Pubblicità

Isolamento (163183)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 304 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Marta, 19

 

Gentile Dottoressa,
sono una studentessa di 19 anni di Bologna. Da qualche mese sono in contatto via mail con un ragazzo conosciuto su internet. Se inizialmente il nostro rapporto era fondato su un semplice scambio di mail senza particolare interesse, ora, a distanza di tempo, il tutto si è evoluto. Passiamo giornate intere a parlare e allontanarci è diventato ormai impossibile. Dopo vario tempo che ero in contatto con lui ho scoperto di una sua relazione con una ragazza che dura ormai da 3 anni: una storia complicata. Sono venuta anche a conoscenza di un suo passato complicato: un'infanzia e un'adolescenza turbata da fenomeni di bullismo. Molto insicuro riguardo la relazione e l'apparente assenza di sostegni, questa persone tende a chiudersi al mondo nascondendo i suoi sentimenti; io penso di essere l'unica persona su cui può fare affidamento. Nonostante tutto ciò, lui non trova il coraggio per incontrarci; teme di essere ferito, di essere abbandonato dai suoi apparenti amici e poi da me. Nonostante il rapporto burrascoso con la sua ragazza, inoltre, non trova il coraggio di troncare, aspettando che sia lei a farlo: insomma, nella sua vita non riesce a prendere mai in mano la situazione per cambiare le cose. Essendo io ormai molto affezionata a lui vorrei poterlo aiutare, fargli capire che deve aprire gli occhi e che il mondo non è contro di lui. Ho scritto a Lei per questo motivo, vorrei ricevere dei consigli su come poterlo aiutare, fare qualcosa per lui. Grazie

 

Cara Marta,
la conoscenza tramite email è piuttosto limitata anche se può essere molto coinvolgente. Tu dovresti chiederti come mai hai questo bisogno di affezionarti a una persona che non hai conosciuto di persona e capire quali sono le tue motivazione e/o eventuali problematiche piuttosto che occuparti di quelle degli altri



(Risponde il Dott.ssa Laura Del Citerna)

Pubblicato in data 07/10/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

News Letters

0
condivisioni