Vai al contenuto

Pubblicità

turbociclo

coerenza

La coerenza è un valore:  

9 voti

  1. 1.

    • 1) Positivo;
      5
    • 2) Negativo;
      0
    • 3) Non so, dipende
      4


Recommended Posts

La COERENZA è un valore? E cosa dovremmo intendere per coerenza? Un vecchio proverbio dice che "chi non cambia mai idea è un cretino", ma forse non si riferiva alla coerenza...insomma, che ne pensate?

Un incoerente

L'uomo che vuole sempre essere coerente nel suo pensiero e nelle sue decisioni morali, o è una mummia ambulante, o, se non è riuscito a soffocare tutta la sua vitalità, un monomaniaco fanatico.

(A. L. Huxley)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


L'unica forma di coerenza utile che conosco è la coerenza con quello che sentiamo.

Sembra una cosa da niente, ed invece non lo è.

Per esempio: sono arrabbiato, al posto di urlare (il che sarebbe coerente), mi imbotto di cibo, mi reprimo e faccio il finto dolce - tipo quando il bambino ti pesta il piede e tu reprimendo il dolore, rivolgendoti alla mamma, dici: "Ehm...che carino, sta imparando a camminare..."

Quindi sta nella mutevolezza del sentire il continuo cambiamento nell'esprimere se stessi...e questo in quadro che pur di coerenza è: un tipo di coerenza direi più profondo...

infatti, un altro esempio è che io sto litigato con te, coerenza vuole che non ti rivolgo la parola, ma se dentro sento di dirti qualcosa di carino, nonostante tutto, la vera coerenza sarebbe dirtelo lo stesso...

da cui si potrebbe affermare che chi non cambia continuamente i suoi stati d'animo e quello che sente, è uno che tende verso lo squilibrio psicofisico...

In questo senso la mancanza di coerenza non è un difetto ma più una paura di "vedersi" e di esprimere se stessi...in effetti è una condizione molto comune e diffusa...

D'altro canto non esiste la coerenza assoluta, trattandosi di puro ideale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maurizio, questo topic m'ha fatto venire in mente che io e Egocentrum

ci siamo dimenticati una parte *fondamentale* nell'arpionamento-clienti

per il nostro autobus: la fidelizzazione. Siamo delle frane :arrow::cry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io penso che una certa coerenza con se stessi e con gli altri la si debba avere, però non si deve portarla all'eccesso, sennò si diventa troppo rigidi !

A volte è anche positivo cambiare idea !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'accusa di "incoerenza" può forse aver valore solo se la manifestazione di incoerenza è dovuta al subentrare di un interesse personale...se ad esempio io mi esprimo sempre contro chi chiede delle raccomandazioni, e poi mi affido a qualcuno per avere un lavoro, allora penso si potrà parlare di incoerenza... Maurizio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io adoro essere incoerente, perchè l'incoerenza è la Libertà.

Sì Xela, ma a volte l' incoerenza cela la falsità. E' anche vero che a volte capita a tutti di essere falsi, per i più vari motivi...

------------------------------------------

Ti dico la verità, io sono bugiardo. :wink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì Xela, ma a volte l' incoerenza cela la falsità. E' anche vero che a volte capita a tutti di essere falsi, per i più vari motivi...

------------------------------------------

Ti dico la verità, io sono bugiardo.   :wink:

Tu dici Maurizio?...non so.. intendi falsità verso se stessi? Cioè raccontarsi di essere incoerenti perchè l'incoerenza in un qualche modo fa sentire liberi? Potrebbe essere in quel caso...

Io trovo che la coerenza, che a mio avviso è anche un' apparente forte sicurezza, sia un limite, un freno nel caso si cambi drasticamente opinione o atteggiamento, cosa che penso possa e debba accadere molto spesso nella vita. Fondamentalmente noi siamo in continua evoluzione, in continua crescita e il fatto di mutare trovo che sia assolutamente coerente con la nostra incoerenza :wink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì Xela, ma a volte l' incoerenza cela la falsità. E' anche vero che a volte capita a tutti di essere falsi, per i più vari motivi...

------------------------------------------

Ti dico la verità, io sono bugiardo.   :wink:

Tu dici Maurizio?...non so.. intendi falsità verso se stessi? Cioè raccontarsi di essere incoerenti perchè l'incoerenza in un qualche modo fa sentire liberi? Potrebbe essere in quel caso...

Io trovo che la coerenza, che a mio avviso è anche un' apparente forte sicurezza, sia un limite, un freno nel caso si cambi drasticamente opinione o atteggiamento, cosa che penso possa e debba accadere molto spesso nella vita. Fondamentalmente noi siamo in continua evoluzione, in continua crescita e il fatto di mutare trovo che sia assolutamente coerente con la nostra incoerenza :wink:

Forse bisogna mettersi d'accordo sui termini, io parlo di incoerenza nei casi in cui tale atteggiamento cela questioni di comodo, di egoismo. Faccio un esempio, se io affermo che le dittature sono una catastrofe per l'umanità, non posso tacere su quelle comuniste, nel caso in cui io mi senta "di sinistra". Gli altri avrebbero ragione a farmi notare che sono incoerente, ma avrebbero ancor più ragioni a dirmi che il mio atteggiamento è DISONESTO. Come ben sai, di atteggiamenti del genere sono piene le cronache. Qui non si tratta di cambiare idea (solo gli imbecilli non cambiano mai idea), ma di non mostrare le proprie vere idee appunto per questioni di comodo. Penso che su questo sia d'accordo anche tu. Ed è per questo che tante volte l'incoerenza viene giustamente ripresa. Un abbraccio Maurizio :wink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono coerente con me stesso. Se sbaglio e me lo fanno notare,

tiro dritto perchè la coerenza con me stesso per me è un valore

assoluto e dovrebbe esserlo per tutti.

