Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.75 - 11.7.2002

on . Postato in News libri e riviste | Letto 213 volte

  • Storia della schizofrenia
  • Il guardiano del palazzo. Crescere coi bambini all'asilo nido. Un manuale per educatori e genitori
  • Sonno e salute
  • La fiducia tradita. Storie dette e raccontate di partner violenti
  • Che cos'è l'autismo infantile
  • Quale ricerca per la psicoanalisi?
  • Bambini irrequieti e genitori disperati
  • L'identità in psicologia e in teatro. Analisi psicofisiologica della struttura dell'Io
  • Sessualità infantile e attaccamento
  • Ricordare i sogni
  • Teorie e strumenti per lo psicologo del lavoro. Volume Primo: Storia, evoluzione e prospettive del settore, selezione, intervista, colloquio, test, assessment center, codice deontologico

Jean Garrabé
Storia della schizofrenia
Pagine: 448, Isbn: 88-88232-04-4, Formato: cm 15,5 x 21
Prezzo: € 18.07
Editore: Edizioni Scientifiche MaGi

Ogni secolo e, di conseguenza, ogni cultura assume alcune malattie come simboli che rappresentano le principali fobie umane: la morte, la follia, la paura dell'incomprensibile. Naturalmente con il mutare dei tempi mutano anche questi simboli. Nell'ambito della malattia mentale si passa dunque dal predominio dell'isteria nella seconda metà del XIX secolo a quello della schizofrenia, malattia simbolo del XX secolo.
Il volume, presentando la storia di questa patologia, nasce dall'esigenza di trovare un filo conduttore comune alle molteplici e diverse definizioni datele nel corso del tempo.
Che cos'è la schizofrenia? È forse un deteriorarsi delle capacità cognitive? O il dissociarsi delle idee? O forse il frammentarsi delle diverse funzioni dell'Io? Il distaccarsi dalla realtà? Il distaccarsi dagli altri? Da che cosa dipende? Perché è così diffusa? È vero che nel III millennio non ci sarà più?
La proposta teorica di Garrabé risulta qui essere un concetto ampio e mutevole. La schizofrenia diviene una malattia che si può determinare solo di volta in volta in base all'esame dei rapporti che si instaurano tra gli uomini e del rapporto tra l'uomo e la realtà da esso percepita.
Il volume, che si colloca tra il manuale di psichiatria, il trattato storico e il saggio d'attualità, fornisce un quadro affascinante, completo e complesso di questo male tanto misterioso quanto diffuso.

Autori: Jean Garrabé, medico psichiatra, psicoterapeuta. Docente presso il Dipartimento della Storia della Medicina dell'Università di Parigi

acquista il libro on line

 

Pas Bagdadi Masal
Il guardiano del palazzo. Crescere coi bambini all'asilo nido. Un manuale per educatori e genitori
Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo
2002, ISBN : 88-464-3698-9, pagine: 144
Prezzo: € 14,00
Editore: Franco Angeli - Milano

L'adulto che si prende cura del bambino all'asilo nido o alla scuola materna non sempre riesce a seguire le logiche infantili e a decodificare i messaggi espressi attraverso il gioco. A volte ne resta talmente sopraffatto che preferisce scappare.
Questo accade, sostiene l'autrice del volume, perché l'adulto teme inconsciamente di toccare profonde sofferenze del passato non assimilate o superate.
Questo libro, tratto dalle esperienze di tirocinio al "Centro giochi di Masal" di Milano, accompagna il lettore - che sia uno psicologo, un assistente sociale, un insegnante o un genitore - nel difficile percorso di crescita relazionale che coinvolge sia il bambino sia l'operatore.
Masal ci insegna a guardare alle vicende infantili con occhi diversi, ad andare oltre l'apparenza e ad entrare in contatto con il vero mondo interno dei bambini. Ci aiuta a ritrovare noi stessi e a trasformare l'esperienza educativa in un gioco dove il piacere è dominante e il pensiero è creativo.
Ogni capitolo mette a fuoco un particolare aspetto del processo maturativo. Vengono così affrontate, attraverso la descrizione di molteplici casi ed "incidenti", le problematiche pre-edipiche ed edipiche, il superamento della fase edipica e l'ingresso nella fase di latenza. L'obiettivo è quello di rendere i bambini che escono dalla materna pronti ad investire creativamente i propri potenziali innati nel mondo della scuola.

Masal Pas Bagdadi è psicopedagogista e fondatrice, a Milano, del "Centro giochi di Masal", un asilo-nido di impostazione psicoanalitica. Da anni svolge attività di terapia con bambini, adolescenti ed adulti. È autrice di libri ed articoli sulla condizione infantile. Per i nostri tipi ha pubblicato Mamma mi compri playboy? Come affrontare capricci, gelosie, curiosità sessuali, separazioni, crisi d'identità... (2° edizione, 2002); Proprio a me doveva capitare? Come affrontare le difficoltà della separazione per aiutare se stessi i nostri figli (2001); Genitori non si nasce ma si diventa. Come affrontare capricci, manie, enuresi notturna, pedofilia, separazione, sessualità adolescenziale (2002). Con Bompiani ha pubblicato la sua autobiografia A piedi scalzi nel kibbutz (2002)

acquista il libro on line

 

Antonio Maltempi , Marilena Zanardi
Sonno e salute
ISBN: 88-7031-646-7, Collana: Biblioteca della salute
Prezzo: € 6,46
Editore: Red Edizioni

- Le funzioni fisiologiche e psichiche del sonno; le fasi del sonno; i sogni.
- Il sonno nelle età della vita: sonno e gestazione; il sonno nel bambino, nell?adolescente,
nell?adulto, nell?anziano.
- I disturbi del sonno: quanto bisogna dormire?; vari tipi di insonnia (da addormentamento,
da risveglio precoce, a intermittenza, pseudo-insonnie, ipersonnie); le cause dell'insonnia.
- Le terapie dolci: omeopatia, fitoterapia, aromaterapia, cromoterapia, fiori di Bach,
musicoterapia, massaggi, respirazione?
- Quando sono necessarie le terapie farmacologiche e psicologiche

acquista il libro on line

 

Ventimiglia Carmine
La fiducia tradita. Storie dette e raccontate di partner violenti
Collana: Cittadinanza, politica, società, storia
2002, ISBN : 88-464-3825-6, pagine: 224
Prezzo: € 15,50
Editore: Franco Angeli - Milano

La sicurezza delle donne sembra lentamente entrare a pieno titolo nell'agenda politica dei governi, nazionali e locali. Tuttavia, non è così per la sicurezza femminile nei luoghi apparentemente più sicuri e più tutelanti come la famiglia o i rapporti di coppia. Ciò che accade in quei rapporti sembra ancora relegato a questione privata e non rappresenta un problema che invece a ragione è un fatto sociale, innanzitutto, per civiltà. Anche nel nostro paese non mancano indagini in questo senso. Tuttavia, sono pressoché inesistenti ricostruzioni che abbiano posto al centro dell'osservazione e delle riflessioni la figura dell'uomo che agisce violenza e non solo quella della donna che la subisce. È per questo che acquisisce particolare spessore l'iniziativa dell'Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna che ha fortemente voluto questa indagine riconoscendo proprio la dimensione sociale delle violenze nella coppia e la necessità di nominarle, o rinominarle, anche dal punto di vista istituzionale e di governo. È stata una ricognizione, anche per chi l'ha svolta, complessa e, in alcuni momenti, emotivamente forte.
Sono state raccolte testimonianze sia indirette sia dirette: si tratta di circa mille pagine di storie vissute e raccontate, a partire dalle esperienze professionali, e non, di testimoni significativi e dai resoconti diretti di alcuni uomini (violenti) e di alcune donne che hanno subito quelle violenze. Sono storie di difficoltà, di delusioni ma anche di speranze e di ottimismo da parte di chi per professione e per impegno sociale ha a che fare più o meno quotidianamente con le violenze intrafamiliari e nella coppia. Alcune hanno proprio la caratteristica di storie indicibili, eppure vere. Tutte, comunque, ci dicono che si tratta di violenze che riguardano soprattutto il rapporto tra uomo e donna come generi e molto meno il rapporto tra devianza e normalità. Anche se ogni storia è una storia a sé, uguale e diversa, come simili ma diverse sono le relazioni di coppia.

Carmine Ventimiglia insegna Sociologia della famiglia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Parma. Si è occupato, in particolare, dei diversi aspetti che caratterizzano i rapporti di coppia e delle relazioni violente all'interno della famiglia. Ha collaborato e collabora a ricerche europee e nazionali sulle medesime tematiche pubblicando diversi volumi e saggi. Tra i titoli più recenti, editi per i tipi di FrancoAngeli, i libri Paternità in controluce , 1996; Nelle segrete stanze , 1996 e, con Tamar Pitch, Che genere di sicurezza. Donne e uomini in città , 2001.

acquista il libro on line

 

Lucio Cottini
Che cos'è l'autismo infantile
2002, ISBN 88-430-2177-X, pagine 156
Prezzo: € 10.40
Editore: Carocci

Questo volume costituisce la parte iniziale di un'opera tripartita che si prefigge di indagare le prospettive di integrazione scolastica per il bambino autistico. L'obiettivo di questo primo libro è quello di fare il punto sulle conoscenze attualmente disponibili circa le cause, l'evoluzione e le caratteristiche dell'autismo infantile, realtà quanto mai composita. Va infatti messo in evidenza come, sotto l'etichetta di bambino autistico, si celino situazioni personali che, pur presentando alcuni fattori comuni, risultano del tutto autonome, difficilmente comprensibili e non certo riducibili ad uno stereotipo descrittivo. Alla luce di ciò, la trattazione sviluppata nel corso del testo intende esaminare i principali punti di forza e quelli di debolezza, tenendo sempre presente la complessità di passare dall'analisi dei sintomi all'interpretazione del comportamento. Per cercare di andare più in profondità, viene anche presentata una visione “dal di dentro”, derivata dagli scritti di alcune persone autistiche di alto livello. Gli altri due volumi della serie (Educazione e riabilitazione del bambino autistico e L'integrazione scolastica del bambino autistico) presenteranno le più significative strategie di intervento attualmente utilizzate con bambini autistici e gli itinerari metodologici e didattici da privilegiare al fine di favorire una reale integrazione scolastica. Saranno disponibili entro la fine del mese di giugno

acquista il libro on line

 

Bonaminio Vincenzo, Fabozzi Paolo
Quale ricerca per la psicoanalisi?
Collana: Psicoanalisi contemporanea: Sviluppi e prospettive
2002, ISBN : 88-464-3608-3, pagine: 352
Prezzo: € 30,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Pochi temi sono controversi nella psicoanalisi contemporanea come quello del ruolo della ricerca empirica nel confermare, modificare o espandere la teoria psicoanalitica e le sue concettualizzazioni cliniche. Una posizione del tutto peculiare e centrale in questa controversia la occupa l' infant research - cioè la ricerca sullo sviluppo infantile precoce - che, a partire dagli anni '70, ha prodotto una serie di osservazioni e di proposizioni critiche sia relativamente alla metodologia che ai contenuti di alcune posizioni teoriche e cliniche della psicoanalisi.
La peculiarità della collocazione dell' infant research all'interno di questa controversia risiede nel fatto che essa ha trovato, in origine, una delle sue spinte propulsive e di guida proprio nella psicoanalisi, cioè nel suo interesse e nelle sue scoperte sull'infanzia e sulla attività mentale precoce, per poi distaccarsene fino a contrapporvisi. Il pressante invito che l' infant research rivolge alla psicoanalisi è quello di utilizzare modelli concettuali coerenti con l'"evidenza empirica" da loro prodotta. Sull'onda di questi risultati, da un lato alcuni ricercatori, dall'altro alcuni psicoanalisti, hanno iniziato a criticare e a tentare di sostituire quelle teorie e quei concetti psicoanalitici che non si "armonizzano" con le scoperte dell' infant research : tra gli altri, il narcisismo e l'onnipotenza infantile, l'autismo e la simbiosi normali, l'organizzazione dell'esperienza secondo le categorie 'buono-cattivo', la presenza della scissione.
In questo volume Vincenzo Bonaminio e Paolo Fabozzi - entrambi psicoanalisti della Società Psicoanalitica Italiana e Ricercatori dell'Università di Roma "La Sapienza" - hanno raccolto i lavori più recenti e più qualificati (alcuni di essi scritti appositamente per questo volume, e la maggior parte presentati qui per la prima volta in italiano) di quegli autori maggiormente implicati nel dibattito che si è sviluppato a seguito di tali critiche. In Quale ricerca per la psicoanalisi? sono infatti rappresentate le posizioni più acute e più convincenti di entrambi gli "schieramenti": Green, Stern, Wolff, Fonagy, Wallerstein, Sandler, Dreher, Fajardo offrono al lettore, in modo vivido e affascinante, quello che è l'attuale stato dell'arte del dibattito tra chi sostiene la rilevanza dei dati empirici ed osservativi concernenti la prima infanzia e chi al contrario ne sostiene l'assoluta irrilevanza: ne emerge, proprio per la natura dei contributi scelti, un vero e proprio "dialogo" in presa diretta tra i diversi autori.
La lettura del volume consente di evidenziare con chiarezza e precisione le questioni metodologiche inerenti alla relazione tra modelli teorici e clinici in psicoanalisi e alla loro reciproca influenza; il ruolo e il significato dei dati esterni alla situazione clinica nell'evoluzione e nella trasformazione della struttura teorica della disciplina psicoanalitica; infine, il ruolo che l' infant research potrebbe avere o meno nel modificare sia il modello teorico che la pratica clinica psicoanalitiche. In altri termini, il volume è un indispensabile strumento di conoscenza e di orientamento di fronte alle sfide poste dalla ricerca infantile alla psicoanalisi, poiché presenta le riflessioni attualmente più stimolanti e avanzate relativamente alla questione che percorre e segna l'intero dibattito: può l' infant research (ed eventualmente come) influenzare la teoria e la clinica psicoanalitiche o, al contrario, non dovrebbero e non potrebbero essere altre le strade che la psicoanalisi si troverà a percorrere di fronte ai problemi posti da tali ricerche?

acquista il libro on line

 

Nessia Laniado
Bambini irrequieti e genitori disperati
ISBN: 88-7031-587-8, Collana: Piccoli e grandi manuali, pagine 96
Prezzo: € 9,50
Editore: Red Edizioni

Capriccioso, prepotente, ostinato, maleducato, eccessivo. Che cosa è successo a nostro figlio?
È manesco con i compagni. Non riesce a star fermo. Si arrabbia per un nonnulla e se proviamo
a dirgli qualcosa risponde male. Che fare? In questo libro le soluzioni praticabili.
• Come riconoscere se la sua ‘agitazione’ è dovuta soltanto a un nervosismo passeggero
o è la spia di un disagio più profondo.
• Test di valutazione: quanto è aggressivo tuo figlio?
• Gli anni del no: quando i piccoli si ribellano.
• Come sgridare un bambino senza farlo dubitare del nostro amore.
• Premi, ricompense e punizioni.

acquista il libro on line

 

Vezio Ruggieri
L'identità in psicologia e in teatro. Analisi psicofisiologica della struttura dell'Io
Collana: Psicologia clinica
Pagine: 360 circa, Isbn: 88-88232-19-2, Formato: 16,5 x 24 cm
Prezzo: € 21.00
Editore: Edizioni Scientifiche MaGi

La vita "reale" e l'"illusione" del teatro hanno in comune alcuni fondamentali processi psicofisiologici, come l'espressione del corpo (atteggiamenti posturali, voce, gesti, linguaggio), e si differenziano per altri, non meno importanti, eventi psicobiologici quali l'identità, l'identificazione, l'immaginazione.
Il volume illustra quanto possa essere fruttuoso, utile e stimolante lo studio comparativo dei processi che sottendono e governano queste due realtà.
Nella vita reale le diverse componenti dell'Io si integrano tra loro perfettamente in un processo finalizzato alla produzione della "verità esistenziale". Nel teatro avviene lo stesso processo, ma nel modo artificiale. Nel teatro la realtà non è "vera" ma solo "verosimile". E il gioco teatrale, proprio perché artificiale, permette l'osservazione e la profonda comprensione dei singoli aspetti della struttura dell'Io.
Attraverso il lavoro dell'attore - questo continuo comporre e scomporre gli elementi dell'Io - lo psicologo comprenderà meglio le strutture dell'Io e l'attore utilizzerà questa comprensione nell'affrontare e risolvere alcune complesse problematiche proprie della recitazione.

Vezio Ruggieri è professore di psicologia clinica all'Università di Roma "La Sapienza".

acquista il libro on line

 

Widlocher Daniel, Laplanche Jean, Fonagy Peter, Colombo Eduardo, Scarfone Dominique, Fedida Pierre, Andrè Jacques
Sessualità infantile e attaccamento
Collana: Le vie della psicoanalisi
2002, ISBN : 88-464-3729-2, pagine: 176
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli - Milano

È incontestabile che la psicoanalisi contemporanea stia sempre più mettendo la "sessualità" ai margini e, con essa, il paradigma pulsionale freudiano. Tutto questo avviene a vantaggio di teorie che si fondano sulla cosiddetta "relazione reale". Questa viene chiamata in causa sia rispetto alle ipotesi circa lo sviluppo psichico, come nella teoria dell'attaccamento di Bowlby e nei suoi derivati, che rispetto alle concettualizzazioni della cura analitica, come nel relazioniamo interazionista stile Greenberg e Mitchell e nell'intersoggettivismo alla Attwood e Stolorow. Ma se è vero che le cose stanno in questi termini non sembra che sia a tutti chiaro quale è l'effettiva posta in gioco di questa deriva.
Questa coinvolge tre ambiti. In primo luogo: qual è lo statuto epistemologico della psicoanalisi? Si tratta di una disciplina congetturale e il suo dominio è "l'invisibile", nel senso di Merleau-Ponty, o è una scienza naturale? In secondo luogo: quale è il linguaggio idoneo a renderne conto e a formularne i concetti teorici? È la metapsicologia, sorta di metalinguaggio scientifico, atto a mettere in forma l'inconscio che per definizione è invisibile e inosservabile, oppure è il linguaggio della "osservazione obiettiva" che ne fa una psicologia scientifica? Infine, la pratica della cura. La psicoanalisi è una psicoterapia che si propone come "esperienza emozionale correttiva" o, magari, come ri-narrazione, prodotta nella relazione analitica, della storia reale o immaginaria dell'analizzando? Oppure essa, attraverso la costituzione del setting realizza una riapertura dello spazio rappresentazionale ove le costellazioni fantasmatiche e difensive possano slegarsi e rilegarsi riformulandosi nella dimensione del transfert?
Le risposte che gli psicoanalisti daranno a queste domande determineranno la direzione e le prospettive della psicoanalisi nei primi anni del suo secondo secolo di vita ( Francesco Conrotto ).

acquista il libro on line

 

