Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

tema tostissimo... anch'io sarei curiosa di sapere qual'è la soluzione per l'eccelso.

davvero non ti manca la sessualità o non senti il desiderio senza un "oggetto" preciso? io non so se potrei rinunciare per sempre alla sessualità... però non ho figli nei quali "sublimare"....

Non mi sono data alla castità, però francamente quando guardo mio marito mi vengono in mente prima le bollette della luce e i figli da portare a scuola che non una selvaggia scopata, scusa il francesismo. Quella mi viene in mente al cospetto di quel pezzo d'uomo dell'eccelso, ma cerco di reprimere la pulsione altrimenti mica ci sto bene: se a me viene voglia di fare l'amore _con lui_ non mi appaga farlo con un altro e quindi la frustrazione resta.

Ma sono così strana? :Alien:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 
Non mi sono data alla castità, però francamente quando guardo mio marito mi vengono in mente prima le bollette della luce e i figli da portare a scuola che non una selvaggia scopata, scusa il francesismo. Quella mi viene in mente al cospetto di quel pezzo d'uomo dell'eccelso, ma cerco di reprimere la pulsione altrimenti mica ci sto bene: se a me viene voglia di fare l'amore _con lui_ non mi appaga farlo con un altro e quindi la frustrazione resta.

Ma sono così strana? :Alien:

ah scusa! il fraintendimento è nato dall'espressione "appendere le scarpette al chiodo"!

credevo intendessi proprio che non fai più sesso e non che non c'è più quel forte desiderio... quell'animalità :He He:

per me è stato diverso, in un periodo nel quale ero proprio spenta dal punto di vista del desiderio, il transfert me l'ha riacceso alla grande! e la mia "tensione erotica" si spande in ogni dove...mo' non pensate male però! :Just Kidding:

intendo che quell'energia sessuale poi ricade in vari aspetti della mia vita, sotto forma di creatività ad esempio.

quindi da questo punto di vista per me è molto sano essere attivata dal desiderio, indipendentemente dal poter consumare con la persona che mi attiva.

il mio psi dice che se si desidera si è vivi...

ultimamente, per motivi complessi che non sono in grado di riassumere, sono di nuovo in una fase di letargo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Scusa Judy,

ma cos'è quella patata viola in basso al centro nei tuoi messaggi? :mellow:

:LMAO:

non è una patata :LMAO: è un uovo di drago :icon_rolleyes:

se lo clicchi lui poi dopo un certo numero di click si schiude e poi cresce fino a diventare adulto. se clicchi sul link dragon cave puoi vedere tutti i miei draghi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ah scusa! il fraintendimento è nato dall'espressione "appendere le scarpette al chiodo"!

Parlavo di relazioni "parallele" a quella ufficiale. Prima di sposarmi ne ho avute alcune. Poi mi sono fatta male e ho abbandonato l'attività.

credevo intendessi proprio che non fai più sesso e non che non c'è più quel forte desiderio... quell'animalità :He He:

Infatti non c'è, ma credo che quell'amore mi abbia fuso il salvavita e, fatta eccezione per i periodi di depressione, in generale vivo emozioni molto moderate, tendenti al basso ma senza picchi. La prima volta che ho visto l'eccelso ho avuto uno shock visivo, è scattato l'allarme rosso e ho sparato fuori tutti gli aculei: di lì l'aggressività che gli riversavo addosso i primi anni. Il fatto è che io le emozioni intense non sono in grado di gestirle e la tensione erotica nei confronti di qualche uomo che non sia mio marito non la voglio proprio.

per me è stato diverso, in un periodo nel quale ero proprio spenta dal punto di vista del desiderio, il transfert me l'ha riacceso alla grande! e la mia "tensione erotica" si spande in ogni dove...mo' non pensate male però! :Just Kidding:

intendo che quell'energia sessuale poi ricade in vari aspetti della mia vita, sotto forma di creatività ad esempio.

quindi da questo punto di vista per me è molto sano essere attivata dal desiderio, indipendentemente dal poter consumare con la persona che mi attiva.

il mio psi dice che se si desidera si è vivi...

ultimamente, per motivi complessi che non sono in grado di riassumere, sono di nuovo in una fase di letargo.

Sì, lo psi ha ragione. Diciamo allora che non ho molta voglia di essere viva. Ma in che modo canalizzi la tua tensione erotica "sotto forma di creatività"? Mi sto figurando Judy che plasma enormi falli di creta :LOL:

Boh, non so. A me la tensione erotica la devono accendere, mica sono autocomburente. :=@:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao muchacha ....bentornata....vedo che sei molto "accesa".... ^_^

Bene, bene!!!

Vi leggo ma non intervengo, avendo uan psi donna, i ltrasnfert erotico non mi è toccato...però posso dire che nei momenti di analisi più particolari (in bene e in male) mi è capitato che il desiderio si rafforzasse....

Per me la vita matrimoniale ha preso una piega del tutto nuova, inaspettata e focosa....anche se ci sono i periodi di letargo....ma rispetto al passato mi sento un'altra...

Però io sono arrivata in analisi che la mia vita sessale era una grande tristezza....io pensavo dipendesse dalla macnanza di attraizone verso mio marito ma alcune esperienze e la stessa analisi mi ha fatto comprendere che dovevo cercare dentro e non fuori....

Ora non so se questa"luna di miele" rinnovata con il mio uomo durerà o scemerà con il tempo....io per adesso "colgo l'acqua quando piove"!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
I fatto è che io le emozioni intense non sono in grado di gestirle e la tensione erotica nei confronti di qualche uomo che non sia mio marito non la voglio proprio.

Sì, lo psi ha ragione. Diciamo allora che non ho molta voglia di essere viva. Ma in che modo canalizzi la tua tensione erotica "sotto forma di creatività"? Mi sto figurando Judy che plasma enormi falli di creta :LOL:

Boh, non so. A me la tensione erotica la devono accendere, mica sono autocomburente. :=@:

mi ritrovo, io stessa non so gestire le emozioni troppo intense (che metto a tacere dentro di me per non bruciarmi) e pure io ho difficoltà con la tensione erotica verso chi non posso avere: proprio per questo la "travaso" e la trasformo in altro.

la tensione è energia, e questa energia prende varie forme oppure da la spinta ad alcuni progetti ed attività.

quindi creatività in attività che non hanno nulla di erotico, di per se... ad esempio ho scritto molto in quel periodo di fortissima tensione erotica. e non c'era nulla di sessuale in quello che scrivevo...

patisco, ora, il fatto di non provare più quella carica, ma è così... ora come ora manco a scrivere riesco!

anche a me la devono accendere questa tensione, ora infatti è spenta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ciao muchacha ....bentornata....vedo che sei molto "accesa".... ^_^

Bene, bene!!!

Vi leggo ma non intervengo, avendo uan psi donna, i ltrasnfert erotico non mi è toccato...però posso dire che nei momenti di analisi più particolari (in bene e in male) mi è capitato che il desiderio si rafforzasse....

Per me la vita matrimoniale ha preso una piega del tutto nuova, inaspettata e focosa....anche se ci sono i periodi di letargo....ma rispetto al passato mi sento un'altra...

Però io sono arrivata in analisi che la mia vita sessale era una grande tristezza....io pensavo dipendesse dalla macnanza di attraizone verso mio marito ma alcune esperienze e la stessa analisi mi ha fatto comprendere che dovevo cercare dentro e non fuori....

Ora non so se questa"luna di miele" rinnovata con il mio uomo durerà o scemerà con il tempo....io per adesso "colgo l'acqua quando piove"!!!!!

Ciao Digi!!! Felice di risentirti!

Quello che scrivi mi riempie di speranza. Veramente si può riaccendere il desiderio nei confronti di un marito? Sarebbe fantastico. L'autarchia ha i suoi lati positivi :Big Grin:

Ma penso di avere ancora molta strada da percorrere. L'ultima volta lo psi mi ha detto di non avere alcun interesse a darmi piacere bensì a farmi ritrovare la fonte del desiderio. Ovviamente è stata una mazzata forte che ho vissuto come un rifiuto da parte sua - rifiuto a richiesta che mi guardo bene dall'esplicitare, beninteso. Credo che la prossima volta dovrò partire da lì.

Un bacio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Infatti non c'è, ma credo che quell'amore mi abbia fuso il salvavita

sai che credo ci sia stato pure per me un amore che mi ha bruciato il salvavita?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
sai che credo ci sia stato pure per me un amore che mi ha bruciato il salvavita?

E come hai fatto a risorgere se non sono indiscreta?

(quando nasce il draghetto della patata?)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao Digi!!! Felice di risentirti!

Quello che scrivi mi riempie di speranza. Veramente si può riaccendere il desiderio nei confronti di un marito? Sarebbe fantastico. L'autarchia ha i suoi lati positivi :Big Grin:

Ma penso di avere ancora molta strada da percorrere. L'ultima volta lo psi mi ha detto di non avere alcun interesse a darmi piacere bensì a farmi ritrovare la fonte del desiderio. Ovviamente è stata una mazzata forte che ho vissuto come un rifiuto da parte sua - rifiuto a richiesta che mi guardo bene dall'esplicitare, beninteso. Credo che la prossima volta dovrò partire da lì.

