Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Alimentazione frenetica (131740)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 123 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elisa 26

Buonasera, ho 26 anni sono sposata, ho un lavoro che mi piace e che mi soddisfa. Non mi manca niente tranne l'equilibrio nel cibo. In passato ho sofferto di anoressia. Da anni soffro invece di quella che ho sentito indicare come sindrome di alimentazione frenetica. Possono trascorrere settimane in cui non succede nulla e poi per giorni posso mangiare fino veramente a morire, senza controllo e senza motivo. A volte l'ho collegato allo stress, alla tensione, a un rimprovero, ma nel corso del tempo ho capito che non c'è una causa scatenante. Tutto questo mi fa vivere male perchè io sono una salutista, attenta al mio fisico. Quando ciò si scatena mangio cose molto grasse, fino a 30-40 merendine, 2-3 steche di cioccolata e altro, altro, altro, ancora. Non sò più cosa fare, ma ormai credo di avere bisogno di aiuto, da sola non risolvo nulla.

Mi viene difficile credere, Elisa, che effettivamente non ti manchi niente, tranne l’equilibrio nel cibo. Perché quando l’equilibrio nel cibo salta, di solito c’è proprio qualcosa che manca, soprattutto se la mancanza di equilibrio consiste in una modalità di assunzione del cibo frenetica e esagerata. Capisco ovviamente che tu non sia consapevole di quello che il cibo vada a riempire dentro di te, si tratta di “mancanze” o dinamiche inconsce. Per questo è così difficile se non impossibile individuare la causa scatenante di queste “abbuffate”. Ma una causa interiore c’è ed è bene ricercarla, se si vuole risolvere il problema alla base. Se non hai fatto mai un lavoro su te stessa, nemmeno in passato quando la problematica riguardava una modalità di tipo anoressico, credo che sia arrivato il momento buono per approfondire la cosa e iniziare un percorso psicoterapeutico. Perché sicuramente la tua alimentazione frenetica di oggi è collegata al problema di allora, che evidentemente non è stato del tutto risolto. Hai un’occasione per farlo ora, non te la lasciare scappare.

(risponde la Dott.ssa Elisabetta Corberi )

Pubblicato in data 18/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Anoressia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che fare? (1520934157214)

Roberta, 26     Buongiorno, sto insieme al mio ragazzo da 5 anni e dopo alcuni alti e bassi, circa 6 mesi fa abbiamo deciso di provare a vivere i...

Amore non corrisposto (152165…

very, 19     Salve, le scrivo perchè non riesco a liberarmi di una persona... ...

Senso di vuoto (1521458836682)

Cristina, 16     Buongiorno. Sono una ragazza curiosa, tranquilla, un po' sognante, mi dicono matura per la mia età e non sono proprio la person...

Area Professionale

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

La misura del cambiamento in p…

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle r...

La Psicoterapia Psicodinamica…

La prestigiosa rivista “The American Journal of Psychiatry” ha pubblicato nuovi dati meta-analitici che confermano come l'efficacia della psicoterapia psicodina...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

News Letters

0
condivisioni