Pubblicità

Atassia

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 3093 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

atassiaL’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo.

È possibile fare una distinzione tra atassia statica, ossia quella da fermo e l’atassia dinamica, quando si esercita un movimento.

L’atassia può avere un’eziologia cerebellare o sensitiva.

Nell’atassia cerebellare non si ha sequenziamento lineare del movimento, ma esso viene frammentato dal tremore cerebellare (intenzionale proprio durante l’esecuzione del movimento). Un soggetto con atassia cerebellare, inoltre, ha una deambulazione con baricentro allargato con una andatura detta a marcia stellata. L’atassia sensitiva è legata ad un deficit della propriocezione, mentre l’atassia cerebellare è legata ad un erroneo comando che il cervelletto da alla corteccia motoria per l’esecuzione di un movimento finalizzato. Un soggetto con atassia sensitiva ha una deambulazione detta marcia talloneggiante, per cui quando cammina sollevano l’arto molto più di quello che serve e poi lo sbattono pesantemente al suolo con il tallone.

Pubblicità

La differenza fondamentale tra queste due atassie è rappresentata dall’influenza della chiusura degli occhi: in quella sensitiva la visone aiuta la propriocezione, mentre in quella cerebellare la situazione rimarrà immutata sia ad occhi aperti che ad occhi chiusi.

L’atassico sensitivo a occhi aperti riesce a mantenere la posizione ma nel momento in cui chiude gli occhi cade; al contrario il cerebellare oscilla e non riesce a mantenere la posizione, sia ad occhi aperti che ad occhi chiusi.

L’atassia può essere curata attraverso una riabilitazione motoria, poichè non esiste una terapia efficace in queste forme di tipo neurologico-muscolare.

 

Riferimenti bibliografici:

  • Maldonato M. (2008). “Dizionario di scienze psicologiche”. Edizioni Simone
  • Sghirlanzoni A. (2010). “Terapie delle malattie neurologiche”.  Springe

 

(Dott.ssa Susanna Mariagrazia)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: Atassia

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita psichica, è costituita da processi...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Sessualità (1560543734926)

Cinzia,56 Buonasera, c’è una cosa che mi assilla. ...

Area Professionale

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 19 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.19 (selezione e valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

News Letters

0
condivisioni