Pubblicità

Discutiamone insieme...

RIFLESSIONE CORALE SUL MONDO CONTEMPORANEO: QUATTRO PSICOTERAPEUTI A CONFRONTO

discutiamone insiemeAlcuni psicoterapeuti italiani (quattro per ogni argomento) si confrontano su temi di forte attualità, rispondendo sinteticamente e in parallelo alla stessa domanda, fornendo così al lettore quattro punti di vista differenti, nell’intento di  produrre pensieri e riflessioni, cercando di avviare utili dibattiti sui temi caldi del nostro tempo.


Le domande verteranno  sulla libertà e sulla libera espressione del pensiero psicologico, sulle teorie psicologiche utilizzate per osservare i fenomeni sociali, sul significato del desiderio e dei suoi limiti, fino a giungere ai temi definibili come iper-moderni , legati al futuro immaginabile delle relazioni, dei legami e della procreazione. 

Nuove tecniche procreative, nuovi bisogni, nuove famiglie, sino alla possibilità / rischio di un ‘nuovo Uomo’.

Il  nucleo centrale del discorso  – come ‘fil rouge’ – si dipana a partire dalle recenti riflessioni sull'utero in affitto per esplorarne le prevedibili ripercussioni sociali, per poi spaziare al campo allargato di un futuro ormai prossimo.

Sarà una discussione a puntate: cinque domande e relative risposte, pubblicate in sequenza periodica.

 

Gli Autori

Valeria Bianchi Mian, Psicologa Psicoterapeuta individuale e di gruppo, Psicodrammatista di orientamento junghiano. Scrittrice e poetessa, organizza eventi poetici e letterari  (Medicamenta – lingua di donna e altre scritture – www.art10100.com - redattrice per www.niederngasse.it. Conduce gruppi di supervisione, formazione e laboratori creativi con diverse utenze. Blogger per Psiconline: rubrica Contemporanea/Mente.

Ciro Ferraro, Laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Psichiatria, ha effettuato ricerche in Psichiatria Biologica, sul DOC e sui DCA, pubblicando su riviste internazionali di Psichiatria (British Journal of Psychiatry, etc.). Ha svolto un percorso psicoterapeutico formativo con Vittorio Guidano alla Scuola romana dell’APC in psicoterapia Cognitiva Post-razionalista e personale in Psicologia Analitica. Si interessa di Alchimia e moderna Epistemologia. Ha un blog di Psicologia Alchemica  ed un gruppo ed una pagina su Facebook ad esso correlato. Lavora come Psichiatra nel Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Napoli 3 Sud e si occupa in particolare del trattamento psicoterapeutico dei DCA (disturbi del comportamento alimentare) come referente dipartimentale.

Nicola Ghezzani è psicologo clinico, psicoterapeuta, formatore alla psicoterapia, autore di numerosi saggi scientifici e opere letterarie, ha formulato i principi della Psicologia dialettica. E’ altresì fondatore e Presidente della SIPSID (Società Italiana di Psicologia Dialettica).
La Psicologia dialettica è una nuova teoria psicologica e psicopatologica incentrata su tre concetti fondamentali: il bisogno, istanza dinamica del soggetto intesa al proprio dispiegamento; l'alienazione, condizione psicosociale nella quale l’Io, internamente strutturato dalle ideologie sociali, realizza i bisogni in modo incompatibile coi propri limiti soggettivi e/o della specie umana nel suo complesso; e la funzione autoregolativa del sintomo nei confronti delle alienazioni soggettive e del disordine sociobiologico da esse indotto.
Autore di numerose opere scientifiche, pubblicate con Melusina, FrancoAngeli, Marietti e Sonzogno, tratta in particolare i temi dei disturbi emotivi e ansiosi, della vita affettiva e amorosa e dei suoi disturbi, della creatività e della vocazione personale, della funzione sociobiologica ed evoluzionistica della personalità iperdotata.

Simona Adelaide Martini, Psicologa Psicoterapeuta con la Procedura Immaginativa. Socia fondatrice e vice presidente associazione TerraLuna. Collaboratrice Ania Cares – primo soccorso psicologico in caso di sinistri stradali. www.psicoterapiaimmaginativa.com

Simonetta Putti, Analista junghiana e Psicoterapeuta, socia A.R.P.A. (Associazione per la ricerca in Psicologia Analitica) e I.A.A.P. (International Association for Analytical Psychology). Vicepresidente del C.S.P.A.S. (Centro Studi Psiche Arte e Società), condirettore della rivista Psiche Arte e Società. simonettaputti @ inwind.it

Leonardo Seidita è Psicologo, Psicoterapeuta gruppoanalista e psicodrammatista junghiano. Socio fondatore e didatta presso la "Scuola di PolisAnalisi srl" (Alta Formazione per Medici e Psicologi) di Roma. Si è formato allo Psicodramma analitico presso l'APRAGIP (Associazione per la ricerca e la formazione in psicoterapia individuale, di gruppo, istituzionale e psicodramma analitico) all'interno della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della COIRAG. Conduce gruppi in ambito clinico, ha lavorato con minori vittime di abuso e maltrattamento, adolescenti a rischio, famiglie multiproblematiche e nel campo delle dipendenze patologiche.
Attualmente si occupa di psicoterapia con adolescenti e famiglie, conduce gruppi di Psicodramma analitico nella supervisione alle organizzazioni di lavoro, nella formazione e l'orientamento.

