Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Adolescenza (011652)

on . Postato in Adolescenza | Letto 91 volte

Marco, 23 anni

Buongiorno a tutti,scrivo per un problema non mio ma di mio fratello, e' un bambino di 13 anni,va a scuola in modo tranquillo,ha tanti amici,gioca a calcio ed ha tutto quello che un bambino della sua età può cercare...ieri però e' successo un fatto strano,trovandosi da solo a casa prima di andare a scuola ha deciso di non presentarsi in classe e di andare via di casa,per fortuna solo per pochi istanti,grazie a mia sorella che e' riuscito a convincerlo .Tornato a casa ha detto di avere dei problemi a scuola con dei suoi compagni.vado con lui a scuola per parlare con l' insegnante ma e' la che scopro qualcosa di più preoccupante.Parla continuamente di morte sia con i suoi amici che in alcune poesie che nasconde poi nel suo cellulare, fino a ieri non ha mai dato segno di questo disturbo e di questa voglia di "morire"...premetto che lui vive a stretto contatto con mio padre che ha sofferto in passato di una grave forma di depressione.devo preoccuparmi?cosa mi consigliate di fare,come agire con lui?cosa dire?grazie mille per l'attenzione che mi dedicherete!Marco...

Gentile Marco, nessuno si aspetta a volte che anche i bambini, o i ragazzi nell'adolescenza possano coltivare pensieri di "morte", o essere depressi. Eppure è così, perchè anche loro possono avere dei momenti di crisi, e pensare che la vita è "brutta", che non vale la pena. Cosa puoi fare per lui? Puoi ascoltarlo, puoi parlarci, senza farti prendere dal panico, perchè l'espressione delle emozioni negative non uccide, anzi, aiuta a superarle, a capirle, a viverle e a vivere meglio. Mi chiedo: perchè mi scrive il fratello di Marco e non la madre? Cosa è successo al padre? Se tuo fratello è "depresso" bisognerebbe capire il motivo di questa sua depressione: dalla storia che tu mi racconti mancano degli elementi importanti per capire bene il contesto e la storia di questo ragazzo appena entrato nell'adolescenza che nasconde poesie sulla morte nel suo cellulare. Devi preoccuparti? Sì, se vedi che tuo fratello si chiude, non parla, non ha amici, si esclude dalla vita che dovrebbe avere un normale ragazzo. Ed in quelcaso portarlo tu (o i vostri genitori) da un esperto. Agisci con lui come un fratello,e dì quello che senti, come sempre. Grazie a te per averci scritto. Cordiali Saluti

( risponde il dott.re Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

Longininfismo

Carattere degli organi sessuali femminili determinato da un grande sviluppo delle piccole labbra (o ninfe), le quali protendono all’esterno delle grandi labbra ...

News Letters