Vai al contenuto

Pubblicità

mio

buddismo (alla scoperta del buddismo)

Recommended Posts

obbligo fisico no, naturalmente...

vedi se fai il postino, non puoi decidere di non consegnare una lettera perchè dentro sai ci possa essere un qualcosa che ritieni sbagliato, devi consegnarla ti sei impegnato a farlo...

io mi sono impegnato a fare il mio lavoro è lo faccio con il massimo impegno, è come se fossi un autista dei bus, è mi rifiutassi di portare a lavorare i lavoratori della "beretta" perchè vanno a far armi....non puoi, ti licenzierebbero e tra l'altro sarebbe per me un comportamento stupido, inutile, andranno comunque a lavorare, e tra l'altro io penso sia corretto che vi vadano,,,,poi il discorso è ampio, presuppone una volontà del raggiungiumento di uno scopo "il divieto di far armi" "il divieto di trafficarle", ragionamenti per me privi di razionalità ed intelligenza....

taxista che non porta una donna ad abortire perchè contrario....assurdo, proprio perchè non sono solo al mondo devo accettare le decisioni altrui, e importare componenti per la costruzione di ordigni o armi è stato deciso sia legale, io nulla posso in merito e non me ne interesso, neppure desidero sia diverso, è così, ed è giusto e perfetto lo sia, non potrebbe essere altrimenti.

L'uomo fa armi e fa le guerre. Questi sono i fatti e tutti, TUTTI, vivendo in questa società e facendone parte ne siamo la causa, diretta o indiretta...

per garantire la attuale società dove esiste un qualcosa definibile come "MIO o TUO" sevono le armi e la violenza.

In non voglio nulla, non desidero nulla...nemmeno che non si vendano armi o bombe, si vendono questo è il fatto, servono al mondo del 2008, questo è un fatto, poi l'uomo è violento, questo è un altro fatto, a volte proprio per questo servono.

ma ancora non mi hai risposto>?

a ti rispondo sul buddismo, no. non mi interessa un credo, buddha a detto cose vere, e sono felice che sia stato felice il resto per me è inutile, per me intendo, so scrive senza righe, e sono la mia via senza nessuno che me la indichi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


obbligo fisico no, naturalmente...

vedi se fai il postino, non puoi decidere di non consegnare una lettera perchè dentro sai ci possa essere un qualcosa che ritieni sbagliato, devi consegnarla ti sei impegnato a farlo...

Conosco le regole deontologiche, non ti preoccupare. :mellow:

Non intendevo obbligo "fisico"... bensì obbligo "mentale"...

Se ti viene richiesto di fare un'attività che non ti si può richiedere, sei libero di rifiutarti di farla (anzi, dovresti, in molti casi... non è che

il "datore di lavoro" sia un padrone e tu un esecutore... quelli sono i canili, non i luoghi di lavoro!), ma se non sei d'accordo su un'attività

che ti viene richiesta lecitamente, non sei comunque tenuto ad accettare... sei sempre libero di cambiare mestiere. Ci sono tanti mestieri...

Molti invece si costruiscono attorno gabbie mentali assurde, pur di non esercitare la propria libertà (forse perché la libertà a volte costa...).

Tu mi sembri un po' l'emblema dei molti... cioè... non l'emblema ma di sicuro un caso emblematico.

Il buddismo o più in generale la miòfia (o "miosofia") come ti aiuta in questo tuo problema?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hai ragione, in quanto il problema non è quello di accostarsi alle discipline orientali, ma a se stessi...

quelo che manca spesso qui dentro è un po di sana umiltà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cosa intendi per sana umiltà?

riconoscere i propri limiti ..

anzi conoscere i propri limiti ..

un po almeno ..

professarsi perfetti risulta poco credibile e fastidioso..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Conosco le regole deontologiche, non ti preoccupare. :mellow:

Non intendevo obbligo "fisico"... bensì obbligo "mentale"...

