Vai al contenuto

Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 361
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

CHIEDO AI SOLONI DEMOCRATICI :

scusate ma se i gay sono uguali

perchè trattarli da diversi?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
No Aio , che dici...essere gay va contro l'undicesimo comandamento , come fai a non ricordartelo?? :LOL:

:D

se andare contro un comandamento significa non essere cristiani, allora di cristiani non ce n'è nemmeno uno...infatti, come si dice...chi è senza peccato ....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
si ma può essere che viceversa i gay non siano contro la chiesa o la religione... ( anche se con le dovute differenze tra le due cose)

Scusa Aio ma perchè uno dovrebbe condividere una cosa cosi bella come l'unione con un altra persona in una struttura il cui capo è contro di loro?

Io mica a natale vado a casa del mio peggior nemico...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
si ma può essere che viceversa i gay non siano contro la chiesa o la religione... ( anche se con le dovute differenze tra le due cose)

Scusa Aio ma perchè uno dovrebbe condividere una cosa cosi bella come l'unione con un altra persona in una struttura il cui capo è contro di loro?

Io mica a natale vado a casa del mio peggior nemico...

quindi tu pensi che non ci sia nessun gay che è cristiano e che non è contro la chiesa?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
quindi tu pensi che non ci sia nessun gay che è cristiano e che non è contro la chiesa?

Ma se la chiesa è contro di me e io non sono contro di lei o sono San Francesco oppure una vittima..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
quindi tu pensi che non ci sia nessun gay che è cristiano e che non è contro la chiesa?

Ma se la chiesa è contro di me e io non sono contro di lei o sono San Francesco oppure una vittima..

certo, capisco il tuo parere, ma esistono o no un gran numero di persone che nonostante il loro essere gay sono credenti?Se si, pensi che il vittimismo basti a spiegare compiutamente la cosa?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
CHIEDO AI SOLONI DEMOCRATICI :

scusate ma se i gay sono uguali

perchè trattarli da diversi?

tu pensi che un'idea, un'emozione, una persona, uno "spirito" possa mai essere "un diverso"? Si dice "che bella persona" non "che bel maschio" o che "bel gay", etc.., ...appellare qualcuno in un qualsiasi modo dimostra solo la paura di chi appella...insomma se sei maschio, femmina, bisex, gay o quant'altro penso che non ce se ne dovrebbe fregare di meno...

Pensiamo un pò alle cose serie:

"CHI" SEI?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
CHIEDO AI SOLONI DEMOCRATICI :

scusate ma se i gay sono uguali

perchè trattarli da diversi?

tu pensi che un'idea, un'emozione, una persona, uno "spirito" possa mai essere "un diverso"? Si dice "che bella persona" non "che bel maschio" o che "bel gay", etc.., ...appellare qualcuno in un qualsiasi modo dimostra solo la paura di chi appella...insomma se sei maschio, femmina, bisex, gay o quant'altro penso che non ce se ne dovrebbe fregare di meno...

Pensiamo un pò alle cose serie:

"CHI" SEI?

Ribadisco se i Soloni affermano l'uguaglianza

perchè trattare i gay da diversi?........secondo me è un gioco a ritorsione sui cosìddetti "comuni" >>> orgoglio day a no gay!

Insomma sono i gay a sbandierare la loro diversità.

Domanda : Allora perchè trattarli da consimili?

oppure Tu dici che soono diversi? dimostramelo.

Per me i gay sono esattamente uguali a me

ed a maggiore ragione non hanno alcun diritto civile prevalente su di me.

Dr. : MA COSA VOLETE DAGLI ETERO?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io dico che non vale proprio la pena chiedersi se sono uguali o diversi ( nè al fine di agevolazioni di legge...)...nè prendere in considerazione chiunque faccia una bandiera del proprio stato , partecipando a raduni, o mostarndo i propri muscoli da macho o partecipando alla festa-delle-donne...

mi interessa solo quello che chiedevo prima:

"CHI" SEI?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma esistono o no un gran numero di persone che nonostante il loro essere gay sono credenti?

Essere credende non significa andare in chiesa... o sposarsi in chiesa.... La chiesa è un edificio come la scuola...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma esistono o no un gran numero di persone che nonostante il loro essere gay sono credenti?