Sergio Stagnitta - Psicologo Psicoterapeuta, vive e lavora a Roma. Responsabile area blog e blogger del sito dell’Ordine degli Psicologi del Lazio. Fondatore del sito www.cinemaepsicologia.it nato per condividere esperienze personali e professionali sull’uso formativo e terapeutico del cinema. Blogger per l’Espresso/Repubblica.

 


Pubblicità

Tags: psicologia

Per una Cultura della Natura

on . Postato in Natura e Cultura: una riflessione ancora attuale?

I discorsi sulla non necessità di "padre" e "madre" biologici; le manipolazioni genetiche; la terra distrutta; la preparazione del viaggio su Marte... discutiamone insieme.

Dottoressa Valeria Bianchi Mian

Per una Cultura della NaturaNella foresta al confine tra il Brasile e il Perù, nel folto dell’intreccio verde brillante - verde intenso e intonso, verde di vita - c’è una radura.

L’occhio attento di un drone scandaglia meticolosamente il territorio. Osserva ogni dettaglio dell’ambiente mantenendosi a debita distanza, registra il più piccolo movimento degli oggetti e dei soggetti, strappa il velo dell’ignoto portando alla luce una cultura sconosciuta: capanne, canoe, utensili, uomini, donne, bambini.

Natura e Cultura: integrazione e disintegrazione

on . Postato in Natura e Cultura: una riflessione ancora attuale?

I discorsi sulla non necessità di "padre" e "madre" biologici; le manipolazioni genetiche; la terra distrutta; la preparazione del viaggio su Marte... discutiamone insieme.

Dottor Leonardo Seidita

cultura seidita

"Sviluppo della personalità [...] significa 'fedeltà'
(pistis: fiduciosa lealtà) alla propria legge."
(C. G. Jung, 1934)

Cantava il Poeta:

«Non sono Gilgamesh e nemmeno Ulisse,
non dall’Oriente dove il tempo è la miniera di polvere,
né dall’Occidente dove il tempo è ferro arrugginito, 

ma dove vado e cosa farò, è come se dicessi: 
“La poesia è il mio paese e l’amore è il mio cammino”.
Così risiedo viaggiando, scolpendo la mia geografia con lo scalpello dello smarrimento; 
ed ecco che la luce non corre più nei passi dei bambini, allorché il Sole ripeta il suo volto. 
Non scenderai tu Pioggia per lavare questa volta l’utero della Terra? 
La notte, lampi, i tessuti del tempo bruciano, la verità si vela, e dal Mare giunsi alla Terra. 
Sognami e dì: “Ovunque io vada vedrò una poesia abbracciarmi”. 
Sognami, veramente, sognami e dì allora:

“In ogni poesia vedrò una dimora per me.”»

(Nabil Salameh)

I vincoli ineludibili della natura umana

on . Postato in Natura e Cultura: una riflessione ancora attuale?

I discorsi sulla non necessità di "padre" e "madre" biologici; le manipolazioni genetiche; la terra distrutta; la preparazione del viaggio su Marte... discutiamone insieme.

Dottor Nicola Ghezzani

I vincoli ineludibili della natura umanaQuando assumiamo il punto di vista della biologia moderna, in particolare della biologia evoluzionistica, è agevole rendersi conto che il dualismo “natura / cultura” è arbitrario.

In epoca positivistica questo dualismo ha assolto alla funzione morale e politica di separare l’uomo non solo dalle altre specie viventi, ma ancor più dalla natura che egli stesso è.

La contrapposizione tra Natura e Cultura

on . Postato in Natura e Cultura: una riflessione ancora attuale?

I discorsi sulla non necessità di "padre" e "madre" biologici; le manipolazioni genetiche; la terra distrutta; la preparazione del viaggio su Marte... discutiamone insieme.

Dottor Ciro Ferraro

contrapposizione tra Natura e Cultura“Benedetta sii Tu, universale Materia,
Durata senza fine, Etere senza sponde,
triplice abisso delle stelle, degli atomi e delle generazioni,
Tu che eccedendo e dissolvendo le nostre anguste misure
ci riveli le dimensioni di Dio”
(“Inno alla Materia” di Teilhard de Chardin)

Con #MeToo non siamo più vittime

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il #MeToo è un’occasione per riflettere su se stesse e su tutte le volte che ognuna di noi è stata molestata, si è sentita invasa e non ha avuto la forza o la capacità di reagire, ha ricevuto un trattamento indegno dell’essere umano che è. Non ha nulla a che fare, tutto questo, con il “corteggiamento”, con il desiderio reciproco e, per dirla tutta, nemmeno con il “provarci” in modo spontaneo e senza pretese di colleghi, amici, sconosciuti.

Dottoressa Valeria Bianchi Mian

Con #MeToo non siamo più vittimeCon #MeToo non siamo più vittime” dichiara l’attrice (e regista) Asia Argento a un seminario sul ruolo delle donne nei media. E si commuove.

La sua commozione al Parlamento di Bruxelles il 7 marzo scorso è stata accolta con un applauso e io, in tutta sincerità, sono con lei. Mi sento vicina a questa quasi mia coetanea, una donna che, a distanza di tanti anni, ha avuto la voglia e la forza, il coraggio e magari anche lo sghiribizzo, o quel che sia, di indicare al mondo il volto e il nome dell’uomo che, per deformazione viziosa del proprio mestiere, in passato aveva abusato di lei e di molte altre ragazze.

Dagli antichi roghi alle bolge mediatiche. Me Too

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Potere degli uomini e potere delle donne. Potere, anche, di un sistema che utilizza la manipolazione del pensiero, come paradossale antidoto alla capacità di pensiero critico, al fine di meglio utilizzare le emozioni e quindi le scelte dei singoli soggetti.

Dottoressa Simonetta Putti

dagli antichi roghi alle bolge mediatiche Me TooLe vicende partite dal cosiddetto scandalo Harvey Weinstein hanno imperversato, negli ultimi mesi, sui media di ogni tipo. La connessione con #MeToo ha amplificato a dismisura il fenomeno[1].

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere le emozioni e gli stati d’animo altrui e di non importunare quando non desiderato

Dottoressa Simona Adelaide Martini

usare l'intelligenza emotiva per comprendere gli altri

Comprendere gli esseri umani è intelligenzacomprendere se stessi è saggezza.” 
- Lao Tse -

Il termine Intelligenza Emotiva è stato formulato da Daniel Goleman, noto psicologo statunitense per identificare uno specifico tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni. Secondo Goleman, questo tipo di intelligenza risulta determinante nel raggiungimento di successi personali e professionali.

Qual è il limite tra corteggiamento e abuso sessuale?

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il rischio di costruire una generazione neutra

Dott. Sergio Stagnitta

limite fra corteggiamento e abuso sessualeMi sono sempre domandato quale sia il contributo che la psicologia può dare nel descrivere i fenomeni, i comportamenti e le credenze radicate nella nostra società? Certamente ci sono tantissimi contributi, uno però, a mio avviso, spicca su tutti: contrastare la naturale tendenza della nostra mente emotiva a spostarsi da un polo all’altro della dimensione psichica.

I regali li porta Babbo Natale?

on . Postato in La commercializzazione della genitorialità

Sempre più sembra crescere l'esigenza sociale di una commercializzazione della nostra vita che ci renda omogenei ad un sistema condiviso dove ogni nostro gesto diventa merce. E' importante parlarne per capire e cambiare un sistema malato.

Dottor Sergio Stagnitta

i regali li porta babbo nataleQualche settimana fa i miei figli mi hanno chiesto un incontro, una specie di assemblea sindacale, nella quale hanno dichiarato, perentoriamente, che quest’anno non avrebbero scritto la famigerata letterina a Babbo Natale, motivazione: Babbo Natale non esiste!

Molte persone si chiedono se è giusto alimentare questa credenza nei bambini, ovvero se è giusto “ingannarli” con racconti fantastici e personaggi inesistenti.

L'acquisto compulsivo come oggetto transizionale

on . Postato in La commercializzazione della genitorialità

Sempre più sembra crescere l'esigenza sociale di una commercializzazione della nostra vita che ci renda omogenei ad un sistema condiviso dove ogni nostro gesto diventa merce. E' importante parlarne per capire e cambiare un sistema malato.

Dottoressa Simona Adelaide Martini

acquisto compulsivo e oggetto transizionaleDonald Woods Winnicott, pediatra e psicoanalista inglese, ha introdotto il termine oggetto transizionale (o esperienza) per descrivere un determinato fenomeno psichico, in una specifica fase dello sviluppo, tale per cui un oggetto, reale e/o simbolico, prende il posto di una figura di attaccamento particolarmente significativa, prevalentemente la figura materna.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

News Letters