Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.42 - 22.11.2001

on . Postato in News libri e riviste | Letto 244 volte

  • Il Tesoro Nascosto
  • Adolescenza e disagio. Come superare il problema
  • LA FAMIGLIA IN BILICO
  • Compliance, adesione, aderenza - I punti critici della relazione terapeutica
  • VOLTI FAMILIARI, VITE NASCOSTE - Comprendere e accettare un figlio omosessuale. Guida per i genitori
  • Ansia di separazione e misura dell'attaccamento : versione modificata e adattamento italiano del Separation Anxiety Test (SAT) di Klagsbrun e Bowlby
  • Sapersi lasciare
  • IL SOGNO DEL FEMMINILE, IL FEMMINILE DEL SOGNO
  • Psicologo: verso la professione - Dall'esame di stato al mondo del lavoro
  • Separazione e divorzio
  • Bullismo a scuola
  • Iperattività e autoregolazione cognitiva - Disturbo da deficit di attenzione/iperattività: cosa può fare la scuola

Raffaella Arrobbio Agostini
Il Tesoro Nascosto
Le vie al benessere interiore
Edizioni SEI Torino
£. 20.000

Scritto da una psicoterapeuta cognitivo comportamentale, il libro sorge proprio dalla personale esperienza di lavoro. Non è però un libro di psicoterapia, e non è un libro per specialisti. E' un libro per tutti, per qualunque persona desideri migliorare il proprio stato di benessere interiore, o scoprirlo forse per la prima volta.
Dalla seconda di copertina: "... la salute psicologica non è solo assenza di psicopatologie, ma è uno stato di perfetto benessere interiore caratterizzato da serenità, calma, gioia, apertura agli altri. Esiste nell'interiorità di ogni persona un'immensa riserva di qualità e di sentimenti positivi: dare spazio al nostro mondo interiore in ciò che ha di più bello, di più luminoso e felice conduce alla realizzazione di uno stato di stabile benessere psicologico.(....) Il Tesoro Nascosto è una guida pratica che conduce passo dopo passo a sperimentare nella normale vita quotidiana il percorso di riscoperta del nostro immenso potenziale di qualità, sentimenti ed emozioni positive. Tramite consigli pratici e numerosi esempi tratti dalla sua diretta esperienza professionale, l'autrice invita il lettore a trasformare l'atto della lettura in una vivente esperienza personale di graduale liberazione dal peso di emozioni negative, di paure, di ansie e di errori cognitivi, per arrivare a realizzare quello stato di autentico benessere interiore in cui tutte le più luminose qualità potranno emergere e svilupparsi, riverberando serenità, gioia e bellezza nella vita quotidiana.".
Si tratta quindi di una sorta di guida di viaggio, per un viaggio alla scoperta della bellezza che può esserci dentro di noi e di conseguenza nella nostra vita: le tappe del viaggio sono costituite da alcuni fondamentali punti, come lo sviluppo della capacità di rilassare mente e corpo, la realizzazione della calma mentale, la capacità di liberarsi dai pensieri negativi e disturbanti, l'uso positivo dell'immaginazione... in breve, tutto l'arsenale della psicologia cognitivo comportamentale al servizio della scoperta del potenziale del benessere interiore!


Loredana Petrone e Mario Troiano
Adolescenza e disagio. Come superare il problema
pp. 112, £ 16.000
Editori Riuniti

L¹adolescente è, per definizione, chi non è più bambino, ma non è ancora adulto; il nucleo della sua personalità è ancora frammentario e fragile. La percezione di sé è contrassegnata dalla velocità della trasformazione e dalla disarmonia del cambiamento fisico. Per la prima volta nella sua storia, l¹individuo è capace di vedere il cambiamento che lo riguarda e ne sente la portata, ma lasciando il noto per l¹ignoto e misurando le proprie aspettative con la prova della realtà si imbatte nella frustrazione e nella sofferenza. Questo libro vuole essere una guida per gli adolescenti e per gli adulti (genitori, educatori) che si trovano a vivere questa particolare fase della vita con tutti i disagi che inevitabilmente porta con sé, nelle relazioni personali, nella famiglia, nella scuola e nella società.


Paolo Di Stefano
LA FAMIGLIA IN BILICO
Un reportage italiano
Prefazione di Adriano Sofri
"Serie Bianca" / Feltrinelli
pp. 148 lire 18.000 / euro 9,30

La tragedia di Novi Ligure ci ha insegnato che, per capire i rapporti familiari, non possiamo più fermarci alla superficie, al primo impatto, al primo sorriso. Perché, nei rapporti tra padre, madre e figli, il malessere si nasconde per lo più dietro il velo più o meno fitto della normalità. Per sollevare questo velo, Paolo Di Stefano ha incontrato, nelle loro case, una decina di famiglie italiane, da Pordenone a Palermo, dalle metropoli alle periferie, cercando di lasciar parlare le rabbie, i desideri, i silenzi dei genitori e dei giovani. Affrontando i problemi più scottanti: la violenza, la droga, la televisione, le nuove tecnologie, la religione, la politica, la scuola. Ne emerge un romanzo antropologico (fatto non solo di parole ma anche di oggetti) della famiglia italiana all’inizio del secolo: i valori e i non valori, le incomprensioni e i gusti, le convinzioni e le debolezze, la comunicazione e il mutismo, le abitudini e le infrazioni, le passioni e i risentimenti. Che qualche volta rischiano di esplodere.

L’autore
Paolo Di Stefano, giornalista culturale del "Corriere della Sera", ora inviato, ha pubblicato da Feltrinelli il suo primo romanzo Baci da non ripetere nel 1994 (premio Comisso), e successivamente Azzurro, troppo azzurro (1996). È autore anche di una raccolta di poesie Minuti contati (Scheiwiller 1990).


Giuseppina Majani
Compliance, adesione, aderenza - I punti critici della relazione terapeutica
Lire 35.000, Euro 18,07
ISBN: 88 386 2754-1, 200 pagine
collana: Psicologia
McGraw-Hill Editore

Studiando i testi di medicina, fisiatria, psichiatria e psicologia clinica ci vengono presentate le malattie e le loro cure. Il problema è che poi un’ottima prescrizione può non funzionare se non viene seguita dal paziente. Il paziente può non seguire la cura perché non la capisce, non la condivide, ne è spaventato, non si sente compreso e appoggiato o per mille altri motivi, fra i quali, paradossalmente, la paura di guarire. Alcuni medici e psicologi, non sapendo come agire, accusano il paziente (manifesta “resistenze”, non collabora, non è motivato). Quest’ultimo diventa, pertanto, l’unico responsabile del fallimento terapeutico. D’altra parte, il paziente, a volte, accusa il terapeuta di aver proposto cure che non funzionano o che sono dannose, magari senza averle neppure provate. In altri casi, colpevolizza la sua malattia (inguaribile e incompresa). Accusa il mondo e l’Altissimo per i maltrattamenti subiti. Ma, soprattutto, se la prende con se stesso.
L’aderenza alle terapie è particolarmente difficile quando le prescrizioni riguardano cambiamenti nello stile di vita, proprio ciò di cui più spesso si occupa lo psicologo.
Sulla compliance, ovvero l’aderenza alle cure e alle indicazioni terapeutiche del medico e dello psicologo, si gioca non soltanto il successo di un trattamento, ma anche lo sviluppo della relazione terapeutica stessa. Si può fare moltissimo per aumentare l’aderenza alle diete, alle prescrizioni, favorire l’adozione di nuovi comportamenti e delle indicazioni della psicoterapia. Questo testo, unico nel panorama delle pubblicazioni, ci propone lo stato dell’arte sull’argomento, con suggerimenti ed esempi pratici tratti da un’ampia casistica.


