casa e trasferirsi in un altra città per sposarsi

Recommended Posts

SE NN C'ERANO I FARMACI LA MEDIA DELLA VITA DI UNA PERSONA

SAREBBE RIDOTTA DI MOLTO.........E NN PARLIAMO DI DOLORI

FISICI E PSICOLOGICI. AHOOOOOOO SIAMO NEL 2009

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


SE NN C'ERANO I FARMACI LA MEDIA DELLA VITA DI UNA PERSONA

SAREBBE RIDOTTA DI MOLTO.........E NN PARLIAMO DI DOLORI

FISICI E PSICOLOGICI. AHOOOOOOO SIAMO NEL 2009

Ma certo che sono consapevole del fatto che siamo nel 2009 e che grazie alla medicina si risolvono tantissimi problemi di salute....ma per chi mi hai preso?

Sto dicendo che il mio fidanzato mi ha rivelato queste cose importanti di lui che non sapeva. Ha sempre accusato me per quelle fragilità e paure di cui lui stesso è ingabbiato anche più di me.

Io lo capisco e comprendo....ho solo paura per il futuro...questi farmaci creano dipendenza, non sto dicendo una fesseria, è un dato di fatto e si finisce col credere che non si può più farcela con le proprie forze e con il supporto delle persone che ti amano...e questo non è vero ed è pericoloso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Ma certo che sono consapevole del fatto che siamo nel 2009 e che grazie alla medicina si risolvono tantissimi problemi di salute....ma per chi mi hai preso?

Sto dicendo che il mio fidanzato mi ha rivelato queste cose importanti di lui che non sapeva. Ha sempre accusato me per quelle fragilità e paure di cui lui stesso è ingabbiato anche più di me.

Io lo capisco e comprendo....ho solo paura per il futuro...questi farmaci creano dipendenza, non sto dicendo una fesseria, è un dato di fatto e si finisce col credere che non si può più farcela con le proprie forze e con il supporto delle persone che ti amano...e questo non è vero ed è pericoloso.

secondo me dovresti parlare con uno psichiatra per chiarirti un po' le idee su queste cose.

le cose che scrivi sono basate su luoghi comuni più che su una reale conoscenza delle cose.

la depressione (anche lieve) è una patologia e ci sono dei medicinali per curarla...i farmaci si prendono per curare, non per far credere alle persone di non poter più vivere senza! ovviamente vanno prescritti da medici competenti che sanno anche come e quando aiutare il paziente a smettere la cura.

secondo me ti dovresti concentrare sulle tue questioni, piuttosto che sulle sue.

diciamo che con lui finisca... non credi che la tua paura di allontanarrti dalla casa paterna ti creerà problemi anche con gli altri uomini che incontrerai?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
secondo me dovresti parlare con uno psichiatra per chiarirti un po' le idee su queste cose.

le cose che scrivi sono basate su luoghi comuni più che su una reale conoscenza delle cose.

la depressione (anche lieve) è una patologia e ci sono dei medicinali per curarla...i farmaci si prendono per curare, non per far credere alle persone di non poter più vivere senza! ovviamente vanno prescritti da medici competenti che sanno anche come e quando aiutare il paziente a smettere la cura.

secondo me ti dovresti concentrare sulle tue questioni, piuttosto che sulle sue.

diciamo che con lui finisca... non credi che la tua paura di allontanarrti dalla casa paterna ti creerà problemi anche con gli altri uomini che incontrerai?

Ma lo so, probabilmente hai ragione. Scusate sono solo spaventata.

Ho paura di averlo perso e sto soffrendo molto.

Non ho dimenticato il mio problema e qualche passettino avanti l'avevamo fatto, infatti stavamo cercando una casetta piccola per cominciare, nella mia zona, nei paesi vicino al mio, un posto che sarebbe stato soltanto nostro, più vicino al lavoro per entrambi e meno scioccante per me. Ma poi è crollato lui....sono molto triste.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Ma certo che sono consapevole del fatto che siamo nel 2009 e che grazie alla medicina si risolvono tantissimi problemi di salute....ma per chi mi hai preso?

per una ragazza che nn sa' quel che vuole ....sorry

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Ma lo so, probabilmente hai ragione. Scusate sono solo spaventata.

Ho paura di averlo perso e sto soffrendo molto.

Non ho dimenticato il mio problema e qualche passettino avanti l'avevamo fatto, infatti stavamo cercando una casetta piccola per cominciare, nella mia zona, nei paesi vicino al mio, un posto che sarebbe stato soltanto nostro, più vicino al lavoro per entrambi e meno scioccante per me. Ma poi è crollato lui....sono molto triste.....

mi dispiace...

secondo me l'idea di parlare con il suo psichiatra (se si può, se il tuo fidanzato è d'accordo) non sarebbe fuori luogo...

tu appunto sei spaventata, non conosci i farmaci che prende il tuo fidanzato...forse immagini una situazione peggiore di quella che è realmente. e chi, meglio del suo medico, potrebbe tranquillizzarti? perchè non provi a parlarne col tuo fidanzato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao a tutti,

sono nuova, oggi mi sono iscritta a questo forum sperando di trovare un po' di aiuto e qualche buon consiglio.

ho 33 anni e domenica io e il mio fidanzato (siamo insieme da un anno, ma ci conosciamo da più tempo) ci siamo lasciati perchè ho troppa paura a rispondere SI' alla sua proposta di matrimonio e questo principalmente perchè vorrebbe dire doversi trasferire a 50 km di distanaza dal mio paesello, dalla mia casa adorata, dai luoghi in cui sono nata e cresciuta e a cui mi sento legata quasi indossolubilmente. Gli ho chiesto se si poteva pensare ad una sistemazione più vicina, anche non necessariamente al mio paese, ma magari in uno vicino, ma lui ha già un appartamento di cui è proprietario, nonchè un'altra villetta con giardino al suo paese che un domani vorrebbe ristrutturare.

Non ha intenzione nè di vendere, nè di accendere un mutuo per trovare una casetta dalle mie parti.

Io sono distrutta perchè non riesco ad uscire da questo vortice, ma perchè sono attaccata così morbosamente alla mia casa e mi fa così paura ricominciare da un'altra parte? E' sempre stato così per me....

Gioia vuol dire che non sei innamorata...ma a parte questo però bisognerebbe capire le motivazioni del perchè sei così legata la tuo paese.Oddio tu inconsciamente le risposte le hai date...ci sarebbe tanto da dire...se vorrai ti argomenterò più in la.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Gioia vuol dire che non sei innamorata...ma a parte questo però bisognerebbe capire le motivazioni del perchè sei così legata la tuo paese.Oddio tu inconsciamente le risposte le hai date...ci sarebbe tanto da dire...se vorrai ti argomenterò più in la.

Questo non è per niente vero. scusa tanto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Questo non è per niente vero. scusa tanto.

Ciao,già il fatto che non sei d'accordo con me trovo che sia un buon inizio...dimmi invece

il tuo pensiero in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao,già il fatto che non sei d'accordo con me trovo che sia un buon inizio...dimmi invece

il tuo pensiero in merito.

Sono innamorata di questa persona e lui lo è di me, ne sono sicura, ma a volte...per qualcuno...anche il posto in cui si sceglie di vivere è importante e purtroppo per noi è importante per entrambi.

questi 50-60 Km che ci separano sono una vita con il traffico della settimana e le dimensioni molto diverse, da me è tutto più a misura d'uomo, più immerso nel verde e nella tranquillità, da lui è tutto molto più caotico e austero, ma noi li amiamo questi posti ed è come sradicarci....come mettere dei bei fiori in un vaso....puoi cambiargli l'acqua ogni giorno, metterli nel posto più luminoso della casa, ma dopo pochi giorni appassiranno perchè gli sono state tagliate le radici....ecco per noi è un po' così e ne soffriamo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Sono innamorata di questa persona e lui lo è di me, ne sono sicura, ma a volte...per qualcuno...anche il posto in cui si sceglie di vivere è importante e purtroppo per noi è importante per entrambi.

questi 50-60 Km che ci separano sono una vita con il traffico della settimana e le dimensioni molto diverse, da me è tutto più a misura d'uomo, più immerso nel verde e nella tranquillità, da lui è tutto molto più caotico e austero, ma noi li amiamo questi posti ed è come sradicarci....come mettere dei bei fiori in un vaso....puoi cambiargli l'acqua ogni giorno, metterli nel posto più luminoso della casa, ma dopo pochi giorni appassiranno perchè gli sono state tagliate le radici....ecco per noi è un po' così e ne soffriamo

Beh se tu sei innamorata contento per te...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao Dori, capisco chi ti dice di crescere, ma non sono d'accordo.

premetto che non ho letto tutti gli interventi, ma tu sei sicura di aver bisogno di crescere? ovvero, hai ben chiari i motivi per cui non ti vuoi allontanare dal tuo paese?

te lo dico perchèp la persona che frequento (con moltissimi miei dubbi) tra le altre cose uno, non è per il matrimonio, (ma io cndivido la tua posizione al riguardo) e due, vorrebbe3 andare a vivere a un'ora e mezzo dal paese attuale (vicino al mio), perchè si è comprato la casa lì per ragioni economiche.

io non lo seguirò mai :Shame On You:

a parte che lui è uno scriteriato, perchè non ha legami con nessuno in quel paese e dovrebbe scendere dai monti per andare a lavorare con un'ora e mezza di macchina andata e un'ora e mezza ritorno ogni giorno;

io non lo seguirò non tanto per i legami familiari che ho nel mio paese (solo uno, che a breve mancherà), ma perchè tutta la mia vita è qui, il mio lavoro, le mie amicizie, il mio gruppo del tempo libero. poi, essendo lui un orso eremita, seguirlo significa chiudersi nella solitudine ed io, che non sono estroversa al mille er mille, ma al cinque per cento si, ho bisogno di mantenere o stringere legami con altre persone, oltre che con miei eventuali futuri familiari.

quindi, chi ti dice allegramente di fare le valige e partire, forse ha avuto solo esperienze positive dal trasferimento, forse ha avuto a che fare con altre persone più estroverse che non hanno difficoltà di adattamento a posti e situazioni nuove e sanno on far pesare il trasferimento al partner. ma esistono anche altre situazioni.

pensaci, prima di autodefinirti "da clinica psichiatrica" e buttarti giù da sola. :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

beh magari era meglio se leggevi gli altri interventi...soprattutto quelli di dori! :icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
 

ciao Dori, capisco chi ti dice di crescere, ma non sono d'accordo.

premetto che non ho letto tutti gli interventi, ma tu sei sicura di aver bisogno di crescere? ovvero, hai ben chiari i motivi per cui non ti vuoi allontanare dal tuo paese?

se e' un ragazzo per bene e l'ama nn vedo alcun problema.

ascolta summertime di gershwin e capirai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

....lui è un ragazzo per bene...è una persona meravigliosa a cui ho aperto il mio cuore e la mia anima....è la persona che amo.

Quello che mi dice unalei, in parte è vero, ma solo in parte. Certo io ho i miei problemi, anch'io non voglio lasciare i luoghi che amo, i miei familiare, mio padre che è gravemente malato, il gruppo di persone che frequento, non voglio nemmeno allontanarmi così tanto dal posto di lavoro e penso che anche a lui gioverebbe avvicinarsi al luogo di lavoro, dato che si lamenta sempre di essere distrutto dal viaggio che deve fare ogni giorno. Avevo trovato l'entusiasmo di cercarci un appartamentino nella mia zona, di costruire un nido tutto nostro e all'inizio sembrava incoraggiarmi, poi però sono emersi nuovi problemi.

ha una forte depressione dovuta a tanti fattori, dal dolore della perdita di sua mamma che non ha mai superato, ad alcuni rancori e situazioni vissute molto male con suo fratello...sta male, pensa di avere tutte le malattie di questa terra, piange, non dorme, non ha entusiasmo per niente, non vuole costruire niente, non vuole sognare, dice di non averne la forza....ma come si fa ad incominciare una vita insieme così???

se passiamo una bella giornata, il giorno dopo mi chiama e inizia a riversarmi addosso tutte le sue frustrazioni, ogni cosa è colpa mia e mi fa piangere continuamente...vuole che mi trasferisca ora, subito in quell'appartamento perchè non vuole spsotarsi di una virgola, mi sposerebbe, ma senza nessuno intorno a noi, non ne avrebbe la forza, vorrebbe che andassi là a fargli da crocerossina credendo che tutto si sitemi?.....ma non sarà così anche perchè io là starei male e non potrei aiutarlo, e poi ci vuole l'entusiasmo di entrambi per costruire una famiglia altrimenti come si fa? e se arrivano dei figli?...

Ora mi ha lasciato, dice di stare troppo male, so che si sta curando, spero che ne esca, vorrei stargli vicino, ma non me lo permette, non come vorrei. Spero che torni a stare bene e non so se mai ci ritroveremo o se troverà qualcun'altra....io non cerco nè voglio nessun altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
....lui è un ragazzo per bene...è una persona meravigliosa a cui ho aperto il mio cuore e la mia anima....è la persona che amo.

Quello che mi dice unalei, in parte è vero, ma solo in parte. Certo io ho i miei problemi, anch'io non voglio lasciare i luoghi che amo, i miei familiare, mio padre che è gravemente malato, il gruppo di persone che frequento, non voglio nemmeno allontanarmi così tanto dal posto di lavoro e penso che anche a lui gioverebbe avvicinarsi al luogo di lavoro, dato che si lamenta sempre di essere distrutto dal viaggio che deve fare ogni giorno. Avevo trovato l'entusiasmo di cercarci un appartamentino nella mia zona, di costruire un nido tutto nostro e all'inizio sembrava incoraggiarmi, poi però sono emersi nuovi problemi.

ha una forte depressione dovuta a tanti fattori, dal dolore della perdita di sua mamma che non ha mai superato, ad alcuni rancori e situazioni vissute molto male con suo fratello...sta male, pensa di avere tutte le malattie di questa terra, piange, non dorme, non ha entusiasmo per niente, non vuole costruire niente, non vuole sognare, dice di non averne la forza....ma come si fa ad incominciare una vita insieme così???

se passiamo una bella giornata, il giorno dopo mi chiama e inizia a riversarmi addosso tutte le sue frustrazioni, ogni cosa è colpa mia e mi fa piangere continuamente...vuole che mi trasferisca ora, subito in quell'appartamento perchè non vuole spsotarsi di una virgola, mi sposerebbe, ma senza nessuno intorno a noi, non ne avrebbe la forza, vorrebbe che andassi là a fargli da crocerossina credendo che tutto si sitemi?.....ma non sarà così anche perchè io là starei male e non potrei aiutarlo, e poi ci vuole l'entusiasmo di entrambi per costruire una famiglia altrimenti come si fa? e se arrivano dei figli?...

Ora mi ha lasciato, dice di stare troppo male, so che si sta curando, spero che ne esca, vorrei stargli vicino, ma non me lo permette, non come vorrei. Spero che torni a stare bene e non so se mai ci ritroveremo o se troverà qualcun'altra....io non cerco nè voglio nessun altro.

mi sembra finalmente chiaro, dopo pagine e pagine, che non ti fidi di lui e ti viene l'angoscia di lasciare le tue sacrosante sicurezze per un uomo così debole e problematico. se quello che hai scritto è vero, è la parte saggia di te che si ribella ad un suicidio annunciato (il trasferimento) ma piuttosto che ammetterlo ti addossi le colpe (paura di lasciare i tuoi).