Un bacio

non so se è questione di speranza...io arrivai in analisi con l'idea di lasciare mio amrito, ero convinta...pensa che alla precedente psi (quella dell'asl che poi mi consigliò quella attuale) un giorno le dissi che avevo deciso di lasciarlo e lei mi disse che sbagliavo e non era il momento, che prima avrei dovuto comprendere delle cose di me...per poi decidere cosa farne di quel rapporto...mi aprì gli occhi chiedendomi se avessi provato qualcosa di così forte come io pensavo non provare per mio marito, con un altro uomo con cui ero stata e a quel punto mi resi che no...non avevo mai provato una forte attrazione fisica nemmeno per quell'altro....mi resi conto che non potevo lasciare un uomo che mi amava e a cui volevo bene solo perchè pensavo che non ti attirasse sessualmente...dovevo prima capire cosa cercavo io....

Con i ltempo ho imparato a riconoscere i miei problemi (e solo miei!) rispetto all'amore e al sesso (mica solo una cosa!!!)....e pian paino mi sono trovata a eccitarmi solo guardando negli occhi mio marito, cosa che prima era accaduta solo raramente....mi sono ritrovata a cercarlo sessualmente e a sentire un forte desidero e amore verso di lui...ripeto non so se dura ma per uan che si è sempre sentita sotto anestesia da tuttti i punti di vista questo per me è già un grande risultato dell'analisi....

Devo però dire che lui non è mai cambiato, lui è sempre stato profondamente innamorato e attratto da me che a votle mi chiedevo "come fa"? vista la mai freddezza! questo aiuta anche...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
non so se è questione di speranza...io arrivai in analisi con l'idea di lasciare mio amrito, ero convinta... [...] Devo però dire che lui non è mai cambiato, lui è sempre stato profondamente innamorato e attratto da me che a votle mi chiedevo "come fa"? vista la mai freddezza! questo aiuta anche...

Sono felice per te, Digi, è davvero un ottimo risultato :drinks: Credo che salvare l'equilibrio di una famiglia sia sempre un grande successo.

Io non ho mai pensato di lasciare mio marito, almeno non dopo che ci siamo sposati, perché mi trovo bene con lui e non credo che potrei dividere la mia vita con nessun altro uomo se non con questo che è praticamente cresciuto con me. Ed è un ottimo padre. L'attrazione iniziale io l'ho persa da un pezzo ma ho sempre pensato che fosse più che normale dopo tanto tempo e che tutto sommato non valeva la pena sacrificare tutto per qualcosa di effimero come il desiderio, che di per sé porta solo seccature e guai.

Okay, sono una sessuofoba e non lo sapevo :o: Da qualcosa si dovrà pure iniziare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Sono felice per te, Digi, è davvero un ottimo risultato :drinks: Credo che salvare l'equilibrio di una famiglia sia sempre un grande successo.

Io non ho mai pensato di lasciare mio marito, almeno non dopo che ci siamo sposati, perché mi trovo bene con lui e non credo che potrei dividere la mia vita con nessun altro uomo se non con questo che è praticamente cresciuto con me. Ed è un ottimo padre. L'attrazione iniziale io l'ho persa da un pezzo ma ho sempre pensato che fosse più che normale dopo tanto tempo e che tutto sommato non valeva la pena sacrificare tutto per qualcosa di effimero come il desiderio, che di per sé porta solo seccature e guai.

Okay, sono una sessuofoba e non lo sapevo :o: Da qualcosa si dovrà pure iniziare.

ahaha ma no!!! :D:

Io invece ero quella "romantica" che pensava che se manca l'amore (intesa anche come passione) "che caxxo ci sto a fare con questo"....?

Il punto è che dentro di me sentivo di non poterlo lasciare, mi chiedevo chi altor mi ptoesse volere...come se mio marito fosse un deficiente pure mezzo cecato...e mi sentivo in colpa quanto mi infastidiva averlo accanto o avere le sue attenzioni....tra l'altro chi mi stava attorno mi diceva che ero fortunata, un bell'uomo, dolce gentile e che mi ama dove l otrovavo...non facendo altor che rafforzare la mia idea che quella sbagliata ero io e lui era perfetto....!!!

Ma dopo al nscita di mio figlio m isetivo vuota, spenta ed ero arrivaa a quel limite che spesso porta dei cambiamenti e ifnatti avevo deciso (inconsapevole di quali erano i miei veri problemi) di lasciarlo...pensando che lasciando lui avrei finalmetne potuto trovare un uomo che ptoessi amare, anche se non era poi cosìcarino, gentile e innamorato come era lui!!! Un uomo che però mi facesse battere il cuore, mi facesse sentire orgogliosa, ma soprattutto viva!!!!

Poi cominciando l'analisi ho deciso di darmi una tregua e provare a capire dove stava il mio problema con l'amore e il sesso....e non so se scoprire che ero fredda come il ghiaccio sentimentalmente sia stato un sollievo o una pugnalata al cuore...da una parte pensavo che allora potevo recuperare questo amore (che poi era anche questo matrimonio e questa famiglia), dall'altra dovevo fare i conti con un impedimento che partiva da dentro di me e che se non fossi riuscita a sbloccare nessun'altro uomo avrebbe mai potuto darmi....che grande vuoto!!!!

Il resto l'ho detto, con il tempo senza nememno rendervi veramente conto le cose sono cominciate a cambiare....ovviamente con i soliti salie e scendi dal tunnel ma ormai ero decisa a farmi largo e andare avanti.....questoaspetto l'ho più o meno recuperato....e quando parlo di freddezza in amore parlo di qualsiasi tipo d'amore, anche verso mio figlio....e anche questo rapporto, forse priam di tutti l'ho recuperato....

Ora a me rmane da sbrogliare il bandolo della matassa....il punto centrale di tuttta questa serie di problemi secondari ...il rapporto con la mia famiglia....la mia volontà e necessità di trovare il mio "posto"....a volte penso che io in fondo in fondo sono così abituata a sentirmi spodestata, e messa all'angolino che non riuscirò mai a prendermi il mio posto e tenermelo bello stretto stretto...

Ma questa è un'altra storia e ha a che fare con le mie ultime sedute e questo anno 2010 in cui per la seconda volta mi ritrovo ad annaspare da sola nel mio vuoto!!!!

Scusate la divagazione... :B):

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma muchacha mi racconti come sei riuscita a spuntargli il "tu"? Io vorr itanto riuscire a "pretendere" almeno quello ma non ce la faccio nemmeno a parlarne...so che leitenderebbe ad analizzare la cosa (che mi sta anche bene) senza darmi uan risposta e io non le chiederei altro, perchè mi sentirei respinta....mi ritrovo moltissimo nella definizione di juditta "per la serie vincere facile"!!!! :Rolling Eyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
E come hai fatto a risorgere se non sono indiscreta?

(quando nasce il draghetto della patata?)

e chi ha detto di essere risorta? -_-

(nasce nel giro di qualche giorno)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

"videochiamalo" no? :rolleyes:

ma che è successo? aggredita in che senso?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
ma muchacha mi racconti come sei riuscita a spuntargli il "tu"? Io vorr itanto riuscire a "pretendere" almeno quello ma non ce la faccio nemmeno a parlarne...so che leitenderebbe ad analizzare la cosa (che mi sta anche bene) senza darmi uan risposta e io non le chiederei altro, perchè mi sentirei respinta....mi ritrovo moltissimo nella definizione di juditta "per la serie vincere facile"!!!! :Rolling Eyes:

Eh, mio marito direbbe che l'ho preso per sfinimento. In effetti ho dovuto rinnovare la richiesta diverse volte a distanza di mesi, gli ho detto che io il "lei" lo uso con gli estranei e che agli estranei non racconto i casi miei. Ma vai a sapere poi cosa gli è passato per la testa: forse ha voluto darmi una piccola gratificazione dopo che gli ho dato fiducia, forse ha pensato che tentar non nuoce. Sti psi sono complicati da capire...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
Quando riuscirò a parlare all'eccelso della mia attrazione nei suoi confronti, sogni inclusi, potrò finalmente ritenermi nel cuore della terapia. Invece capisco che si tratta di un argomento cruciale ma non riesco a fare di meglio che girarci intorno, per poi restare turbata e agitata per due lunghe noiose irrequiete tremende fastidiosissime settimane :cry:

ma ancora non gli hai detto niente niente ?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ah. Scusa. M'era parso.

e da cosa? :icon_rolleyes:

diciamo che è come se avessi chiuso la porta a un certo modo (quello più viscerale) di vivere l'amore.

ecco: così non voglio innamorarmi mai più!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma ancora non gli hai detto niente niente ?!

Fro, lo sa, gliel'ho detto ma non abbiamo mai analizzato la questione: più che per imbarazzo è per la paura di sentirmi dire che il suo compito è ecc. ecc. (che io interpreterei come "Guarda, ogni tanto una paziente me la faccio pure, ma tu proprio sei un cesso). Cosa che puntualmente è avvenuta.

Ma dato che ormai l'ha detto che lui non è interessato a darmi piacere ma a farmi ritrovare la fonte del desiderio, tanto vale che gli parli anche di come l'ho interpretato. Tanto il discorso è partito da lì, da quando gli ho confessato che mi vedo come un pinguino e mi sento un cesso.

E allora oggi gli ho chiesto per sms se la settimana prox non avrebbe un posticino per me che vorrei battere il ferro finché è caldo e che mi sto rovinando a colpi di carte di credito per i negozi di Firenze.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.