Essere credende non significa andare in chiesa... o sposarsi in chiesa.... La chiesa è un edificio come la scuola...

avevo già concordato sopra sulla distinzione...però mi chiedo se un credente gay desidera sposarsi in chiesa, è giusto negarglielo o no?Come vive questa persona la cosa?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

magari il credente gay vuole sposarsi in chiesa perchè no ..

ma direi che sono i preti che non lo farebbero . .MAI.

il problema non è tra i gay .. è dall' altro lato che cè un po di rigidità.

il problema non se lo fanno i gay .. se lo fanno i vescovi i cardinali e tutta la banda

detto questo ribadisco il mio sincero rispetto per la religione cattolica e di tutti i suoi esponenti.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
avevo già concordato sopra sulla distinzione...però mi chiedo se un credente gay desidera sposarsi in chiesa, è giusto negarglielo o no?Come vive questa persona la cosa?

E se io voglio andare in giro nudo? non posso perchè la società non vuole..

Allo stesso modo un gay non puo sposarsi in chiesa perchè la chiesa non vuole... in un certo senso la chiesa è una istituzione privata... possono fare quello che vogliono... non ci si puo arrogare diritti su istituzioni private... Se io non voglio farti entrare in casa mia perchè mi sei antipatico non lo faccio e basta... non hai nessun diritto da vantare in merito... Chi si adegua a certe regole delle istituzioni va bene chi no semplicemente non frequenta quelle istituzioni... A casa sua ognuno fa come vuole

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

quindi avrebbe una sua logica il fatto che i credenti cristiani-aderenti alla chiesa, siano contro le adozioni da parte di coppie gay...ora io continuo a chiedermi se è giusta questa imposizione della chiesa ad una parte del suo "popolo"...perchè credo che i gay credenti-aderenti alla chiesa possano essere tanti...e cosa eventualmente si possa/debba fare per modificare questo stato di cose...continuo inoltre a chiedermi come vivono a livello esistenziale la cosa le suddette persone, cioè quale "malessere" vivono anche da un punto di vista psicologico.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
gay credenti-aderenti alla chiesa possano essere tanti

Ma se la chiesa non aderisce a loro....

Ripeto se io ti sono simpatico ma tu mi sei antipatico semplicemente non ti faccio entrare in casa mia... e non credo che tu piangi davanti al portone pregandomi di farti entrare... semplicemente dici "ma chi te se ncula xxxxx"....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
io dico che non vale proprio la pena chiedersi se sono uguali o diversi ( nè al fine di agevolazioni di legge...)...nè prendere in considerazione chiunque faccia una bandiera del proprio stato , partecipando a raduni, o mostarndo i propri muscoli da macho o partecipando alla festa-delle-donne...

mi interessa solo quello che chiedevo prima:

"CHI" SEI?

Condivido

Non capisco la domanda in senso quadrato non lato! :roll:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
avevo già concordato sopra sulla distinzione...però mi chiedo se un credente gay desidera sposarsi in chiesa, è giusto negarglielo o no?Come vive questa persona la cosa?

E se io voglio andare in giro nudo? non posso perchè la società non vuole..

Allo stesso modo un gay non puo sposarsi in chiesa perchè la chiesa non vuole... in un certo senso la chiesa è una istituzione privata... possono fare quello che vogliono... non ci si puo arrogare diritti su istituzioni private... Se io non voglio farti entrare in casa mia perchè mi sei antipatico non lo faccio e basta... non hai nessun diritto da vantare in merito... Chi si adegua a certe regole delle istituzioni va bene chi no semplicemente non frequenta quelle istituzioni... A casa sua ognuno fa come vuole

BRAVO POLLICINO >>>> CONDIVIDO

Ovviamente mi sono già messo "a nudo" 8)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Secondo me , nel momento in cui le adozioni gay fossero legalizzate , non dovrebbero esserci motivi troppo validi per impedire loro di sposarsi in chiesa...

Velvet che c'entra lo stato con la chiesa? Già Dante diceva che dovevano essere separati... la chiesa è una istituzione privata... se la gestiscono come vogliono...

Sarò monotono ma dire "dovete far sposare i gay in chiesa" è come se andassi a casa di uno a dirgli di cambiare la tappezzeria... quello risponde: ma se non ti piace la tappezzeria perchè ci vieni a casa mia?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.