Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Dell'adolescenza (014906)

on . Postato in Adolescenza | Letto 145 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sorella, 24 anni

Buongiorno,mi rivolgo a Voi perchè la mia famiglia ed io ci troviamo di fronte ad un grosso problema. Siamo una famiglia normale e serena, ma oggi come oggi siamo profondamente preoccupati per mia sorella che ha 15 anni: è
la seconda di due figlie,ovviamente più viziata e coccolata della prima ma che probabilmente si trova a dover sopportare il confronto con me (che sono la sorella maggiore ed ho 24 anni). Ha manifestato sempre nei nostri confronti un atteggiamento di difesa, dando risposte affrettate e con toni esagerati ma nonostante questo l'abbiamo sempre vista serena. Ha concluso la scuola media con ottimi voti,con gli stessi voti ha concluso il primo quadrimestre della scuola superiore brillantemente.Tutto normale fino a quando non ci ha detto che lei non sarebbe più andata a scuola.Le motivazioni non simo riusciti a capirle nonostante abbiamo provato in
tutti i modi a parlarle: ci ha detto che è la tipologia di scuola che non fa per lei, che non è più in grado di studiare (in disaccordo con i voti che sono molto alti), che non ha più voglia di andare a scuola e per finire che sente che i miei genitori pretendono da lei che faccia la mia stessa strada (che non è nient'altro che un semplice diploma di perito industriale con voti discreti) ma noi non le abbiamo mai paragonato la mia esperienza con la sua. Ha anche detto che lei deve difendersi da noi e che il suo problema sono io.
La mia domanda è : ha detto la verità ovvero il suo problema sono io oppure no?Come posso aiutarla? GRAZIE.

Gentile sorella,se il problema di sua sorella è veramente lei, bisognerebbe capire il perchè, ma soprattutto cosa intende sua sorella quando dice che il suo problema è lei.In questo momento sua sorella sta apportando una "rottura" nella sua vita:
ha deciso che lascerà la scuola. Può essere un'affermazione provocatoria, probabilmente è anche una decisione che nasce da un grande dolore, da una fase della vita dpve sua sorella sta soffrendo molto. In questo senso lei può aiutare sua sorella comprendendo che lei sta soffrendo, e può starle accanto accettando la sua sofferenza. La mia indicazione in questo caso è quella di una terapia familiare. Cordiali saluti.

( risponde il dott. Luca Saita)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

News Letters