Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.626 - 13.3.2014

on . Postato in News libri e riviste | Letto 424 volte

  • Videogiochiamo a scuola
  • Thalassa. Una teoria della genitalità
  • Superare il dolore tra noi. La guarigione e la riconciliazione senza compromessi
  • Stati d'animo della psicanalisi. L'impossibile aldilà di ogni crudeltà
  • Otto giorni a Vienna. Psicoanalisi, arte e letteratura
  • Il vuoto e il resto. Il problema del reale in Jacques Lacan
  • Il giudizio del sentimento. Emozioni, giudizi morali, natura umana
  • Ricordati di rinascere. Come superare i momenti di crisi e trasformarli in svolte della vita
  • La patologia borderline in psicoanalisi. Modelli per l'intervento
  • La sindrome dei falsi ricordi. Cosa sono i falsi ricordi, come individuarli e ridurne il rischio

Luca Pizzonia
Videogiochiamo a scuola
2014, Collana: Strumenti
Pagine: 114
ISBN: 9788898037193
Prezzo: € 16.00
Editore: Psiconline

L’insegnamento scolastico utilizza, in maniera quasi esclusiva, un unico canale comunicativo: quello del linguaggio (attraverso i libri e le lezioni dell’insegnante).
È una modalità che è stata utilizzata con successo finché non c’è stato l’avvento delle nuove tecnologie.
In una società che cambia repentinamente, proprio grazie a queste tecnologie, la scuola diventa l’istituzione che meno riesce ad adeguarsi a questi cambiamenti.
L’insegnamento scolastico utilizza, in maniera quasi esclusiva, un unico canale comunicativo: quello del linguaggio (attraverso i libri e le lezioni dell’insegnante).
È una modalità che è stata utilizzata con successo fi nché non c’è stato l’avvento delle nuove tecnologie. In una società che cambia repentinamente, proprio grazie a queste tecnologie, la scuola diventa l’istituzione che meno riesce ad adeguarsi a questi cambiamenti.
Da un recente studio emerge che il 67% degli studenti (due su tre) ritiene poco interessanti i programmi didattici e il 52% ritiene preistorici i metodi d’insegnamento. La maggioranza di essi ritiene, alla fine, la scuola un luogo noioso e poco stimolante. Uno dei punti chiave (ma non l’unico) è che la scuola non “parla” con un linguaggio tecnologico e non “parla” con un linguaggio che i giovani conoscono.
Per il primo non basta sostituire una lavagna con un videoproiettore oppure realizzare tesine con un programma di videoscrittura mentre per il secondo è la difficoltà a dialogare con gli studenti. Se Piaget considerava il gioco come uno strumento fondamentale per lo studio dei processi cognitivi del bambino, come siamo messi oggi?
A scuola si continua a non giocare. La didattica è rimasta pressoché invariata negli ultimi secoli e, presumibilmente, continuerà ad esserlo, nonostante la profonda crisi che la investe. Eppure, se da un punto di vista psicologico possiamo defi nire l’apprendimento come un “processo di acquisizione di conoscenze, competenze o abilità sulla base dell’esperienza passata dell’individuo”, ci ritroviamo di fronte un’istituzione dove di “esperienza individuale passata” davvero non v’è traccia.
Il problema è che la maggior parte degli insegnanti considera la classica lezione frontale come l’unica possibilità di insegnamento. E con l’avvento del computer la situazione non è cambiata: si adatta il nuovo strumento alla vecchia modalità, riducendone di gran lunga le potenzialità. Non è, a questo punto, una questione solo di linguaggio, ma di forma mentis, di cultura, di ambiente (nel senso più ampio del termine) adatti ad una maggiore integrazione tra il mondo esterno alla scuola e quello interno, grazie alla quale apprendimento e insegnamento possono svolgersi in maniera più fluida, più interessante e, perché no, più divertente.
Allora non è più possibile tralasciare l’aspetto ludiforme, perché consente di mantenere vivi l’interesse e la motivazione. Ciò è possibile attraverso l’utilizzo dei videogiochi. I videogiochi sono stati spesso considerati dannosi eppure possono essere utilizzati in un contesto formativo, con un forte ed immediato impatto sui giovani.
Questo libro vuole essere una guida all’utilizzo dei videogiochi e delle simulazioni per migliorare le modalità di insegnamento e apprendimento.

Luca Pizzonia, nato a Napoli il 21/07/1969 è Psicologo clinico e di comunità, specializzato in Psicoterapia Sistemico-Relazionale. È Consulente Tecnico presso il Tribunale di Napoli.
Attualmente svolge la libera professione. Ha lavorato nel settore informatico dalla fine degli anni ‘80 e ha maturato una grossa esperienza nel campo della programmazione.
Ha realizzato un software per la gestione di profili di valutazione della disabilità secondo lo standard ICF, in collaborazione con il Dipartimento di Pediatria dell’Università degli Studi di Napoli “II Policlinico”.
È Socio Fondatore dell’Associazione ABIO Napoli e docente nei corsi di formazione per aspiranti volontari. È Socio Fondatore e Presidente dell’A.I.P.P. - Associazione Italiana per la Promozione della Psicologia.

Acquista il libro on line

 

 

 

Sándor Ferenczi
Thalassa. Una teoria della genitalità
2014, Pagine: 128
ISBN: 9788868020316
Prezzo: € 10.00
Editore: Pgreco

La psicanalisi di Freud ha dato grande importanza alla vita della mente, alla sua forza sul corpo. Ma negli stessi anni Venti del Novecento Ferenczi ha un'altra geniale idea. Raccontare la vita psichica partendo dal corpo. Al centro del suo discorso c'è la sessualità. I modelli psicoanalitici sono applicati allo studio della fisiologia degli organi. Allo stesso modo conoscenze biologiche fanno luce sui fenomeni psichici. In quest'opera Ferenczi traccia un'originalissima teoria psico-bio-analitica della sessualità. Un contributo visionario agli studi attuali di biologia e neuroscienze.

Acquista il libro on line

 


 

Marshall B. Rosenberg
Superare il dolore tra noi. La guarigione e la riconciliazione senza compromessi
2013, Collana: Bisogni e risposte
Pagine: 94
ISBN: 9788896985441
Prezzo: € 10.00
Editore: Esserci

In questo libro, tratto da un seminario formativo, Rosenberg illustra il formidabile potere terapeutico della Comunicazione Nonviolenta (CNV), che riesce a trasformare la depressione, la vergogna e il conflitto in connessioni ricche di possibilità. Tramite giochi di ruolo con i partecipanti e aneddoti tratti dall'esperienza quotidiana, Rosenberg illustra qual è la chiave per guarire dal dolore e per riconciliarsi con gli altri senza compromessi. Il potere terapeutico della CNV fornisce uno strumento pratico ed efficace per gli individui, per i professionisti della salute mentale, per i mediatori, per le famiglie e le coppie.

Acquista il libro on line

 


 

Jacques Derrida
Stati d'animo della psicanalisi. L'impossibile aldilà di ogni crudeltà
2013, Collana: Libertà di psicanalisi
Pagine: 100
ISBN: 9788846736352
Prezzo: € 10.00
Editore: ETS

È a una responsabilità senza pari che Derrida espone in questo libro la psicanalisi: sarebbe l'unico discorso che possa oggi affrontare senza alibi la crudeltà in tutte le sue espressioni. Il filosofo francese riprende così la tradizione degli scritti politici di Freud, che hanno posto al centro della riflessione psicanalitica l'osservazione che alcune espressioni della vita psichica dell'uomo sembrano regolate dalla cosiddetta pulsione di morte, che è l'agire crudelmente verso gli altri, ma anche verso di sé. In quest'opera la psicanalisi viene spinta verso aperture coraggiose e impossibili: si tratta per la psicanalisi di farsi occasione di ospitalità per l'altro che arriva, l'arrivante, rinunciando ad ogni aspettativa e ad ogni garanzia, senza alibi appunto. Con un'intervista di René Major.

Acquista il libro on line

 

 

 

Sigmund Freud, Max Graf, Karl Kraus
Otto giorni a Vienna. Psicoanalisi, arte e letteratura
2013, Collana: Biblioteca del vascello
Pagine: 184
ISBN: 9788867402427
Prezzo: € 12.00
Editore: Robin

Vienna, tardo autunno del 1907: gli otto giorni dal 4 all'11 dicembre si rivelano decisivi per il futuro della psicoanalisi applicata all'arte e alla letteratura. Mercoledì 4 dicembre Isidor Sadger presenta la patografia dello scrittore C. F. Meyer. Venerdì 6 dicembre Sigmund Freud tiene alla libreria Heller la conferenza "II poeta e la fantasia", e individua i nessi esistenti tra il gioco del bambino, la fantasticheria dell'adulto e la creazione artistica del poeta. Mercoledì 11 dicembre Max Graf presenta una relazione sulla "Metodologia della psicologia dei poeti". Dalla rivista "Die Fackel", Karl Kraus inizia una crociata contro la psicoanalisi e la sua applicazione all'arte e agli artisti, finendo con l'essere suo malgrado sottoposto ad analisi dal suo ex collaboratore Fritz Wittels nel gennaio del 1910. Freud pubblica nello stesso anno "Un ricordo d'infanzia" di Leonardo da Vinci, che definirà prudentemente 'un romanzo psicoanalitico'. L'anno successivo, mentre al Louvre viene rubata la Gioconda e Karl Kraus ironizza sull'accaduto, Pirandello pubblica a Firenze il romanzo "Suo marito", parodia di una bizzarra patografia di Grazia Deledda per interposta persona. Nel romanzo di Pirandello appare di nuovo quel nibbio ricordato da Leonardo che, l'anno prima, per un banale errore di traduzione, Freud aveva confuso con un avvoltoio.

Acquista il libro on line

 

 

 

Massimo Recalcati
Il vuoto e il resto. Il problema del reale in Jacques Lacan
2013, Collana: Altro discorso
Pagine: 124
ISBN: 9788857519128
Prezzo: € 14.00
Editore: Mimesis

"Il vuoto e il resto" raccoglie una serie di lezioni svolte da Massimo Recalcati" nel 1993-94 all'Università Statale di Milano nell'aula 211 presso la cattedra di Filosofia Morale allora presieduta da Franco Fergnani che fu uno dei primi maestri dello psicoanalista milanese. Un ventennio è trascorso da allora e il giovane Recalcati ha fatto la sua strada. La sua lettura di Lacan si è approfondita e ha recentemente assunto dimensioni tali da essere riconosciuta in Italia come una delle letture più originali e imprescindibili dell'opera dello psicoanalista francese. Nondimeno queste lezioni hanno costituito un suo primo e imprescindibile laboratorio teorico. La freschezza della parola orale e la sua vocazione didattica rendono questo libro una prima tappa storica della lettura recalcatiana di Lacan.

Acquista il libro on line

 


M. Grazia Rossi
Il giudizio del sentimento. Emozioni, giudizi morali, natura umana
2013, Collana: Cognitio
Pagine: 164
ISBN: 9788864730981
Prezzo: € 15.00
Editore: Editori Riuniti Univ. Press

Gli esseri umani sono primariamente animali morali che riconoscono, valutano, scelgono e agiscono in situazioni rilevanti da un punto di vista morale. Ma qual è la natura della scelta morale? La tesi sviluppata in questo libro è che il riferimento alle emozioni sia determinante per rispondere a questa domanda. "La moralità - così ha scritto David Hume - è più propriamente sentita che giudicata". Utilizzando indicazioni e dati provenienti dalla psicologia e dalle neuroscienze della morale, l'obiettivo di questo libro è spiegare in che modo e perché i dispositivi emotivi possano essere chiamati in causa per dar conto di questa tesi.

Acquista il libro on line

 


Nicola Ghezzani
Ricordati di rinascere. Come superare i momenti di crisi e trasformarli in svolte della vita
2014, Collana: Le comete
Pagine: 160
ISBN: 9788820458539
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

Tutti andiamo incontro a crisi psicologiche più o meno gravi.
Talvolta si tratta di effetti di ritorno delle normali fasi di sviluppo, soprattutto quando il bambino e l'adolescente sono riccamente dotati. Ma, in età adulta, queste crisi indicano sempre che la maturazione personale è bloccata da un mancato equilibrio fra le potenzialità soggettive e il mondo circostante. Allora pensiamo di essere affetti da una "malattia mentale". Invece si tratta di una crisi di sviluppo non condotta a buon fine.
Queste fasi critiche possono precipitarci in un vortice di sofferenze e di strani sintomi, ma possono anche risolversi in modo brillante, diventare occasione di vere e proprie svolte di vita, offrendoci così la visione di un nuovo percorso e di una nuova stagione dell'esistenza. Col tempo ci si accorge che, superate le crisi delle diverse età, siamo diventati sempre più noi stessi, abbiamo realizzato quel disegno originario che ci distingue da ogni altro essere umano. Siamo più vicini alla nostra vera personalità, alla nostra vocazione e al nostro destino.
Nicola Ghezzani, in questo libro, mentre ci ricorda le storie esemplari di figure come Hermann Hesse e Carl Gustav Jung, svolge la più onesta e aperta confessione autobiografica che uno psicoterapeuta abbia mai rappresentato di fronte ai suoi lettori.
I temi dell'ansia e della derealizzazione, della crisi giovanile e della graduale maturazione del destino personale vi sono tratteggiati con competenza psicologica e raffinata eleganza letteraria. Ricordati di rinascere è un libro per tutti: psicologi e psicoterapeuti, appassionati di psicologia e lettori comuni, interessati alle patologie che vi sono descritte e al percorso maturativo personale.

Nicola Ghezzani, psicoterapeuta e scrittore, vive e lavora a Roma. Ha formulato i principi della Psicologia dialettica, nuovo modello teorico che studia la psiche a partire dal quadro storico-sociale. Studioso dei disturbi d'ansia, delle relazioni affettive e delle vocazioni personali, è autore prolifico. Fra i suoi numerosi libri ricordiamo Volersi male (2002), Quando l'amore è una schiavitù (2006), La logica dell'ansia (2008), La paura di amare (2012), tutti editi da FrancoAngeli.

Acquista il libro on line

 


 

Massimo Fontana, Salvatore Zito
La patologia borderline in psicoanalisi. Modelli per l'intervento
2014, Collana: Psicopatologia
Pagine: 224
ISBN: 9788820473808
Prezzo: € 28,50
Editore: Franco Angeli

La tradizionale concezione psicoanalitica della patologia borderline, riferita ad una peculiare organizzazione strutturale della personalità, si confronta da tempo con quella di ambito psichiatrico (DSM, ICD), dove viene intesa come uno specifico disturbo di personalità. Con la pubblicazione del PDM (il primo manuale diagnostico condiviso dalle principali associazioni psicoanalitiche americane) e le recenti ricerche sui disturbi di personalità condotte dal gruppo di Shedler e Westen con la SWAP, si è rinnovato l'interesse per questo ambito diagnostico e per le implicazioni che le scelte teoriche di fondo possono avere per la psicopatologia e l'intervento clinico.
Il volume si avvale dell'apporto principale di Nancy McWilliams (che ha presieduto i lavori per l'Asse P del PDM) e di un gruppo di autori da tempo impegnati nel lavoro con i pazienti borderline, con l'intento di contribuire a fare chiarezza sui modelli attuali presenti nel panorama psicoanalitico e sulle loro implicazioni cliniche nei diversi ambiti e contesti di cura.
Il testo è principalmente rivolto a psicologi, psicoterapeuti, psichiatri e operatori della salute mentale che si confrontano con la patologia grave di personalità, sia nel contesto privato sia in quello istituzionale (servizi di salute mentale, centri diurni, comunità educative e terapeutiche, ecc.) e, più in generale, a tutti coloro che all'interno del loro percorso formativo desiderano approfondire le proprie conoscenze e competenze in questo campo.

