Vai al contenuto

Pubblicità

ANTIUS

LA MORTE

Messaggi consigliati

salve,purtroppo o ricevuto una notizia poco piacevole,la scomparsa di un carissimo

amico,aveva circa 40 anni.Era un ragazzo che aveva un pò di difficoltà a livello

psicologico,era una persona di una cultura spaventosa era il classico artista sregolato,spesso

come questi personaggi incompreso ,anche a livello familiare.Quando gli tagliavo i capelli,nella sua

irrequietezza,nel suo modo che ad altri poteva spaventare mi dava delle spiegazioni che io restavo affascinato.Troppo

facile adesso rimpiangerlo da parte di alcuni,invece di stare vicino nei momenti di bisogno.Concludo scrivendo,non vorrei

essere retorico ma guardata al vostro fianco,giratevi indietro ci puo essere qualcuno che a bisogno di voi.Anche solo

ascoltando magari per quella persona è di vitale importanza,non soffermatevi sulle scusate il termineSTRONZATE

la vita è bella va vissuta,gia il fatto che tutti quanti nel nostro piccolo con questo forum,di tanto in tanto si cerca

di dire qualche bella parola,un aiuto ,un suggerimento.Anche questa per me è un motivo di gioia,perciò ragazzi

sorridete di più e se c'è qualcuno che sta più in difficoltà aiutate non girate le spalle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


....aggiungo

Scoprirete che lo fate per il vostro bene oltre che per il loro........e per quello che qualcuno mi pare disse "amate il prossimo che voi stessi...."

:huh:

mi spiace per chi soffre tale scomparsa....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
....aggiungo

Scoprirete che lo fate per il vostro bene oltre che per il loro........e per quello che qualcuno mi pare disse "amate il prossimo che voi stessi...."

:D:

mi spiace per chi soffre tale scomparsa....

:huh:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e di che......sono uno specchio di cio che vedo.....spero solo di non essere sporco in modo che ognuno si specchi per cio che è........tu evidentemente sei di "tuo piacimento!"

sei un grande antius.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

un giorno se vuoi parleremo di morte e paura della stessa.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

parliamone..................

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io nn ho mai girato le spalle ad un bisognoso , ho sempre aiutato chi mi ha chiesto aiuto e senza chiedere niente di ritorno. della morte me ne frego e nn me ne preoccupo...quando sara' il tempo me ne andro' come tutti gli altri.

il tempo delle pippe mentali sull'argomento, e' inutile perche' nn c'e' nessuna soluzione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

per i vivi la morte è un pensiero e noi temiamo cio che non conosciamo.....

manco sappiamo chi siamo poi dovremmo capire :chi è che muore?

ho aperto un topic sul discorso >"chi sono".....se non lo so di cosa ho paura......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io non temo la morte......quando vuole io sto qua, solo vorrei che mio figlio non soffrisse.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
io non temo la morte......quando vuole io sto qua, solo vorrei che mio figlio non soffrisse.....

Sto imparando un po' per volta a non temere la morte, per tutto quello che ho saputo e studiato si tratta di un momento bellissimo, al contrario del trauma della nascita...il problema è la malattia grave, il non essere più autosufficiente, sapendo che la tua situazione può solo PEGGIORARE. Di tutto questo ho il terrore. :D::D::ola (1):

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Avete mai visto morire una madre di famiglia investita che lascia 4 figli con un padre in galera non responsabile?

Avete mai visto la morte ragionare?

La morte è una valutazione propria della vita e non è una pippa mentale

è un sano modo di essere realisti e non fatalisti........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

La morte è una valutazione propria della vita e non è una pippa mentale

è un sano modo di essere realisti e non fatalisti........

nn so' se ti riferisci al mio commento nello ma io volevo dire che nn c'e' bisogno di vivere

ossessionandosi della morte prematuramente. certo, la morte fa' paura a tutti ma con l'eta' ed il tempo

molti l'accettano come un passaggio innarestabile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Sto imparando un po' per volta a non temere la morte, per tutto quello che ho saputo e studiato si tratta di un momento bellissimo, al contrario del trauma della nascita...il problema è la malattia grave, il non essere più autosufficiente, sapendo che la tua situazione può solo PEGGIORARE. Di tutto questo ho il terrore. -_-:D::abbr:

si ma nemmeno..... la mia paura più grossa è quella di essere un peso per mio figlio, per i miei cari, di far soffrire loro, sai ho imparato una cosa: è più facile portare dei fardelli che vederli addosso alle persone che si amano.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ho paura di morire perchè amo la vita nonostante i casini,non vorrei lasciare il mio mondo lo voglio esploraree vivere con quelle facce che mi girano intorno..

