Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'solitudine'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forum

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 24 risultati

  1. Nhero

    Non ho amici e sono stanco

    Ciao mi presento, ho 20 anni e non ho amici e non esco da circa 5 anni. Non sono andato mai d'accordo con i miei genitori o parenti, i quali mi hanno sempre considerato negativamente senza alcun motivo ed anzichè aiutarmi hanno preferito vedermi morire. Questa situazione mi sta consumando mano a mano che il tempo passa e non so per quanto tempo ancora posso andare avanti quindi vi scrivo per chiedervi consigli sia in generale sia su alcuni miei dubbi. Ero considerato un genio a scuola, tutti 10 con il minimo sforzo, ma da quando ho perso gli amici poichè si rivelarono dei falsi
  2. . Buongiorno a tutti, scrivo qui perché mi sento terribilmente sola e depressa. In breve vi racconto, esco da pochi giorni da una convivenza bellissima, abbiamo avuto due bambini,di 5 e 2 anni,veniamo da famiglie completamente diverse, la sua è quasi come quella della mulino bianco per intenderci, la mia tutto il contrario... Ognuno per i cavoli suoi, se con i miei fratelli o mia madre non ci sentiamo per mesi non le cambia nulla. Da circa due anni, le cose tra me e il mio ex compagno si erano incrinate, litigavamo di continuo per tutto e io so bene che lui ha alzato un muro
  3. Ciao a tutti. Mi presento, sono Michela e ho 29 anni. Sono in carrozzina dalla nascita. Vorrei raccontare la mia esperienza e mi piacerebbe capire se esiste un modo per uscire dalla mia situazione e vivere davvero.... Io non ho mai vissuto bene la mia disabilità. Bullismo ed emarginazione sono state alla base della mia vita scolastica in infanzia e adolescenza. Mi considero una persona molto sensibile, facilmente impressionabile, psicologicamente debole anche se dall'esterno posso dare l'idea di essere una "persona forte". Dopo il diploma al liceo, ho iniziato a vivere un period
  4. Mi presento, sono un ragazzo semplice, studio, ho 21 anni e sono anni che soffro di depressione. Sono al secondo anno di università di informatica, non ho amici da anni, sono solo. Non esco da non ricordo nemmeno più quanto, se non in famiglia per andare dai nonni o per andare in chiesa dove faccio parte del coro suonando la chitarra ma di cui non mi sono mai sentito parte integrante se non agli albori quando entrai a far parte di tutto ciò insieme ad un amico, forse l'unico che abbia mai avuto, e di cui non so più nulla. Non c'è la faccio più, sono mesi che penso e ripenso a come farla finita
  5. Scusate,vorrei dire poche parole riguardo a ciò che mi sta succedendo.Dal mio nickname si è intuito che sono ancora un ragazzino di quindici anni e che non ha proprio le idee chiare in testa. Non so chi sono.Mi spiego meglio.Ogni giorno mi alzo col pensiero che quella giornata mi possa andare bene come andare da schifo,ma non perché sono gli altri che me lo fanno pensare. Sono io.Penso di non essere l'unico ad avere questo problema.Ho consultato diversi forum ma ho ricavato tanto come niente. Voglio che qualcuno mi possa dare una spinta.Possa dirmi quella frase che mi cambierà totalmente la vi
  6. Ho 63 anni, e vivo a Rimini. Da sin da bambino soffro di complesso di inferiorità con conseguente isolamento, ansia e depressione maggiore. Ho frequentato alcuni psicoterapeuti ma nessuto e riuscito a sciogliermi il nodo del complesso d'inferiorità che ha radici sin dall'infanzia. Sebbene la fiducia negli psicoterapeuti sia scesa al minimo, voglio tentare un'ultima volta. Mi occorono suggerimenti per scegliere lo psicoterapeuta nel raggio di 100 km sulla base delle Vostre esperienze positive. Attendo i Vs suggerimenti/proposte sui nomi di psicoterapeuti.
  7. leprechaun

    Ho bisogno di aiuto

    Premetto che non avrei nulla di cui “lamentarmi” perché so che non mi manca nulla. Una famiglia, una casa, mio padre ha un lavoro stabile ecc. Eppure sono almeno un paio d’anni a questa parte che mi sento come inghiottita dall’ombra, anche se fin da bambina mi è capitato qualche episodio simile ma mai così intenso. Sono una ragazza di 20 anni, da quel che mi sento dire di bell’aspetto; trovo sempre più difficile relazionarmi alle persone, che mi siano care o no, anche se sono circondata da persone che mi vogliono bene (tuttavia sono sempre stata introversa). Credo che peggio di sentirsi soli s
  8. Amalia

    Cronicità della solitudine

    Buonasera a tutti mi chiamo Amalia ho 41 anni scrivo in questo forum perché ho bisogno che i miei pensieri escano dalla mia mente , che in qualche modo qualcuno sappia che io esisto e non sono solo una delle tante persone che si muovono sul pianeta... questa è una di quelle sere dove la mia solitudine è affamata è sta quasi per inghiottirmi... la mia storia ha dei momenti cardine che forse spiegano perché sono qui a raccontarvi di me...sorella minore di 2 fratelli quasi coetanei tra loro ( legatissimi) quindi una quasi figlia unica alla costante ricerca di essere accettata ma troppo piccola se
  9. ciao a tutti. dopo questi ultimi 3 anni,passati anche ad autoanalizzarmi sento il bisogno di un parere esterno.Andro a spiegare tutto quelli che sono gli aspetti problematici e non della mia vita,in modo da fornirvi un quadro il piu completo possibile e ricevere un opinione. 3 anni fa,il mio problema era non avere una cerchia sociale ampia. ho cercato di lavorare in questo senso,cercando di avvicinarmi a persone per condividere un amicizia con loro. in qualche modo ce l'ho fatta,ho dei nuovi amici,coi quali ho stretto un bel rapporto,anche abbastanza profondo,coi quali posso parlar
  10. Salve, sono nuovo del forum. Vi scrivo per un problema di mia mamma; prima di entrare in merito, voglio fare un breve riassunto sulla nostra situazione. Egli è reduce da due abordi più la perdita una bambina e la separazione dal marito. Quindi, sono venuti a mancare elementi cui teneva, ovvero: figli e un compagno. In pratica sono l'unico a superare la gravidanza. Entrambi non conduciamo una vita sociale attiva, viviamo insieme e siamo molto legati. Ho conosciuto una ragazza ed è nato un rapporto di amicizia. In un occasione, mia mamma conosce questa ragazza, e nonostante molti anni
  11. xgiuls

    troppo razionali per morire

    È stata colpa mia lo ammetto. Ho passato i miei vent’anni a difendermi, continuamente. Ci sono cose nella vita che non vorremmo mai che accadessero, ma a volte semplicemente accadono. Io per esempio, non ho mai voluto imparare a difendermi dall’assenza di un padre forse troppo menefreghista, ma l’ho fatto. Ho imparato pian piano ad escluderlo dalla mia vita. Poi ho imparato a difendermi dal compagno di mia madre, e al contempo anche da mia madre stessa. Il problema effettivo, o almeno credo, sia stato proprio questo. Mia madre ha lasciato che lui mi facesse credere realmente quanto io fossi ni
  12. Perchè mi domando....devono andare cosi le cose ? Lo so, neanche mi presento e già inizio a blaterare.. beh è difficile spiegare, anche solo brevemente .. cosa prova una persona. È il presupposto necessario per continuare, se vuoi leggere questo messaggio. Scrivo qui e ora perchè tanto so che le cose peggio di così possono benissimo andare..l'esperienza insegna. I miei problemi non finiscono mai.. ..ora non voglio essere compatito, nulla di che. Voglio solo sfogarmi. Che sia chiaro, raccontare una vita non è complicato, è assurdo. In breve: Il periodo più bello in ass
  13. Salve a tutti ho 19 anni e penso che questo sia il periodo più triste e buio della mia vita, a luglio ho finito la maturità e a metà settembre di lavorare, le mie giornate sono vuote e spesso le passo a casa, non ho il ragazzo e nemmeno molti amici, le poche amiche che ho sono tutte fidanzate e di conseguenza il tempo da dedicare a me è molto ridotto, la mia migliore amica si è trasferita 3 anni fa e adesso anche lei si è fidanzata, stavamo sempre insieme solo io e lei, e questo ha influito sul fatto di perche ho poche amicizie. Tralasciando questo pure il mio passato non è stato uno dei migli
  14. Da poco ho iniziato il liceo e gia lo odio, sto per rientrare nella situazione che avevo alle medie cioè triste perché non integrato o inserito, forse perché non mi intendo ne di calcio(infatti aono in sovrappeso e non gioco, ma faccio karate, ma non sono un granché) ne di videogiochi ne di musica in particolare, forse perché non seguo le mode o non mi vesto da figo. Il problema è che qui ci andranno di mezzo 5 anni della mia vita e la mia adolescenza, sono gia abbastanza quei tre anni di solitudine,in questi giorni ci stanno chiedendo cosa ci piace fare e in queste domande resto muto perché s
  15. Allora sono un paio d'anni che ormai mi sono isolato dal mondo frequento solo due amici e uno di loro è online è una lei e mi attrae , vivo una vita abbastanza monotona che non comprende rapporti con altre persone (a parte quella della mia famiglia e del mio migliore amico) sono molto asociale e introverso...Il mio problema è che non capisco se sono io o il mio subconscio a volere la solitudine oppure nessuno dei due bho, ormai mi sono abituato a stare solo ma sinceramente è un vero schifo certe volte sembra di essere pazzi non ce una via di sfogo. Ci sono stati dei momenti in questi due anni
  16. Ho da diverso tempo rotto con la mia migliore e carissima amica.O meglio è lei che non vuole più sentirmi o vedermi,Da molto tempo era la persona a cui confidavo qualunque cosa con la massima sincerità.Poi purtroppo questo mio confidarmi p stato nel temo centrato sul chiedere aiuto psicologico sui miei problemi in maniera egoistica e con forti crisi di panico,sia di persona che con altre persone.Questo ha provocato in lei la reazione di spaventarsi per me,di vergognarsi quando ero in pubblico,ma soprattutto io ho così mancato di rispetto a lei.Ma nei momenti in cui ero a posto,cioè non depress
  17. Buonasera a tutti, mi chiamo Giacomo ho quasi 21 anni, scrivo questo post perchè non sopporto più la mia situazione: la mia vita è una completa menzogna con me stesso. Insomma mi ritengo un ragazzo normale, mi impegno in modo discreto su tutto, esco in modo occasionale con una piccola cerchia di amici e ogni tanto cerco di uscire con persone nuove (in media 2 volte a settimana), vado ancora alle scuole superiori e ho una famiglia normale nella media (credo). Principalmente i miei problemi sono questi: non riesco a perseverare sugli obbiettivi o li lascio a metà strada; molto spesso mi capita d