Massimo Fontana, medico, psicoanalista e supervisore della Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione (SIPRe). Insegna Psicopatologia e Diagnostica clinica presso la Scuola di Specializzazione in psicoterapia ad indirizzo "Psicoanalisi della Relazione" di Roma, Milano e Parma.
Salvatore Zito, psicologo, psicoanalista della Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione (SIPRe). Insegna Teoria di Psicoanalisi della Relazione e Metodologia dell'intervento clinico presso la Scuola di Specializzazione in psicoterapia ad indirizzo "Psicoanalisi della Relazione" di Roma.

Acquista il libro on line

 


Antonio D'Ambrosio, Pasquale Supino
La sindrome dei falsi ricordi. Cosa sono i falsi ricordi, come individuarli e ridurne il rischio
2014, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo
Pagine: 128
ISBN: 9788820462703
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

Questo libro si propone di passare in rassegna i vari modi in cui la memoria s’inscrive in modo alterato e cerca di delinearne alcune caratteristiche tipiche, nei suoi vari aspetti e nelle sue conseguenze neuro-cognitive, psicologiche-psichiatriche e forensi.

Il falso ricordo (false memory) è un fenomeno per cui si ricordano cose che non sono accadute o si rammentano diversamente da come sono accadute.
Molti falsi ricordi confondono frammenti di eventi magari verificatisi in tempi diversi, ma ricordati come se fossero accaduti insieme, mescolano sogni che vengono interpretati come eventi realmente vissuti o sono il prodotto di trattamenti indotti dai terapeuti.
I falsi ricordi possono suddividersi in
- falsi ricordi testimoniali, quando un evento a cui si è assistito viene ricordato in modo distorto, parziale o impreciso;
- falsi ricordi autobiografici, quando si crede, in buona fede, di aver vissuto in prima persona un evento.
La sindrome della falsa memoria è una condizione in cui l'identità di una persona e le sue relazioni interpersonali sono centrate attorno al ricordo di un'esperienza traumatica che è oggettivamente falsa, ma in cui la persona crede fortemente. In questo caso la memoria è così profondamente radicata che orienta tutta la personalità e lo stile di vita del singolo, al punto da sconvolgere ogni sorta di altro comportamento adattivo. La persona evita assiduamente il confronto con alcuna prova che possa sfidare la memoria, che così assume una vita propria, incapsulata e resistente alla correzione e può provocare conseguenze catastrofiche (soprattutto di tipo giudiziario) per la propria vita e per quella degli altri.
Questo libro si propone di passare in rassegna i vari modi in cui la memoria s'inscrive in modo alterato e cerca di delinearne alcune caratteristiche tipiche, nei suoi vari aspetti e nelle sue conseguenze neuro-cognitive, psicologiche-psichiatriche e forensi.

Antonio D'Ambrosio è psichiatra, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale (docente AIAMC), giudice onorario presso la Corte d'Appello del Tribunale per i Minori di Napoli. Insegna Terapia Comportamentale presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria della II Università degli Studi di Napoli e Psicopatologia Forense presso il Master di Criminologia dell'Università S. Orsola Benincasa di Napoli. È autore del libro La memoria del testimone (FrancoAngeli, 2010).
Pasquale Supino, laureato in Giurisprudenza, ha conseguito il master in Criminologia presso l'Università S. Orsola Benincasa di Napoli.Acquista il libro on line

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters