Pubblicità

Amore/sessualità (164698)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 650 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco, 54

Buongiorno, chiedo scusa per il nome di fantasia, ma nel caso che la mail fosse pubblicata. La mia domanda riguarda l'omosessualità. Da giovane nononstante fossi attratto dalle ragazze avevo spesso desideri di avere un rapporto di tipo passivo con un uomo. ma poi quando ero in con la presenza reale di un uomo non provavo attrazione anzi repulsione. Fu cosi a forza di avere questi pensiere che ho deciso di avere un rapporto di questo tipo, ho consì conosciuto un ragazzo in posto frequenato da gay ed ho avuto un rapporto. Non ho provato un gran che da questo rapporto che per me è stata più una forzatura ed o quindi deciso per una vita eterosessuale e mi sono sposato ed avuto figli. Questi pensieri non sono più comparsi per un po di tempo per poi ricomparire a episodi dopo un periodo in cui io e mia moglie abbiamo avuto grossi problemi ecconomici e stavamo per separarci. adesso nel tempo attuale si stanno di nuovo presentando, e usando la chat ho fatto conoscenze che poi non sono sfociate mai in un'incontro perch'è all'ultimo momento mi tiravo indietro o per qualche casualità. Nelle mie fantasia c'è anche quella di vestire abiti femminile ed essere trattato come una donna, anche se pero di fatto non ho mai indossato abiti femminile. Nella masturbazione penso molto spesso a un mio rapporto passivo con un uomo, anche se continua non avere repulsione quando incontro un uomo dal vero. Ha questo punto non capisco più nulla, non vorrei mettere a rischio il mio rapporto e non penso sia la cosa migliore avere qualche rapporto occasionale. Faccio veramente fatica e sofro, forse lo sbaglio e usare internet e la chat che con molti stimoli, amplificano questi mie pensieri. Le faccio quindi una domanda difficile: Secondo lei sono un gay represso,come dicono alcuni oppure le mie turbe hanno altra origine. Mi scuso molto e la ringrazio se mi vorrà dare qualche consiglio Saluti

Caro Marco L'omosessualità è latente in tutti noi quindi si parla di orientamento sessuale e non di malattia o chissà cosa. Dal racconto si evince che i tuoi pensieri di fantasia possono ricorrere ad un rapporto omosessuale questo rientra nella naturalezza delle cose visto che hai fatto anche un esperienza. L'esperienza fatta però non ha dato esiti di continuità quindi l'eterosessualità ha avuto il sopravvento, se però vuoi chiarire le tue fantasie di consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che ti aiuterà nel risolvere le tue problematiche. Auguri

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 12/09/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

News Letters

0
condivisioni