Pubblicità

Ricerche e Contributi

La nera depressione e il Confine del Sé

on . Postato in Ricerche e Contributi

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice del Confine di Sé (ICoS)

La nera depressione e il Confine del SéCom’è noto, l’umore depresso può far parte, con varie intensità e modalità, di diversi quadri psicodiagnostici. Le sensazioni ed i vissuti tipicamente associati a quel "vedere tutto nero” che caratterizza lo stato depressivo, possono essere sintetizzati così:

Proposta di modifica art.31 Codice Deontologico degli Psicologi

on . Postato in Ricerche e Contributi

Parere PARMENTOLA – LEARDINI sulla proposta di modifica dell'art. 31 del CODICE DEONTOLOGICO degli Psicologi Italiani

Proposta di modifica art31 Codice Deontologico degli PsicologiIn data 27 novembre 2018 veniva trasmessa, dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi, a tutti i Consigli Regionali/Provinciali la proposta di modifica dell’Articolo 31 del Codice Deontologico degli Psicologi.

Il documento contiene una presentazione e la proposta di modifica.

Oggetto di questo parere sarà la proposta di modifica in sé e le possibili sue ripercussioni nella pratica quotidiana, sia con riferimento all’esercizio della professione di psicologo sia in sede di valutazione disciplinare di eventuali comportamenti deontologicamente non corretti.

Che cos’è il Test del Villaggio?

on . Postato in Ricerche e Contributi

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-bambino, alla famiglia, ai gruppi ed è particolarmente utile sia in fase di diagnosi che in fase di verifica del percorso psicoterapeutico.

che cos'è il test del villaggioIl test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (case, negozi, chiesa, castello), elementi della natura (persone, animali, alberi), e altri più o meno connotati (mezzi di trasporto, fontana, cilindro, cubo, assicelle, parallelepipedi): spetta al soggetto decidere come interpretarli e come utilizzarli. Il test può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-bambino, alla famiglia, ai gruppi (corpo-docente, gruppi di formazione, gruppi di lavoro nelle aziende, ecc.).

Distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura

on . Postato in Ricerche e Contributi

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta elementare con modello integrato riconoscimento lessicale e Balance-Model.

Distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di letturaRiepilogo

Recenti studi hanno comparato l’efficacia e l’efficienza dei diversi tipi di trattamento riabilitativo delle difficoltà di lettura in soggetti diagnosticati dislessici evolutivi. Uno studio del 2003 di Tressoldi, Vio, Lorusso, Facoetti e Iozzino (Psicologi clinica dello sviluppo a VII, n. 3 dicembre 2003) individua il Balance Model e il Trattamento lessicale come i trattamenti più efficaci ed efficienti.

Pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche

on . Postato in Ricerche e Contributi

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono stati inviati dal loro precedente psicoterapeuta.

Pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeuticheSe è pur vero che la relazione e l'alleanza terapeutica svolgono un ruolo cruciale nel successo della terapia, vi è stata poca ricerca su come il processo di trasferimento del cliente ad un altro psicoterapeuta e le precedenti relazioni psicoterapeutiche possono avere un impatto su di essa.

Arroccamento e rabbia di un adolescente al Test del Villaggio

on . Postato in Ricerche e Contributi

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco

un caso di rabbia indagato con il test del villaggioOscar ha 14 anni e ha perso il papà quando ne aveva sei, a causa di un incidente stradale. Fin da subito, secondo la madre, Oscar ha manifestato una forte rabbia:

  1. verso il papà («Se e morto e colpa sua, non e stato attento»;
  2. verso l’investitore («Devono arrestare il signore che ha investito papà, cosi anche suo figlio capisce cosa vuol dire stare senza padre»;
  3. verso Dio, trincerandosi dietro un forte razionalismo (ora dice di essere ateo).

Tale rabbia, pero, nel corso del tempo, non ha trovato una via di espressione o di elaborazione, ed e stata per lo piu rimossa, tanto da non essere riconosciuta al momento attuale da Oscar.

Il Test del villaggio e l’organizzazione del Sé

on . Postato in Ricerche e Contributi

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone i diversi e multiformi aspetti, a partire da un rigoroso inquadramento teorico e metodologico ma anche fornendo esemplificazioni cliniche concrete.

test del villaggio settembre 2018Nel corso del Test del villaggio, ovvero durante la fase di costruzione, di inchiesta e di analisi della costruzione, il soggetto è condotto a considerare la propria produzione come espressione o proiezione del proprio mondo fisio-psico-affettivo (Marchisa e Terenzio, 1968), come lo specchio che riflette la propria immagine.

