Vai al contenuto

Pubblicità

diase

DIO

Recommended Posts

sinceramente non sono qui per giudicare se una cosa e bene o male, al massimo posso dire se è o non é, che è già tantissimo. Credere è essena un azione bella non sarò io a dirlo, come ti o detto non sta a me giudicare.quando dico non conoscere intendo non aver fatto esperienza diretta. La verità è invece qualcosa che si può solo esperire, è vivere ciò che è. io non voglio fare filosofia ma osservare le cose nel modo più semplice: per quello che sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


sinceramente non sono qui per giudicare se una cosa e bene o male, al massimo posso dire se è o non é, che è già tantissimo. Credere significa non conoscere , non aver avuto esperienza diretta. Che poi sia un azione bella non sarò io a dirlo, come ti ho

detto non sta a me giudicare. La verità è invece qualcosa che si può solo esperire, è vivere ciò che è. io non voglio fare filosofia ma osservare le cose nel modo più semplice: per quello che sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti capisco sempre meno, tu scrivi

negare Dio....sia mai! io sono un sostenitore di Dio....

questo dio di cui tu sei sostenitore, a un volto, se si quale.

Oppure spiegami per te cosè dio.ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io credo che mio come d' altronde moi nn crede in dio ma

che le metafore (dottrina-parabole )che c'insegnano_vano

nell'ora di religione o al catechismo siano di riferimento

in ogni soggetto di vivere serenamente una vita gia' difficile

in tutte le circostanze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

intanto credo sia meglio che mi spieghi cosa non ti è chiaro. Credere significa nella pratica non sapere una cosa ed affidarsi ad altri che dicono di sapere. Poi possiamo giudicare La cosa sotto diversi punti di vista, ma questo è nei fatti. Sino a sui siamo d'accordo? Ti prego però di osservare La cosa senza un fine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ora se siamo d'accordo sino qui, se non lo siamo ti prego di dirmi in cosa e perché, dimmi cosa accade dettagliatamente nel credere. Ti prego analizziamo La cosa insieme, non voglio convincerti di nulla, non voglio che tu mi CREDA voglio che tu veda La VERITÀ della cosa per quello che è .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credere accade quando io non so una cosa e qualcuno che dice di conoscerla me La racconta. Io, in base al mio vissuto, mi creo una idea di quello che dice e La ritengo vera. Ora potrà mai La mia idea essere vera. Possiamo immaginare ciò che non conosciamo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TEX .se dio esista o meno non serve a nulla dirlo. È certo che io non crederò mai. se esiste voglio viverlo in verità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credere accade quando io non so una cosa e qualcuno che dice di conoscerla me La racconta. Io, in base al mio vissuto, mi creo una idea di quello che dice e La ritengo vera. Ora potrà mai La mia idea essere vera. Possiamo immaginare ciò che non conosciamo?

la tua idea può essere vera,se la cosa è vera,

se io penso che la terra è piatta e Galileo mi dice che per lui è tonda,sono due idee in contrasto

una delle due è falsa.io visto che galileo mi argomenta con sapienza, la sua idea pian piano comincio a crederci anch'io,decido di cambiar idea,perchè la sua è più convincente.

ora penso che la terra è tonda. la mia idea corrisponde alla verità.non lo sò ancora.

decido allora di imbarcarmi con lui e andiamo a testare questa idea,per renderci conto di quanto

corrisponda a verità e scopriamo che è totalmente Vera.

certo mio che se qualcuno ti porge un'idea di Dio tu puoi anche ritenerla vera,ma solo sperimentandola

saprai quanto corrisponde a Verità.

ora Dio dei Cristiani è sperimentabile,é conoscibile,si può benissimo farne l'esperienza. E io che lo conosco ti posso benissimo affermare "che è quello che lui vuole"

questo "biase" nel suo primo messaggio tentava di dirci.

Ma spesso giudichiamo a prescindere e non cogliamo questi inviti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che dire, se tu hai trovato Dio, ed è il medesimo dei cristiani non posso che augurarti una buona vita ed esperienza.

un dubbio me lo porrei, è possibile trovare l'identica cosa dell'idea che ci siamo fatti nel credere? Io in tal caso dubiterei del mio risultato.

se io ti decrivo un tizio che io conosco e tu no, per quanto bravo sia non potrai mai farti un'idea identica alla sensazione che avrai conoscendolo....

ma ripeto....liberi tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie dell'augurio,ma voglio precisare che è Lui che per primo mi ha cercato,

dunque io ho solo risposto ai suoi inviti.Poi ognuno di noi si fà un'idea personale di Dio.

ma la sua vera realtà è quella che ne esce dalla Sua Parola e siamo invitati giustamente a conoscerlo,

non per quello che pensiamo noi che Egli sia ma per quello che Lui ha rivelato di essere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dio è Padre perchè greatore..chi conosce il creatore se non il Figlio?

