Pubblicità

CASI CLINICI, di Sigmund Freud

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 375 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

casicliniciPremessa

Gli aspetti inerenti alla vita sessuale, agli oggetti sessuali ed alle predisposizioni sessuali, sono da intendere in senso, per lo più, simbolico. L'oggetto sessuale (o oggetto d'amore) è quindi quella persona o cosa da cui si è attratti in ragione di una spinta inconsapevole che trova i suoi motivi all'interno delle dinamiche inconsce; ragione per cui è spesso frequente il rifiuto di tale tesi. Questa spinta è sempre diretta alla realizzazione personale, cioè alla soddisfazione di quei desideri di "vita", e quindi al piacere, contrapposti a quelli di "morte", e quindi di autopunizione (vedi le modalità della perversione sado-maso in cui l'oggetto sessuale scelto in modo che rispettivamente si possa provocare dolore e procurarsi dolore, è comunque scelto in ragione delle sue capacità di corrispondere alla soddisfazione di un desiderio di "vita".)

CASI CLINICI 1 (Anna O.; Emmy)
IL caso della signorina Anna O. e quella della signora Emmy von N. Sono i primi compresi negli studi sull'isteria (1992-95), opera composita di Breuer e Freud. Già dal 1883 si pongono le basi per un sodalizio scientifico tra Breuer e Freud; il primo mise infatti al corrente Freud dei suoi lusinghieri risultati ottenuti sottoponendo la sua paziente isterica Bertha Papernheim (Anna O.) , al metodo catartico. Freud successivamente dovette esplorare altri metodi di indagine che risultassero altrettanto liberatori, in soggetti che non riuscivano spontaneamente a rivivere le esperienze scatenanti; da prima l'ipnosi e successivamente l'uso delle associazioni libere, che successivamente divennero la "regola psicoanalitica fondamentale". Ciò che allontanò Breuer da Feud fu la convinzione di quest'ultimo che l'etiologia delle nevrosi dovesse essere attribuita a tematiche riguardanti la vita sessuale del paziente.

 

Dott. Alessandro Locati
Psicologo, Psicoterapeuta

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

News Letters

0
condivisioni