Vittoria M. Borella
VOLTI FAMILIARI, VITE NASCOSTE
Comprendere e accettare un figlio omosessuale. Guida per i genitori
pp. 112, € 10,33 (L. 20.000)
Cod. 1411.32 , Collana: Self-help, ISBN 88-464-3235-5
Franco Angeli Editore

Questo libro vuole esplorare le apprensioni, i timori, la vergogna, i sensi di colpa e i sentimenti negativi che a volte accompagnano sia la percezione del proprio sé omosessuale da parte dei giovani, sia la scoperta, da parte dei genitori, di avere figli "diversi" dalle aspettative.
Tale esplorazione è indispensabile per potere suggerire a entrambe le parti modelli di comportamento e d'azione, e indicare quali reazioni emozionali aspettarsi e come gestirle. In particolare i lettori/genitori troveranno in questo volume informazioni pratiche: in che cosa consiste questa "nuova realtà" e come può essere elaborata e accettata, in modo che il "conoscere" tolga loro la paura dell'ignoto, di questa realtà che la società tutt'oggi tende a non comprendere.
Risposte a domande pressanti e difficili, suggerimenti pratici per i momenti di rabbia e dolore, comportamenti e reazioni di altri genitori, metodi per elaborare la propria sofferenza trasformandola in un percorso costruttivo assieme ai figli: questi sono tra gli aspetti che il libro prende in considerazione, sviscerandoli e trasformandoli in realtà operative. Perché, se è importante conoscere, altrettanto importante è riuscire ad agire e giungere alla riconquista del rapporto con questi figli "perduti".

L'autore
Vittoria M. Borella, psicologa ed esperta di tecniche di comunicazione (Analisi Transazionale, Programmazione Neurolinguistica, Dynamic Listening), è autrice di: Comunicare, persuadere, convincere (Angeli, 1997), Il rapporto medico-paziente (Angeli, 1999) e, con Giorgio Cerizza, La paura oltre l'alcol (Angeli, 2001).

Attili Grazia
Ansia di separazione e misura dell'attaccamento : versione modificata e adattamento italiano del Separation Anxiety Test (SAT) di Klagsbrun e Bowlby
150 p., Lit. 25000
Unicopli

Il volume presenta una revisione e un adattamento italiano ad uno strumento di tipo semiprotettivo utilizzabile sia per fini clinici che di ricerca, che consente di misurare le caratteristiche di personalità e i rischi di esiti psicopatologici in bambini di 4-7 anni, attraverso le reazioni e le risposte a ipotetiche separazioni dei genitori; nella versione italiana, il test permette di rilevare i modelli mentali dell'attaccamento anche in bambini più grandi e in età adulta.


Vera Peiffer
Sapersi lasciare
pp. 102, £ 16.000
Editori Riuniti

Quando finisce una relazione d¹amore, non importa se sei sposata o no, ti senti ferita, arrabbiata e infelice. Ma continuare un rapporto che non funziona crea più dolore che non interromperlo. Questo libro ti insegna, in maniera semplice e funzionale, quello che devi fare quando una relazione non piò esser salvata. Ci sono sempre sgradevoli problemi pratici da risolvere, come dare notizia agli amici e ai genitori, fare la divisione dei beni in comune, imparare a districarsi in tutte le mansioni di cui prima si interessava il partner. E nello stesso tempo devi affrontare i sensi di colpa e la paura, la solitudine e la mancanza di fiducia in te stessa. Seguendo i consigli del libro ritroverai il coraggio e la determinazione di cui hai bisogno per ricostruire la tua vita, fino a quando tornerai a essere di nuovo forte e felice.


Vanda Druetta (a cura di)
IL SOGNO DEL FEMMINILE, IL FEMMINILE DEL SOGNO
Percorsi di trasformazione nei gruppi
pp. 144, € 14,46 (L. 28.000)
Cod. 1240.179 , Collana: Serie di Psicologia, ISBN 88-464-3181-2
Franco Angeli

Femminile, gruppo, sogno e transgenerazionale sono le parole che attraversano e collegano gli articoli raccolti in questo volume. Essi sono stati pensati e scritti nella prospettiva di prendersi cura di quelle funzioni psichiche che rimandano al sentimento, all'intuizione e alla sensazione, funzioni legate al femminile e rese inferiori dalla cultura e dall'accelerazione sociale.
Per vincere la sfida è necessario ricercare nuove strade allo sviluppo e all'affermazione dell'identità e in particolare agli aspetti di fragilità, paura, e forza che attraversano gli individui.
La curatrice propone qui l'andare per gruppi - privati, professionali, psicoterapeutici, psicodrammatici, gruppoanalitici - come una modalità coerente con tale bisogno che implica di ripensare alle questioni della molteplicità e delle irriducibili differenze che contraddistinguono l'espressione del femminile e lo sollevano da immagini di passività, di negatività e di stabilità in cui mira a confluire e a stagnare.
Utilizzando la presentazione di casi, sviluppati nei gruppi, come pretesto alla riflessione sulle forme e sui modi in cui l'anima, metafora del femminile, si mostra, si inabissa, si riaffaccia tra scie di luce e linee di ombra nei variegati eventi del nostro tempo, nel testo si sviluppa una co-costruzione di cambiamenti possibili in cui tende a scomparire la paura di non farcela e a diminuire la distanza tra sogno e realtà concreta, tra inconscio e conscio.
Il testo si rivolge a quanti (donne, uomini, psicologi, psicoterapeuti, formatori) ricercano un nuovo rapporto io-l'altro, individuo-gruppo, ovvero una condizione esistenziale attenta alle situazioni di crisi e più in grado di attraversarle creativamente.

L'autore
Vanda Druetta è psicologa, psicoterapeuta di formazione junghiana, psicodrammatista, membro dell'Apragip, dell'Aspi, dello Iagp e della Fepto. È docente di Psicoterapia multicontestuale delle psicosi presso la Scuola di psicoterapia della Coirag nell'Istituto di Torino, e di Metodologia e tecnica della psicoterapia analitica di gruppo della Coirag di Palermo. Da oltre quindici anni si interessa delle dinamiche di gruppo e del modello dello psicodramma analitico individuativo coniugando il pensiero di J. Moreno e quello della psicologia analitica di C.G. Jung. In particolare ha da tempo sviluppato ricerche sul rapporto femminile e gruppi terapeutici. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche sempre in questi campi ed ha curato un libro sulla Formazione alla psicoterapia attraverso lo psicodramma.


Paolo Moderato, Francesco Rovetto
Psicologo: verso la professione - Dall'esame di stato al mondo del lavoro
(con CD-ROM)
Lire 85.000, Euro 43,89
ISBN: 88 386 2740-1, 806 pagine
collana: Psicologia
McGraw-Hill Editore

Durante i lunghi anni dell'università si pensa alla laurea come a un traguardo finale e poi ci si accorge che si tratta solo di una tappa intermedia, importante, ma non conclusiva. Prima di tutto ci sono gli esami di stato, poi i concorsi per l'ammissione a una scuola di specializzazione o per un posto di lavoro, i colloqui di assunzione, ecc.
Per tutti questi obiettivi occorre rivedere gran parte delle materie studiate nel corso degli studi universitari: questa volta, però, la conoscenza richiesta è assai più pratica e applicativa. Occorre uno strumento che copra sia gli aspetti di base, sia quelli specialistici, un testo unico, non dispersivo, che contenga le nozioni indispensabili e gli approfondimenti specialistici.
La precedente edizione si è affermata sul mercato come IL libro prepararsi all'esame di stato per psicologi: molti però lo hanno usato, con profitto, anche dopo.
Grazie all'esperienza accumulata nei quasi dieci ani dalla istituzione degli esami di stato per gli psicologi e al continuo contatto con i lettori, gli Autori hanno deciso di rivedere e aggiornare tutti i capitoli e, in particolare, di aggiungerne alcuni di particolare importanza.
Una novità significativa è rappresentata dal CD allegato. Questo ha consentito, intanto, di ampliare la sezione relativa alle prove di esame sostenute fino alla seconda sessione del 2000, ma, soprattutto, di dare ampio spazio a una serie di notizie utili per lo psicologo che si avvia alla professione, quali il codice deontologico, le leggi che governano l'esercizio della professione, i link con Internet e numerosissime altre informazioni pratiche.


