Pubblicità

PSICOLOGIA NEWS n.666 - 12.03.2015

0
condivisioni

on . Postato in News libri e riviste | Letto 542 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
fake tag heuer franck muller crazy hours replica audemars piguet royal oak offshore diver replica
  • La saggezza dell'anima. Quello che ci rende unici
  • La chimica dell'amore. La scienza del sesso e dell'attrazione
  • Mamma e papà si separano. Consigli psicologici e pratici per affrontare la separazione e spiegarla ai propri figli
  • L'interpretazione dei sogni
  • Il tempo e la vita
  • Sul buon uso del silenzio
  • Il padre ed il padre interno. Fantasie inconsce e paternità
  • Il lato mancante. L'assenza del padre nel mondo interno
  • Ma siamo matti. Un Paese sospeso fra normalità e follia
  • C'è una vita prima della morte?
nike blazer pas cher , https://www.garagesnation.fr/js/main.php , nike air max one pas cher , jordan pas cher , https://www.cabnation.fr/img_actu/index.php , https://www.reaap76.fr/reaap76/news.php , sac louis vuitton pas cher

Raffaele Morelli
La saggezza dell'anima. Quello che ci rende unici
2014, Collana: Ingrandimenti
Pagine: 136
ISBN: 9788804646273
Prezzo: € 17,50
Editore: Mondadori

Ogni nostro disagio non è altro che la voce inascoltata dell'anima che vuole farci ritrovare la nostra unicità, il nostro destino. Allora quando arrivano l'attacco di panico, la depressione, i disturbi psicosomatici dobbiamo soltanto chiederci: quale strato profondo di me vogliono portare alla luce? Per guarire dobbiamo cambiare il nostro modo di vedere il mondo: diventare più misteriosi, più incerti, imparare ad amare gli imprevisti, ascoltare sempre meno il parere degli altri, affidarci sempre più al lato oscuro e quindi alla vita. Diventare più saggi, di quella saggezza che non viene dal sapere razionale, ma semplicemente dallo stare nelle cose, così come sono: chi impara a stare bene non ha la velleità di cambiare il mondo. Fidarci di quel luogo oscuro che chiamiamo "anima". Che cosa dobbiamo temere se qualcuno guida la nostra esistenza? Raffaele Morelli riassume in questo libro i punti cardine del suo approccio terapeutico, la visione filosofica con cui affrontare la vita e i suoi disagi. Prendendo spunto dai grandi saggi del passato, ci introduce con parole chiare ed efficaci verso un nuovo senso da dare alle cose, l'unico per stare davvero bene con noi stessi.

Raffaele Morelli è medico, psichiatra e psicoterapeuta. È presidente dell'Istituto Riza e dirige la rivista "Riza Psicosomatica". Per Mondadori ha pubblicato Ciascuno è perfetto (2004), Come essere felici (2005), Non siamo nati per soffrire (2005), Come amare ed essere amati (2006), Le piccole cose che cambiano la vita (2006), Come trovare l'armonia in se stessi (2007), Ama e non pensare (2007), Il sesso è amore (2008), La felicità è dentro di te (2009), Puoi fidarti di te (2009), L'unica cosa che conta (2010), La felicità è qui (con Luciano Falsiroli, 2011), Dimagrire senza dieta (2011), Guarire senza medicine (2012) e Lezioni di autostima (2013), Il talento (2013) e Il segreto dell'amore felice (2013).

Acquista il libro on line

 


 

Larry Young, Brian Alexander
La chimica dell'amore. La scienza del sesso e dell'attrazione
2014, Collana: Saggi. Scienze
Pagine: 360
ISBN: 9788833925783
Prezzo: € 24,00
Editore: Bollati Boringhieri

Com’è possibile che due persone totalmente estranee giungano alla conclusione che non solo sarebbe piacevole condividere la vita, ma che è necessario farlo? Non se ne può proprio fare a meno! E se poi non funziona ci si domanda: com’è stato possibile innamorarsi della persona «sbagliata»?
L’amore è un mistero adatto ai poeti. Per descriverlo si immaginano lunghe notti al chiaro di luna, passione, intimità, sospiri e mancamenti. L’amore è un sentimento irriducibile, alieno alle strette maglie della logica e della comprensione razionale. O così ci piace pensare.
Tuttavia l’amore ha anche la sua chimica, la sua anatomia, la sua storia evolutiva e i suoi esperimenti di laboratorio. Quando una donna dice a un uomo (o viceversa) «ho bisogno di te», molte cose si mettono in moto nel suo corpo e nel suo cervello. La seduzione genera nel partner una cascata neurochimica più che reale, e pochi al mondo la conoscono nel dettaglio meglio di Larry Young, uno dei due autori di questo libro.
C’è un’intricata catena di eventi che porta quella donna a pensare di avere bisogno proprio di quell’uomo, ci racconta questo libro; una catena non poi così differente da quella che si mette in moto nella dipendenza dalle droghe. Sono gli stessi circuiti nervosi che si animano in entrambi i casi. Insomma, l’amore è una droga, benché molto, molto bella e per fortuna universalmente accettata. Per l’amore e per il sesso siamo disposti a ridefinirci da capo a piedi: accettiamo di avere bambini (cosa che prima escludevamo categoricamente), diventiamo religiosi o atei, a seconda di come la pensa il nostro partner, cambiamo casa, lavoro, amicizie, modo di vestire, idee politiche e gusti musicali. Dunque, se l’amore è un mistero è quanto meno un mistero costoso. Ma se invece non è un mistero, costi e rischi, pleniluni e droghe, possono essere raccontati in altro modo, certo non meno affascinante.
L’attrazione fisica, la gelosia, l’infedeltà, il legame madre-bambino, tutti questi «misteri», carichi di prescrizioni e norme nelle nostre società, trovano in questo libro una descrizione diversa dal solito, che non disdegna le incursioni nei campi più controversi del dibattito contemporaneo, dai matrimoni gay, alle madri single all’orientamento sessuale. In definitiva avete tra le mani il libro della «grande teoria unificata dell’amore». C’è da farne buon uso.

Larry Young è docente di Psichiatria alla Emory University School of Medicine di Atlanta, direttore del Center for Translational Social Neuroscience ed è a capo della Division of Behavioral Neuroscience and Psychiatric Disorders presso il Yerkes National Primate Research Center. È un’autorità riconosciuta nel campo della neurobiologia dei legami sociali complessi. La chimica dell’amore è il suo primo libro dedicato al grande pubblico.
Brian Alexander è giornalista, di base a San Diego, California, e autore di diversi libri, tra cui Rapture. How Biotech Became the New Religion e America Unzipped. The Search for Sex and Satisfaction. Scrive per «Wired», «The Los Angeles Times», «The New York Times», «Science» e collabora con «NBCNews.com».

Acquista il libro on line

 


 

Claus Koch, Christoph Strecker
Mamma e papà si separano. Consigli psicologici e pratici per affrontare la separazione e spiegarla ai propri figli
2014, Collana: Capire con il cuore
Pagine: 116
ISBN: 9788859007050
Prezzo: € 16,00
Editore: Centro Studi Erickson

La separazione è un momento doloroso che coinvolge tutta la famiglia, ma per i figli il senso di impotenza di fronte a una prova tanto difficile va a toccare corde profonde e delicate, alimentando sentimenti confusi, contraddizioni e una grande incertezza per il futuro.
Mamma e papà si separano è un’agile guida per spiegare ai figli il processo della separazione dei genitori e prevenirne le conseguenze negative. Vengono forniti molti consigli pratici per comunicare la notizia ai propri figli, riconoscere e comprendere i sentimenti che provano, gestire le manifestazioni di malessere e disagio e utilizzare al meglio il tempo da trascorrere insieme — focalizzando l’attenzione su famiglie allargate e nuovi compagni di vita — e presentando infine l’elenco dei fattori protettivi che consentiranno loro di diventare adulti sereni ed equilibrati.
Il volume contiene inoltre una attenta disamina degli aspetti giuridici nel contesto italiano ed espone le normative in vigore nel nostro Paese in merito a separazione, divorzio e affidamento.

Claus Koch. Psicologo e psicoterapeuta, autore di numerose pubblicazioni sull’infanzia.
Christoph Strecker. Giudice e mediatore familiare, con esperienza pluriennale in mediazione dei conflitti, separazione e divorzio. Membro di Groupement Européen des Magistrats pour la Médiation (GEMME) e di MiKK (Mediation in internationalen Kindschaftskonflikten).

Acquista il libro on line

 

 

 

Sigmund Freud
L'interpretazione dei sogni
2014, Collana: Einaudi tascabili. Saggi
Pagine: 582
ISBN: 9788806224820
Prezzo: € 11,00
Editore: Einaudi

La notte tra il 23 e il 24 luglio 1895 Sigmund Freud sogna una sua paziente di nome Irma: la donna mostra i segni di un'infezione che si è propagata in gola, provocandole forti dolori. Ma né i sintomi della signora né l'aspetto dei medici che la circondano corrispondono al vero: nel sogno tutto sembra diverso, senza un motivo apparente. Ed è proprio con la cosiddetta "iniezione di Irma" che Freud abbandona definitivamente il metodo dell'ipnosi per lanciarsi in una nuova fase di studio dei processi mentali: una ricerca che renderà pubblica soltanto all'alba del nuovo secolo, dando alle stampe "L'interpretazione dei sogni". Ma il capolavoro della psicanalisi non è soltanto questo: sono rivelati numerosi episodi fondamentali della vicenda biografica di Sigmund Freud, dalle fantasie infantili alla drammatica morte del padre, dal timore degli insuccessi al complicato rapporto con il medico Wilhelm Fliess, il primo lettore, e censore, di quello che sarebbe diventato "il libro del XX secolo".

Acquista il libro on line

 

 

 

Eugenio Borgna
Il tempo e la vita
2015, Collana: Campi del sapere
Pagine: 218
ISBN: 9788807105128
Prezzo: € 18,00
Editore: Feltrinelli

“Non è la durata della vita che conta ma l’uso che se ne fa; e così non importa quanto a lungo si viva ma quanto bene si viva: non sono gli anni, e nemmeno i giorni, a farci vivere a lungo ma l’animo.”
Che cos'è per l'essere umano il tempo? Qual è il significato che assume nelle nostre vite? Quanto è rilevante nella definizione delle identità e delle esperienze di ciascuno? Il tempo sta in rapporto con la finitudine, caratteristica della mortalità, e insieme con l'infinito, ma anche con le emozioni, quali il dolore e la gioia. La vita non sarebbe tale se non fosse cadenzata dal passare delle ore, delle stagioni, delle età e di quel tempo più personale che non può venire misurato con esattezza, ma che contribuisce a definire l'esperienza della vita stessa. Il soggetto non sarebbe insomma tale in assenza di una traiettoria temporale. Il tempo non casualmente rappresenta un tema ricorrente in letteratura e in filosofia, e ha una grande importanza pure nella psicopatologia e nella cura. Nel suo trascorrere condiziona la vita quotidiana, così come colora le esperienze mistiche che lo trascendono. È elemento costitutivo dell'identità e permea la coscienza e l'esistenza di ciascuno. Nel sondare le profondità dell'animo non si possono dunque trascurare il tempo e l'esperienza diversa che ognuno ne fa. Può trattarsi di volta in volta di un tempo sospeso, come nel sogno, o frammentato, come nella memoria lacerata di chi soffre di malattie quali l'Alzheimer; può essere il tempo della noia, per chi si sente paralizzato nel presente, o quello della nostalgia di chi volge lo sguardo al passato, o ancora dell'attesa di chi guarda avanti, al futuro.

Acquista il libro on line

 

 

G. Piero Quaglino
Sul buon uso del silenzio
2015, Collana: Accademia del silenzio
Pagine: 57
ISBN: 9788857526195
Prezzo: € 3,90
Editore: Mimesis

Silenzio è il nome di un fantasma che spaventa e insieme meraviglia l'uomo. Quale silenzio ci è dato in realtà? Come un inno al tempo interiore, questo libro evoca le tante voci del silenzio. Immaginiamo silenzi luminosi, di pudore e rispetto, di umiltà e prudenza, di mitezza e pazienza o silenzi oscuri di disprezzo e rancore. Silenzi violenti di bocche cucite, di chi manda giù veleni. Ogni parola ha il suo silenzio e la biblioteca universale ne è piena. Questo libro è una occasione d'ascolto e poesia.

Acquista il libro on line

 

 

 

Ricky Emmanuel, Marcus Johns
Il padre ed il padre interno. Fantasie inconsce e paternità
2015, Collana: Frontiere della psiche
Pagine: 85
ISBN: 9788857523279
Prezzo: € 5,90
Editore: Mimesis

Il ruolo del padre nello sviluppo dell'infante e nella strutturazione della sua psiche è ormai accertato tanto quanto quello materno, tuttavia il legame padre-figlio è stato meno approfondito rispetto a quello madre-bambino. Le modalità attraverso le quali un padre agisce la sua paternità, come mettono in evidenza gli autori, è strettamente collegato alle fantasie inconsce che albergano nella psiche e si riflette nell'immediatezza del rapporto con il proprio figlio aprendo diversi scenari e, a volte, precludendo un'adeguata identificazione di genere.

Acquista il libro on line

 


 

Ronald Britton, Suzanne Blundell, Biddy Youell
Il lato mancante. L'assenza del padre nel mondo interno
2015, Collana: Frontiere della psiche
Pagine: 112
ISBN: 9788857523293
Prezzo: € 5,90
Editore: Mimesis

L'assenza del padre ha sempre, nello sviluppo, infantile, un rilevante significato. Quando si tratta, come sempre frequentemente accade nella nostra società, di un'assenza anche fisica, ma soprattutto simbolica, relativa cioè al significato del padre nella mente infantile e adolescenziale, il portato nel mondo interno di tale fatto assume proporzioni di enorme rilievo.

Acquista il libro on line

 

 

 

Vittorino Andreoli
Ma siamo matti. Un Paese sospeso fra normalità e follia
2015, Pagine: 267
ISBN: 9788817079259
Prezzo: € 18,50
Editore: Rizzoli

"Professore, so che lei è molto occupato, mi può dare il nome di uno psichiatra? Lo vorrei matto, preferibilmente." Vittorino Andreoli, uno dei massimi esponenti della psichiatria contemporanea, i matti li frequenta da tanti anni. Quello che non gli era mai capitato prima era di considerare un popolo intero come paziente. Lo fa in queste pagine in cui affronta i mali del bel Paese, a cominciare dal masochismo che affligge il popolo italiano spingendolo a una distruttività di sé malcelata dietro una maschera esibizionista. Uno scintillio di falso benessere rincorso da chi, non potendo permettersi certi lussi, fa di tutto per ingannare se stesso e gli altri. Poi c'è la straordinaria fede nei miracoli che ci rende un popolo credulone e facilmente abbindolabile dal truffatore di turno. E infine una dose di individualismo spietato con un talento innato per la recita. Con ironia e lucidità, "Ma siamo matti" fornisce molti consigli utili per risvegliarci dal "mal d'essere" in cui ci hanno gettato la crisi e l'impoverimento generale. Ma è anche una dichiarazione d'amore per la propria terra. "Mi piacerebbe che questo libro diventasse il libro di un popolo" scrive Andreoli, "del popolo di cui sto per parlare sapendo che al contempo parlo di me stesso, perché senza questo popolo semplicemente non sarei. Perché è questa la mia terra, quella dell'Italia, e anche se dovesse essere sommersa dalle acque che la circondano, è una penisola che, comunque sia, io amo."

Acquista il libro on line

 

 

 

Miguel Benasayag, Riccardo Mazzeo
C'è una vita prima della morte?
2015, Pagine: 134
ISBN: 9788859007692
Prezzo: € 15,00
Editore: Centro Studi Erickson

Questo libro parla di come è cambiato, nell’Occidente contemporaneo, il modo di vivere l’età anziana. In passato, un «vecchio» era l’immagine autorevole a cui i giovani guardavano con rispetto e da cui cercavano esempio e ispirazione.
Oggi, invece, l’età dei legami fluidi e dei rapporti virtuali genera persone che invecchiano senza diventare anziane, e le costringe a scegliere tra le opzioni — egualmente svalutanti — di abdicare al proprio ruolo di guida pagando il prezzo dell’esclusione sociale o imitare i ragazzi in una deriva di ridicolo giovanilismo.
D’altro canto, alla negazione dell’età anziana corrisponde in modo speculare lo smarrimento di quella giovanile, sempre meno in grado di riconoscere il proprio desiderio, formattata dalla società dei consumi e incapace di assumere le reali possibilità della propria giovinezza.
Dalla riflessione sui cicli di vita snaturati e sulle modalità di restituire un senso al presente prende le mosse il dialogo tra Miguel Benasayag, filosofo e psicanalista di fama internazionale, autore del best-seller L’epoca delle passioni tristi e Riccardo Mazzeo, editor delle Edizioni Erickson e autore con Zygmunt Bauman di Conversazioni sull’educazione.

Miguel Benasayag, filosofo e psicoanalista di origine argentina che vive ed esercita la professione di psicoterapeuta a Parigi, partecipò attivamente alla guerrilla guevarista nel suo Paese dove restò in carcere per anni. È divenuto famosissimo, dapprima in Francia e ora anche in Italia, grazie al suo libro L’epoca delle passioni tristi, pubblicato nel 2004 da Feltrinelli, che ha appena mandato in libreria anche il suo ultimo lavoro Contro il niente. L’ABC dell’impegno.
Riccardo Mazzeo. Editor storico della Erickson e autore con Zygmunt Bauman di Conversazioni sull’educazione (pubblicato nel 2012 e tradotto in 8 lingue).

Acquista il libro on line

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Borderline

“una malinconia terribile aveva invaso tutto il mio essere; tutto destava in me sorpresa e mi rendeva inquieto. mi opprimeva la sensazione che tutto era, ai mie...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters

0
condivisioni