fai chiarezza e non aver paura a cercare un uomo positivo e con la testa sulle spalle, con cui so (e sai anche tu) che andresti in capo al mondo senza pensarci due volte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
mi sembra finalmente chiaro, dopo pagine e pagine, che non ti fidi di lui e ti viene l'angoscia di lasciare le tue sacrosante sicurezze per un uomo così debole e problematico. se quello che hai scritto è vero, è la parte saggia di te che si ribella ad un suicidio annunciato (il trasferimento) ma piuttosto che ammetterlo ti addossi le colpe (paura di lasciare i tuoi).

fai chiarezza e non aver paura a cercare un uomo positivo e con la testa sulle spalle, con cui so (e sai anche tu) che andresti in capo al mondo senza pensarci due volte.

Quello che ho scritto è vero primula....

forse hai ragione....forse è così.....forse sono entrambe le cose....

ora avrò modo di rimettere insieme i pezzi, mi sento vuota e svuotata, ma farò un passo alla volto, un giorno alla volta....non so dove andrò e cosa succederà adesso, ma bisogna andare avanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Quello che ho scritto è vero primula....

ora avrò modo di rimettere insieme i pezzi, mi sento vuota e svuotata, ma farò un passo alla volto, un giorno alla volta....non so dove andrò e cosa succederà adesso, ma bisogna andare avanti.

brava! lo vedi che sei una persona saggia, più di quello che credi? in bocca al lupo!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
premetto che non ho letto tutti gli interventi

unalei vedo che è una tua abitudine quella di entrare a bomba in una discussione senza leggere il pregresso....

posso capire il non leggere le risposte degli utenti, però magari almeno quello che aveva scritto dori lo potevi leggere !! :Whistle:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
brava! lo vedi che sei una persona saggia, più di quello che credi? in bocca al lupo!!!

beh, non so se sono una persona saggia, sicuramente sono prudente, anche troppo a volte. Comunque...."crepi il lupo".....speriamo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
bhè mandare all'aria un matrimonio o tornare sui tuoi passi dopo un paio di mesi di convivenza non è la stessa cosa...

anch'io credo nel matrimonio e credo nell'unicità e nell'indivisibilità delle famiglie, proprio per questo ti dico prova....

puoi amarlo, ma non sei solo moglie e innamorata, sei anche una donna che magari patirebbe ogni volta che apre la porta, che soffrirebbe perchè non conosce più il luogo dove vive....insomma se non sa da fare meglio che salti una convivenza che non un matrimonio magari dopo che per darti un qualcosa da fare venisse in mente di fare un figlio subito....

è la tua vita, tienine d'acconto.

per anni ho avuto un marito xxxxx, dopo un convivente peggiore

adesso ho un uomo stuoendo, si un pò pantofolaio mabravo, sono rimasta incinta anche se lui è a milano io a torino

ho iniziato pensare ke con u figlio dasola nn ce la faceo ed ho voluto cercare casa co lui, a lui torino nn piace, io ci abito benissimo a ben 13 anni, prima vivevo al sud, non avevo capito di viverci csi bene, finchè con la cas pronta e la bambina nel pancione, non riesco a trasferirmi, ho le crisi di panico, di ansia, e sto pensando di disdire la casa e restare qui a torino, almeno fino a dopo la nascita della bambina, ma lui giustamente dice cosi lontano e dovendo lavorare amilano verrò nei fine settimana, anche se la cosa nn gli fa piacere, ma vede che sto male...

adesso ke fare?? genitorini ci aiutano con affitto, mi hanno regalato i mobili, sperano di vedermi sistemata, ma io pensare di vivere li, ora come ora nn riesco, anche se la cas e pronta e daspetta solo me....

ke devo fare???? e pure lui è buono,siamo diversi si, ma lo amo tanto, ma torino è il mio mondo, come faccio a lasciarlo???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
per anni ho avuto un marito xxxxx, dopo un convivente peggiore

adesso ho un uomo stuoendo, si un pò pantofolaio mabravo, sono rimasta incinta anche se lui è a milano io a torino

ho iniziato pensare ke con u figlio dasola nn ce la faceo ed ho voluto cercare casa co lui, a lui torino nn piace, io ci abito benissimo a ben 13 anni, prima vivevo al sud, non avevo capito di viverci csi bene, finchè con la cas pronta e la bambina nel pancione, non riesco a trasferirmi, ho le crisi di panico, di ansia, e sto pensando di disdire la casa e restare qui a torino, almeno fino a dopo la nascita della bambina, ma lui giustamente dice cosi lontano e dovendo lavorare amilano verrò nei fine settimana, anche se la cosa nn gli fa piacere, ma vede che sto male...

adesso ke fare?? genitorini ci aiutano con affitto, mi hanno regalato i mobili, sperano di vedermi sistemata, ma io pensare di vivere li, ora come ora nn riesco, anche se la cas e pronta e daspetta solo me....

ke devo fare???? e pure lui è buono,siamo diversi si, ma lo amo tanto, ma torino è il mio mondo, come faccio a lasciarlo???

Adesso in che situazione sei? A Torino vivi coi genitori o se lasci l'appartamento in cui sei non puoi più tornare indietro? Pensi che, se provassi ad andare a Milano e dopo un po' di tempo ti rendessi conto che per te è veramente invivibile, potresti ritornare a vivere dove sei ora?

Lui comunque si dimostra comprensivo, prova ad aspettare ancora, magari con la nascita della bambina la voglia di stare tutti insieme ti farà superare le tue paure.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Adesso in che situazione sei? A Torino vivi coi genitori o se lasci l'appartamento in cui sei non puoi più tornare indietro? Pensi che, se provassi ad andare a Milano e dopo un po' di tempo ti rendessi conto che per te è veramente invivibile, potresti ritornare a vivere dove sei ora?

Lui comunque si dimostra comprensivo, prova ad aspettare ancora, magari con la nascita della bambina la voglia di stare tutti insieme ti farà superare le tue paure.

Ciao sono Dori,

vorrei poterti aiutare, a me è crollato tutto e il mio fidanzato ora, a distanza di 10 mesi si sposa già con un'altra, che signore è!

Per me la paura di lasciare casa era sì legata al profondo affetto che provo per i miei luoghi e per la mia casa, il mio giardino, ma lo era principalmente perchè mio padre stava morendo.....stava morendo come potevo lasciarlo proprio nel momento di massimo bisogno?....il mio fidanzato è stato molto egoista, non ha compreso la mia situazione, mi ha dato ultimatum, su ultimatum: "o ti trasferisci qui subito o io mi trovo una del mio paese".....e così ha fatto spezzandomi il cuore. La mia ferita resta aperta e sanguina ogni giorno perchè nonostante tutto io lo amo ancora. Ma non ha saputo concedermi quel poco, davvero poco tempo di cui avevo bisogno, non ha saputo darmi il suo sostegno, se ne è scappato pensando unicamente alla sua felicità ed ora mio padre è in cielo e lui si sposa.

Ma da quello che ho letto, fortunatamente la tua situazione è decisamente migliore perchè il tuo compagno è comprensivo e credo ti voglia davvero bene. Ciò che provi ora è solo paura, hai bisogno soltanto del TUO TEMPO necessario ad elaborare e razionalizzare quello che può essere un trasferimento, ma credimi....la tua paura è normale e naturale, solo non lasciare che diventi irrazionale......hai un bimbo in arrivo ed è la cosa più meravigliosa di questo mondo, pensa che io sono sola e il bimbo che desidero probabilmente non l'avrò mai.

Fai un passo alla volta, rispetta i tuoi tempi e rispetta il tuo compagno e vedrai che tutto verrà naturale.....oggi io andrei a casa del mio fidanzato anche se a 60 km dalla mia......devi avere fiducia, avrai una famiglia....è stupendo.

Un abbraccio forte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.