Pubblicità

Collaborare per crescere insieme

0
condivisioni

on . Postato in Editoriale | Letto 1350 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (9 Voti)

Psiconline ha sempre invitato gli psicologi a collaborare sia per favorire la crescita della psicologia in Italia sia per consentire a tanti di poter disporre di una importante vetrina attraverso la quale farsi conoscere.

collaborare per crescere insiemeDa sempre Psiconline ha favorito ed auspicato la collaborazione volontaria dei colleghi attraverso la loro partecipazione costante alla vita del portale attraverso articoli, consulenze informazione sugli eventi e sulle novità librarie e tanto altro.

Lo abbiamo fatto per favorire la crescita concreta della psicologia in Italia ma anche per consentire a tanti validi colleghi di poter disporre di una importante vetrina attraverso la quale far conoscere se stessi e le proprie capacità professionali.

Gli articoli presenti sul sito vengono letti subito da centinaia di persone che possono apprezzare in concreto quello che lo psicologo autore dell'articolo vuole esporre e il suo modo di farlo.

In questo modo cresce l'apprezzamento nei confronti di chi scrive e il desiderio di conoscerlo in modo più approfondito e, magari, seguirlo nella sua progressione professionale.

Centinaia di persone che presto diventano migliaia poiché l'articolo stesso rimane sul sito e può essere rintracciato e consultato attraverso la presenza nelle prime pagine di Google, il famoso motore di ricerca che tutto cataloga e tutto conserva, creando ulteriore visibilità ed importanza.

Lo stesso articolo viene condiviso sui social network (Facebook su tutti, poi Twitter, Instagram, ecc.) e raggiunge ulteriore visibilità permettendo allo psicologo che lo ha scritto di trovare ulteriori estimatori.

Un processo che diventa progressivamente inarrestabile e contribuisce alla crescita ed alla visibilità dello scritto, come una valanga.

Può accadere lo stesso se l'articolo è pubblicato sul proprio blog personale? Forse si, ma la vera risposta molto probabilmente è NO!

Le migliaia di persone che ogni giorno visitano Psiconline difficilmente sono raggiungibili attraverso il proprio blog o attraverso il proprio sito personale e quello che abbiamo scritto rischia, per quanto importante o significativo, di essere appannaggio di pochi utenti e di non trovare adeguata diffusione.

Per questo è importante collaborare! Essere presenti su Psiconline con un proprio articolo o collaborare alle varie rubriche del sito permette alla psicologia di crescere e di trovare spazio nella società italiana e agli psicologi di farsi conoscere concretamente da migliaia di persone.

Facciamo un esempio concreto

Domenica mattina, 11 novembre 2018, è stato pubblicato un articolo della Dottoressa Mina Rienzo (Psicopatia: caratteristiche e pericolosità) che ad oggi (13 novembre) ha raggiunto oltre 2200 letture e oltre 390 condivisioni sui social network.

Pubblicità

Tutto questo in meno di 36 ore.

E' facile capire come tutto quanto detto finora sia immediatamente percepibile e dimostrabile.

Scrivere un articolo interessante, pubblicarlo su di un sito importante come Psiconline, mostrarlo a migliaia di persone in poco tempo significa raggiungere una concreta visibilità e consentire ai lettori, colleghi e pubblico interessato alla psicologia, di conoscere le nostre capacità professionali.

E di esempi come questo Psiconline.it è pieno!

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: collaborazione crescita blog articolo crescita professionale visibilità pubblicare

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Genitore inadeguato [15992344…

DEDDA, 47 anni   Buongiorno, mia figlia 15enne soffre di blocchi emotivi a scuola. Quando deve fare un'interrogazione si chiude in se stessa, terror...

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Area Professionale

Funzionamento cognitivo in sog…

Recenti ricerche suggeriscono che le persone che presentano esperienze psicotiche, ma nessuna diagnosi di malattia psicotica, presentano un'alterazione del funz...

Il "potere" nella re…

Nonostante si possa pensare che vi sia uno squilibrio di potere all'interno della relazione terapeutica, in realtà lo psicoterapeuta non esercita un maggiore po...

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

News Letters

0
condivisioni