Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Integrazione in una nuova nazione (010689)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 146 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Aurora, 29 anni

Gentile dottore,sono mamma di una bimba di tre anni avuta dal mio precedente matrimonio. Essendomi innamorata di un uomo che vive a Londra, entrambi sentiamo l'esigenza di convivere e di formare una nuova famiglia, sogno realizzabile solo se fossi io a cambiare nazione, considerato il suo lavoro e la sua posizione sociale. Siamo fermamente convinti che il nostro sia un grande amore, ma la felicità di mia figlia è la cosa più importante per me, per tale motivo le chiedo se sarebbe uno shock insuperabile per lei cambiare nazione, lingua, cultura.(sono inoltre a conoscenza di corsi per l'integrazione) Rovinerei la sua vita?? Vivo di mia figlia, per mia figlia, abbiamo sempre vissuto 24ore al di insieme.Il mio compagno è fiducioso, ma come mamma sono assalita da innumerevoli dubbi e paure. La prego mi consigli, morirei al pensiero di farla soffrire per una mia scelta sbagliata. Sarei disposta a rinunciare a questo immenso amore. Prima di essere donna, sono madre. La ringrazio anticipatamente.

Non è facile avere delle sicurezze nella situazione prospettata.
La prima sicurezza dovrebbe riporla nel suo rapporto con il nuovo compagno, i sentimenti devono essere chiari e ben "solidi" per fare cambiamenti così importanti.
La seconda sicurezza dovrebbe essere riposta nella nuova situazione sociale: cambiare nazione rappresenta uno sradicamento ma si può sopravvivere adattandosi al nuovo contesto.
Sua figlia potrebbe affrontare bene questo genere di ambientamento nella premessa che lei continui a fornirle presenza e attenzione, in dosi abbondanti.
Quindi, lo shock sarebbe relativo e superabile. Inoltre, occorre prevedere per sua figlia la possibilità di vedere il padre.
I sogni sono importanti, per noi e i nostri figli ma dobbiamo sempre garantire una realtà affettiva ben concreta e accessibile.

( risponde il dott. Luca Vignati )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia / adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. Deriva dal greco e fa riferimento alla paura per coloro che camminano su trampoli. Giocolier...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters

0
condivisioni