Christoph Gassman
RICORDARE I SOGNI
Formato: 13 x 21, pagine 128, ISBN: 88-88232-23-0
Prezzo: €. 11,00
Editore: Edizioni Scientifiche MaGi

Lontano dalla consueta interpretazione dei sogni, il libro costituisce una guida al mondo onirico per scoprire, senza l'aiuto degli specialisti, la sua natura e l'uso che possiamo farne. Una sorta di vademecum su come confrontarsi con i propri sogni, come ricordarli meglio, come raffinarli, elaborarli e, infine, come sognare a occhi aperti.
L'autore insegna, con originalità e sensibilità, come - attraverso il lavoro con i sogni - si possa raggiungere una più intensa percezione del proprio mondo interiore.

acquista il libro on line

 

De Carlo Nicola Alberto
Teorie e strumenti per lo psicologo del lavoro. Volume Primo: Storia, evoluzione e prospettive del settore, selezione, intervista, colloquio, test, assessment center, codice deontologico
Collana: Scienze e tecniche psico-sociali per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni
2002, ISBN : 88-464-3723-3, pagine: 176
Prezzo: € 15,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Come è noto, le informazioni invecchiano velocemente. E così pure le teorie. Spiegazioni valide in un certo momento ed in un determinato ambito diventano presto datate, poco soddisfacenti, inidonee a spiegare i fenomeni e a prevederne l'andamento. Generalmente viene accettato da tutti il concetto che la storia della conoscenza è in realtà storia dell'errore.
Dunque si è deciso di dar vita ad una di serie di volumi in progress , diretti a fornire occasioni di riflessione sugli elementi teorici di base affinché le valutazioni e gli interventi degli psicologi del lavoro e delle organizzazioni - sia in formazione che impegnati in attività professionali e di ricerca - possano avere maggiore validità. Di pari passo ed in stretta connessione con le teorie, in tale serie vengono proposti i metodi e le tecniche operative.
Necessariamente, ogni pubblicazione è agile, essenziale, suscettibile di rapide ristampe con integrazioni e cambiamenti man mano che se ne evidenzi l'utilità.
Gli Autori dei diversi contributi vengono accomunati dalla consapevolezza che i vari temi - trattati in modo antologico da diverse angolazioni e da più persone - risultano più articolati, più stimolanti, più idonei a sollecitare i problemi e le soluzioni. Nel contempo c'è il gusto del just in time, della facoltà di poter aggiornare tempestivamente i risultati delle riflessioni e delle esperienze.
A questo primo volume, in cui vengono affrontati gli argomenti storia, evoluzione e prospettive del settore, selezione, intervista, colloquio, test, assessment center, codice deontologico, si affianca il secondo, già pubblicato, i cui contenuti sono incentrati su management e lavoro, cultura d'impresa, ergonomia, computer e comunicazione, formazione diffusa, apprendimento collettivo, learning organization. Ne sono previsti a altri, dedicati a problematiche organizzative, di qualità dei servizi, di marketing, di comunicazione interna ed esterna alle organizzazioni, di tecniche d'analisi e d'intervento.

Nicola Alberto De Carlo , professore universitario, ha svolto attività di ricerca e didattica negli Atenei di Roma (Luiss), Catania ed Oxford, insegnando varie discipline afferenti alla ricerca sociale, all'ergonomia, alla valutazione e formazione delle risorse umane, alla comunicazione, alla qualità dei servizi, al marketing. Presiede il Corso di laurea in Scienze psicologiche sociali e del lavoro dell'Università di Padova, nel cui ambito è docente di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni e di Tecniche di ricerca di mercato.

acquista il libro on line

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Sindrome dell’arto fantasma

 "Se togli a un uomo la gamba destra, anche a distanza di anni, ci saranno giorni in cui ti dirà che sente la gamba stanca, sì, la destra, gli farà male, p...

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. Deriva dal greco e fa riferimento alla paura per coloro che camminano su trampoli. Giocolier...

News Letters