è una cosa che ho pensato quando ho avuto paura..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Non so se ho paura della morte, xkè nn so com'è. Ank'io ho paura della sofferenza ke potrei avere prima della morte, di far soffrire le persone ke mi amano. Di una cosa sono sicura, ke ho paura della morte dei miei cari xkè ti uccide di dolore senza farti morire, xkè nn t da rassegnazione.

Sono passati quasi 9 anni dalla morte di mio padre ed ogni volta ke c penso mi sento disperata come il primo giorno o anke di +. Mi sento privata anke di piccole cose, semplici ma di vitale importanza x me come il suo profumo, il suo sguardo, il suo sorriso... è terribile. Quando morì andavo ad annusare il suo cappello x sentirmelo ancora vicino...

Fa male... fa molto male anke oggi....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

intanto sarebbe bello sapere chi siamo , in modo da capire poi chi muore.....magari già si è morti e nemmeno lo sappiamo......

io vedo morte = vita...senza una l'altra non è possibile....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non so se ho paura della morte, xkè nn so com'è. Ank'io ho paura della sofferenza ke potrei avere prima della morte, di far soffrire le persone ke mi amano. Di una cosa sono sicura, ke ho paura della morte dei miei cari xkè ti uccide di dolore senza farti morire, xkè nn t da rassegnazione.

Sono passati quasi 9 anni dalla morte di mio padre ed ogni volta ke c penso mi sento disperata come il primo giorno o anke di +. Mi sento privata anke di piccole cose, semplici ma di vitale importanza x me come il suo profumo, il suo sguardo, il suo sorriso... è terribile. Quando morì andavo ad annusare il suo cappello x sentirmelo ancora vicino...

Fa male... fa molto male anke oggi....

MI DISPIACE VERAMENTE MARINA , E' BELLO AVER DEI RICORDI COSI' PROFONDI PER TUO PADRE , SI VEDE CHE TI MANCA E GLI VOLEVI BENE. :D:

HAIME' IO NN HO MAI AVUTO UN PADRE.....FISICAMENTE PARLANDO.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Non so se ho paura della morte, xkè nn so com'è. Ank'io ho paura della sofferenza ke potrei avere prima della morte, di far soffrire le persone ke mi amano. Di una cosa sono sicura, ke ho paura della morte dei miei cari xkè ti uccide di dolore senza farti morire, xkè nn t da rassegnazione.

Sono passati quasi 9 anni dalla morte di mio padre ed ogni volta ke c penso mi sento disperata come il primo giorno o anke di +. Mi sento privata anke di piccole cose, semplici ma di vitale importanza x me come il suo profumo, il suo sguardo, il suo sorriso... è terribile. Quando morì andavo ad annusare il suo cappello x sentirmelo ancora vicino...

Fa male... fa molto male anke oggi....

dunque...a parte il sentimentalismo espresso, molto profondo e toccante , che mi fa dire che ti sono vicino....

torniamo alla morte....

noi non temiamo e non possiamo temere nulla che non conosciamo, ma temiamo la malattia, che non è la morte, temiamo di perdere cio che abbiamo, temiamo il dolore altrui,,,,,ma non possiamo temere la morte.....sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie tex :;):

Grazie mio :hi: Condivido con te la nn paura della morte, anke xkè la vedo un'esperienza come andare dal dentista, una tappa ke prima o poi tocca a tutti fare, dove "forse" si proverà dolore, ma un dolore momentaneo...ke poi passa! Un'esperienza ke hanno fatto molte persone ke adesso nn ci sono +, ke nn hanno niente in comune tra loro, alcune erano coraggiose, altre paurose, altre timide, altre svenivano solo nel vedere una goccia di sangue... eppure anke quelle sono morte... quindi se hanno attraversato quel momento loro, quando arriverà il mio momento, lo farò anke io. Ma non riesco a pensare la stessa cosa x mia madre, per le mie sorelle...x i miei cari...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Quando la morte mi chiamerà

forse qualcuno protesterà

dopo aver letto nel testamento

quel che gli lascio in eredità

non maleditemi non serve a niente

tanto all'inferno ci sarò già

ai protettori delle battone

lascio un impiego da ragioniere

perché provetti nel loro mestiere

rendano edotta la popolazione

ad ogni fine di settimana

sopra la rendita di una puttana

ad ogni fine di settimana

sopra la rendita di una puttana

voglio lasciare a Bianca Maria

che se ne frega della decenza

un attestato di benemerenza

che al matrimonio le spiani la via

con tanti auguri per chi c'è caduto

di conservarsi felice e cornuto

con tanti auguri per chi c'è caduto

di conservarsi felice e cornuto

sorella morte lasciami il tempo

di terminare il mio testamento

lasciami il tempo di salutare

di riverire di ringraziare

tutti gli artefici del girotondo

intorno al letto di un moribondo

signor becchino mi ascolti un poco

il suo lavoro a tutti non piace

non lo consideran tanto un bel gioco

coprir di terra chi riposa in pace

ed è per questo che io mi onoro

nel consegnarle la vanga d'oro

ed è per questo che io mi onoro

nel consegnarle la vanga d'oro

per quella candida vecchia contessa

che non si muove più dal mio letto

per estirparmi l'insana promessa

di riservarle i miei numeri al lotto

non vedo l'ora di andar fra i dannati

per rivelarglieli tutti sbagliati

non vedo l'ora di andar fra i dannati

per rivelarglieli tutti sbagliati

quando la morte mi chiederà

di restituirle la libertà

forse una lacrima forse una sola

sulla mia tomba si spenderà

forse un sorriso forse uno solo

dal mio ricordo germoglierà

se dalla carne mia già corrosa

dove il mio cuore ha battuto un tempo

dovesse nascere un giorno una rosa

la do alla donna che mi offrì il suo pianto

per ogni palpito del suo cuore

le rendo un petalo rosso d'amore

per ogni palpito del suo cuore

le rendo un petalo rosso d'amore

a te che fosti la più contesa

la cortigiana che non si dà a tutti

ed ora all'angolo di quella chiesa

offri le immagini ai belli ed ai brutti

lascio le note di questa canzone

canto il dolore della tua illusione

a te che sei costretta per tirare avanti

costretta a vendere Cristo e i santi

quando la morte mi chiamerà

nessuno al mondo si accorgerà

che un uomo è morto senza parlare

senza sapere la verità

che un uomo è morto senza pregare

fuggendo il peso della pietà

cari fratelli dell'altra sponda

cantammo in coro già sulla terra

amammo tutti l'identica donna

partimmo in mille per la stessa guerra

questo ricordo non vi consoli

quando si muore si muore si muore soli

questo ricordo non vi consoli

quando si muore si muore soli.

Testi di Fabrizio De Andrè

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

bellissimo testo di de andrè, non lo conoscevo.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Grazie tex :Rose:

Grazie mio :ola (2): Condivido con te la nn paura della morte, anke xkè la vedo un'esperienza come andare dal dentista, una tappa ke prima o poi tocca a tutti fare, dove "forse" si proverà dolore, ma un dolore momentaneo...ke poi passa! Un'esperienza ke hanno fatto molte persone ke adesso nn ci sono +, ke nn hanno niente in comune tra loro, alcune erano coraggiose, altre paurose, altre timide, altre svenivano solo nel vedere una goccia di sangue... eppure anke quelle sono morte... quindi se hanno attraversato quel momento loro, quando arriverà il mio momento, lo farò anke io. Ma non riesco a pensare la stessa cosa x mia madre, per le mie sorelle...x i miei cari...

io affermo che cio che noi realmente siamo, non le nostre identificazione, già conosce la morte, che è rispetto alla vita, come il silenzio alternato ad un rintocco in un ritmo costante che è appunto la vita....sono lo stesso fenomeno...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Io ho terribilmente paura della morte, intesa ovviamente come paura di ciò che non conosco, dell'ingnaro dopo.

Posso essere razionale e dirmi che se penso che non ci sia nulla (non sono riuscita a convincermi del contrario) non potrò neanche rendermi conto di quel nulla..mi addormenterò e stop, punto, finito..buio totale. Ma io non mi renderò conto di quel buio.

Tutto ciò mi angoscia oltre ogni razionalizzazione che io possa fare..mi angoscia pensare di ammalarmi e quindi rendermi conto che sto per morire, o avere comunque quell'attimo per pensarci; mi angoscia l'idea di non avere "un'altra possibilità", che tutto sia finito qui. Mi dà fastidio sapere che non potrò vedere cosa avverrà dopo la mia morte..come andrà avanti il mondo e le persone a me care.

E sopra ogni cosa ho il terrore di morire troppo presto..prima di crearmi una famiglia e di realizzare almeno in parte i miei sogni.

E' un pensiero che mi accompagna spesso..così, durante la giornata mi assale e mi paralizza. A volte mi sono venute veri attacchi d'ansia perchè avevo paura di addormentarmi e non risvegliarmi..poi si amplifica nei periodi migliori, ovviamente..più la vita và meglio e più si ha paura di perderla.

Cito anche io un cantautore:

E poi, e poi, tutti chiusi in tante celle,

Fanno a chi parla più forte

Per non dir che stelle e morte fan paura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

[E sopra ogni cosa ho il terrore di morire troppo presto..prima di crearmi una famiglia e di realizzare almeno in parte i miei sogni.

Io invece ho paura dell'esatto contrario, di morire quando avrò una famiglia, dei figli, xkè persone ke dipendono da me, lì sarebbe terrificante...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.