Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • digi79

    2795

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

50 giorni di interruzione..... e poi altri16 mesi con le altre soste..... poi la fine.....

..ma detta così è tristeee però.... :Raised Eyebrow: viene già un senso di nostalgia

Link al commento
Condividi su altri siti

 
.....e lui mi ha detto, a mo' di battuta, che una volta dovremmo andare al cinema assieme.

Sei sicura che lo ha detto come battuta (e poi perché?) e non abbia invece espresso un desiderio? Probabilmente anche lui pensa che sia prematuro però è davvero qualcosa che gli piacerebbe fare.

Mi hai fatto venire in mente un episodio che suppongo farà storcere il naso a molti ma fa niente, lo racconto lo stesso.

Una volta con Enzo mi prese una fissa di andare insieme a fare una passeggiata in un bosco....mo' però non incominciate a pensare male! :Just Kidding:

Non ricordo perché, forse gli ruppi talmente le scatole... :He He: ...beh, acconsentì!

Io mi ero prefigurata una bella passeggiata nel verde a chiacchierare amenamente, invece fummo quasi subito abbordati da un paio di testimoni di Geova che volevano convertirci...io le avrei mandate subito a quel paese ste due vecchie rompiballe :icon_confused: invece lui attacca bottone!

Ma non perché fosse realmente interessato bensì perché era di carattere un provocatore e voleva ritornargli indietro tutte le fesserie che dicevano argomentando con una certa ironia.

Io francamente ci rimasi male, certo non era andata come mi aspettavo, però mi fu molto utile, mi acquietò notevolmente.

Mi ero tolta lo sfizio e ridimensionai notevolmente certe mie idealizzazioni su di lui, in fondo fu liberatorio.

Mi resi conto anche di tante altre cose, osservai una certa mia tensione che mi portavo dietro costantemente e capii che non era vero che con lui vicino questa cosa potesse magicamente svanire e notai le differenze di carattere tra noi.

..... nel senso che c'è un dialogo e un'affinità simile all'amicizia, che però allo stesso tempo non impedisce l'instaurarsi di tutte quelle dinamiche di transfert e i miei sfogoni nei quali gli butto addosso di tutto... è come se queste due "anime" del nostro rapporto convivessero e coesistessero pacificamente.

era quello che accadeva anche a me con Enzo...

dopo lui ha cercato di rimettermi in carreggiata, di riavvicinarci agli argomenti delle ultime sedute. mi ha chiesto qualcosa sul mio corpo, su come mi vedo... non riscordo se il La a questo discorso l'ho dato io, gli ho detto che mi sentivo un po' a disagio col vestito che avevo indosso, un vestito nuovo che mi sono resa conto tende a "mostrare troppo". da li tutta una serie di domande e interventi suoi, insomma non riuscivo a fargli capire che non era una menata mia da persona inibita col proprio corpo, ma che era (è) una scollatura oggettivamente eccessiva.

se non sto attenta rimango col seno letteralmente di fuori. tutto di fuori! e va bene tutto, ma così è eccessivo in qualunque contesto! non so mica se son riuscita a farglielo capire, anche perchè l'unica sarebbe stata una dimostrazione pratica -_- fatto sta che sto vestito maledetto mi ha fatto penare tutta la seduta. :Rolling Eyes:

(ps. ma porca miseria, una volta che una si compra qualcosa di nuovo...)

da questi discorsi sul corpo lui mi ha chiesto se io lo sento sensuale sto corpo e io gli ho detto che a volte si, ma se poi non ho mai una riconferma nello sguardo dell'altro...come faccio a sapere se lo è o se è un'errata percezione mia? potrebbe essere anche così, no? la sensualità è qualcosa che si esplica nel rapporto con gli altri...nel senso che è qualcosa che provoca una "reazione" nell'altro. senza questo specchio, senza questa reazione, come faccio a sentirmici sensuale io?

sul finale sua riflessione su come potrei essere io con dei miei comportamenti a "respingere" gli uomini... però anche qui, io di questo sono consapevole, ma io non so quali sono i miei comportamenti che producono questo risultato! non so quali sono e non sapendolo non so come controllarli.

sono molto impotente da questo punto di vista.

