Pubblicità

Climaterio

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 889 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

In medicina si intende il periodo che precede e segue la menopausa, nella donna, o il periodo che precede l'andropausa, negli uomini, caratterizzato dalla cessazione dell'attività delle ghiandole sessuali, più evidente nel sesso femminile per la cessazione dei cicli mestruali (menopausa).


climaterio

Iniziamo subito a specificare che non si tratta di una malattia ma è un periodo fisiologico naturale della vita.

Nella donna, in questo periodo, è comune riscontrare disturbi fisici e patologici causati dalla progressiva carenza di ormoni, tra cui gli estrogeni, e dall'involuzione dell'attività funzionale delle ovaie e il ciclo diventa sempre meno frequente fino a cessare completamente. Si manifesta intorno ai 40 anni e può avere una durata che varia dai 10 ai 15 anni.


Il periodo fertile della donna inizia con la pubertà e termina con la menopausa, ovvero con l'interruzione delle mestruazioni, intorno ai 48-55 anni. Tuttavia la scomparsa del ciclo mestruale non è improvvisa, essa infatti è preceduta da una lunga fase di transizione chiamata climaterio, durante la quale si manifestano la maggior parte dei disturbi accusati dalle donne, come vampate di calore, secchezza vaginale, insonnia e irritabilità. Fortunatamaente esistono diversi rimedi farmacologici e naturali che possono alleviare questi fastidi e contribuiscono al benessere della donna.

Pubblicità

Nel corso del climaterio, si distinguono tre fasi:

  • Premenopausa: prima comparsa di irregolarità del ciclo e/o disturbi legati alla sindrome climaterica; declino della funzione ovarica;
  • Menopausa: coincide con l'ultima mestruazione;
  • Post-menopausa: inizia dopo un anno dalle ultime mestruazioni spontanee.

Nell'uomo il climaterio, detto anche andropausa, porta a un involuzione dei testicoli che però inizia, in genere, più tardi rispetto a quella delle ovaie nelle donne, e avviene in maniera più lenta e graduale. La produzione degli spermatozoi può essere ancora presente a 70-80 anni, mentre con la menopausa la produzione di uova nelle ovaie cessa completamente.


I sintomi del climaterio maschile possono essere diversi ma si tratta per lo più di sintomi psichici: nervosismo, irritabilità, cattivo umore, diminuzione della memoria e della capacità di concentrazione, depressione. A questi si possono associare palpitazioni, mal di testa, vampate di calore e crisi di sudorazione, perdita dell’appetito. In ogni caso si ha una diminuzione, più o meno marcata, del desiderio e dell’attività sessuale. Inoltre, col passare del tempo, si evidenzia un aumento del volume della prostata che può portare a disturbi urinari.


Anche in questo caso esistono dei rimedi farmacologici come ad esempio la somministrazione di testosteroni, associato eventualmente ad altri farmaci.

 

Per appofondimenti

  • corriere.it
  • wikipedia.org

 

(A cura del Dottor Andrea di Maio)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: dizionario di psicologia le parole della psicologia climatero

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia,mentre le altre componenti del linguaggio risultano intatte. Il paziente con anomia è in...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Longininfismo

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra ...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

Pistantrofobia (paura di fidar…

La pistantrofobia è caratterizzata da una paura irrazionale di costruire una relazione intima e personale con gli altri. Molti di noi hanno sperimentato delusi...

News Letters

0
condivisioni