Vai al contenuto

Sei favorevole o contrario alla pena di morte?  

61 utenti hanno votato

  1. 1.

    • Favorevole
      8
    • Contrario
      40
    • In base ai casi
      12
    • Non so
      1


Messaggi consigliati

"Caro Crescentini,  

sono moderatore da 1 anno in servizio qui in psiconline e personalmente ritengo S. un ottima sessuologa e moderatrice, oltre a provare per lei una grande stima.  

In oltre, ritengo la sua presenza nei forum indispensabile.  

Ti chiedo di essere più cortese, almeno con una donna, che merita grande rispetto e stima da tutti noi."  

Caro Martinelli,

se essere moderatore significa nell'ordine:

-dispensare abbracci calorosi

-offendere le persone-urinare sul forum qua e là

-scambiare il forum per il treno dei desideri o all'uopo per lo scarico del water

credo vivamente che pure tu, come la sovracitata, faresti meglio a rivedere le condizioni basilari dell'essere moderatore.

Riguardo al fatto che S. sia sessuologa me ne frego, tra l'altro detto tra noi i sessuologi senza un modello terapeutico rigoroso alle spalle sono come la peste; parlo in generale e non faccio riferimento al caso specifico. Come moderatrice è scarsissima quanto te, nel senso che moderate solo ciò che appartiene ai vostri angusti spazi mentali, ovvero nello specifico ne ho le prove: tra una vomitata e l'altra S. offende gratuitamente come un'INIEZIONE LETALE e poi si autorichiama, e tu  Martinelli non intervieni, altrimenti invece di abbracciare il mondo intero saresti intervenuto PROFESSIONALMENTE laddove l'agnello mi ha attaccato gratuitamente; e invece intervieni ora a sproposito e per difendere la vera provocatrice.

Il fatto che provi stima per lei chi te tocca, anzi mi sembra una giusta conseguenza di certe modalità dell'esistere.

Il fatto che sia una donna e dunque merita rispetto appartiene ad una dimensione mentale lievemente bislacca e sfasata tipica del più becero maschilismo da macello.

Infine impara: che la stima è qualcosa che si guadagna, non con l'urinata né con l'abbraccio, ma con l'umiltà. Io non sono umile, ma non sono nemmeno un velenoso strumento fiabesco o una serpe in seno; o queste sono le caratteristiche che servono per fare il moderatore?

Dunque imparate a lavorare con più rigore, allora avrete tutto il mio rispetto e la mia stima, altrimenti da me continuerete a ricevere ciò che meritate e che, in sostanza, mi chiedete. E' chiaro?

Moderatore mode-on

ti comunico che stai esagerando,Crescentini.

il fatto che nè io nè martinelli siamo nelle tue grazie, nè come persone nè come moderatori è un problema tuo. vedi di fartici i tuoi conti senza star qui a lanciare freccine avvelenate di saccenza ndò cojo cojo. dato che non conosci nè me nè lui, non so dove tu appoggi tutto questo astio.

ma dato che il tuo astio non è poi così importante, manifestalo pure.

ma fallo in altre forme, perchè così non va bene neanche un pò.

non puoi attaccare così pesantemente una persona che mi difende solo perchè tu mi ritieni indifendibile.ripeto, è un problema tuo. nè mio nè di martinelli.

lo diventa solo nel momento in cui i tuoi modi diventano incivili.

e io penso che lo siano diventati.

esistono decina di migliaia di modi di dire una cosa.tu sei una persona che ha studiato e sicuramente ne conosce svariati.

.Dato che il moderatore qui sono io e non tu,trova altri modi.

Grazie

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 375
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

"Grazie Ale, perchè come sempre prendi le mie parti.grazie per la stima, per tutto. "

Grazie anche da parte mia, così ciene confermata la mia teoria, qualcosqa che riguarda la complicità......

"a penso che mi attirerò attacchi ancora più pesanti da colui che preferirebbe ignorarmi. "

Ecco l'agnello.....io voglio ignorarti, ma c'è quel quid poco pulito che mi va di sputtanare, con me non la passi liscia stanne certa. Fino a che decido che sei talmente dismessa da ometterti.

" svolgo la professione di psicologa con delle persone davanti,e basta. "

Tremo a questa idea. Comunque dimostri di possedere tra le tante la visione più autoritaria della psicologia; noi quale gruppo di lavoro intendiamo la psicologia NON COME UNO STRUMENTO DAUSARE CON UNA PERSONA CHE ABBIAMO DAVANTI, MA COME MODELLO DI PERCEZIONE DELLA REALTA' ESTERNA, da cui l'utilità di un modello processuale che ci permetta uno tudio delle dinamiche umane comportamentali. E la politica non ci insegna ciò?

"farlo davanti ad un monitor mi parrebbe un abuso, oltre che una perdita di tempo. "

Già, meglio usare il forum e lo schermo non per ab-usare, ma per usare i poveri malcapitati come contenitori da riempire; noi prediligiamo un dibattito clinico.

"è forse proprio perchè non porto il camice che mi riesce facile uscire da questo *ruolo*.togliersi un camice, quando questo diventa un modo d'essere deve risultare alquanto complicato."