Ma allora non usi il reggiseno?! :Raised Eyebrow:

......scusa la battutaccia :Big Grin:

Comunque è vero, capita che quando ti compri qualcosa non ti accorgi di certi "difetti" determinati dal movimento; io ho imparato col tempo, faccio certe prove in cabina eheh, compresi i piegamenti :Just Kidding: Qualche ritocco per ovviare il problema non è proprio possibile? magari parlane con una sarta...

Riguardo i comportamenti "respingenti" e la "reazione" condivido pienamente e però non so nemmeno cosa consigliarti...ma Giovanni non ti ha dato nessuna dritta? certo mi rendo conto che nella sua posizione forse è difficile......

Una domanda: ma per strada ti capita mai di essere guardata con sguardo di concupiscenza? ci fai attenzione o no?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
50 giorni di interruzione..... e poi altri16 mesi con le altre soste..... poi la fine.....

quindi ti ha confermato che si trasferirà altrove?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
quindi ti ha confermato che si trasferirà altrove?

Ha detto che quella è la data che mi può assicurare, credo che per il dopo non lo sappia ancora.

Poi ha aggiunto con aria triste che si rende conto che per me è come ritardare una morte...voleva parlassi...ma le parole si sono dissolte nel dolore, non avevo più nulla di pronunciabile....solo un immenso vuoto

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Valetta, un grande benvenuto! Non farci caso se ti abbiamo accolta in modo strano: per approdare in 'sto forum é chiaro che bisogna essere un pelino fuori di testa, e sappi che io lo sono più di tutti loro messi insieme dato che nello sfogone iniziale che ho avuto ho molestato praticamente tutto il gruppo e ho dovuto cambiare identità per sentire di poter essere nuovamente accolta!! Comunque per quanto riguarda la mia infatuazione con il mio psi, il turbamento e il malessere per i suoi modi di fare terribilmente seducenti e faticosamente descrivibili (ne potrei elencare miliardi di dettagli, dal suo sorrisone larghissimo al suo vocione rauco agli schiocchi che fa con la bocca per simulare lo spegnimento della televisione, alle sfacciate lusinghe che mi fa che tanto mi danno fastidio e tanto mi assopiscono, alla sua lingua pensierosa che va a sfiorare la punta del naso....ecc.ecc. robe che me lo facevano pensare che in un unico senso :sex: e che mi facevano disperare e contorcere), ecco tutto ciò mi ha indotto a pensare sul perché io debba preferire una scopata coatta e superficiale con un perfetto estraneo che per quando dottore sempre essere umano limitato é (quindi potenzialmente deludente o dannoso) rispetto uno scambio sincero che sappia farmi stare meglio attraverso una famosa giusta distanza...non chiedo di incontrare un amico o che la terapia risulti importante o meravigliosa....ma evitare di stare male posso già farlo evitando complicanze ulteriori nella mia vita. Poi chiaramente ho anche saputo indagare autonomamente su questa cotta che sentivo, sul perché la sentivo, su cosa in realtà cercavo da lui e perché non un altro, quesiti a cui avevo già parzialmente risposto in numerose cotte precedenti verso professori, omosessuali o ragazzi tanto più grandi di me. Leggi pure questo romanzo, ma se ti va puoi contribuire alla sua stesura che suppongo non terminerà che tra altrettanti anni. Poi come si dice...se son rose fioriranno ma tu intanto impegnati durante questo percorso con lui a disamorartene, quel che rimarrà o sarà amicizia o rispetto o autentico amore, poiché quel che tu provi ora é solo un senso di intimità fortissima che confondi con una gran voglia di scoparlo... :sex: o dir si voglia di diventare sua moglie o amante appassionata. Un bacio. :Four Leaf Clover:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
50 giorni di interruzione..... e poi altri16 mesi con le altre soste..... poi la fine.....

Ma come fa a programmare così alla lunga?????????