Lorenzo Cantone, Osvaldo Cantone
Separazione e divorzio
Collana: Diritto d'informazione
ISBN: 88-440-2344-6, Pagine: 1128, € 8,77 / Lire 17.000
Editore: Demetra Adulti

Questo libro intende preparare a gestire la crisi coniugale nella maniera il più possibile indolore. Ma spiega anche come non commettere nuovi errori se, dopo la separazione, dovreste travarvi a convivere con un'altra persona. Informazioni e consigli utili, quindi, per affrontare nel modo più saggio e consapevole tutti i problemi che insorgono prima, durante e dopo una separazione.

Dan Olweus
Bullismo a scuola
( Ragazzi oppressi, ragazzi che opprimono )
ISBN: 88-09-020359, pagine: 144, € 12,39 / Lire 24.000
Editore: Giunti Adulti

In generale si può parlare di bullismo tra i banchi di scuola quando uno studente è sottoposto ripetutamente nel corso del tempo alle azioni prepotenti e offensive di uno o più compagni. Si tratta di un fenomeno sommerso, eppure molto diffuso fin dalla scuola elementare. In questo volume, che si basa su un imponente e pioneristico lavoro di ricerca e sperimentazione, l'autore non si limita a una lucida analisi del problema e a un'attenta diagnosi delle sue cause, ma fornisce anche a insegnanti, presidi e genitori un concreto programma di intervento. L'attuazione di tale programma, come hanno dimostrato apposite ricerche, porta non solo a una forte riduzione delle prevaricazioni e di altri comportamenti antisociali, ma anche a un miglioramento dell'atmosfera sociale in classe. Il volume, adottato in alcuni corsi di psicologia e di scienze della formazione, è alla sua terza ristampa.

 

Cesare Cornoldi, Tiziana De Meo, Francesca Offredi e Claudio Vio
Iperattività e autoregolazione cognitiva
Disturbo da deficit di attenzione/iperattività: cosa può fare la scuola

pp.160. ISBN 88-7946-405-1, L. 28000 - € 14,46
Erickson Editore

Gli psicologi clinici dello sviluppo hanno già a disposizione proposte operative tecniche per aiutare il bambino ad acquisire competenze di tipo autoregolativo - necessarie alla modulazione delle componenti attentive e alla riduzione dell'irrequietezza motoria - e per favorire nei genitori la costruzione di un ambiente e di un clima familiare fondamentale alla riduzione delle problematiche del bambino con disturbo da deficit di attenzione/iperattività.
Questo lavoro intende portare un contributo specifico all'intervento da parte della scuola, ambito nel quale le difficoltà attentive e comportamentali risultano particolarmente evidenti, scarsamente gestibili e penalizzanti rispetto all'acquisizione dei contenuti proposti. Il volume nasce da un duplice intento: aiutare l'insegnante a interagire con il bambino disattento, iperattivo e impulsivo e dargli una serie di strumenti di insegnamento delle capacità autoregolative rispetto all'attenzione e alle dinamiche cognitive. Si affronta con particolare specificità il ruolo della consapevolezza, da parte del bambino, delle sue capacità attentive e di programmazione delle attività scolastiche, sviluppando nell'alunno strategie di automonitoraggio cognitivo e di autoregolazione.
I contenuti del presente testo sono frutto di una avanzata rassegna delle tecniche generalmente utilizzate con i bambini con DDAI, tecniche direttamente sperimentate dagli autori nel contesto scolastico.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters