Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Confusione mentale, apatia e blocco emotivo (163889)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 2825 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sebastian, 19

Gentile dottoressa,
da circa 1 settimana sono andato incontro ad una spiacevole situazione mentale che mi svilisce e mi deprime molto.
Premetto che non sono mai stato un tipo chiacchierone, al quale piaceva parecchio l''essere soli (nelle giuste misure), ma d''altro canto ero molto emotivo e sensibile, croce e delizia per me, mootivo di vanto ma anche portatore di problemi.

Tutti mi consideravano una persona particolare, mai banale e piacevole con cui parlare, anche se a volte certi miei pensieri erano di difficile interpretazione ad alcuni dei miei interlocutori. Di questo me ne sono sempre vantato, mi faceva stare bene e mi sentivo importante ai miei occhi.
Da circa una settimana però tutto ciò è venuto a mancare, nel senso che, e non riesco davvero a spiegarmi come, d''improvviso è stato come se il mio cervello si fosse spento.
Un clic dietro il collo, e poi buio nella mia testa. Sono stato colto da un grave senso di apatia, le cose che faccio le faccio senza pensare, come fossi una specie di automa. Ma la cosa più grave è che non riesco più ad elaborare informazioni e concetti, e non riesco più ad avere opinioni su nulla. Le cose che adoravo svogere, ad un tratto han perso valore ai miei occhi, e se volessi riprenderle, non potrei, perché non riesco più nemmeno a concentrarmi a sufficienza. Le emozioni, che prima vivevo intensamente, non sembrano esserci più. Questa situazione mi ha stancato, so che c''è qualcisa che non va, ma è come se il mio cervello si rifiutasse. Non mi sento più me stesso, è come se mi fossi sdoppiato, mi sento un estraneo dentro me stesso. Non so veramente che pesci prendere.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

Caro Sebastian,
per comprendere meglio quanto da lei raccontato avrei bisogno di conoscere maggiori dettagli della sua situazione. E`accaduto qualcosa di particolare nella sua vita prima di questo cambiamento? Quando parla di "clic al collo" intende che c'e`stato un trauma fisico?
Nel caso le difficolta` di concentrazione e il senso di apatia continuassero, il mio consiglio e`di rivolgersi in primis al suo medico di base per effettuare delle analisi cliniche ed escludere eventuali scompensi fisiologici, e in base a ai risultati scegliere se rivolgersi a uno psicologo o uno specialista di altro genere.
Distinti saluti.
Dott.ssa Filomena Dongiovanni

 

(Risponde la Dott.ssa Filomena Dongiovanni)

 

Pubblicato in data 06/06/2014

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Borderline

“una malinconia terribile aveva invaso tutto il mio essere; tutto destava in me sorpresa e mi rendeva inquieto. mi opprimeva la sensazione che tutto era, ai mie...

News Letters

0
condivisioni