Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.143 - 8.1.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 192 volte

  • MARTHA FREUD
  • Per avere una personalità sana
  • Vince chi fa più errori. Il paradosso dell'innovazione
  • Disagio giovanile e suicidio
  • Amore giovane. Per imparare ad amare
  • Voi, noi. Sull'indifferenza di giovani e adulti
  • Consulenza telefonica e relazione d'aiuto
  • Abilitazione e riabilitazione Dall'assistenza all'autodeterminazione
  • Panico. Origini, dinamiche, terapie
  • L'amore intelligente
  • Punti di vista con delitto: Quando le relazioni diventano sopraffazione
  • Dominare la depressione
  • Dominare l'ansia

Behling Katja
MARTHA FREUD
2003, Collana Storia Storie Memorie, pagine 272
Prezzo € 18.00
Editore: Boroli

È la biografia di Martha Bernays, moglie di Sigmund Freud, molto documentata e ricca di spunti: la vita degli ebrei ortodossi in Germania, gli amici e i colleghi di Freud, la vita privata dell’austriaco e ateo Freud vista con gli occhi di una tedesca del nord educata nel rigore di una famiglia religiosissima (suo nonno era stato un famoso rabbino sefardita).
È anche la storia di un matrimonio ostacolato a lungo per ragioni religiose e sociali dalle due famiglie, reso non facile dalle difficoltà economiche, dalla nascita di molti figli, dalle idee di Freud ‘privato’ (liberale e rivoluzionario fuori di casa, e in casa conservatore), dalla presa di posizione scientifica di Freud, dal fatto di essere ebrei e non ultimo, forse, dalla presunta relazione di Freud con Minna, la sorella di Martha che visse con la famiglia Freud.
È anche la storia di una numerosa famiglia e del mondo in cui vissero tre generazioni.

Katja Behling vive ad Amburgo. È medico, psicoterapeuta e divulgatrice scientifica del pensiero freudiano.

Acquista il libro on line


ALBISETTI VALERIO
Per avere una personalità sana
2003, Collana: Psicologia per tutti i giorni, pagine: 84
Prezzo: € 6,20

Tutti inseguiamo il traguardo di una personalità sana, perché è la strada che conduce alla gestione di sé e della propria vita, è la strada per la realizzazione di rapporti liberi.
Uno dei punti nodali per raggiungere questo traguardo è la gestione delle proprie emozioni, superando ogni forma di dipendenza dai giudizi altrui, ma anche superando la tentazione di gestire gli altri, di dominare su di loro. Superare questi nodi cruciali, sostiene V. Albisetti, significa accettare la sfida di un percorso mai concluso.

Acquista il libro on line

Farson Richard , Keyes Ralph
Vince chi fa più errori. Il paradosso dell'innovazione
2003, Collana: Trend/Le guide in un mondo che cambia, pagine: 112
Prezzo: € 11,00
Editore: Franco Angeli

Oggi il successo presuppone l'innovazione continua. Ma le parole d'ordine suggestive, gli slogan e le formule semplicistiche non sono delle risposte adeguate. Solo una mentalità completamente nuova -un nuovo atteggiamento nei confronti del successo e dell'insuccesso - può trasformare il nostro comportamento. Lo affermano Richard Farson, autore del bestseller Il management per paradossi. Modelli di leadership per il XXI secolo , e Ralph Keyes, autore del rivoluzionario Chancing It: Why We Take Risks , in questo libro provocatorio.
Secondo Farson e Keyes, la chiave di questo nuovo atteggiamento sta nel prendersi dei rischi. In un mondo in rapido cambiamento dobbiamo confrontarci con il successo non meno che con l'insuccesso. Significa che abbiamo fallito? Solo secondo i parametri dei nostri nonni. Sia il successo che l'insuccesso sono dei passi avanti verso il progresso, dicono gli autori. Dopotutto, la rinascita della Coca-Cola è nata direttamente dalla debácle della New Coke, e una grave crisi finanziaria ha obbligato l'Ibm a reinventarsi completamente.
Le persone sagge accettano i propri errori come passi necessari sulla via che porta al successo. Sanno anche che il miglior modo per restare indietro in un'economia frenetica è affidarsi a ciò che ha funzionato in passato, come fecero a suo tempo la Polaroid e la Xerox. Altre aziende, come la 3M e la GE, sono rimaste sulla cresta dell'onda incoraggiando gli innovatori anche quando fallivano. Farson e Keyes definiscono questo approccio illuminato sperimentazione produttiva attraverso gli errori. La loro tesi è che invece di premiare il successo e di penalizzare l'insuccesso, dovremmo sforzarci d'imparare dall'uno e dall'altro. Paradossalmente, osservano, meno ricerchiamo il successo e meno rifuggiamo dall'insuccesso, più è probabile che otteniamo dei risultati brillanti.
Questo libro è un piccolo gioiello, ricco d'idee originali, conciso e stimolante.

Richard Farson , presidente del Western Behavioral Sciences Institute,è stato preside di un college, responsabile della ricerca, consulente d'organizzazione e docente di relazioni umane presso l'Harvard Business School. È autore di diversi bestseller. Anche Ralph Keyes , Fellow del Western Behavioral Sciences Institute, è autore di numerosi libri di successo.

Acquista il libro on line


MARIO NEVA
Disagio giovanile e suicidio
2003, Collana: Persona e società, pagine: 148
Prezzo: € 11,50
Editore: Paoline

Il volume analizza con lucidità il fenomeno in crescita del suicidio giovanile, mette in risalto l'importanza di un corretto approccio sociologico-statistico e medico-terapeutico, mentre afferma la necessità di un intervento educativo volto alla prevenzione. Già a questo livello il saggio appare utile come strumento informativo, pedagogico e pastorale. Esso contiene, attraverso l'analisi del suicidio giovanile, inteso come caso estremo e irreparabile, una visione, una interpretazione della civiltà umana.
Il percorso che si apre è drammatico e fecondo. M. Neva, autore di questo saggio, sostiene che, a partire da questo fondo oscuro e radicalmente negatore del senso della vita, che è il suicidio, è possibile dire la parola definitiva per il superamento del pessimismo metafisico che pervade in modi complessi e contraddittori il pensiero ufficiale d'Occidente.
Il tono teoretico di alcuni tratti dello scritto è reso umano dall'irruzione dei giovani, ai quali è spazio di espressione.

Acquista il libro on line


GIGI AVANTI
Amore giovane. Per imparare ad amare
2003, Collana: La famiglia, pagine: 204
Prezzo: € 11,00
Editore: Paoline

Il volume raccoglie la corrispondenza epistolare di G. Avanti con Lara. Sette anni di corrispondenza che raccontano il percorso di crescita di questa giovane donna. Il taglio esperienziale costituisce la cifra più preziosa di queste pagine che offrono un percorso pedagogico formativo; infatti le tappe di questo cammino sono quelle in cui molte giovani possono riconoscersi.
La protagonista traduce, con il linguaggio esuberante e spontaneo dei giovani, i suoi sentimenti, le sue paure, le sue conquiste. D'altra parte il destinatario di queste lettere sottolinea i fattori positivi o negativi che influiscono sulla personalità di Lara e contribuiscono alla sua crescita.

Acquista il libro on line


Paolo Crepet
Voi, noi. Sull'indifferenza di giovani e adulti
2003 Einaudi Tascabili Stile libero, pagine:126
Prezzo: € 8,5
Editore: Einaudi