Gesù ha detto chi vede me vede il Padre che è nei cieli..Gli apostoli hanno conosciuto Gesù,e ne hanno fatto testimonianza nella modalità che Gesù ha detto..

allora perchè non devo credere a Gesù ? Forse che l'uomo crede perchè è sciocco o chi non crede è sciocco?

Io che sono cistiana avverto che Gesù è Dio lui solo spiega la mia umanità e la compie nel solo modo che conosco nella condivisione e coscienza dell'amore di Dio per me . Poi è per tutti..uno dice si accetto la sfida di Gesù che mi chiama, poi uno dice ma va la io non ti voglio non voglio che sia Tu a definire tutto di me..

Ma ciò non vuol dire che il buon Dio smetta di esistere. o esistere..

Gesù è un fatto storico non è una montatura scenica dei cristiani smettiamola di ripetere sempre le stesse strampalate omissioni... della realtà storica e di oggi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fornisco le risposte che ho già dato e continuo a dare a movimenti religiosi a base biblica(geova,pentecostali,evangelici,catari,valdesi,mormoni,ebrei,cattolici ecc.),e non solo:

1)facendo un computo delle fedi fondate sulla bibbia, nelle sue varie interpretazioni e applicazioni, si supera la ventina:il demonio è uno in tutte le sue manifestazioni distruttive in ogni angolo della terra;ergo non riuscirete mai a sconfiggerlo 2)se il vostro dio non è intervenuto x fermare l'olocausto,gli orrori del nazismo e ogni forma di guerra,conflitti,genocidi,stragi,sadismo,tradimenti del passato e del presente nella storia dell'umanità non lo vedrete mai neanche x evitare la non troppo lontana catastrofe mondiale 3)finchè non identificate, definendo in modo chiaro ed inequivocabile,lo spirito satanico del male che alberga nella psiche umana la vostra è una battaglia persa contro i fantasmi e mulini a vento 4)se c'è un essere trascendente(o più),un energia buona,rinnovatrice e rigenerante, cosmica,universale insita nell'animo umano,una mente galattica buona,saggia e intelligente si manifesteranno solo quando gli stupidi,folli omiciattoli la smetteranno di assassinare,cospirare,tramare odio e violenza investendo risorse umane e materiali x scopi bellici!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao!da poco ho incontrato di nuovo Gesù e la mia vita è cambiata,la sofferenza e la gioia le vivo diversamente la prima ho forza per affrontarla la seconda la vivo intensamente..GESU' che Salva GESU' che dona vita e comprensione, che dono immenso ci ha fatto DIO PADRE con suo Figlio!che MIRACOLO

traducendo...hai avuto un pensiero, ossia hai riesumato immagini viste , girando un film.... tutto ciò che viene da dentro di noi è passato....Se Dio fosse, sarebbe presente.....quindi inimmaginabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la rivelazione di un'entità trascendente e superiore o di un'energia,legge creativa universale insita in ogni forma di vita,uomo compreso, si manifesterà solo e quando su questo pianeta cesseranno, in modo definitivo e irreversibile,guerre,conflitti,corruzione, tradimenti ed ogni manifestazione del male di cui l'unica reale e concreta espressione è il demone tricefalo 3S: sesso,soldi,successo=potere.

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti riporto un brano di J.k....molto illuminante.....

ma bisogna essere privi di preconcetti per capirlo.....come un bicchiere deve essere vuoto per essere riempito