Scienza, diritto e processo: problematiche e risorse nel contesto clinico forense

on . Postato in Ricerche e Contributi

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio trae linfa, mentre il secondo necessita di certezze.

scienza diritto processo ctp ctuDa una parte c'è il Giudice, alla ricerca di garanzie per stabilire la capacità di intendere di un imputato all'interno del contesto penale, per meglio valutare l'indennizzo di un patito danno o per comprendere le dinamiche relazionali in un procedimento di affido in sede civile.

Dall'altra c'è il Perito che, nel contesto clinico forense, applicando una scienza non esatta come ad esempio la chimica inquadrabile in formule matematiche, non riesce a stabilire fatti incontrovertibili.  

Introduzione al Test del Villaggio

on . Postato in Ricerche e Contributi

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è che il gioco, come il grafismo (test carta e matita, scarabocchio), permette di trasferire in uno spazio esterno delimitato, qualcosa dello spazio interno.

test del villaggioIl Villaggio e costituito da una serie di piccoli elementi di legno colorato, aventi significati simbolici (casette, persone, animali, alberi, un castello, una chiesa, negozi, strade, recinzioni ecc.), che il soggetto puo disporre sulla superficie di un tavolo rettangolare che misura 120 x 74 cm. Al soggetto viene chiesto di costruire un villaggio con il materiale a disposizione, senza fornire limiti di tempo. Sarà lui a dire quando ritiene di avere terminato la costruzione, dando così avvio alla fase di inchiesta e all’eventuale richiesta di raccontare una storia sul villaggio costruito. Non e richiesto di utilizzare tutto il materiale a disposizione, poiché riteniamo che anche le omissioni siano significative, e che l’introduzione “forzata” di tutti i pezzi del kit negherebbe al soggetto la libertà di scegliere cosa inserire, lasciando – in senso gestaltico – emergere una propria personale figura dallo sfondo indistinto del mucchio di pezzi posizionati alla rinfusa a lato dal tavolo. Anche i vuoti lasciati sul tavolo sono significativi, perché riflettono luoghi del Sé deficitari o problematici, o su cui si e investito poco, o che si tende a rimuovere, o qualitativamente scarni di significazioni.

Obesità e Confine del Sé nel Test I.Co.S.

on . Postato in Ricerche e Contributi

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro/fuori e il Test I.Co.S. è concretamente utile per comprendere lo stile di gestione, da parte del soggetto obeso, delle relazioni con l’esterno e tra le sue parti interne.

Obesità e Confine del SéPrima di entrare nello specifico del rapporto tra Obesità e problemi di confine, è importante ricordare che il disturbo psicosomatico rappresenta lo spostamento sul corpo di un problema di natura psichica che, non potendo essere risolto su quel piano, viene “spostato” sul piano somatico con una operazione che, per quanto paradossale, rappresenta comunque un “vantaggio” da diversi punti di vista:

  • rende visibile/denuncia l’esistenza di un problema... ed in genere costringe ad occuparsi in qualche modo di sé
  • “protegge”, almeno temporaneamente, la persona da qualcosa che la spaventa molto più del sintomo corporeo... nonostante apparentemente sia proprio su quest’ultimo che si concentrano tutte le sue preoccupazioni
  • costruisce una sorta di rappresentazione simbolica dell’operazione che, se riportata sul piano psicologico, risolverebbe il vero problema.

La misura del cambiamento in psicoterapia attraverso il Test del Confine (I.Co.S.)

on . Postato in Ricerche e Contributi

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle relazioni tra mondo interno e mondo esterno e tra le diverse istanze del mondo interno, può vantaggiosamente essere utilizzato per verificare, in modo più oggettivo rispetto all’osservazione clinica, il cambiamento nel modo di funzionare del paziente, in diversi momenti del percorso psicoterapeutico.

cambiamento in psicoterapia icosPer il lo psicoterapeuta sarà una utile conferma o un importante completamento/arricchimento di quanto già osservato o ipotizzato.

Per il paziente rappresenterà una “misura” tangibile/evidente e gratificante/rinforzante del suo cambiamento: a questo scopo, la seconda somministrazione del Test (come anche le eventuali successive) deve essere seguita da una restituzione comparata che illustrerà, oltre al senso delle nuove risposte, anche il significato del passaggio dal precedente all’attuale modo di funzionare.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti. Nel modello operativo del mondo...

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

Cervelletto

Il cervelletto è una delle strutture più grandi del sistema nervoso, circa 1/3 dell'intero volume intracranico ed è presente in tutti i vertebrati. Anatomica...

News Letters