Il camice lo porti nel consesso scientifico, e questo, nonostante tu voglia ocnfondere con la magia della sensibilità, lo è a tutti gli effetti; e uno psicologo o un moderatore qui mette il camice, stop, perché toglierlo o metterlo al momento opportuno non è sinonimo di elasticità ed adattamento quanto di opportunismo e di manipolazione.

"l'elasticità della Persona(nel senso junghiano del termine)è un fattore fondamentale di salute, e consiste nel saper assumere ruoli diversi a seconda delle circostanze, senza mai tradire la propria essenza profonda.

ad avercela tutti....."

Noi tutti speriamo in effetti di non avere questa malleabilità becera e mafiosa né di venire dall'inferno con l'appannaggio del terzo occhio ipotalamico. Poveri noi e povero Jung......

"questo è un forum in cui si parla di attualità, e quindi di società e di politica, e a mio parere il modo giusto per farlo è politico, appunto."

Ancora la confusione. La politica e i politicizzanti sono i nostri supervisori, ma tu pensi che lo siano gli archetipi e tu sei un archetipo per i tuoi seguaci, l'archetipo del terzo occhio.

"posso arrovellarmi il cervello quanto mi pare sull'istinto all'omicidio, ma esprimere il mio punto di vista è ben altro. e in quanto utente, oltrechè moderatore, sono nel pieno diritto di esprimere il mio disagio rispetto ad alcuni contenuti, o al modo in cui essi vengono trattati,"

Moderatore di un forum di PSICONLINE o cos'altro?

"senza dover subire una sorta di psicanalisi da circolo bocciofilo sul mio desiderio di vomitare."

La psicoanalisi da circolo bocciofilo è il risultato di un settore di ricerca che va avanti da trenta anni e rappresenta la massima espressione evolutiva del modello freudiano; ma per te stipsi e vomito (argomenti che chiaramente hai sempre rifiutato, sarà per l'elasticità della Persona?) sono O proiezioni O contenitori....insomma angusta la tua visione clinica. Mi dici il tuo circolo dove lo trovo così mi vesto con il camice e si fa l'orgia?

" vomito per schifo, vomito per rifiuto. è molto semplice e non c'è bisogno che tu vada a ripassare Freud o Kandel o chi per loro, per capirlo."

ancora la confusione e l'ignoranza culturale spiattellata su piatto d'argento (finto). Cosa centrano Freud e Kandel con i riflessi di evitamento appartenenti alle soglie operative della central grey matter mesencefalica? Forse è giunta l'ora che nel mezzo del cammin del tuo processo di indiuviduzione tu cominci sul serio a studiare, direi con più riigore.

"certo, viene da chiedersi perchè t'interessi."

E' chiaro: perché desidero un mondo dove la gente comete venga schiacciata.

"crescentini, tu hai un modo di pensare, di agire, di lavorare, di vedere il mondo.

io ne ho un altro. "

E ringrazio il Signore e tutti quegli esponenti della psicoanalisi e psicologia, politici, presidenti di associazioni nazionali ed internazionali che mi hanno sempre aiutato e stimato per la mia serietà professionale e il rigore moralmente ineccepibile che mi accompagna nel mio lavoro.

"il tuo può piacermi o non piacermi ma non cerco nè di cambiarlo nè di deleggitimarlo.

ti pregherei, se ci riesci, di fare lo stesso."

Non cerco di cambiarti, ma il tuo modus operandi quale moderatrice lo delegittimo perché è una modalità inaccettabile. Come Persona (in senso junghiano si intende) mi sembri disprezzabile, ma questo è un pre-giudizio e può essere fallace.

"se non ci riesci, procediamo tranquillamente e pacificamente su due rette parallele.sono sicura che in questo forum ci siano molti intereventi più interessanti e più confacenti alla tua mentalità dei miei. "

No, io ti seguirò e metterò in risalto la tua metodologia inquinante. Ma è chiaro che tu puoi tranquillamente ignorarmi. Buon weekend.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Moderatore mode-on

ti comunico che stai esagerando,Crescentini.

il fatto che nè io nè martinelli siamo nelle tue grazie, nè come persone nè come moderatori è un problema tuo. vedi di fartici i tuoi conti senza star qui a lanciare freccine avvelenate di saccenza ndò cojo cojo. dato che non conosci nè me nè lui, non so dove tu appoggi tutto questo astio.

ma dato che il tuo astio non è poi così importante, manifestalo pure.

ma fallo in altre forme, perchè così non va bene neanche un pò.

non puoi attaccare così pesantemente una persona che mi difende solo perchè tu mi ritieni indifendibile.ripeto, è un problema tuo. nè mio nè di martinelli.

lo diventa solo nel momento in cui i tuoi modi diventano incivili.

e io penso che lo siano diventati.

esistono decina di migliaia di modi di dire una cosa.tu sei una persona che ha studiato e sicuramente ne conosce svariati.

.Dato che il moderatore qui sono io e non tu,trova altri modi. "

Ecco che il moderatore diventa ON a suo piacimento.

I miei modi divenatno incivili quando banchetto con i maiali. Io non ho niente contro di voi personalmente, ma tu hai cominciato ad offendere gratuitamente e lo sottolineo ancora visto che la tua memoria è selettiva: IL RESTO è STERILE RANCORE, PIANGERSI ADDOSSO, INUTILI PAROLE, CRESCENTINI.

Questa è civiltà?

Io non colgoa caso, colgo proprio lì dove c'è il veleno. Dunque mi sembra che tu stia un po' esagerando, nella manipolazione degli eventi. Rileggiti e poi afferma.

"S. non ha attaccato e offeso nessuno, è una donna intelligente con laurea e un lavoro non facile...

se hai un giudizio sugli attinenti del suo lavoro non mettere in mezzo S., visto che dal suo lavoro sei passato alla generalità"

Chiara, non metto in dubbio che S. sia intelligente o che faccia un lavoro difficile, non mi riguarda tutto ciò; ma non accetto di essere offeso gratuitamente (vedi sopra) da un occhio che se ne viene dall'inferno. Infatti con gli altri moderatori o utenti non ho nessun conflitto; ma quando mi si propone violenza, io mi tutelo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

...e qui concludo:

se S. non mi avesse urinato addosso gratuitamente con quell'uscita violenta e aggressiva laddove io avevo solo espresso un umile contributo alla questione in corso (pensa di morte), io non mi sarei mai neppure sognato di trattarla in questo modo.

Io non attacco MAI nessuno gratuitamente, QUESTO SIA CHIARO. MAI. Se ora la redazione si assume l'onere di espellermi dal forum, si deve prendere la responsabilità di confermare che un moderatore può offendere e attaccare e maledire a suo piacimento senza che il forumista abbia la possibilità di replicare e far valere i suoi diritti.

Dal momento che mi risulta che la signorina non sia nuova agli scontri autoritari, una riflessione è d'obbligo.

Per il resto mi scuso con se talvolta posso apparire violento nel propormi, ma credo di essere sincero.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Ancora??

L'ho scritto sopra: a ciel sereno ha detto: IL RESTO E' STERILE RANCORE, PARLARSI ADDOSSO, CRESCENTINI.

Comprendi la semantica della frase? E' come dire ad esempio: il resto è popò, pipì, Chiara. In sostanza tu saresti al pari della popò e della pipì. Se io ti scrivessi una cosa simile tu come reagiresti? Dicendomi che sono intelligente e democratico?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"S."]xNello: mi trovi d'accordo con te,sulle considerazioni che hai fatto.e sono anche d'accordo con quanto scrive Aiublu,anche se non lo sono con le conclusioni:non penso che la pena di morte sia una sublimazione dell'istinto ad uccidere che c'è in tutti noi.penso che sia una scappatoia."

L'argomento ovviamente merita maggiore attenzione: la pena di morte è una vendetta programmata e studiata nei minimi particolari tale da renderla operativa come se appartenesse a un modello biologico esistenziale...insomma come se fosse "naturale", basta ricordarsi per un attimo il film "Il miglio verde". E' il dramma dell'umanità ovvero il piacere della vendetta. Ed è il punto su cui si dvee concentare il dibattito. Sostenere che invece ....è una "scappatoia"...lo torvo ingombrante... vorrei semplicemente capire. Che vuol dire "scappatoia"?? Da dove si dovrebbe "scappare"??? La trasmissione radiofonica "Zapping" si è dedicata all'argomento con interventi miranti al dibattito e alla raccolta di un consenso "contro" la pena di morte, perchè la pena di morte appartiene all'umanità come una tragedia: il bisogno del piacere della vendetta non è una scappatoia.....è mettere in chiaro che è l'umanità che sceglie la pena di morte, che la programma, e dirlo non è voler scappare, è cercare di affrontare scientificamente il dibattito....

".. farci i conti onestamente non significa affibbiare allo stato la barbarie di ammazzare un essere umano....magari arrovellandosi per trovare metodi "indolore". significa farci i conti, e scegliere ogni giorno di non fare qualcosa che invece potremmo fare.questa è la mia opinione."

Ciò scusi ci vuole illuminare meglio???....io non ci ho capito un'acca...cerchi di essere meno sofisticata e ci spieghi......noi cerchiamo il dibattito sull'argoemntoe sentirci dire che vogliamo scappare veramente mi sembra singolare......

"il mio era uno sfogo sincero e accorato"

perchè... si viene in un forum a "sfogarsi sinceramente"??? Da quando in qua si scambia un forun per un posto per sfogarsi???? Sfogo sat per scaricare.....espellere...La "sublimazione" è un concetto psicologico scientifcio per eccellenza e ben si presta a spiegare la vendetta della pena di morte...non è scappare...

" Nello,la libertà d'opinione non la contesto.nemmeno la mia. e la mia opinione era semplicemente che quello che leggevo mi stava facendo del male in profondità. ognuno può fare ciò che vuole con questa informazione."

Del male in profondtà??? Cioè dire che la pena di morte è una forma sublime di organizzare una vendetta le fa male??? Ci illumini.......

"xSigi: il fatto che io sia una donna non mi rende nè più sensibile nè più buona nè meno aggressiva di un uomo. sono capacissima di fare del male, e anche di essere violenta. ma ciò esula da un pensiero che è molto più ampio, molto più sociale, molto più politico.non giustifico la violenza nè come azione nè come reazione. e posso dirti che se io(o qualcuno a me caro)dovesse provare la terribile esperienza dello stupro, vorrei tutto il male possibile per la persona che l'ha commesso, ma se lo voglio io, singola persona, è un conto. se delego lo stato a farlo per me è tutto un altro conto.ed è questo che contesto."