  18. Salve a tutti, ho 17 anni e la mia vita non è mai stata tanto triste come adesso. Per motivi di salute ho smesso di frequentare la scuola, ma riprenderò a partire da settembre. Adesso come adesso, penso di aver perso quello che faceva delle mie giornate una vita sociale. Il mio ex ragazzo era l'unica cosa su cui contavo, e ora se n'è andato. Ho litigato con la mia migliore amica, lei mi giudica troppo e non mi accetta quindi nessuna delle due vuole più uscire. Abito in un paese un po' isolato, per arrivare al centro della mia città devo camminare mezz'ora per arrivare alla stazione. Mio padre
  19. Premetto dicendo che sono un sedicenne nato a dicembre del 2000, che frequenta un Liceo Scientifico. Inzio. Ma da dove inizio? Il punto è che non so nemmeno definire come mi sento. Non ho voglia di fare niente, non ho voglia di andare avanti. Il mio unico obbiettivo è quello di arrivare a casa mia per navigare su internet, tutte le altre cose le faccio per sopravvivere. Sto smettendo di praticare il mio sport agonistico, studio solo per evitare di prendere brutti voti e per evitare che gli altri pensino male di me, e mi nascondo dietro ogni cosa che possa trasfigurare quello che ve
  20. Salve, ho poco meno di trent'anni. Un anno fa, ho conosciuto un ragazzo tramite internet che ha applicato con me una specie in di bombardamento d'amore. Era preso, affettuoso, colmo di attenzioni, sempre presente. Un ragazzo brillante, pieno di interessi, dolce, premuroso, con un matrimonio breve finito alle spalle da poco. Tempo poco, iniziamo a vederci un paio di volte (abitavamo distanti). Poi ho notato un distacco in lui, inizio ad intravedere un carattere schivo, differente da come mi si era presentato prima, inoltre fa seguire una serie di sparizioni, tira e molla e una volta scopro di
  21. Buongiorno a tutti, cosa succede in noi quando si ha voglia di isolamento? Perchè facciamo di una reazione ad un contesto specifico un problema esistenziale? Queste sono le domande a cui non trovo una risposta, o meglio, le risposte sono alla portata di chiunque abbia affrontato già un percorso di psicoterapia ma non così immediate e comprensibili per chi vive con noi. Sono fidanzata da molti anni e convivente da uno. Entrambi lavoriamo molto e la routine è piuttosto schiacciante. Si aggiunge a questo quadro, tutto l'entusiasmo e l'innamoramento che il mio Lui ha per la sua nuova p
  22. Per favore, ho bisogno che qualcuno mi risponda e mi aiuti, perché sto per scrivere di una cosa che mi fa stare molto male. Grazie in anticipo. Buonanotte a tutti, scrivo perché in questi giorni c'è una cosa che mi inquieta abbastanza: la solitudine, o meglio la paura di essa. La solitudine è la mia peggior nemica: mi sento male se penso ad un probabile futuro passato da sola e mi viene voglia di morire prematuramente. Ho sempre avuto paura di essere lasciata sola, di rimanere sola in un contesto sconosciuto, (tant'è vero che ci metto molto meno tempo ad ambientarmi e trovarmi bene in un
  23. Buongiorno. Mi presento. Sono un'uomo di 57 anni, sono separato da 4 anni (divorziato da uno), ho una figlia di 26 anni che vive con la madre, sono orfano di entrambi i genitori con mia madre che è morta un'anno fa. Bene. Perchè mi sono iscritto in questo forum?.....Beh, fondamentalmente perchè stò male dentro. Fondamentalmente perchè mi stò lentamente spegnendo e sono triste. Ho conosciuto, dopo poco tempo dalla separazione, una donna, una 40 enne con due bimbe piccoline. Mi sono lasciato coinvolgere da questa donna, e piano piano è nata una relazione d'amore molto appagante e intensa. A
  24. cioa a tutti sono nuova qui, ma soffro di disturbi di depressione fortissimi, attacchi di panico e ansia! sopravvivo con psicofarmaci... che ormai non credo mi facciano nulla , ormai tre anni che li assumo, ho passato da uno stato di anoressia, anche l'acqua mi faceva male; a uno stato di bulemia. adesso fisicamente sono tornata nella norma. mangio tutta la notte, sto sveglia tutta la notte. mi sono chiusa in me stessa, se non porto gli occhiali scuri mi sento come se gli altri possano vedere cosa ce' nel mio sguardo. DOLORE. non ho amici, la mia famiglia e distante da me non per lontananza

Pubblicità

© Psiconline® srl - (1999 - 2020) - P.IVA 01925060699 - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo forum può essere riprodotta senza il permesso scritto di Psiconline® srl Powered by Invision Community

×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.