Può pensare a Dio? Può essere convinto dell’esistenza di Dio perché ha letto tutte le testimonianze? Anche l’ateo ha le sue testimonianze; probabilmente l’ateo ha studiato tanto quanto lei, e dice che Dio non esiste. Lei crede che vi sia Dio, e lui crede il contrario; entrambi avete le vostre convinzioni, entrambi avete passato del tempo pensando a Dio. Ma prima di pensare a qualcosa che non conoscete, dovete scoprire cosa sia il pensare, non è vero? Come potete pensare a qualcosa che non conoscete? Potete aver letto la Bibbia, la Bhagavad Gita, o altri libri in cui vari studiosi eruditi hanno abilmente descritto cosa è Dio, asserendo una cosa e smentendone un’altra; ma fintantoché non conoscete i meccanismi del vostro stesso pensiero, qualsiasi cosa pensiate di Dio potrebbe essere stupida e meschina, e generalmente lo è. Potete accumulare una grande quantità di prove sull’esistenza di Dio, e scrivere articoli davvero intelligenti sul tema, ma sicuramente la prima domanda sarà: come sapete che ciò che pensate è vero? Può il pensare portare all’esperienza di ciò che è inconoscibile? Il che non significa che voi dobbiate accettare
emotivamente o sentimentalmente delle sciocchezze su Dio. Quindi non sarebbe importante scoprire se la vostra mente è condizionata, piuttosto che cercare ciò che è non condizionato? Certamente se la vostra mente è condizionata, e lo è, per quanto possa indagare la realtà di Dio, potrà solo mettere insieme conoscenze o informazioni a seconda del proprio condizionamento. Perciò il vostro pensare a Dio è una completa perdita di tempo, un congetturare senza valore. È come il mio stare seduto in questo boschetto desiderando di essere sulla cima di quella montagna alle mie spalle. Se
voglio davvero scoprire cosa c’è sulla cima della montagna e oltre, devo scalarla. Starmene seduto qui a fare ipotesi, costruire templi, chiese, ed emozionarmi a proposito di tutto ciò, non serve a niente.
Quello che devo fare è alzarmi, camminare, lottare, sforzarmi, arrivare li e scoprire; ma poiché la maggior parte di noi non vuole farlo, ci accontentiamo di starcene qui seduti facendo congetture su qualcosa che non conosciamo. E io dico che questo congetturare è un ostacolo, un deterioramento della mente, non ha assolutamente alcun valore; conduce soltanto l’uomo a una maggiore confusione, a una maggiore sofferenza.
Dio è qualcosa di cui non si può parlare, che non può essere tradotto in parole, perché deve rimanere per sempre il non conosciuto. Nel momento in cui il processo di riconoscimento ha inizio, siete ritornati nell’ambito della memoria. Avete capito? Diciamo, per esempio, che voi avete un’esperienza momentanea di qualcosa di straordinario. In quel preciso istante non vi è nessuno che pensa: “Devo ricordarmi di questo”, vi è soltanto lo stato in cui si sperimenta. Ma non appena quel momento passa, il processo di riconoscimento si manifesta. Vi prego di seguirmi. La mente dice: “Ho avuto un’esperienza meravigliosa e vorrei che si ripetesse”, e così comincia la lotta per avere di più. L’istinto di acquisizione, il perseguimento del possesso, dell’ottenere di più, si manifesta per vari motivi: perché vi procura piacere, prestigio, sapere, perché vi fa diventare un’autorità, e tutte le altre sciocchezze del genere.
La mente persegue ciò di cui ha avuto esperienza, ma ciò di cui ha avuto esperienza è già passato, morto, andato. Per scoprire ciò che è, la mente deve morire a ciò di cui ha avuto esperienza. Non si tratta di qualcosa che può essere nutrito giorno per giorno, messo
insieme, accumulato, trattenuto, per poi parlarne e scriverci sopra.
Tutto quello che possiamo fare è vedere che la mente è condizionata, e comprendere il meccanismo del nostro stesso pensare attraverso la consapevolezza di sé. Devo conoscere me stesso non come mi piacerebbe essere idealmente, ma come sono realmente, per quanto brutto o bello, per quanto geloso, invidioso, avido. Ma è molto difficile vedere quello che siamo senza provare il desiderio di cambiario, e lo stesso desiderio di cambiamento è un’altra forma di condizionamento; ed è così che procediamo, andando da un condizionamento a un altro, senza mai fare esperienza di qualcosa che sia al di là di ciò che è limitato.
=========================

Comprendi la realtà e tutto ti sarà svelato..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quindi ciò che hai scritto è una citazione di J.K.:ma chi era/è costui?dei contenuti ne condivido alcuni stralci:ribadisco con fermezza ciò che ho scritto ieri alle 21 e 58 a cui aggiungo le seguenti riflessioni/considerazioni.la causa,il germe della guerra e di ogni conflitto è l'arroganza di sentirsi superiore,migliore,prediletto,prescelto,predestinato,più intelligente,colto,erudito,furbo,scaltro,forte,ricco,potente,bello,seducente di altri da cui nasce ogni forma di micro e macro potere emanazione diretta del demone 3S.Mio ti ringrazio x offrirmi la possibilità di esprimere il mio pensiero liberamente in un clima di dialogo maieutico:ad maiora!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se vuoi sapere chi era jiddu krisnamurthi...cercalo su internet qualcosa trovi....letture interessanti...comunque era un uomo..prima di tutto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti ringrazio di cuore x avermi fatto conoscere jiddu krishnamurti:un grande che inserisco tra gli immensi della storia con impressionanti,profonde affinità elettive con il mio modo di pensare e di indagare il mistero della vita universale e consiglio a tutti di leggere sue opere e biografia!grazie ancora!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ci mancherebbe....a cosa serve una luce....non certo per essere tenuta in un cassetto...

Gesù ha detto: ciò che udrai con il tuo orecchio predicalo sui tuoi tetti. Nessuno accende una lampada e la colloca sotto un moggio né la pone in luogo nascosto. Egli la pone invece sul lucerniere, in modo che chiunque entra ed esce scorga la sua luce. (Mt 5/15 - 10/27 + Mc 4/21 + Lc 8/16 - 11/33)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.