Interessante....cosa contesta scusi, nobile ed estasiante S., che lo Stato sublima e opera la vendetta della pena di morte????...A noi scandalizza che lei non voglai rispettare gli studi scientifici che dimostarno la sublimazione.....

"Grazie a tutti quelli che hanno *preso in cura* questo mio disagio,comunque."

Che vor dì?????....la pietas dovrebbe funzionare?????.....invece cerchi di portare i contributi di chiarimento sulla "scappatoia"...Per inciso: noi siamo contro la pena di morte perchè è la sublimazione della vendetta e non vogliamo scappare dal dibattito.....prego....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Carissimo Crescentini,

concordo con S., il dialogo inizia purtroppo a prendere una svolta incivile, per cui ti invito gentilmente a cambiare il tuo atteggiamento.

Poi, per favore, toglimi una curiosità....come mai i tuoi interventi partono sempre con una critica? Non capisco o almeno immagino....dove vuoi arrivare? Cosa stai costruendo?

Oltre che a porti questa domanda nel forum, ponitela verso te stesso...

Un saluto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
"S."]xNello: mi trovi d'accordo con te,sulle considerazioni che hai fatto.e sono anche d'accordo con quanto scrive Aiublu,anche se non lo sono con le conclusioni:non penso che la pena di morte sia una sublimazione dell'istinto ad uccidere che c'è in tutti noi.penso che sia una scappatoia."

L'argomento ovviamente merita maggiore attenzione: la pena di morte è una vendetta programmata e studiata nei minimi particolari tale da renderla operativa come se appartenesse a un modello biologico esistenziale...insomma come se fosse "naturale", basta ricordarsi per un attimo il film "Il miglio verde". E' il dramma dell'umanità ovvero il piacere della vendetta. Ed è il punto su cui si dvee concentare il dibattito. Sostenere che invece ....è una "scappatoia"...lo torvo ingombrante... vorrei semplicemente capire. Che vuol dire "scappatoia"?? Da dove si dovrebbe "scappare"??? La trasmissione radiofonica "Zapping" si è dedicata all'argomento con interventi miranti al dibattito e alla raccolta di un consenso "contro" la pena di morte, perchè la pena di morte appartiene all'umanità come una tragedia: il bisogno del piacere della vendetta non è una scappatoia.....è mettere in chiaro che è l'umanità che sceglie la pena di morte, che la programma, e dirlo non è voler scappare, è cercare di affrontare scientificamente il dibattito....

".. farci i conti onestamente non significa affibbiare allo stato la barbarie di ammazzare un essere umano....magari arrovellandosi per trovare metodi "indolore". significa farci i conti, e scegliere ogni giorno di non fare qualcosa che invece potremmo fare.questa è la mia opinione."

Ciò scusi ci vuole illuminare meglio???....io non ci ho capito un'acca...cerchi di essere meno sofisticata e ci spieghi......noi cerchiamo il dibattito sull'argoemntoe sentirci dire che vogliamo scappare veramente mi sembra singolare......

"il mio era uno sfogo sincero e accorato"

perchè... si viene in un forum a "sfogarsi sinceramente"??? Da quando in qua si scambia un forun per un posto per sfogarsi???? Sfogo sat per scaricare.....espellere...La "sublimazione" è un concetto psicologico scientifcio per eccellenza e ben si presta a spiegare la vendetta della pena di morte...non è scappare...

" Nello,la libertà d'opinione non la contesto.nemmeno la mia. e la mia opinione era semplicemente che quello che leggevo mi stava facendo del male in profondità. ognuno può fare ciò che vuole con questa informazione."

Del male in profondtà??? Cioè dire che la pena di morte è una forma sublime di organizzare una vendetta le fa male??? Ci illumini.......

"xSigi: il fatto che io sia una donna non mi rende nè più sensibile nè più buona nè meno aggressiva di un uomo. sono capacissima di fare del male, e anche di essere violenta. ma ciò esula da un pensiero che è molto più ampio, molto più sociale, molto più politico.non giustifico la violenza nè come azione nè come reazione. e posso dirti che se io(o qualcuno a me caro)dovesse provare la terribile esperienza dello stupro, vorrei tutto il male possibile per la persona che l'ha commesso, ma se lo voglio io, singola persona, è un conto. se delego lo stato a farlo per me è tutto un altro conto.ed è questo che contesto."

Interessante....cosa contesta scusi, nobile ed estasiante S., che lo Stato sublima e opera la vendetta della pena di morte????...A noi scandalizza che lei non voglai rispettare gli studi scientifici che dimostarno la sublimazione.....

"Grazie a tutti quelli che hanno *preso in cura* questo mio disagio,comunque."

Che vor dì?????....la pietas dovrebbe funzionare?????.....invece cerchi di  portare i contributi di chiarimento sulla "scappatoia"...Per inciso: noi siamo contro la pena di morte perchè è la sublimazione della vendetta e non vogliamo scappare dal dibattito.....prego....

Caro Mattioli,

ripeto per l'ennesima volta.....

non parlare al plurale....questo tuo modo di fare non fà altro che dimostrare il tuo mancato rispetto verso gli altri utenti.

Per cui....ricordati Mattioli, non generalizzare il pensiero....qui nel forum e soprattutto nella vita reale.

Un saluto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"AlessandroMartinelli"Caro Mattioli,ripeto per l'ennesima volta.....

non parlare al plurale...."

Parlo in nome di un senso scientifico (a lei estarnoe) e parlo dunque al plurale, non sono il solo a sostenere che la pena di morte sia la sublimazione della vendetta...se a lei dall'alto della sua Grandezza di Sigmnund Freud la cosa dà fastidiio evidentemente ha da rivedersi qualcosa, le consiglerei di non praticare la inflazionata strada della scorciatoia....

"questo tuo modo di fare non fà altro che dimostrare il tuo mancato rispetto verso gli altri utenti."

Infatti manco di rispetto agli scorciatoioli che non accettano il dato

scientifico che pena di morte e sublimazione della vendetta hanno molto in comune....vede caro Sigmiund Freud certe constatazioni sono da scuola elementare e negarle è come difendere un razzsimo di ritorno....

"Per cui....ricordati Mattioli, non generalizzare il pensiero....qui nel forum e soprattutto nella vita reale."

La sua magnificenza o sigmund Freud mi abbaglia, lei dall'alto della sua omnnipotenza di moderatore mi suggersice di non generalizzare il pesniero e di non fare riferimento alla comunità scientifica, qui nel forum e nella vita reale...lei come Sigmund Freud ci dà delle lezioni esemplari di vita...a quando ci metterà (per il nostro godimento) come avatar Napoleone o Mussolini...oppure guardi ci metta pure Hitler o Stalin forse ci sarà più simpatico e gettonato a Catania, Genova, Venezia e Partinico....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Caro Mattioli,

dunque, cortesemente ti invito a non usare il plurale nei tuoi messaggi, non parlare a nome di altri, il messaggio è tuo e ripeto non di altri.

Non metto in dubbio il campo ""scientifico"" che tu rappresenti con tanto onore, che per questo ti ammiro.

Un saluto e cerca di essere più sereno e meno combattivo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Carissimo Crescentini,

concordo con S., il dialogo inizia purtroppo a prendere una svolta incivile, per cui ti invito gentilmente a cambiare il tuo atteggiamento. "

Carissimo Martinelli, l'inciviltà è stata proposta dalla tua degna compare, e tu l'hai sottoscritta e confermata, da cui l'equazione che sei complice di una dinamica di inciviltà.

"Poi, per favore, toglimi una curiosità...."

"..come no, chiedimi pure per favore......"

"come mai i tuoi interventi partono sempre con una critica? Non capisco o almeno immagino....dove vuoi arrivare? Cosa stai costruendo?"

I miei interventi sono atti ad una critica scientifica di cui tu forse ignori la portata; voglio costruire un edificio culturale, non un bordello anarchico. E dimmi per favore se posso permettermi.....i tuoi interventi si concludono sempre con un abbraccio....tu esattamente dove vuo iarrivare o, meglio, sei già arrivato??

"Oltre che a porti questa domanda nel forum, ponitela verso te stesso..."

Me la sono posta, e la risposta del dott. Crescentini è stata: ma il Martinelli esattamente che ci fa qui?

"n saluto."

Niente caro?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
"Carissimo Crescentini,  

concordo con S., il dialogo inizia purtroppo a prendere una svolta incivile, per cui ti invito gentilmente a cambiare il tuo atteggiamento. "

Carissimo Martinelli, l'inciviltà è stata proposta dalla tua degna compare, e tu l'hai sottoscritta e confermata, da cui l'equazione che sei complice di una dinamica di inciviltà.  

"Poi, per favore, toglimi una curiosità...."

"..come no, chiedimi pure per favore......"

"come mai i tuoi interventi partono sempre con una critica? Non capisco o almeno immagino....dove vuoi arrivare? Cosa stai costruendo?"

I miei interventi sono atti ad una critica scientifica di cui tu forse ignori la portata; voglio costruire un edificio culturale, non un bordello anarchico. E dimmi per favore se posso permettermi.....i tuoi interventi si concludono sempre con un abbraccio....tu esattamente dove vuo iarrivare o, meglio, sei già arrivato??

 

"Oltre che a porti questa domanda nel forum, ponitela verso te stesso..."

Me la sono posta, e la risposta del dott. Crescentini è stata: ma il Martinelli esattamente che ci fa qui?

"n saluto."

Niente caro?

Carissimo Crescentini,

dove ti sei sentito offeso da S.?

Vuoi costruire un edificio culturale? Stai facendo tutto l'opposto, purtroppo, stai creando solamente dissenso nei tuoi confronti e di questo me ne dispiace.

Non capisco questa tua rabbia, questo tuo essere "contro tutti", questo tuo "non accettare consigli" da nessuno.... :?

Dove nasce tutto ciò? Prova a cercare di auto-analizzarti un pò....

Un saluto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Carissimo Crescentini,

dove ti sei sentito offeso da S.?"

ANCORAAAA????? MA SEI STIMOLATO DA QUALCHE SOSTANZA PARTICOLARE O CI SONO ALTRE PROBLEMATICHE DI COMPRENSIONE? L'HO SCRITTO 20 VOLTE! S. ha scritto: IL RESTO E' STERILE RANCORE, E' PIANGERSI ADDOSSSO, E' INUTILI CHIACCHIERE, E' CRESCENTINI! Cosa vuol dire ciò? Così a ciel sereno? Cosa vuol dire?????? Ci arrivi????

"uoi costruire un edificio culturale? Stai facendo tutto l'opposto, purtroppo, stai creando solamente dissenso nei tuoi confronti e di questo me ne dispiace. "

Dissenso da parte tua e di S.?? Gazie al cielo, vuol dire che sono sano. A proposito, tu con i tuoi avvincenti consigli ed abbracci cosa crei? Un clina scientifico? Ma hai mai partecipato a workshops con scienziati o psicoterapeuti? Hai visto i contributi che ho dato inerenti le dinamiche emotive? Ma ituoi contributi dove sono? Miele scivoloso e appiccicoso sulla strada della conoscenza? Rigore per favore!

"nn capisco questa tua rabbia, questo tuo essere "contro tutti", questo tuo "non accettare consigli" da nessuno....

Dove nasce tutto ciò? Prova a cercare di auto-analizzarti un pò.... "

Io non ce l'ho con tutti, io adoro la maggior parte delle persone del forum con cui ho rapprti di scambio culturale proficui...CE L'HO CON S. E CON TE, E' CHIARO??? Complici di un meccanismo subdolo in cui l'uno offende e l'altro copre con l'abbracio......lascia stare l'autoanalisi e togli il ritratto di Freud, è ridicolo. Io appartengo a più gruppi di lavoro scientifici, sono il più giovane psicologo di associazioni di risonanza nazionale ed internazionale, ho pubblicato con case editrici di fama accademica, e mi vieni a dire che non accetto consigli da nessuno?

Meno abbracci e più rigore per favore!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ecco esplodere la tua rabbia....ingiustificata....

Sempre di più non riesco a seguirti e darti ragione.....

S. non ti ha mancato di rispetto, direi proprio di no....

Mi dispiace.

Come moderatore ti dico, continua pure a dare il tuo "contributo", ma porta rispetto a gli altri se vuoi che lo portino a te, cosi nel forum e cosi nella vita.

Un saluto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ho una domanda come mai in un post che doveva essere esempio di non violenza, e di civiltà queste aggressioni verbali, sono utili?

Avrei voluto scrivere un mio pernsiero sulla pena di morte ma me ne guardo bene, ogni volta che sono entrata a leggere ho trovato aggressività che non condivido, la libertà di pensiero dovrebbe essere rispettata..... a che pro questa aggressività, gli utenti.. "io" ... non possono capire.....secondo me tutto questo è fuorviante e fa diminuire la mia fiducia nelle persone che scrivono in questo forum e la fiducia degli utenti.

Saluti a tutti

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
Ho una domanda come mai in un post che doveva essere esempio di non violenza, e di civiltà queste aggressioni verbali, sono utili?

Avrei voluto scrivere un mio pernsiero sulla pena di morte ma me ne guardo bene, ogni volta che sono entrata a leggere ho trovato aggressività che non condivido, la libertà di pensiero dovrebbe essere rispettata..... a che pro questa aggressività, gli utenti..  "io" ... non possono capire.....secondo me tutto questo è fuorviante e fa diminuire la mia fiducia nelle persone che scrivono in questo forum e la fiducia degli utenti.

Saluti a tutti

Aspetto il tuo pensiero. :wink:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Freud ci raccontava della tendenza omicida di una tal persona che sublimava tale tendenza diventando chirurgo.

Sublimare è anche una scorciatoia, ma nello stesso tempo una strada che allunga il percorso. Mi spiego. Diventando chirurgo si risparmia il lavoro di approfondire le dinamiche omicide che una persona ha dentro di se (ovvero tutti hanno…), con maggiore o minore intensità; ma, evidentemente diventare chirurgo, in questo caso, è anche un modo per allungare i tempi della consapevolezza di se. Somiglia un po’ agli effetti indotti dall'assunzione di farmaci: rispetto all'apparente risoluzione, troviamo parallelamente la perdita di contatto con la vera identità di se stessi.

D'altronde , più che pensare alle sublimazioni altrui , dovremmo pensare alle nostre….perchè anche in queste pagine si avverte l'agire di varie forme di sublimazione…

Ora, nel precedente post indicavo di utilizzare meglio la distruttività, magari autodirezionandola verso parti di noi non più utili alla nostra crescita e frutto solo dei nostri squilibri pregressi…

In ogni caso, meglio litigare un po’ qui, dove comunque si cerca di riferire il tutto ad una analisi psicologica degli avvenimenti ( e non politico/sociale - altrimenti frequenteremmo forum polito/sociali e non psiconline…), anziché finire per diventare complici di omicidi "sublimati" quali le pene capitali.

La complessità vera del discorso non risiede nell'individuazione del dato della sublimazione di cui si parla relativa all'adesione alla pena di morte, ( individuazione che mi sembra incontrovertibile) ma nel capire ed intervenire efficacemente nei processi che "fomentano" la crescita , a livello sociale e personale del suddetto istinto omicida. Non credo che il tutto si possa ridurre al solo desiderio di vendetta, penso invece che bisognerebbe indagare tutta la complessità delle cause di squilibri psicofisici individuali e delle parallele disfunzioni sociali.

A ben guardare tale istinto omicida sublimato è evidente non solo nel caso della pena di morte,ma anche in molteplici aspetti della vita del nostro sistema sociale : si pensi a quante morti per droga provocate dalla fame di arricchimento dei trafficanti e dalle "insensibilità" dell'ambiente familiare/sociale, quanti bambini e persone ammazzati dagli squilibri economici mondiali, quante morti psichiche dovute all'uso/abuso di farmaci, quante morti dovute agli squilibri ecologici perpretati dalla società industriale…

droga , alcolismo, malesseri psicofisici, uso/abuso di farmaci, industrialesimo selvaggio, etc etc. etc., : in ognuno di questi e in tantissimi altri fattori potremmo individuare una sublimazione dell'istinto omicida dell'uomo: "homo homini lupus", ci ricorda Hobbes…, il chè, a livello sociale, implica la autodistruzione planetaria…

Insomma, c'è un forte bisogno di impiegare diversamente l'energia autodistruttiva, canalizzandola verso attività utili per la crescita umana…passando per la consapevolizzazione di quelle che sono le dinamiche psico-sociali attuali che la gestiscono e passando altresì per il raggiungimento di un maggiore equilibrio psicofisico degli individui che di tale società fanno parte…

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Ecco esplodere la tua rabbia....ingiustificata....

Sempre di più non riesco a seguirti e darti ragione.....

S. non ti ha mancato di rispetto, direi proprio di no....

Mi dispiace. "

Mi arrabbio perché vengo offeso e un moderatore folle copre gli insulti con una menzogna demenziale.

"Come moderatore ti dico, continua pure a dare il tuo "contributo", ma porta rispetto a gli altri se vuoi che lo portino a te, cosi nel forum e cosi nella vita."

Tu pensa alla vita tua e non ti permettere di infangare la mia con un veleno dilagante.

--------------------------------------------------------------------------------

"Stò cercando di capire dove S. sia stata offensiva, e sono sicuro che non lo sia stata affatto."

Mi sembra di cozzare contro una carenza di tipo cognitivo, o sono su scherzi a parte. Mancano le basi di logicità.

Per amore dell'argomento lascio il post a favore di un contributo scientifico.

Per amore di me stesso lascio il forum quale scrittore e partecipante attivo perché Martinelli e S. costituiscono uno squadrone di matrice fascista che mi fa paura e mi tutelo dal loro veleno.

Alessandro Martinelli, prima ti lascio come regalo di nozze una riflessione:

scusa ma sei pazzo?

Un caro saluto. :D

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
"Ecco esplodere la tua rabbia....ingiustificata....  

Sempre di più non riesco a seguirti e darti ragione.....  

S. non ti ha mancato di rispetto, direi proprio di no....  

Mi dispiace. "

Mi arrabbio perché vengo offeso e un moderatore folle copre gli insulti con una menzogna demenziale.  

"Come moderatore ti dico, continua pure a dare il tuo "contributo", ma porta rispetto a gli altri se vuoi che lo portino a te, cosi nel forum e cosi nella vita."

Tu pensa alla vita tua e non ti permettere di infangare la mia con un veleno dilagante.  

--------------------------------------------------------------------------------

 

"Stò cercando di capire dove S. sia stata offensiva, e sono sicuro che non lo sia stata affatto."  

Mi sembra di cozzare contro una carenza di tipo cognitivo, o sono su scherzi a parte. Mancano le basi di logicità.

Per amore dell'argomento lascio il post a favore di un contributo scientifico.

Per amore di me stesso lascio il forum quale scrittore e partecipante attivo perché Martinelli e S. costituiscono uno squadrone di matrice fascista che  mi fa paura e mi tutelo dal loro veleno.

Alessandro Martinelli, prima ti lascio come regalo di nozze una riflessione:

scusa ma sei pazzo?

Un caro saluto. :D

Carissimo Crescentini,

riporto qui parte del tuo "immaturo messaggio":

"Per amore di me stesso lascio il forum quale scrittore e partecipante attivo perché Martinelli e S. costituiscono uno squadrone di matrice fascista che mi fa paura e mi tutelo dal loro veleno."

Queste sono accuse molto gravi, non tanto per me e S., che siamo grandi e vaccinati e non ci toccano queste tue accuse, al limite della legalità.

Accuse molto gravi di più per l'intero forum e per le persone che come me ed S. ci lavorano costantemente, soprattutto S. che mette a disposizione la sua incredibile professionalità e umanità ed io personalmente gli sono molto grato per il suo quotidiano contributo.

Onestamente mi fanno sorridere queste tue accuse, veramente. :wink:

Un saluto, ti faccio tanti auguri.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Freud ci raccontava della tendenza omicida di una tal persona che sublimava tale tendenza diventando chirurgo.

Sublimare è anche una scorciatoia, ma nello stesso tempo una strada che allunga il percorso. Mi spiego. Diventando chirurgo si risparmia il lavoro di approfondire le dinamiche omicide che una persona ha dentro di se (ovvero tutti hanno…), con maggiore o minore intensità; ma, evidentemente diventare chirurgo, in questo caso, è anche un modo per allungare i tempi della  consapevolezza di se. Somiglia un po’ agli effetti indotti dall'assunzione di farmaci: rispetto all'apparente risoluzione, troviamo parallelamente la perdita di contatto con la vera identità di se stessi.