Se ti viene richiesto di fare un'attività che non ti si può richiedere, sei libero di rifiutarti di farla (anzi, dovresti, in molti casi... non è che

il "datore di lavoro" sia un padrone e tu un esecutore... quelli sono i canili, non i luoghi di lavoro!), ma se non sei d'accordo su un'attività

che ti viene richiesta lecitamente, non sei comunque tenuto ad accettare... sei sempre libero di cambiare mestiere. Ci sono tanti mestieri...

Molti invece si costruiscono attorno gabbie mentali assurde, pur di non esercitare la propria libertà (forse perché la libertà a volte costa...).

Tu mi sembri un po' l'emblema dei molti... cioè... non l'emblema ma di sicuro un caso emblematico.

Il buddismo o più in generale la miòfia (o "miosofia") come ti aiuta in questo tuo problema?

quale problema? non capisco....per me è ovvio si fabbrichino e vendano armi nel 2008 non potrebbe essere diversamente, non cambierei mai lavoro per quello, io accetto ripeto la maggioranza, non solo per le leggi che vota, ma per il mondo che crea....

io sono d'accordo con tutto cio che è, armi comprese, il che non vuol dire che è giusto, ma neanche che è sbagliato...

giusto, sbagliato : trovo così stupidi ed irreali questi concetti....per me c'è il vero, stop.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
riconoscere i propri limiti ..

anzi conoscere i propri limiti ..

un po almeno ..

professarsi perfetti risulta poco credibile e fastidioso..

non mi sembra che quì qualcuno si sia professato perfetto.... o almeno... io non l' ho avvertito.

non avverto alcun fastidio perchè non vedo il parere degli altri come un imposizione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E allora... due domande: :Whistle:

1) Perché dici che lo fai per "obbligo"? Se lo accetti lo fai perché vuoi.

2) Perché invece non accetti il fatto che ci sia chi "non vive il presente"? (con amòòòòòòòòòre, comrènsiòòòòneeee e bla bla bla :Whistle: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E allora... due domande: :Whistle:

1) Perché dici che lo fai per "obbligo"? Se lo accetti lo fai perché vuoi.

2) Perché invece non accetti il fatto che ci sia chi "non vive il presente"? (con amòòòòòòòòòre, comrènsiòòòòneeee e bla bla bla :Whistle: )

no, non perchè voglio, perchè è fare....se mi paghi conto le pietre e poi le rigetto in spiaggia e domani ricomincio.....

non lo accetto, sia mai è.

la vera domanda è perche tu non vuoi che io scriva di me stesso?? Cosa ti turba?? Cosa ti disturba?? perchè te lo chiedo...pura curiosità egoica, accompagnata da amore verso te, che adesso sei il mio prossimo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non mi sembra che quì qualcuno si sia professato perfetto.... o almeno... io non l' ho avvertito.

non avverto alcun fastidio perchè non vedo il parere degli altri come un imposizione...

ma lui mi odia, odia cio che dico, pur ritenendolo falso.....mah----un po' strano!? Sarà che lo sente vero..... :Whistle:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:Whistle: Perché dici che non voglio che tu scriva di te stesso? Se non lo volessi non ti farei domande su te stesso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perchè sei intelligente Ste....non offendere la mia intelligenza...questo è un favore che ti chiedo....

comuque ho risposto alle tue...domande.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
perchè sei intelligente Ste....non offendere la mia intelligenza...questo è un favore che ti chiedo....

Pur non considerandoti particolarmente intelligente (spero che ciò non t'offenda!), posso chiederti di fare altrettanto?

Lo capisci che lascia un po' perplessi il sentirsi spiegare l'amooooore e il preseeeente e la comprensiòòòòne e la libertà

e addirittura la deontologia (alla rovescia) da un obbediente operaio di commercianti d'armi in cambio di pagnotta?

Parliamo di koan, che sono interessanti (a me piacciono molto), ma se evitiamo improbabili pose da illuminati, è meglio. :Whistle:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pur non considerandoti particolarmente intelligente (spero che ciò non t'offenda!), posso chiederti di fare altrettanto?

Lo capisci che lascia un po' perplessi il sentirsi spiegare l'amooooore e il preseeeente e la comprensiòòòòne e la libertà

e addirittura la deontologia (alla rovescia) da un obbediente operaio di commercianti d'armi in cambio di pagnotta?

Parliamo di koan, che sono interessanti (a me piacciono molto), ma se evitiamo improbabili pose da illuminati, è meglio. :Whistle:

fingere? Mi chiedi di fingere...

preferisco non parlarti...io esprimo me stesso....

e non lavoro per un commerciante d'armi....faccio lo spedizioniere, importatore per l'esattezza, e importo ogni cosa sia legale..ma cio per me è ovvio in quanto non comprendo lo "sbagliato" di cui tu parli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma lui mi odia, odia cio che dico, pur ritenendolo falso.....mah----un po' strano!? Sarà che lo sente vero..... ^_^

l' hai detto..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
l' hai detto..

cosa? Sei troppo ermetica oggi, saggia ragazza.....cosa ho detto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cosa? Sei troppo ermetica oggi, saggia ragazza.....cosa ho detto...

hai detto "sarà che lo sente vero"... secondo me è quello che gli fa pensare che ti credi perfetto...

ma non parliamo degli assenti, non è onesto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fingere? Mi chiedi di fingere...

preferisco non parlarti...io esprimo me stesso....

e non lavoro per un commerciante d'armi....faccio lo spedizioniere, importatore per l'esattezza, e importo ogni cosa sia legale..ma cio per me è ovvio in quanto non comprendo lo "sbagliato" di cui tu parli.

Io mica ti chiedo di fingere! :D: Le tue risposte mi sembrano sincere, anzi...

Mi lasciano perplessi i giudizi che dai su te stesso e sugli altri... e come ti poni. Se in questo momento arrivasse il classico alieno ^_^ che nulla

sa del mondo in cui è arrivato, e leggesse solo le cose che dici tu, potrebbe anche convincersi di essere finito in un mondo dove nessuno, a

parte te, è in grado di adeguarsi a qualsiasi cosa e obbedire ligio ligio pur di arrivare alla fine del mese, e che questa incapacità deriva da

qualche problema di "comprensione" e "incapacità d'amare".... o "di vivere il presente"...

Cioè... ti rendi conto? Stiamo parlando tra persone che vivono nell'Italia del 2008... un po' di scollamento dalla realtà fa bene alla salute... un

po' tanto fa anche benissimo alla propria salute,... ma un po' troppo... potrebbe stroppiare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hai detto "sarà che lo sente vero"... secondo me è quello che gli fa pensare che ti credi perfetto...

ma non parliamo degli assenti, non è onesto.

Parla pure degli assenti, nessun problema. Io non penso che si creda perfetto. Penso che si creda e basta,

e fin lì nulla di male... il guaio è che pretende che gli si creda. Perché lui si e Ratzingher no? ( ^_^ ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Parla pure degli assenti, nessun problema. Io non penso che si creda perfetto. Penso che si creda e basta,

e fin lì nulla di male... il guaio è che pretende che gli si creda. Perché lui si e Ratzingher no? ( ^_^ ).

chiunque mi creda è un'imbecille....chiunque mi crede è come il mussulmano, l'ebreo, il cattolico, anche se in ogni fede c'è chi capisce....

io dico tocca con mano, se credi senza toccare sei un imbecille....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Parla pure degli assenti, nessun problema. Io non penso che si creda perfetto. Penso che si creda e basta,

e fin lì nulla di male... il guaio è che pretende che gli si creda. Perché lui si e Ratzingher no? ( ^_^ ).

Mah... ne ho visto di gente che si crede ma i canoni sono completamente diversi... ma quello che non capisco è questa pretesa che gli si creda boh... dice solo la sua..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io mica ti chiedo di fingere! :D: Le tue risposte mi sembrano sincere, anzi...

Mi lasciano perplessi i giudizi che dai su te stesso e sugli altri... e come ti poni. Se in questo momento arrivasse il classico alieno ^_^ che nulla

sa del mondo in cui è arrivato, e leggesse solo le cose che dici tu, potrebbe anche convincersi di essere finito in un mondo dove nessuno, a

parte te, è in grado di adeguarsi a qualsiasi cosa e obbedire ligio ligio pur di arrivare alla fine del mese, e che questa incapacità deriva da

qualche problema di "comprensione" e "incapacità d'amare".... o "di vivere il presente"...

Cioè... ti rendi conto? Stiamo parlando tra persone che vivono nell'Italia del 2008... un po' di scollamento dalla realtà fa bene alla salute... un

po' tanto fa anche benissimo alla propria salute,... ma un po' troppo... potrebbe stroppiare.

essere nella società ma non farne parte....ecco cosa faccio....io non ho problemi ste, neanche uno, c'è chi fa la mia identica vita ed è afflitto da una moltitidini di problemi, e non è che li evito, vedo che non esistono. Sono felice, e non potrebbe essere diversamente, non ho ambizioni, ne vedo la falsità, non ho scopi, mi sembra stupido, non ho obbiettivi perderei tempo , e a me il tempo serve per vivere e morire....continuamente....

tu cerchi di razionalizzare cio che non ha ragione, è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chiunque mi creda è un'imbecille....chiunque mi crede è come il mussulmano, l'ebreo, il cattolico, anche se in ogni fede c'è chi capisce....

io dico tocca con mano, se credi senza toccare sei un imbecille....

Per toccare per credere bisogna prima credere un po'... per invitare a toccare è utile essere un po' credibili.

PS: Ammiro il tuo rispetto per la fede altrui, sei riuscito in un colpo solo ad insultare qualche miliardo di persone! ^_^

Spero che non s'incazzino! Ma sarebbe uno show divertente. :D:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
essere nella società ma non farne parte....ecco cosa faccio....io non ho problemi ste, neanche uno, c'è chi fa la mia identica vita ed è afflitto da una moltitidini di problemi, e non è che li evito, vedo che non esistono. Sono felice, e non potrebbe essere diversamente, non ho ambizioni, ne vedo la falsità, non ho scopi, mi sembra stupido, non ho obbiettivi perderei tempo , e a me il tempo serve per vivere e morire....continuamente....

tu cerchi di razionalizzare cio che non ha ragione, è.

Figurati... tu fai parte integrante della società, ne hai lo stesso colore, la stessa forma, e ne ripeti gli stessi argomenti.

Forse ti piace credere di non farne parte, ed è per questo che spendi tanto tempo a ribadirlo.

E' un'ambizione come un'altra. Mi sembra faticosa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
'sti crucchi la mettono giù sempre troppo difficile per le mie facoltà mentali... :(:

ops, che cosa ho trovato!

Allora, vengo in soccorso. ho studiato un pò di meccanica quantistica. Dunque tutto parte dal principio di indeterminazione. Ci sono delle grandezze fisiche che non si possono conoscere con la stessa precisione per entrambe.

per es: posizione e impulso. se tu vuoi conoscere con molta precisione dove si trova un elettrone e a che velocità va non puoi farlo. puoi avere precisione solo su una delle due: o sulla posizione o sulla velocità.

e così per latre grnadezze: energia e tempo. ecc

un altro problema è quello della misura: nel momento in cui si fa una misura si disturba il sistema, quindi potresti falsare la realtà.

se io devo seguire la traiettoria di un elettrone per es, devo illuminarlo (altrimenti non lo vedo). ma la luce interagisce con l'elettrone quindi cambia il suo stato.

insomma il paradosso del micio è questo. finchè non faccio la misura non posso sapere lo stato di un sistema, ma nel momento in cui faccio la misura io determino in qualche modo il destino di quel sistema.

poi c'è la dualità onda-materia. Un elettrone è sia un corpuscolo che un'onda. In alcuni fenomeni si comporta come un corpo, urta con altri elettroni, ha una traiettoria, in altri come un'onda, subisce diffrazione ecc. Così anche noi lo siamo. La lunghezza d'onda dipende dalla velocità a cui ci muoviamo. Noi ci muoviamo lentissimi rispetto a velocità relativistiche quindi non percepiamo i fenomeni ondulatori nelle nostre dimensioni.

dal momento che la materia si comporta anche come un'onda nascono fuori tante belle cose, per esmpio l aprobabiltià di superare ostacoli fisici. "l'effetto tunnel"

Rinfrescherò un pò gli appunti, ci sono tante belle curiosità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.