Mi insultano dicendo che sono supponente e arrogante, ma non ho

mica capito perchè... :? Sicuramente è tutta invidia della mia fiducia

in me stesso, una mancanza di rispetto nei miei confronti, una vera

e propria demonizzazione!!!! Se sei bello, ti tirano le pietre...

Firmato:

Il Bel Zebù 8)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse bisogna mettersi d'accordo sui termini, io parlo di incoerenza nei casi in cui tale atteggiamento cela questioni di comodo, di egoismo. Faccio un esempio, se io affermo che le dittature sono una catastrofe per l'umanità, non posso tacere su quelle comuniste, nel caso in cui io mi senta "di sinistra". Gli altri avrebbero ragione a farmi notare che sono incoerente, ma avrebbero ancor più ragioni a dirmi che il mio atteggiamento è DISONESTO. Come ben sai, di atteggiamenti del genere sono piene le cronache. Qui non si tratta di cambiare idea (solo gli imbecilli non cambiano mai idea), ma di non mostrare le proprie vere idee appunto per questioni di comodo. Penso che su questo sia d'accordo anche tu. Ed è per questo che tante volte l'incoerenza viene giustamente ripresa. Un abbraccio Maurizio  :LOL:

Adesso ho capito cosa intendevi per coerenza.

Io ho pensato a qualcosa di diverso, a qualcosa più legato alle proprie scelte e gusti, al proprio modo di vedere e vivere le cose, ed è per questo che la troppa coerenza la percepisco come una sorta di limite, di muro che ostacola la libertà di cambiamento e quindi ostacola una sana incoerenza.

Comunque il limite tra coerenza ed incoerenza non è facile da stabilire, trovo sia molto sottile la distinzione.

Ti faccio un esempio, io posso affermare di adorare i colori scuri, le atmosfere decadenti, ma domani mattina, solo perchè domani mattina è un momento diverso da quello di adesso, un momento unico, potrò invece adorare l'arancione e i colori caldi e luminosi, o desiderare di farmi un tuffo nel mare cristallino e prendere il sole, e poi magari la mattina seguente cercare il cielo plumbeo e il freddo..sono attimi, e l'incoerenza sta proprio in questo, vivere in completa libertà ciò che ti senti di fare senza seguire schemi comportamentali precostituiti, che spesso, solo perchè hai abbracciato certe ideologie ti senti quasi obbligato a seguire.

Questo lo applico all'estetica, al gusto per l'arte, alla simpatia o meno verso un certa tipologia di persone, e anche ad un ideologia politica e non, si perchè io posso definirmi ideologicamente di sinistra ma trovare intelligenti certe idee di destra, posso ad esempio amare poesie o letture di uno scrittore di destra o film di un regista che magari non ha il mio stesso orientamento politico e ideologico, perchè queste persone, nonostante per definizione e teoricamente esprimano concetti lontani dal mio mi possono comunque comunicare cose che condivido o che al momento sento mie.

Io ad esempio noto che la rigida coerenza politica spesso può portare a chiusura mentale, ottusità e a generalizzare laddove invece potrebbe esserci del buono.

Ciao Maurizio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La COERENZA è un valore? E cosa dovremmo intendere per coerenza? Un vecchio proverbio dice che "chi non cambia mai idea è un cretino", ma forse non si riferiva alla coerenza...insomma, che ne pensate?

secondo me coerenza significa essere in sintonia con se stessi,cambiare idea in questo caso per come la vedo io non centra niente perche rimanere rigidi sulle proprie posizioni significa non crescere e non che non siamo coerenti...essere coerenti con se stessi equivale a farci conoscere per quello che siamo nel bene e nel male,che possa essere visto di buon grado o meno,e' un essere onesti con se stessi per contro essere onesti con gli altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi contraddico?

ebbene sì

contengo moltitudini

Zio Walt(Withman)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io non credo che contraddirsi sia incoerente.

l' incoerenza è quando con una sigaretta in mano spieghi a qualcuno che il fumo fa male cercando di convincerlo a smettere.

oppure quando un conservatore parla di libertà

oppure un prete che si masturba pensando a .... e poi si rimette il costume da prete e va in giro a dire che non ci si masturba perchè il seme non si spreca... ( e il suo ? )

insomma esssere contraddittori significa invece affermare principi che negano i precedenti .. è espressione di un evoluzione nel discorso.

chi costruisce un pensiero lo fa tozzando sulle proprie contardizzioni ..

solo un pensiero prefabbricato e non spontaneo non contiene elementi contraddittori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.