D'altronde , più che pensare alle sublimazioni altrui , dovremmo pensare alle nostre….perchè anche in queste pagine si avverte l'agire di varie forme di sublimazione…

Ora, nel precedente post indicavo di utilizzare meglio la distruttività, magari autodirezionandola verso parti di noi non più utili alla nostra crescita e frutto solo dei nostri squilibri pregressi…

In ogni caso, meglio litigare un po’ qui, dove comunque si cerca di riferire il tutto ad una analisi psicologica degli avvenimenti ( e non politico/sociale - altrimenti frequenteremmo forum polito/sociali e non psiconline…), anziché finire per diventare complici di omicidi "sublimati" quali le pene capitali.

La complessità vera del discorso non risiede nell'individuazione del dato della sublimazione di cui si parla  relativa all'adesione alla pena di morte, ( individuazione che mi sembra incontrovertibile) ma nel capire ed intervenire efficacemente nei processi che "fomentano" la crescita , a livello sociale e personale del suddetto istinto omicida. Non credo che il tutto si possa ridurre al solo desiderio di vendetta, penso invece che bisognerebbe indagare tutta la complessità delle cause di squilibri psicofisici individuali e delle parallele disfunzioni sociali.

A ben guardare tale istinto omicida sublimato è evidente non solo nel caso della pena di morte,ma anche in molteplici aspetti della vita del nostro sistema sociale : si pensi a quante morti per droga provocate dalla fame di arricchimento dei trafficanti e dalle "insensibilità" dell'ambiente familiare/sociale, quanti bambini e persone ammazzati dagli squilibri economici mondiali, quante morti psichiche dovute all'uso/abuso di farmaci, quante morti dovute agli squilibri ecologici perpretati dalla società industriale…

droga , alcolismo, malesseri psicofisici, uso/abuso di farmaci, industrialesimo selvaggio, etc etc. etc., : in ognuno di questi e in tantissimi altri fattori potremmo individuare una sublimazione dell'istinto omicida dell'uomo: "homo homini lupus", ci ricorda Hobbes…, il chè, a livello sociale,  implica la autodistruzione planetaria…

Insomma, c'è un forte bisogno di impiegare diversamente l'energia autodistruttiva, canalizzandola verso attività utili per la crescita umana…passando per la consapevolizzazione di quelle che sono le  dinamiche psico-sociali attuali che la gestiscono e passando altresì per il raggiungimento di un maggiore equilibrio psicofisico degli individui che di tale società fanno parte…

Letto, Martinelli.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
"Moderatore mode-on  

ti comunico che stai esagerando,Crescentini.  

il fatto che nè io nè martinelli siamo nelle tue grazie, nè come persone nè come moderatori è un problema tuo. vedi di fartici i tuoi conti senza star qui a lanciare freccine avvelenate di saccenza ndò cojo cojo. dato che non conosci nè me nè lui, non so dove tu appoggi tutto questo astio.  

ma dato che il tuo astio non è poi così importante, manifestalo pure.  

ma fallo in altre forme, perchè così non va bene neanche un pò.  

non puoi attaccare così pesantemente una persona che mi difende solo perchè tu mi ritieni indifendibile.ripeto, è un problema tuo. nè mio nè di martinelli.  

lo diventa solo nel momento in cui i tuoi modi diventano incivili.  

e io penso che lo siano diventati.  

esistono decina di migliaia di modi di dire una cosa.tu sei una persona che ha studiato e sicuramente ne conosce svariati.  

.Dato che il moderatore qui sono io e non tu,trova altri modi. "

Ecco che il moderatore diventa ON a suo piacimento.

I miei modi divenatno incivili quando banchetto con i maiali. Io non ho niente contro di voi personalmente, ma tu hai cominciato ad offendere gratuitamente e lo sottolineo ancora visto che la tua memoria è selettiva: IL RESTO è STERILE RANCORE, PIANGERSI ADDOSSO, INUTILI PAROLE, CRESCENTINI.

Questa è civiltà?

Io non colgoa caso, colgo proprio lì dove c'è il veleno. Dunque mi sembra che tu stia un po' esagerando, nella manipolazione degli eventi. Rileggiti e poi afferma.

"S. non ha attaccato e offeso nessuno, è una donna intelligente con laurea e un lavoro non facile...  

se hai un giudizio sugli attinenti del suo lavoro non mettere in mezzo S., visto che dal suo lavoro sei passato alla generalità"

Chiara, non metto in dubbio che S. sia intelligente o che faccia un lavoro difficile, non mi riguarda tutto ciò; ma non accetto di essere offeso gratuitamente (vedi sopra) da un occhio che se ne viene dall'inferno. Infatti con gli altri moderatori o utenti non ho nessun conflitto; ma quando mi si propone violenza, io mi tutelo.

Non riesco a capire questo tuo messaggio Crescentini? Ne vogliamo parlare?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
riportami cortesemente dove ti avrebbe attaccato ed offeso

Carissima Chiara,

stiamo cercando tutti di capire dove sia successo ciò...ma non riusciamo....

Per conto mio il fatto "non sussiste".

Un saluto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.