Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.148 - 19.2.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 218 volte

  • Dalla parte degli adolescenti. Alleanze e relazioni di sostegno
  • Gruppo di solisti in un ensemble. Lo psicologo clinico e le organizzazioni sanitarie
  • Fuori dai margini. Esclusione sociale e disagio psichico
  • La donna dei sogni. La comunità femminile in carcere come via iniziatica
  • Per gli altri e per sè. Motivazioni e percorsi del volontariato giovanile
  • Crescere con l'etica. Dalla cultura dell'Io a quella del Noi (1+1=3)
  • Tossicodipendenti riflessivi. La teoria dell'agency relazionale narrata da esperti consumatori di droghe
  • Il tutor dei processi formativi. Ruoli, competenze, formazione

Giuseppe Maiolo e Giuliana Franchini (a cura di)
Dalla parte degli adolescenti. Alleanze e relazioni di sostegno
2004, pp.198, cm 17x24, ISBN 88-7946-596-1
Prezzo: € 15,00
Editore: Erickson - Trento

Occuparsi di adolescenti per aiutarli a crescere e per prevenire il disagio è un dovere che gli adulti non possono trascurare né delegare. Esso prima di tutto richiede l’impegno a porsi dalla loro prospettiva, identificarsi con loro e mettersi nei loro panni, per poter pensare e costruire con e per loro quei percorsi di crescita che potranno condurli all’autonomia e all’indipendenza. Essere dalla parte degli adolescenti significa saperli ascoltare e, per quanto faticoso possa essere il mestiere del genitore e dell’educatore, pensare all’adolescenza come “risorsa” ai fini dello sviluppo di un individuo. A questo scopo il volume contiene anche un invito non solo alla comprensione, ma anche al ricordo di quell’età della vita che ognuno di noi ha affrontato con fatica, con dolore e con speranza.
Rivolto a tutti coloro che operano in contesti diversi con gli adolescenti — psicologi, insegnanti, educatori, psicopedagogisti ma anche genitori e tutti coloro che sono coinvolti in prima persona nei processi di sviluppo — questo libro raccoglie l’esperienza di esperti costantemente impegnati con le tematiche adolescenziali, fornendo spunti di riflessione e di intervento.

Acquista il libro on line

Pozzi Giuseppe , Barracco Anna
Gruppo di solisti in un ensemble. Lo psicologo clinico e le organizzazioni sanitarie
Contributi: Carenzi Angelo, Chionna Rossella, Lambiase Laura, Provera Franco
Collana: Politiche e servizi sociali
2003, ISBN : 88-464-5057-4, Pagine: 192
Prezzo: € 13,50
Editore: Franco Angeli - Milano

Se da un lato le potenzialità della psicologia clinica nel sistema sanitario sono molto elevate, dal momento che la domanda di intervento è consistente, dall'altro la realtà è quella di una crisi strutturale profonda: l'offerta di competenze psicologiche ad orientamento psicoanalitico incontra infatti una certa chiusura istituzionale da parte del sistema sanitario ma, contemporaneamente, una richiesta esplicita da parte degli operatori della sanità. Ne deriva la difficoltà di affrontare, a livello istituzionale, il divario tra domanda e desiderio di salute.
Nel testo vengono proposti all'attenzione del lettore due percorsi di ricerca che si focalizzano su come sia possibile utilizzare le competenze psicologiche nelle istituzioni sanitarie. La prima ricerca-intervento si sofferma sul ruolo degli amministratori ospedalieri, mentre la seconda, prendendo spunto dal finanziamento dell'Istituto Superiore di Sanità, evidenzia le opportunità che nascono dal sistema dei gruppi di autoaiuto.
Questo per dimostrare come lo psicologo clinico, forte della sua competenza di "solista", possa imparare a svolgere il proprio compito nelle organizzazioni sanitarie, senza avvertire la solitudine di quest'impresa.

Giuseppe Pozzi , psicoanalista, membro dell'Associazione Mondiale di Psicoanalisi (campo freudiano), affianca all'impegno nelle istituzioni sanitarie l'insegnamento presso la Scuola di specializzazione del ciclo di vita dell'Università di Milano Bicocca, il corso di laurea in Ostetricia dell'Università degli studi di Milano e la Scuola di psicoterapia dell'Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza. È autore di numerose pubblicazioni di ambito clinico e psicoanalitico.

Anna Barracco , psicologa psicoterapeuta ad orientamento lacaniano, impegnata in ambito clinico nel settore delle malattie infettive, è ricercatore presso la cattedra di Psicoterapia della Scuola di specializzazione in psichiatria dell'Università degli studi di Milano. Consigliere-segretario dell'ordine degli psicologi della Lombardia, è autore di numerosi articoli nel campo della qualità della vita e della riabilitazione psichiatrica.

Acquista il libro on line

Valtolina Giovanni G.
Fuori dai margini. Esclusione sociale e disagio psichico
Contributi: Scabini Eugenia
2003, Collana: Serie di psicologia, ISBN : 88-464-5128-7, Pagine: 192
Prezzo : € 17,50
Editore: Franco Angeli - Milano

Anche se molto raramente le persone senza dimora riconducono la loro condizione al disagio psichico, è innegabile che l'esperienza di vivere sulla strada produca, di per sé stessa, alti livelli di tensione emotiva e di depressione e generi un'ampia gamma di psicopatologie, con particolare rilevanza delle psicosi schizofreniche, dei disturbi di personalità e degli stati di dipendenza da alcool e da altre sostanze. Purtuttavia, il rapporto tra la condizione di homeless e il disagio psichico resta controverso: si tratta, infatti, di "malati", che scontano il disinteresse e l'inadeguatezza dei servizi psichiatrici tradizionali nell'offrire risposte efficaci. I "barboni" manifestano una profonda incapacità sul piano del rispetto delle regole interne alle strutture e diventa quindi difficile mantenere nel tempo una continuità terapeutica: si presentano tardi alle visite, dimenticano di prendere i farmaci, dimenticano gli appuntamenti - spesso presi a distanza di mesi - e dimostrano una scarsa attenzione alle proprie condizioni generali di salute, da cui il progressivo e inevitabile distacco dalle strutture di cura.
Oltre alla rilevanza quantitativa del fenomeno, comunque anche la sensibilità culturale e sociale verso di esso condizionano la quantità e la qualità degli studi in questo ambito. In Italia, ma più in generale nel contesto europeo, solo raramente questo fenomeno ha attirato l'interesse degli studiosi e la disponibilità di dati e di riflessioni risulta a tutt'oggi molto limitata, nonostante la sua crescente visibilità.
Il volume vuole quindi costituire uno strumento di primo orientamento nella complessa tematica riguardante la stretta interconnessione tra grave emarginazione e salute mentale, contribuendo alla ricerca di un metodo - il più possibile rigoroso - attraverso il quale andare oltre le apparenze comportamentali e far luce sulle possibili declinazioni del rapporto tra sintomo e persona.

Giovanni G. Valtolina , psicologo, psicoterapeuta familiare, è docente di Psicologia sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Cattolica di Milano. È responsabile scientifico della Fondazione Opera Diocesana Istituto San Vincenzo di Milano. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni tra le quali ricordiamo: La famiglia monoparentale (1995); L'infanzia negata (1998) e Famiglia e disabilità (2000).