A tre anni di distanza da Non siamo capaci di ascoltarli, continua il viaggio appassionato di Crepet nelle molte Italie dove si gioca la partita piú importante di tutte: quella dove in palio c'è la possibilità di un incontro tra «voi» e «noi», tra adulti e adolescenti, o il definitivo distacco sotto i colpi dell'indifferenza, la malattia mortale cresciuta in questi anni.
Chi ha rubato i sogni dei ragazzi? Siamo ancora capaci di rabbia, di indignazione? Siamo capaci di dire di noi e del nostro dolore? Qualcuno sa dire a un ragazzo, tra infinite parole, le parole che contano? E che cos'è per un adolescente il diritto di essere visto? Che cosa vuol dire «giocare da soli», invece che nella strada con gli altri? È proprio vero che se hai un papà ricco sei a posto? Ed è giusto che il lavoro, per un giovane, sia cosí tanto flessibile? La frustrazione è solo negativa, e le regole sono solo autoritarie, o sono due cose che possono aiutare a crescere? E il bullismo di chi distrugge una scuola è la stessa cosa dei writers che vogliono colorare con lo spray le nostre città grigie, o no?
Queste e molte altre sono le domande che Crepet non si limita a raccogliere, in una serata a Novi Ligure, o in una scuola del Lazio o in un'isola al largo della Sicilia, ma cui offre già embrioni di una risposta. Che resta affidata a chi, tra giovani e adulti, saprà riscoprire la verità piú semplice: forse non sarà il benessere che potrà sconfiggere l'indifferenza, ma sarà - oltre a una seria volontà di rispondere alle esigenze vere della vita dei giovani - la capacità di un semplice gesto, di scoprire e vivere insieme un'emozione, una storia, pelle a pelle, gomito a gomito. Cominciando, quando serve, anche dall'indignazione.

Paolo Crepet, psichiatra e sociologo, insegna Culture e linguaggi giovanili all'Università di Siena. Per Feltrinelli ha pubblicato Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995), Solitudini. Memorie d'assenza (1997), e, con G. de Cataldo, I giorni dell'ira. Storie di matricidi (1998). Con Einaudi, la raccolta di racconti Naufragi. Storie di confine (1999, 2002), Non siamo capaci di ascoltarli (2001), La ragione dei sentimenti (2002) e Voi, noi (2003). Crepet ha inoltre scritto per Einaudi l'introduzione a Nemico di classe di Nigel Williams (2000), a Io, Pierre Rivière, avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello... (2000) e a I ragazzi della via Pál (2003).

Acquista il libro on line


Ernesto Caffo
Consulenza telefonica e relazione d'aiuto
2003, Collana: Psicologia, pagine: 464
Prezzo: € 32,00
Editore:Mc-Graw-Hill

Una voce al telefono: una richiesta di aiuto. Cosa si cela dietro questa segnalazione? La chiamata di un bambino o di un adolescente può lasciare trasparire una difficoltà di comunicazione con i genitori e con i fratelli, il bisogno di dire ciò che altri non ascolterebbero, di confidarsi con qualcuno. Ma se non fosse solamente così? Molti bambini vengono usati dai genitori in modo strumentale all’interno di relazioni conflittuali.
Problemi in apparenza di poco conto possono celare sofferenze grandissime o pericolose evoluzioni. In altri casi, invece, da frasi apparentemente distaccate traspaiono vere e proprie emergenze, alcune antiche, come la violenza e l’incesto, altre nuovissime e a volte anche più drammatiche.
Cosa possiamo fare per interagire con queste richieste di aiuto senza perdere il contatto in una comunicazione tanto delicata, per non cadere nella trappola della segnalazione strumentale o deresponsabilizzante?
La consulenza telefonica, in questi casi, richiede metodologie e competenze specifiche, il rispetto di precise modalità di gestione della relazione interpersonale, oltre che di particolari principi operativi ed etici indispensabili per una consulenza efficace e di “qualità”.
A partire dall’esperienza maturata in oltre sedici anni dagli esperti del Telefono Azzurro, questo volume affronta da vicino il tema della consulenza telefonica rivolta sia a bambini e adolescenti sia ad adulti, descrivendo caratteristiche, metodologie e strategie adottabili per garantirne l’efficacia. Un testo ricco di riferimenti teorici e pratici, di indicazioni utili per la creazione della relazione di aiuto attraverso una dettagliata riflessione sulla comunicazione telefonica, sui modelli di riferimento per la valutazione del caso, in particolare quello della psicopatologia dello sviluppo, sulle procedure di qualità, sulle competenze del consulente telefonico, sulle modalità di relazione con i servizi del territorio e sugli aspetti normativi della presa in carico nei casi di emergenza.

