Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il ruolo del Leader

on . Postato in La psicologia del lavoro | Letto 2766 volte

Il seguente studio evidenzia una revisione sistematica delle competenze desiderate nella figura del leader e le impostazioni standard per la leadership dei medici.

 leader e pariLa leadership, una competenza apparentemente desiderabile, non è stata chiaramente delucidata dalla letteratura. Essenzialmente, la leadership è la capacità di articolare in modo esplicito una tabella di marcia e di motivare gli altri a concentrare i loro sforzi sul raggiungimento dell’obiettivo desiderato.

E’ anche la possibilità di ottenere un risultato straordinario dalla gente comune; di conseguenza, la leadership ha un ruolo centrale nella vita di tutti i giorni, essendo una componente fondamentale del nostro ruolo di professionisti, accademici e clinici.

La leadership è la visione e la missione di percepirsi come qualcosa di più rispetto alla media. Denehy ha giustamente detto che un "leader è colui che conosce la strada, va per quella strada, e la indica".

La leadership è erroneamente percepita solo come una capacità innata mentre indica esperienza, apprendimento e sviluppo.

Avere una capacità intrinseca per la leadership dà un grande vantaggio e può essere considerata come un modo più veloce per acquisire le capacità di un leader. I ruoli chiave della leadership comportano la creazione di una visione e di un senso di comunità a ispirare gli altri alla grandezza.

Inoltre, portando una grande energia e un entusiasmo sconfinato si motivano gli altri e creare un senso per uno scopo comune. È interessante notare che la leadership non è la stessa cosa del management.

Il fattore chiave che distingue un manager da un leader è la capacità del leader di creare una pietra miliare per futuri piani d'azione e di ispirare i medici a realizzare tali obiettivi attraverso il lavoro collaborativo.

Il valore della leadership tra i medici è diventato più significativo in quanto il campo medico richiede un quadro complesso di conoscenze cliniche, esperienza nel settore, capacità amministrative e intelligenza emotiva.

Nonostante la sua natura fondamentale, il campo medico si trova ad affrontare una vera e propria crisi di leadership.

Ci sono medici celebrità nelle organizzazioni sanitarie, ma pochi leader. I manager si simulano nel ruolo di leader della professione medica, e sembra che rappresentino tale industria.

In una leadership efficace, deve essere offerta ad altre persone l’opportunità di ricevere un riconoscimento, una lode, creando una maggiore fiducia nelle loro performance. Ciò è facilitato dal motivare le attività realizzabili, creando un senso di speranza che porta ad una visione collettiva per il futuro.

L'attuale revisione sistematica elabora le qualità della leadership nella professione medica, le caratteristiche, le preferenze e i diversi stili di leadership.

E’ previsto anche un resoconto dei modelli di sviluppo della leadership, con particolare attenzione al significato della leadership per i medici e per i futuri medici.

Metodi

Abbiamo condotto tale revisione sistematica nel dicembre 2015 utilizzando i database di MEDLINE, EMBASE, CINAHL, e la Cochrane Library utilizzando le voci di Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analysesi (PRISMA).

Gli articoli in lingua inglese, pubblicati tra il 2000-2015 sono stati analizzati dal Medical Subject Headings (Mesh) collegando le parole chiave: "Leadership" e "caratteristiche di leadership" e "stili di leadership" e "la psicologia nella leadership" e "i medici di domani".

Le sezioni che seguono elaborano le qualità definite della leadership, i tratti, i stili e le competenze pubblicate in letteratura.

Le qualità di un leader

I leader hanno la capacità di identificare i bisogni e mettere a punto piani d'azione per raggiungere gli obiettivi prefissati migliorando una situazione o un setting. I leader possono articolare chiaramente i problemi, e portare i propri collaboratori ad affrontare le preoccupazioni e a identificare i problemi.

I leader hanno la visione di come vogliono guardare il futuro e delle misure che bisogna adottare al fine di realizzare questa visione. I leader sono in grado di inculcare in un ambiente il lavoro di squadra e di delegare il lavoro ai membri del team qualificati.

I leader non creano seguaci, piuttosto creano altri leader. Un leader efficace da riconoscimenti ai membri del team per un lavoro ben fatto, indipendentemente dal fatto che il team è stato in grado di raggiungere completamente gli obiettivi prefissati, oppure no.

Un leader è in grado di sviluppare il meglio dai suoi membri del team; la leadership è ciò che riguarda "noi" e non "me".

Le qualità descritte in un leader medico possono essere osservate mentre esibisce i suoi servizi come team leader, prende decisioni e condivide la visione sulla gestione dei pazienti, rispetta i rapporti medico-paziente, segue la pratica interprofessionale tra le discipline, conosce le implicazioni finanziarie e amministrative delle strategie innovative in assistenza sanitaria, e riconosce apertamente i risultati della squadra.

Inoltre, un vero leader dovrebbe avere qualità come: l'onestà, la competenza, la lungimiranza, l’ispirazione, l'intelligenza, l’equità, l’apertura mentale, il coraggio, la semplicità e le competenze creative.

Le abilità di leadership si basano su un forte giudizio, sulla comunicazione verbale, sulla capacità di convincere gli altri e di essere convinti, sulla negoziazione, avvantaggiandosi di modelli di ruolo, e creando la fiducia e le competenze per sviluppare un lavoro ben fatto nei tempi e negli standard stabiliti.

Caratteristiche di leadership

I tratti sono qualità innate o ereditarie di un individuo. Studi precedenti hanno descritto una serie di tratti, come comportamenti, capacità fisiche, i rapporti di potere, o elementi di una data situazione, che contribuiscono alla capacità di un individuo di influenzare seguaci nella realizzazione degli obiettivi.

Storicamente, i tratti della leadership erano associati a caratteristiche della propria personalità. Tuttavia, ci sono una miriade di competenze che distinguono i leader. Tali capacità comprendono non solo gli attributi della personalità, ma anche le capacità cognitive, sociali e di problem-solving che consentono loro di affrontare e risolvere i problemi prima ancora che appaiano.

Inventario delle Pratiche della Leadership

Kouzes e Posner hanno fondato un modello base di leadership per le organizzazioni. Essi hanno creato 5 modelli base di pratiche della leadership:

a) Sfidare il processo: i leader accettano la sfida, sono pronti a correre dei rischi, e hanno la capacità di sperimentare innovazioni nel compimento degli obiettivi desiderati.

b) Ispirare una visione condivisa: I leader sono in grado di creare una chiara visione del futuro e, attraverso il dialogo, motivare gli altri a lottare per quel futuro.

c) L'attivazione degli altri ad agire: i leader devono responsabilizzare gli altri membri della squadra, condividere informazioni, e delegare l'autorità, invece di provvedere da soli.

d) Modellare le strategie: I leader dimostrano la coerenza tra ciò che si dice e ciò che si fa. Essi danno l'esempio. Celebrano anche le piccole vittorie e ciò aumenta nel gruppo la fiducia e il coraggio per le sfide future.

e) Incoraggiare i cuori: i leader attribuiscono apertamente i contributi degli altri nel raggiungimento degli obiettivi e costruiscono così una rete sociale di sostegno al di fuori del quadro organizzativo tradizionale. Glasow ha sostenuto che un leader competente ha il coraggio di prendersi più colpe dalla sua parte, godendo, di una maggiore ricompensa da parte del gruppo.

Tratti fisici

Questi includono la vitalità e l’entusiasmo, sostanziale resistenza fisica, livello di energia profonda, la tolleranza allo stress, e carico di lavoro eccezionale. Hanno bisogno di essere fisicamente in forma e rimanere in forma per il lavoro.

Di recente, una serie di relazioni hanno sostenuto che entrambi i domini genetici e di sviluppo (in particolare, il lavoro e le esperienze familiari) esercitano un impatto sostanziale nel decidere se alcuni individui possano ricoprire ruoli di leadership, o sarebbero rimasti fermi in ruoli stagnanti.

Tratti di genere

Diversi studi hanno ribadito l'importanza del rapporto tra leadership e i tratti di genere e hanno dimostrato che gli individui provenienti da ambienti diversi e multidimensionali possiedono tratti maschili stereotipati che li identificano come leader efficaci, in contrasto con i tratti femminili.

Questi stereotipi sostengono che le donne sono spesso considerate deboli per i posti di leadership. Tuttavia, un certo numero di donne competenti ha dimostrato di essere ben noti leader efficaci in tutto il mondo.

Derue e altri hanno eseguito una meta-analisi per studiare un tratto, comportamentale, integrativo e strategico per ottenere una leadership efficace, basandosi sulla validità relativa dei tratti del capo (sesso, intelligenza, personalità), e i comportamenti attraverso i 4 parametri di leadership efficace; efficacia della leadership, il lavoro di gruppo, la soddisfazione dei seguaci sul lavoro, e la soddisfazione con il leader.

Stili di leadership

Sono stati condivisi un certo numero di stili di leadership basandosi su una griglia manageriale:

a) la leadership autoritaria: questi tipi di leader sono noti per la loro intolleranza al parere diverso e alle sfide inaspettate. Essi sono utilizzati per prendere decisioni indipendenti senza impegnare altri membri della team.

b) la leadership direttiva: i leader rappresentano il tradizionale prototipo del capo. E’ una figura altamente esecutiva che conta solo sui propri giudizi personali, trasmette ordini ai subordinati e, purtroppo, gode della loro totale sottomissione. Delegano i ruoli ai seguaci e forniscono le linee guida per lo svolgimento dei compiti.

c) la leadership condivisa: in questa situazione, i membri del team sono completamente impegnati dalla leadership di squadra e hanno la libertà di influenzare e controllare i loro pari al fine di massimizzare il rendimento del gruppo.

d) la leadership democratica: i dirigenti incoraggiano la partecipazione nel gruppo, le discussioni e le decisioni condivise. Costruiscono la flessibilità e la responsabilità organizzativa e contribuiscono a generare idee innovative ascoltando i membri del team; i leader democratici hanno la possibilità di prendere la decisione migliore.

In generale, lo stile di leadership democratica è considerato superiore ad altri stili. Tuttavia le prestazioni dei leader democratici possono soccombere durante una crisi. Tutti gli altri stili riflettono approcci di gestione delle organizzazioni in maniera dittatoriale. I primi 2 tipi sono più stili manageriali che stili di leadership.

Questo perché i leader creano leader, mentre i manager creano seguaci, e questi 2 stili particolari (autorevole e direttiva) creano con più probabilità più seguaci, piuttosto che leader. In ambito ospedaliero, sono ricercati di più i medici leader che i manager, poiché i leader sono in grado di inculcare competenze professionali e qualificate, piuttosto che fornire un mero supporto amministrativo.

D'altra parte, alcuni leader ortodossi cambiano i loro stili e passano da uno stile all'altro in base alla situazione, che potrebbe confondere i loro subordinati.

Lo sviluppo delle capacità di leadership

Lo sviluppo della leadership comporta un processo di rafforzamento delle proprie capacità, al fine di nutrire i leader nell'anticipare le sfide impreviste e nella lotta alle situazioni complesse.

Lord e altri hanno proposto che lo sviluppo della performance della leadership dovrebbe essere lanciata in una gerarchia strutturata e progressiva che si sposta da novizio a intermedio e, infine, ad esperti di alto livello.

Un leader vero e proprio è quello con un talento e un potenziale eccezionale nel padroneggiare competenze di leadership nel corso della propria carriera professionale. Un buon leader è in grado di utilizzare diverse strategie con persone diverse, affronta bene l'incertezza, è un buon ascoltatore e si circonda di grandi persone.

È interessante notare che uno studio ha sostenuto che se i leader del team non hanno scartato nessuna proposta importante, o non abbiano acquisito una nuova proposta in questi ultimi anni, abbiamo bisogno di controllare i loro impulsi in quanto potrebbero essere morti!!!

Ciò porta in primo piano un’importante preoccupazione sulle sfide emergenti: dall'invecchiamento della popolazione con delle aspettative, alle esigenze multi-dimensionali. I leader medici devono tenere il passo con le esigenze evolutive e le sfide in campo medico.

Le capacità di leadership sono difficili da sviluppare utilizzando solo strategie di insegnamento convenzionali come i libri di testo, i seminari e le conferenze in quanto non vi è alcuna conoscenza sufficiente per quanto riguarda le teorie di leadership in questi filoni formativi didattici.

Quindi, la semplice conoscenza sui principi della leadership, in un’aula con strategie educative didattiche e molti modelli prototipali non fornisce le basi per una leadership di successo in situazioni impegnative.

Discussione: le implicazioni della leadership per i medici

Il modello per la leadership esecutiva in medicina accademica, specificamente mirata al successo sanitario per il 21 ° secolo, è stato introdotto da Richman altri e si basa sulla versatilità delle capacità e sui stili di gestione dei dirigenti medici, i quali possono migliorare la loro capacità di rispondere con successo alle esigenze di tutte le discipline diverse che lavorano in un ambiente inter-professionale.

La leadership medica efficace è fondamentale per mobilitare strutture sanitarie verso la realizzazione dei risultati previsti. La maggior parte dei medici giocano ruoli di direzione variabile nel corso della loro pratica clinica di routine, nei giri reparto, sale operatorie, strutture amministrative e situazioni difficili.

L'impegno richiesto per sviluppare talenti professionali di indagine e di assistenza sanitaria e di ottenere convenzioni accademiche potrebbe attirare l'attenzione dei medici verso la realizzazione delle capacità di leadership.

Taylor ha condotto una strutturata ricerca qualitativa per esplorare la percezione dei leader medici attuali (e anche degli aspiranti leader) per capire le esigenze specifiche della leadership nelle strutture sanitarie.

Gli intervistati hanno proposto che la conoscenza, le competenze professionali, l'intelligenza emotiva, e la visione sono stati gli ingredienti di base per una leadership efficace che gioca un ruolo cruciale nel raggiungimento del successo per gli aspiranti leader medico.

I risultati dello studio richiedono l'inserimento di competenze di intelligenza emotiva nei piani di studio medico e, per ridurre strategie pedagogiche formali, favorire lo sviluppo di programmi interattivi basati su simulazione di problemi.

Inoltre, il ruolo del costruttivismo sociale, una teoria sociologica della conoscenza, che implica che lo sviluppo delle capacità umane si acquisisce attraverso l'interazione con gli altri.

Nove caratteristiche uniche, con varie combinazioni, sono state attribuite alla leadership dei medici nel campo della salute organizzazioni: il carisma, le singole considerazioni, le prestazioni intellettuali, il coraggio, l'affidabilità, la flessibilità, l'integrità, il giudizio, e il rispetto per gli altri.

Il concetto di modello di leader “servitore” per un'eccellente assistenza sanitaria è la migliore applicazione per la leadership medica; i leader servitori hanno passione per la missione, perché la visione è così fondamentale nella loro vita che sono letteralmente diventati servi di essa.

Nel loro sforzo di diventare un leader servitore, i medici devono ambiziosamente abbracciare la sfida di servire con passione i malati della comunità.

Dal momento che i leader rappresentano e servono la loro società, sono responsabili socialmente delle loro azioni e delle loro performance.

La responsabilità sociale è considerata come un'aspettativa implicita, in cui si può essere chiamati a giustificare le proprie azioni per altri.

Questo ruolo tende a motivare la riflessione sulle proprie decisioni e sui propri comportamenti. L’identificazione di responsabilità sociale della leadership è un approccio straordinario nel predire l'orientamento della squadra del leader e la consegna attenta dei compiti.

Pertanto, il rafforzamento delle capacità emergenti e lo sviluppo della leadership efficace implica lo sviluppo di sistemi sociali per aiutare a costruire gli impegni tra i membri di una comunità.

La leadership si concentra sullo sviluppo dell'interazione tra l'individuo, la situazione e l’ambiente sociale e organizzativo. E ironia della sorte, le istituzioni sanitarie si stanno espandendo come strutture dinamiche che pongono particolari sfide di leadership ai medici:

a) gli enti sanitari sono organizzazioni complesse, che mostrano diversi ruoli professionali.

b) le caratteristiche tradizionali dei medici di istruzione e formazione non permettono loro di sviluppare le qualità di leadership, come la collaborazione.

c) l'ambiente esterno (vale a dire, l'assicurazione, il rimborso, i regolamenti finanziari) è estremamente ostile e difficile da gestire.

d) gli obiettivi di erogazione dei servizi in tali istituzioni sono potenzialmente in competizione a causa di diversi fattori, come lo stress delle spese, la consegna di assistenza sanitaria, e la qualità del servizio.

I problemi sono ulteriormente aggravati dalla mancanza di insegnamento e formazione dei medici nel coltivare le loro capacità di leadership. Il leader medico spesso riceve poca formazione sulla leadership o sulla gestione di essa.

Allo stesso tempo, i tradizionali programmi di curriculum e formazione della scuola medica con la loro attenzione sulle competenze cliniche e l'educazione scientifica non hanno lasciato spazio alla formazione della leadership.

Di conseguenza, alla maggior parte dei medici mancano alcune capacità di leadership di sviluppo strategico e tattico, comunicazione persuasiva, negoziazione, imprenditorialità, team building, risoluzione dei conflitti, e capacità.

Al fine di soddisfare la recente richiesta di fornire ulteriori servizi di valore aggiunto, è imperativo per i dirigenti sanitari identificare quei medici che meglio si adattano a servire come leader delle istituzioni sanitarie.

E’ quindi necessario che tutti i medici ricevono una formazione formale sulla leadership. Alcune istituzioni rispondono alla necessità di una leadership medica offrendo opportunità per il loro personale a partecipare a programmi di formazione amministrativa.

Molte istituzioni, tuttavia, rispondono a questa esigenza, offrendo i propri programmi di leadership in-house in forma di workshop e simposi.

I programmi potrebbero essere progettati per aiutare i medici nel passaggio graduale dalla mente clinica al management, per poi sviluppare capacità di leadership nei giovani medici, e per preparare i medici a far fronte in modo professionale alle modifiche derivanti dall'ambiente sanitario, che è in continua evoluzione.

Il coaching o il mentoring da un leader esperto sul posto di lavoro è considerata come una delle strategie più efficaci per lo sviluppo della competenze della leadership medica.

Conclusioni

Questa revisione sistematica ribadisce la necessità di incorporare l’apprendimento di domini educativi e strategie didattiche nella lauree esistenti e piani di studio post-laurea medica che si concentrano sullo sviluppo di competenze come l’intelligenza emotiva, le competenze per la pianificazione strategica, e la consapevolezza organizzativa tra i medici.

La formazione di giochi di ruolo e le simulazioni sono le strategie consigliate per la formazione dei dirigenti medici. I responsabili delle politiche sanitarie e gli educatori medici dovrebbero identificare quei medici con il potenziale di leadership e dovrebbero mirare a nutrire la loro formazione professionale per il conseguimento di competenze di leadership.

Le convenzioni di apprendimento di programmi di leadership in forma di workshop e simposi, le opportunità per i medici a partecipare a guide off-campus e i programmi di formazione amministrativi contribuiranno a promuovere l'acquisizione di competenze di leadership desiderate dai medici.

I limiti dello studio

Questo lavoro di ricerca segnala una tabella di marcia per lo sviluppo di capacità e competenze per la leadership dei medici. Tuttavia, questo documento non convalida le misure di risultato che possono riflettere l'importanza di una leadership efficace nel sistema sanitario. Una revisione degli studi basati su prove future per quanto riguarda l'efficacia della leadership dei medici può approvare tali risultati.

In conclusione, questo lavoro di ricerca dimostra che i dirigenti competenti ed efficaci hanno maggiori probabilità di essere rispettati dai loro collaboratori attraverso una pratica aperta alla comunicazione, condividendo informazioni critiche, e rivelando liberamente le loro percezioni e i loro sentimenti con le persone con cui lavorano.

La complessità e le caratteristiche delle diverse istituzioni sanitarie, le esperienze di formazione versatili dei medici, e la delicatezza dei compiti dei medici richiedono particolari competenze di leadership, come la conoscenza del settore sanitario, l'intelligenza emotiva, la pianificazione strategica, la flessibilità, e la visione dei compiti.

 

Tratto dalla Rivista "Saudi Med J"

 

Bibliografia:

 

  • Mathews J. Toward a conceptual model of global leadership.
    IUP Journal of Organizational Behavior 2016; 15: 38.
  • Eagly AH, Chin JL. Diversity and leadership in a changing
    world. Am Psychol 2010; 65: 216.
  • Denehy J. Leadership characteristics. J Sch Nurs 2008; 24:
    107-110.
  • Krause R, Semadeni M. Last dance or second chance? Firm
    performance, CEO career horizon, and the separation of board
    leadership roles. Strategic Management Journal 2014; 35:
    808-825.
  • Cochran J, Kaplan GS, Nesse RE. Physician leadership in
    changing times. Healthc (Amst) 2014; 2: 19-21.
  • Kumar R. The leadership crisis of medical profession in India:
    ongoing impact on the health system. J Family Med Prim Care
    2015; 4: 159.
  • Fulop L, Executive G, Waight P. Leadership and Clinician
    Managers: Individual or Post-individual? [Updated
    2015; Accessed 2015 December 2015]. Available from
    URL: http://www98.griffith.edu.au/dspace/bitstream/
    handle/10072/18600/49906_1.pdf;jsessionid=1200F592DBC
    91E5CB3C955B4C1E5CB8C?sequence=1
  • Moher D, Liberati A, Tetzlaff J, Altman DG. Preferred reporting
    items for systematic reviews and meta-analyses: the PRISMA
    statement. Ann Intern Med 2009; 151: 264-269.
  • Perks S, May J, editors. Change leadership styles and qualities
    necessary to drive environmental sustainability in South
    Africa. Proceedings of International Academic Conferences.
    International Institute of Social and Economic Sciences. Czech
    Republic (CR): International Institute of Social and Economic
    Sciences Prague; 2015.
  • Posner BZ, Kouzes JM. Ten lessons for leaders and leadership
    developers. Journal of Leadership & Organizational Studies
    1997; 3: 3-10.

 

Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Gilda Puzio

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

 

 

Tags: leadership, sviluppo capacità, stili di leadership, leadership medica, tratti di genere,

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Intelligenza Emotiva

"Si tratta delle capacità di motivare se stessi e di persistere nel perseguire un obiettivo nonostante le frustazioni; di controllare gli impulsi e rimandare la gratificazione; di modulare i propri...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters