Pubblicità

Sessualità (013471)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 80 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ernesto, 26 anni

Ho 26 anni e sono disperato. Un giorno mentre mi masturbavo mi sono stimolato analmente,senza un motivo preciso,pensando però di penetrare una donna. Infatti la penetrazione anale e il sesso orale nei confronti dell'altro sesso sono per me sempre state delle fantasie sessuali molto forti.Da quel giorno qualche volta mi stimolo analmente e mi eccito con alcune fantasie omosessuali,e questo alimenta la mia ansia e le mie ossessioni in modo marcato.Fino a quel episodio non ho mai avuto pensieri e impulsi omosessuali,ma solo pensieri verso ragazze.Inoltre non penso riuscirei a mettere in pratica questi impulsi nella realtà visto che l'idea di andare con un uomo di baciarlo etc mi fa abbastanza ribrezzo.
So soltanto che la paura di essere o divenire omosessuale non mi fa più vivere,le mie fantasie eterosessuali sono diminuite e anche con la mia ragazza(con cui ho avuto moltissimi rapporti sessuali) ultimamente il sesso è diventato un tabù.Non lo facciamo da parecchio anche perchè ho paura di non eccitarmi bbastanza(visto le mie ossessioni)è questo accresce le mie paure. Vi sono dei giorni in cui so sotto sotto di essere completamente etero ma altri dove l'angoscia mi assale e non so più come comportarmi. Il mio dubbio è: "sto pian piano diventando omosessuale o sono solo ossessioni dovute da altri fattori? Aiutatemi vi prego

Gentile Ernesto,
è probabile che lei si stia impressionando e che non riesca a gestire le sue fantasie sessuali che in quano tali possono essere le più svariate e non la devono spaventare ma al contrario stimolare.
Cerchi di rilassarsi, di provare a riprendere i suoi rapporti con la sua partner senza pensare alle eventuali conseguenze, e qualora si sentisse ancora ossessionato provi a rivolgersi ad uno psicologo per capire l'origine di queste sue paure.


( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni