Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione (23535)

on . Postato in Adolescenza | Letto 3304 volte

Giulia 22

Gentile dottore ho tanto bisogno del suo aiuto..non mi sembra piu´di vivere! Sono cinque mesi che dormo male di notte, perdo tantissimi capelli, la mia poca stima e´ svanita nel nulla..Mi manca l´affetto di una persona, di un animale, di qualcuno che mi voglia un minimo di bene!Il mio mondo e´cosí lontano..ho solo 22 anni ma tutti mi dicono che ragiono come una di 40 e cosí mi ritrovo sempre sola, abbandonata da tutti e soprattutto sconsiderata!

Mia mamma mi vuole bene ma non riesce a trasmetterlo..invece mio papa´non mi ha mai cercato e a me manca tanto la figura paterna piu´di qualsiasi altra. Lo ho cercata in uomini piu´grandi che pero´mi hanno sempre usato, solo usato...e io mi sono sempre illusa di aver trovato dell´affetto vero!

A volte il bisogno di mio papa´(che mi ha respinto fin dalla nascita) diventa meno impellente e cosi´ riesco a studiare, a fare una vita normale..ma a volte e´cosi´struggente da farmi urlare per il dolore!

Ma e´possibile che a quest´eta´io non lo possa dimenticare e fare una vita normale? Perche´voglio l´amore di una persona che non conosco, che non mi conosce e non mi vuole?

La prego dedichi un attimo del suo prezioso tempo al mio problema..io non vivo piu´

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

Gentile Giulia, anche se ti può sembrare assurdo, non è assurdo volere l'amore di una persona che non conosci e che non ti vuole, perchè questa persona è tuo padre. E' proprio questo rifiuto, questo sentirti mai accettata che può generare dentro di te questo dolore, tanto forte da farti urlare per il dolore.

Forse è proprio perchè hai 22 anni che puoi vivere tutto questo: quando eri più piccola probabilmente questo non potevi farlo, perchè eri ancora troppo fragile per vivere una cosa così grande.

Riguardo tuo padre, bisognerebbe capire la sua storia, quello che è successo tra lui e tua madre, quello che è successo a lui con i suoi genitori. Questa è la storia della tua famiglia. Puoi chiedere a tua madre, per cercare di capire. O puoi chiedere aiuto ad un esperto, questo puoi deciderlo tu.

(risponde il dott. Luca Saita)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: depressione padre

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters