Pubblicità

Adolescenza (162976)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 648 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)



Viviana, 16

 

Gentile Dottoressa,
sono una ragazza di 16 anni e vorrei chiedere dei consigli riguardanti una questione delicata. La mia migliore amica ,16enne,ultimamente sta attraversando un periodo abbastanza complicato. Negli ultimi mesi è cambiata totalmente,ha cambiato stile,ha cambiato gruppo di amici e frequenta ragazzi con piccole problematiche simili alla sua,ha cambiato anche modo di riflettere e soprattutto ha cambiato orientamento. A causa di un leggero sovrappeso si sente non accettata,non accetta il proprio corpo,proprio per questo ha iniziato a fumare e a fare uso di droghe. Ha anche dichiarato che non riesce più a divertirsi con poco,ma che ha bisogno di alcool e fumo affinché vada tutto alla grande. Inoltre mi ha confidato che le piacciano le ragazze. Io e le mie amiche abbiamo cercato di farla riprendere,di parlarle,ma reagisce male e dice che noi non possiamo comprenderla,proprio per questo si confida con una ragazza che non conosce bene e si fida di lei solo perché è lesbica ed è l'unica che può capirla,ma questa ragazza non è abbastanza affidabile in quanto cerca di inculcarle delle idee sbagliate e la trascina verso il fumo e le droghe. Come posso risolvere la situazione? Le porgo i miei più grandi saluti e i ringraziamenti!

Cara Viniana,
parlare con lei dicendogli il dispiacere che provi rispetto a quest'allontanamento potrebbe aiutarla a capire che può avere vicino persone anche diverse da lei e che proprio per questo la possono aiutare. Lei ha bisogno di aiuto e bisogna che qualcuno gli faccia capire che lo stile di vita che sta svolgendo la porteranno a stare sempre più male e non a risolvere i suoi problemi. Forse tu poresti essere la persona giusta per questo.

 

(Risponde la Dott.ssa Del Citerna Laura)

Pubblicato in data 23/09/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Allucinazioni

Con il termine allucinazioni si fa riferimento alla percezione di qualcosa che non esiste, ma che tuttavia viene ritenuta reale. Le allucinazioni si presenta...

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

News Letters

0
condivisioni