Scusa come fa a sapere se fra 16 mesi tu sarai pronta x interrompere????

O forse sono io che mi sono persa qualche cosa???Bacio

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ha detto che quella è la data che mi può assicurare, credo che per il dopo non lo sappia ancora.

Poi ha aggiunto con aria triste che si rende conto che per me è come ritardare una morte...voleva parlassi...ma le parole si sono dissolte nel dolore, non avevo più nulla di pronunciabile....solo un immenso vuoto

Scusa adesso ho capito....non sapevo si trasferisse......Mi spiace......

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ti posso chiedere una cosa Diotima, se ti va di rispondere... ma più che altro per sapere se questa domanda te la sei fatta dentro di te. io non ho chiara una cosa... cioè perchè hai accettatto di cominciare una terapia con una psi che ti ha detto subito sarebbe partida dopo due anni, avendo tu il terrore degli abbandoni e degli addii.

vista dal fuori, da totale ignorante (quindi è possibile che dica idiozie) sembra che tu abbia voluto forse inconsciamente infilarti in una situazione nella quale l'abbandono era inevitabile. addirittura previsto e preannunciato dal primo giorno!

forse per ripercorre un "copione", una ferita non risolta, non so...

ti sei interrogata su questi aspetti?

questo mi fa pensare ad alcuni discorsi fatti col mio compagno, che fa anche lui psicoterapia, sulla "coazione a ripetere".

aveva affrontato questo argomento nella sua terapia e mi diceva che era uscito il discorso di come ci infiliamo in situazioni ripetitive sperando di poterle risolvere finalmente, come se non potessimo andare avanti se non riuscissimo a cambiare il corso di quell'evento che ci ha ferito profondamente. e crediamo che se per una volta riuscissimo a far andare le cose diversamente allora cambierà tutto. ovviamente è un'utopia

allora io mi auguro che per te questa sia l'occasione non per fare andare le cose diversamente, ma per imparare a viverle tu diversamente, in un modo che non ti ferisca più.

boh, penso sia questo uno degli obiettivi della terapia...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ma come fa a programmare così alla lunga?????????

Scusa come fa a sapere se fra 16 mesi tu sarai pronta x interrompere????

O forse sono io che mi sono persa qualche cosa???Bacio

Scusa adesso ho capito....non sapevo si trasferisse......Mi spiace......

Per carità, fra 16 mesi potrebbe succedere di tutto... ma per come mi sento adesso credo che potrei essere pronta a interrompere fra 16 anni e lei lo sa benissimo...

Ho fatto un sogno, morivo dissanguata. Ero sollevata al pensiero che non avrei dovuto sentirmi dire che andrà via e anche dal fatto che non avrei dovuto fare ricorso ad altri metodi... come dire, morivo di morte naturale e se vogliamo indolore, quasi dolce.... lo so, devo raccontarglielo... così mi sentirò anche in colpa di far aumentare il suo senso di colpa :icon_frown:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ti posso chiedere una cosa Diotima, se ti va di rispondere... ma più che altro per sapere se questa domanda te la sei fatta dentro di te. io non ho chiara una cosa... cioè perchè hai accettatto di cominciare una terapia con una psi che ti ha detto subito sarebbe partida dopo due anni, avendo tu il terrore degli abbandoni e degli addii.

vista dal fuori, da totale ignorante (quindi è possibile che dica idiozie) sembra che tu abbia voluto forse inconsciamente infilarti in una situazione nella quale l'abbandono era inevitabile. addirittura previsto e preannunciato dal primo giorno!

forse per ripercorre un "copione", una ferita non risolta, non so...

ti sei interrogata su questi aspetti?

questo mi fa pensare ad alcuni discorsi fatti col mio compagno, che fa anche lui psicoterapia, sulla "coazione a ripetere".

aveva affrontato questo argomento nella sua terapia e mi diceva che era uscito il discorso di come ci infiliamo in situazioni ripetitive sperando di poterle risolvere finalmente, come se non potessimo andare avanti se non riuscissimo a cambiare il corso di quell'evento che ci ha ferito profondamente. e crediamo che se per una volta riuscissimo a far andare le cose diversamente allora cambierà tutto. ovviamente è un'utopia

allora io mi auguro che per te questa sia l'occasione non per fare andare le cose diversamente, ma per imparare a viverle tu diversamente, in un modo che non ti ferisca più.

boh, penso sia questo uno degli obiettivi della terapia...

Sono arrivata da lei psicologicamente distrutta proprio per il mio terrore degli abbandoni, stavo vivendo una situazione del genere con una persona. Tra l'altro mi era stato fatto il suo nome per avere un indirizzo su chi poter contattare per il mio problema, visto che lei è una psicologa infantile. Non volevo andare da nessuno, non volevo aiuti, volevo solo naufragare nel mio dolore. Dall'altro lato avendo due figlie sentivo tutta la responsabilità nei loro confronti e così mi sono fatta forza e sono andata. Mi sono trovata di fronte una giovane donna (direi una decina d'anni meno di me), formatasi col metodo di una donna (e per me questo era fondamentale, anche se l'ho scoperto lì, non lo sapevo prima), di un altro Paese ma con padronanza assoluta della lingua (ogni tanto sbaglia un congiuntivo e mi fa una tenerezza incredibile). Iniziai a balbettare qualcosa, ero agitatissima. Sentii immediatamente che c'era un filo che mi univa a lei, sentivo tutta la sua empatia, la sua condivisione. Mi disse subito che non era la persona adatta per aiutarmi, che non lavorava con gli adulti. Io risposi ringraziandola e quando mi propose un collega risposi che da un uomo non sarei andata, che la mia formazione me lo impediva. Poi dissi che non sarei proprio andata da altri. Mi propose 3 incontri di conoscenza. Li passò quasi tutti cercando di convincermi a rivolgermi ad altri, mi disse anche che poteva assicurarmi solo due anni. Alla fine ero ancora più convinta di volermi affidare a lei. Di fronte alla mia ostinazione disse che quello era un ricatto ma che non poteva lasciarmi sola in quelle condizioni... In quel momento stavo talmente male che quei due anni li sentivo come la mia salvezza e volevo da lei quella salvezza, non da altri....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ma perchè? nel profondo ti sei interrogata sul perchè hai scelto proprio una persona che DOVEVA partire?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ma perchè? nel profondo ti sei interrogata sul perchè hai scelto proprio una persona che DOVEVA partire?

Non lo so, in quel momento volevo solo andare da lei. Sono convinta che se non avesse accettato di lavorare con me non sarei proprio andata da nessuno

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ti giuro che vista dal fuori, viene davvero spontaneo notare questa cosa.

non può essere un caso che tu terrorizzata dagli abbandoni ti sia incaponita su una persona che ti avrebbe "abbandonato" (per cause di forza maggiore).

io sono convinta che capire le motivazioni di questa scelta ti aiuterebbe a fare luce dentro di te.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ti giuro che vista dal fuori, viene davvero spontaneo notare questa cosa.

non può essere un caso che tu terrorizzata dagli abbandoni ti sia incaponita su una persona che ti avrebbe "abbandonato" (per cause di forza maggiore).

io sono convinta che capire le motivazioni di questa scelta ti aiuterebbe a fare luce dentro di te.

:unknw:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Ciao ragazze!

In quanto "membro alterno", alterno varie fasi umorali: attualmente è la fase del "Ma che lo scrivo a fare, tanto a chi vuoi che gliene freghi qualcosa". E passerà anche questa.

Però c'è stata una svolta carina nell'ultima seduta e ve la racconto. Premetto che prima della seduta precedente, quella in cui mi ero impermalita perché Lui non aveva fatto menzione di un mio messaggio, avevo sognato che il nostro setting subiva una traslazione in avanti in modo che il divano e la sua poltrona venivano a trovarsi accanto alla porta finestra: non si vedeva cosa c'era fuori, in compenso entrava una gran luce molto pervasiva e gradevole, e al risveglio mi ero sentita buddisticamente illuminata (da qui l'esigenza di scrivergli quel messaggio e il successivo anticlimax al suo silenzio).

Dunque, dopo quel sogno ho iniziato a sentirmi a disagio su quel divano relegato in un angolo buio, e ad aver bisogno di cambiare qualcosa, di spostarmi in avanti e di ricevere luce. Un bisogno fisico.

Così glie ne ho parlato e, contemporaneamente, gli ho chiesto se potevo sedermi per terra, davanti al divano, e non ho aspettato reazione da parte sua (anche perché già in passato avevamo fatto a scambio di postazione, su mia richiesta). E lui, molto carinamente, ha risposto che non solo potevo ma che mi imitava. E si è seduto sul tappeto accanto a me :D:

Naturalmente ho apprezzato molto e questa mossa mi ha consentito anche di parlargli senza guardarlo, altra esigenza che sta prendendo campo.

Magari lunedì gli chiedo una seduta al bar? Mmmm... :wub:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Così glie ne ho parlato e, contemporaneamente, gli ho chiesto se potevo sedermi per terra, davanti al divano, e non ho aspettato reazione da parte sua (anche perché già in passato avevamo fatto a scambio di postazione, su mia richiesta). E lui, molto carinamente, ha risposto che non solo potevo ma che mi imitava. E si è seduto sul tappeto accanto a me :D:

Naturalmente ho apprezzato molto e questa mossa mi ha consentito anche di parlargli senza guardarlo, altra esigenza che sta prendendo campo.

Magari lunedì gli chiedo una seduta al bar? Mmmm... :wub:

Grande! La mia non si sarebbe mai seduta sul tappeto....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Grande! La mia non si sarebbe mai seduta sul tappeto....

Ma il mio è un po' atipico. Io lo adoro, ma non è detto che il suo approccio sia davvero funzionale: a volte ho l'impressione che potrei fargli fare qualsiasi cosa, e comincio a sentire l'esigenza di essere tenuta più in riga (salvo poi prendermela tremendamente a male e chiudermi a riccio).

Boh. :icon_rolleyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao Valetta, un grande benvenuto! Non farci caso se ti abbiamo accolta in modo strano: per approdare in 'sto forum é chiaro che bisogna essere un pelino fuori di testa, e sappi che io lo sono più di tutti loro messi insieme dato che nello sfogone iniziale che ho avuto ho molestato praticamente tutto il gruppo e ho dovuto cambiare identità per sentire di poter essere nuovamente accolta!! Comunque per quanto riguarda la mia infatuazione con il mio psi, il turbamento e il malessere per i suoi modi di fare terribilmente seducenti e faticosamente descrivibili (ne potrei elencare miliardi di dettagli, dal suo sorrisone larghissimo al suo vocione rauco agli schiocchi che fa con la bocca per simulare lo spegnimento della televisione, alle sfacciate lusinghe che mi fa che tanto mi danno fastidio e tanto mi assopiscono, alla sua lingua pensierosa che va a sfiorare la punta del naso....ecc.ecc. robe che me lo facevano pensare che in un unico senso :sex: e che mi facevano disperare e contorcere), ecco tutto ciò mi ha indotto a pensare sul perché io debba preferire una scopata coatta e superficiale con un perfetto estraneo che per quando dottore sempre essere umano limitato é (quindi potenzialmente deludente o dannoso) rispetto uno scambio sincero che sappia farmi stare meglio attraverso una famosa giusta distanza...non chiedo di incontrare un amico o che la terapia risulti importante o meravigliosa....ma evitare di stare male posso già farlo evitando complicanze ulteriori nella mia vita. Poi chiaramente ho anche saputo indagare autonomamente su questa cotta che sentivo, sul perché la sentivo, su cosa in realtà cercavo da lui e perché non un altro, quesiti a cui avevo già parzialmente risposto in numerose cotte precedenti verso professori, omosessuali o ragazzi tanto più grandi di me. Leggi pure questo romanzo, ma se ti va puoi contribuire alla sua stesura che suppongo non terminerà che tra altrettanti anni. Poi come si dice...se son rose fioriranno ma tu intanto impegnati durante questo percorso con lui a disamorartene, quel che rimarrà o sarà amicizia o rispetto o autentico amore, poiché quel che tu provi ora é solo un senso di intimità fortissima che confondi con una gran voglia di scoparlo... :sex: o dir si voglia di diventare sua moglie o amante appassionata. Un bacio. :Four Leaf Clover:

Ciao Roby grazie per il sostegno, il mio turbamento nei confronti dello psi non è solo di tipo :sex: , ma mi ritrovo spesso, trooooppo spesso, a pensare a lui nelle cose della vita quotidiana, del tipo: come sarebbe andare insiema in vacanza, andare al cinema, anche a fare la spesa ecc... e tutto questo sognare, pensare mi confonde , mi fa credere che con lui forse sarei contenta... non so se mi esprimo bene, ma visto che mi capisce così bene, che mi fa un sacco di complimenti, è carino mi abbraccia ... uffaaaaa. insomma sono davvero percchio confusa.

poi mi dico che prima devo risolvere i MIEI problemi e poi casomai concentrarmi su di lui...

:icon_neutral:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao a tutte :abbr: , vecchie e nuove e ..anche a quelle ricicciate dopo tanto tempo....come me, non mi ditE che vi siete scordate chi sono:(:! Mi mancano quattro sedute e poi ho finito :o: , e oggi le ho parlato del forum e di quanto mi abbia aiutato a sdrammatizzare un po' il transfert...mi sembra un secolo fa! Comunque se il mio affetto per lei è cambiato, è pur sempre grandissimo e l'idea di non vederla più mi mette una tristezza infinita. Ma dopo aver capito tante cose, dopo essersi liberata di tanti pesi, soprattutto dentro di me, dopo aver rivoluzionato la mia vita reale negli ultimi mesi (cambiato lavoro, comprato casa, affrontato la morte di mia madre, smantellato e venduto la sua casa, che è stata anche la mia da sempre,..) devo pur affrontare questa ultima separazione e camminare con le mie gambe che, a detta sua, sono pronte :huh: mi mancherà lei, come una persona alla quale voglio un mondo di bene. :cray:

provo a leggere qualche post così mi aggiorno un po'

:abbr::ciao:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao Marilena...beata te che sei alla fine e che hai "rivoluzionato" la tua vita...

io mi sento ferma al palo! :(:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
Ciao Roby grazie per il sostegno, il mio turbamento nei confronti dello psi non è solo di tipo :sex: , ma mi ritrovo spesso, trooooppo spesso, a pensare a lui nelle cose della vita quotidiana, del tipo: come sarebbe andare insiema in vacanza, andare al cinema, anche a fare la spesa ecc... e tutto questo sognare, pensare mi confonde , mi fa credere che con lui forse sarei contenta... non so se mi esprimo bene, ma visto che mi capisce così bene, che mi fa un sacco di complimenti, è carino mi abbraccia ... uffaaaaa. insomma sono davvero percchio confusa.

poi mi dico che prima devo risolvere i MIEI problemi e poi casomai concentrarmi su di lui...

:icon_neutral:

Ciao Valetta,

benvenuta e piacere di conoscerti.

Il turbamento nei confronti dello psi, di qualsiasi tipo sia, è una grande scocciatura. Però è normale perché lui è L'Interlocutore, il modello a cui attingi durante la terapia e rispetto al quale acquisterai pian piano una tua autonomia.

Personalmente, all'inizio ero molto seccata per il fatto che questa attrazione scuotesse così profondamente il corso più o meno lineare della mia quotidianità e dei miei pensieri perché temevo, che so, che mi rendesse sgradita la convivenza con mio marito e turbasse i rapporti con i miei figli (io ho la fissa della serenità in famiglia). Adesso ho capito che non succederà niente di tutto questo, almeno non per causa dello psi. Accetto questa attrazione per quello che è, non ne faccio mistero con lui e mi lascio vivere in attesa degli sviluppi della terapia.

Un abbraccio :drinks:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.