Acquista il libro on line

Rutigliano Rosanna
La donna dei sogni. La comunità femminile in carcere come via iniziatica
Contributi: Scategni Wilma
Collana: Le professioni nel sociale
2004, ISBN : 88-464-5075-2, Pagine: 96
Prezzo: € 10,50
Editore: Franco Angeli - Milano

Il testo descrive un'esperienza terapeutica nata in un contesto detentivo, ma applicabile in ambiti più vasti di intervento sociale.
Grazie alla relazione d'aiuto presso la comunità femminile per tossicodipendenti del carcere "Le Vallette" di Torino, l'autrice ha sperimentato come anche nella più triste e disperata quotidianità ci sia la possibilità di recuperare quelle risorse risanatrici, tipiche dei riti di iniziazione, che sono necessarie per superare le fasi più dolorose della vita di ognuno.
Dedicarsi a se stessi e agli altri, in un ambiente di confine e marginalità come quello di una piccola comunità all'interno di un carcere, suscita l'azione salutare degli archetipi, fattori di sviluppo individuativo a livello personale e collettivo; la particolarità dell'ambiente inoltre favorisce l'emergere del simbolismo iniziatico nei sogni e nelle fantasie e ha un effetto trasformativo sulle coscienze dei soggetti.
Partendo dai fondamenti teorici della psicologia analitica junghiana, il testo si sofferma su alcune tecniche di cura (psicodramma, fiaba e gruppi informali sul qui ed ora e gruppi di libera condivisione), rivolgendosi a quanti, impegnati in una professione d'aiuto, vogliono riscoprire il valore sacrale della relazione, interna ed esterna, individuale e sociale.

Rosanna Rutigliano ha compiuto il proprio training di Analista Junghiana a Zurigo. È membro dell'International Association for Analytical Psychology (IAAP) e dell'Association of Graduate Analytical Psychologists of the C.G. Jung-Zurich (AGAP). Vive a Torino, dove esercita attività privata di psicologa e psicoterapeuta. Psicodrammatista e fiaboterapeuta, è coordinatrice terapeutica del Progetto trattamentale di primo livello per i tossicodipendenti del carcere "Le Vallette" di Torino.

Acquista il libro on line

Ambrosini Maurizio
Per gli altri e per sè. Motivazioni e percorsi del volontariato giovanile
Contributi: Aramini Alessandra, Cossetta Anna, De Mare Maruska, Erminio Deborah, Marsiglia Elisa, Previdoli Giorgia, Seu Cecilia
Collana: Politiche e servizi sociali
2004, ISBN : 88-464-5198-8, Pagine: 224
Prezzo: € 17,50
Editore: Franco Angeli - Milano

L'associazionismo con scopi di servizio è una delle modalità principali con cui in una comunità locale si produce il capitale sociale che ravviva i legami tra le persone e produce sentimenti di fiducia e solidarietà reciproca. La società ha quindi costantemente bisogno che un certo numero di persone scelga liberamente di associarsi per mettersi al servizio di altri. Un tassello fondamentale di questo equilibrio è la partecipazione dei giovani. Ma il rapporto tra giovani e volontariato appare oggi più problematico di un tempo. Da qualche anno, infatti, da più parti viene posta in dubbio la disponibilità dei giovani a dedicarsi gratuitamente agli altri, e quindi ad assicurare il ricambio generazionale delle risorse umane del mondo del volontariato.
Questo volume, frutto di una ricerca promossa da Celivo - centro servizi al volontariato della provincia di Genova, - e basata su un centinaio di interviste in profondità, affronta la questione partendo dal punto di vista dei protagonisti: come i giovani attivi in diversi ambiti di volontariato vivono l'impegno sociale, con quali attese, con quali esiti per la costruzione dell'identità adulta, con quali legami con altri ambiti esistenziali, con quali nessi con la visione della società e della politica.
Ne scaturisce una viva consapevolezza del significato dell'esperienza del volontariato non solo per l'aiuto prestato ad altri, ma per la propria crescita personale, per via delle molteplici competenze acquisite, delle relazioni sociali instaurate, della più ricca sensibilità appresa.
Il volontariato infatti è visto dai giovani come sperimentazione di sé in ambiti diversi da quelli scolastici o lavorativi, come apertura e comunicazione nei confronti del mondo, come tirocinio di responsabilità, capacità organizzativa, collaborazione con altri.
Alla società adulta deriva però una sfida, quella di riconoscere e valorizzare il servizio prestato agli altri, nei percorsi professionali e nel cammino futuro dei giovani che scelgono questa strada per crescere, condividendo una parte del loro tempo migliore.

Maurizio Ambrosini è docente di Sociologia nell'Università di Genova, presso la Facoltà di Scienze della Formazione. Si dedica ad un arco di temi che spaziano dal lavoro, alla formazione professionale, ai fenomeni migratori, al terzo settore. E' impegnato a vari livelli nel mondo del volontariato. Tra i suoi lavori degli ultimi anni: Tra altruismo e professionalità (Angeli, 1999); Utili invasori (Angeli, 1999); La fatica di integrarsi (Il Mulino, 2001).

Acquista il libro on line

Portelli Franco
Crescere con l'etica. Dalla cultura dell'Io a quella del Noi (1+1=3)
Contributi: Scaglia Antonio
Collana: Le Comete - Per capirsi di piu' e aiutare chi ci sta accanto
2003, ISBN : 88-464-5006-X, Pagine: 144
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli - Milano

È possibile migliorare il mondo in cui viviamo?
Cosa possiamo fare di fronte a problemi che sembrano più grandi di noi?
In che modo possiamo migliorare la nostra vita e quella degli altri?
Giornali e televisione ci parlano quotidianamente di guerre ingiuste e di delitti efferati, di emergenze sanitarie e di degrado ambientale, di "encefalopatia spongiforme bovina" e di "organismi geneticamente modificati"... Di fronte a tutte queste cose, che spesso sfuggono alla nostra comprensione, ci sembra di non poter far nulla. In più non ci rimane molto tempo per riflettere, presi come siamo dai ritmi del nostro lavoro: il mercato ci impone di correre sempre più in fretta, di essere efficienti e produttivi, di guadagnare sempre di più per mantenere un adeguato tenore di vita.
Tuttavia esiste la possibilità di reagire a questa situazione: il famoso I care ("Mi sta a cuore") di Don Milani - giusto l'opposto di "Me ne frego, non sono problemi miei" - è un modo per cominciare a cambiare e passare dal disinteresse all'impegno, dalla rassegnazione all'indignazione. Come il timoniere di una barca in mezzo al mare, prestando attenzione ai venti, alle correnti, alle condizioni climatiche, si rende conto di essere ben poca cosa rispetto alla potenza del mare aperto e quindi fa ciò che deve con impegno, dedizione e rispetto, così ognuno di noi, nell'affrontare le avversità della vita, può trovare la forza per superarle affidandosi ai propri valori morali.
Partendo da tale consapevolezza, questo libro invita ad un percorso di riflessione su noi stessi, offrendo semplici suggerimenti e consigli, affinché ognuno possa affrontare la propria vita secondo un approccio etico e solidale.

Franco Portelli , laureato in Economia e Commercio, è docente di discipline giuridiche ed economiche. Formatore e presidente dell'associazione Q.F. (Qualità in Formazione), ha pubblicato diversi volumi di successo, tra cui, in questa collana, Vivi cent'anni e non un anno ripetuto cento volte. Rendi straordinaria la tua vita .

Acquista il libro on line

Fabio Folgheraiter
Tossicodipendenti riflessivi. La teoria dell'agency relazionale narrata da esperti consumatori di droghe
2004, pp.190, cm 17x24, ISBN 88-7946-589-9
Prezzo: € 18,30
Editore: Erickson - Trento

Il volume presenta i risultati di una accurata ricerca sociologica qualitativa sul pensiero degli utenti dei SerT effettuata con il metodo dei focus groups. Presenta una nuova interessante teoria esplicativa del fenomeno della tossicodipendenza e delle possibili strategie di prevenzione e cura (la teoria della azione intenzionale congiunta – agency relazionale) che trova conferme e vivide esemplificazioni nelle esperienze di vita e nella cultura degli stessi utilizzatori di droghe.
Il volume illustra e commenta alla luce di questa teoria puntuali riflessioni di un piccolo campione di consumatori di droghe tradizionali, suddivisi in tre categorie (tossicodipendenti ancora attivi, tossicodipendenti in fase di ristabilimento, tossicodipendenti recuperati e reinseriti pienamente nella società). Contiene anche importanti capitoli di commento metodologico e teorico relativo all’empowerment e al valore di «capitale sociale» delle competenze degli utenti.

Acquista il libro on line

Trevisiol Giuliano
Il tutor dei processi formativi. Ruoli, competenze, formazione
Contributi: Barbazza Maria Luisa, Barion Licia, Biz Rina, Bortolotti Massimo, Colautti Christian, Salatin Arduino, Tommasini Giacinto
2004 (ristampa ed. 2002), Collana: F.P. Formazione permanente, ISBN : 88-464-4201-6, Pagine: 128
Prezzo: € 12,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Chi è il tutor dei processi formativi? Quali sono i suoi compiti? Qual è la sua specificità rispetto alle altre figure coinvolte nella formazione professionale? Quali competenze sono richieste? Quali possibilità si intravedono nel futuro per l'affrancamento e lo sviluppo di questa nuova figura professionale? A queste domande offre una risposta il presente volume, frutto di una serie di iniziative di formazione per tutor promosse dalla Divisione Servizi Formativi della Cooperativa sociale "Insieme Si Può" di Treviso.
Attraverso riflessioni e testimonianze di esperti del settore, viene quindi chiarita la specificità del ruolo di tutor come consulente di processo, chiamato a "presidiare" l'efficacia del percorso di apprendimento, e come mediatore fra i diversi attori dell'evento, tenendo presente anche l'importanza simbolico-relazionale che assume all'interno delle dinamiche del gruppo-aula e sul vissuto dei singoli allievi. Infine viene offerta un'analisi della situazione e delle prospettive del panorama italiano, ponendo il problema della formazione specifica degli aspiranti tutor.
Questo volume, realizzato in collaborazione con la Regione del Veneto, si propone come un manuale sia per la riqualificazione e l'aggiornamento degli operatori e dei responsabili del settore, sia per i tanti tutor che non hanno avuto ancora un'adeguata formazione.
Al fine di trattare le complesse tematiche dell'atto formativo, sono state coinvolte personalità con diverse competenze professionali:

Arduino Salatin , consulente di formazione, progettista e coordinatore di progetti internazionali nell'area della formazione; consulente ISFOL, Regione Veneto, Regione Liguria. Attivo anche nel campo della consulenza organizzativa aziendale. Autore di diverse pubblicazioni sul tema della formazione.
Christian Colautti , psicologo del lavoro e dell'organizzazione, consulente ISMO (Interventi e Studi Multidisciplinari nelle Organizzazioni), cultore di materia presso la cattedra di Psicologia sociale, Università IULM, Milano.
Maria Luisa Barbazza , psicologa e formatrice. Responsabile del Centro RED (Relationship, Empowerment & Development) di Treviso.
Licia Barion , tutor e orientatrice. Collabora da anni con enti di formazione in attività di tutoraggio, progettazione e coordinamento didattico.
Giuliano Trevisiol , direttore della Divisione Servizi Formativi della Cooperativa "Insieme si può", progettista e coordinatore di interventi formativi nell'area impresa e nell'area sociale.
Massimo Bortolotti , psicologo del lavoro, esperto in analisi del clima aziendale, impegnato in attività di formazione e tutoraggio.
Giacinto Tommasini , consulente legale e progettista per progetti internazionali per numerosi enti di formazione. Docente nell'area giuridico-legale.

Acquista il libro on line

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi ...

Funzione riflessiva

“La funzione riflessiva è l’acquisizione evolutiva che permette al bambino di rispondere non solo al comportamento degli altri, ma anche alla sua concezione dei...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

News Letters