Acquista il libro on line


Ascanio G. Vaccaro
Abilitazione e riabilitazione Dall'assistenza all'autodeterminazione
2003, collana: Psicologia, pagine: 284
Prezzo: Euro 22,00,
Editore:Mc-Graw-Hill

Si tratta di pazienti in apparenza poco affascinanti. Portatori di ritardo mentale, soggetti con autismo, schizofrenia, demenza. Persone una volta erroneamente ritenute prive di speranza e prospettive. Parlando di questi pazienti, un tempo li si omologava, erano dei ritardati, quindi sostanzialmente privi di capacità intellettive superiori, ma anche di reali emozioni, di diritti individuali, con scarse possibilità di migliorare. In quegli stessi tempi bui le famiglie, e le madri in particolare, erano la causa di tutte le patologie. Dopo aver trovato i “colpevoli”, l’intervento si arenava nella sua inconcludenza.
Negli ultimi decenni la situazione è cambiata. I centri diurni sono tutt’altro che luoghi di parcheggio e di emarginazione. Si tratta di centri di ri-abilitazione, in cui il soggetto viene considerato non solamente per i suoi deficit, ma, soprattutto, per le sue abilità da potenziare. I genitori sono ritenuti persone certamente molto provate, ma anche i migliori alleati per progettare un piano educativo efficace. L’intervento è articolato in forma multimodale, evitando i tradizionali steccati che vedevano opposti gli psichiatri agli psicologi, la terapia farmacologia all’intervento psicoterapico, il sostegno individuale a quello a livello di gruppo o della famiglia. Al soggetto in terapia è riconosciuta la dignità di una persona con emozioni, rapporti interpersonali, una vita immaginativa, la capacità di affermare i propri pensieri e i propri desideri, di imparare a risolvere i problemi, di ricevere una adeguata tutela legale e di avere un progetto riabilitativo individualizzato.
Vediamo, in pratica, come tutto ciò possa avvenire e come l’autodeterminazione nella vita possa trovare concreta realizzazione attraverso lo sviluppo della libertà, autonomia e indipendenza nell’esercizio delle abilità di vita quotidiana, sociale e relazionale.

Acquista il libro on line


Francesco Rovetto
Panico. Origini, dinamiche, terapie
2003, collana: Psicologia, pagine: 608
Prezzo: € 32,00
Editore:Mc-Graw-Hill

Un paziente con disturbo da attacchi di panico si rifiuta di fare un viaggio in aereo: inutile usare le statistiche per dimostrargli che l’aereo è un mezzo sicuro. Non ha paura del volo: ha paura di se stesso, delle proprie reazioni, di stare male a livello fisico, di non farcela. Teme di impazzire, di mettersi in evidenza con comportamenti bizzarri, forse di morire.
Incredibili circoli viziosi intrappolano il paziente con panico. Un innocuo episodio di lieve tachicardia viene interpretato come un infarto: ciò stimola sempre più la tachicardia. Qualsiasi mal di testa fa pensare all’ictus, la tensione contribuisce ad aumentare sempre più la cefalea. Ogni capogiro è segno di perdita di controllo, di follia, di malattia mortale; in queste condizioni il paziente respira molto intensamente e ciò aumenta i capogiri. La paura di star male amplifica sempre più i sintomi.
In preda a crisi vissute come gravissime il paziente va al pronto soccorso e dopo ore di attesa, 30 gocce di ansiolitico e un elettrocardiogramma, si sente dire che non ha niente: è solo ansia. Non è vero che il panico non sia niente.
Di panico non si muore, ma ci si sente morire e in effetti ci si rinchiude in una non vita. Di panico non si impazzisce, ma, in preda al panico, si cerca la sicurezza con comportamenti che possono sembrare pazzeschi. Di panico si guarisce. Non è poi così difficile. Conoscere la patologia e le tecniche più efficaci è il primo passo. Comprendere che il malessere del paziente non è una recita e che l’intervento non può limitarsi alla tradizionale analisi di pensieri e ricordi, la premessa indispensabile.

Francesco Rovetto si è laureato nel 1973 in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, specializzandosi successivamente in Psicologia a indirizzo clinico e in Psichiatria. Ha trascorso periodi di studio all’estero (Stati Uniti e Inghilterra) e per un anno ha svolto attività di ricerca presso l’Accademia Sovietica di Scienze di Mosca. Ha tenuto seminari di Psicofisiologia presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Milano, ha insegnato Psicologia presso l’Università degli Studi di Cagliari e Psichiatria presso la Facoltà di Psicologia di Padova. Attualmente insegna Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Parma.

Acquista il libro on line

NAN SILVER
L'amore intelligente
2003, manuali-genitori e figli, pagine: 224;
Prezzo: € 7,80
Editore: TEA

I bambini non hanno bisogno di genitori perfetti, ma di genitori forti e affettuosi. Avere successo nel ruolo di padre e di madre non dipende da mode passeggere o da teorie strampalate, ma dalla giusta combinazione di tenerezza e fermezza. Le semplici regole illustrate in questo libro possono aiutare a infondere nei bambini valori fondamentali come il senso di indipendenza, la disciplina, il rispetto o la passione per lo studio, grazie a una serie di tattiche veloci, facili da mettere in pratica e soprattutto efficaci:
diciamo cinque sì per ogni no; parliamo dei sentimenti, ma non parliamo esclusivamente dei sentimenti; insegniamo loro a godersi la vita; usiamo la pazienza; diamo voce al loro disagio; rispettiamo le loro paure; facciamo solo le promesse che pensiamo di poter mantenere…

Nan Silver, americana, scrive per la rivista Parents, ed è coautrice (con John Gottman) di altri libri di grande successo negli Stati Uniti. Collabora a molte riviste specializzate ed è madre di due figli.

Acquista il libro on line


Barrilà Domenico
Punti di vista con delitto: Quando le relazioni diventano sopraffazione
2003, pagine: 124
Prezzo: 10.00
Edizioni: San Paolo

Interferire nelle relazioni con gli altri, fino a determinarne le scelte: fidanzati, coniugi, genitori, insegnanti, operatori della psiche, operatori sociali e sanitari, educatori a qualsiasi titolo, personale religioso, governanti, figure professionali che rivestono ruoli di responsabilità, possono utilizzare in modo eccessivamente discrezionale la propria posizione determinando lesioni nella vita altrui e nel contempo minando la solidità dei legami.
Ad ognuna di queste categorie il presente volume offre la possibilità di osservarsi criticamente, analizzando in modo particolare tre grandi aree a rischio di abuso di soggettività: nelle relazioni educative, nelle relazioni affettive e nelle relazioni sociali allargate, le quali ultime si espandono fino a interessare i rapporti tra i popoli, collocandosi nel teatro della nuova dimensione globalizzata, suscettibile di amplificare a dismisura gli effetti dei comportamenti e degli arbitri di ogni singolo soggetto.

Domenico Barrilà, sposato, tre figli, è psicoterapeuta e analista adleriano. All’attività clinica e didattica affianca un costante impegno per la prevenzione del disagio psicologico e sociale, seguendo un percorso che negli ultimi quindici anni lo ha condotto a tenere un migliaio tra seminari e conferenze in molte regioni italiane. Collabora con alcuni periodici nazionali. Ha pubblicato diversi volumi di successo, tra i quali Educhiamo i nostri bambini con creatività (San Paolo, 1994), Per un posto nel mondo (San Paolo, 1993), Voler bene (Mondadori, 3 edizioni).

Acquista il libro on line

Tony Bates
Dominare la depressione
2003, pagine:151
Prezzo: € 12.50
Editore: Pan

Il libro spiega i sintomi di questa malattia, assai più comune di quanto si creda, e ne illustra brevemente le cause alla luce delle teorie più accreditate, fornendo nel contempo al lettore tutti gli strumenti per affrontarla. Si tratta di una guida pratica e accessibile che individua ed analizza accuratamente i comportamenti autolesionistici dei soggetti depressi suggerendo modelli alternativi per evitarli.

Acquista il libro on line


Helen Kennerley
Dominare l'ansia
2003, pagine: 223
Prezzo: € 13.00
Editore: Pan

Il libro esamina una vasta gamma di forme d'ansia e di paure, dagli attacchi di panico alle fobie fino allo stress da management. Ecco, dunque, una guida indispensabile per tutti coloro che soffrono di attacchi d'ansia, per i loro amici e familiari, oltre che per i medici e gli psicologi.

Acquista il libro on line

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters