Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Nostalgia cronica.. star male (12471)

on . Postato in Adolescenza | Letto 258 volte

Roberta, 16 anni

Soffro di nostalgia da sempre. Una nostalgia che ancora adolescente non mi permette di andare avanti e di vivere le mie giornate in serenità e spensieratezza. Da quando tre anni fa è morto mio nonno passo alcuni momenti di trizzezza infinita, di confusione e tanta nostalgia.. Anche rimorsi. Questo perchè nel periodo in cui potevo stargli vicino ho perso la testa per un mio coetaneo e ancora ora continuo a pensare a tutto ciò.
Nn riesco più ad innamorarmi.. Nn riesco pua far cadere quel muro costruito davanti ai miei sentimenti.. Cosa devo fare? non ce la faccio più a continuare così e il pensiero di questo ragazzo mi lascia passare davanti persone che sicuramente sarebbero migliori di lui. Vorrei superare tutto questo ma.. é difficile. Nn riesco più ad amare. Ho paura.. e.. Maledetta nostalgia..

Gentile Roberta, la nostalgia è un sentimento, un sentimento di affetto per qualcosa che non c'è più. Si ha infatti nostalgia per qualcosa che sappiamo che non può più tornare, ma che vorremo ancora potere vivere.
Hai parlato di due "lutti", cioè quello di tuo nonno, per il quale hai sofferto molto, e la separazione da questo ragazzo che sembra essere stato molto importante nella tua vita, e che tuttora ti "lascia passare davanti persone che sarebbero migliori di lui". Ogni lutto, ogni separazione, necessita di un tempo di elaborazione.
Volersi disfare dei propri "affetti" è impossibile, non si possono sostituire come parti "rotte" da rimpiazzare con parti "nuove". Tu dici "maledetta nostalgia". Probabilmnete seppure vuoi andare avanti, questo ti costa molta sofferenza, perchè senti che nel passato hai preso molto da queste persone, e in parte non vuoi lasciarle andare.
Per questo non riesci ad innamorarti più, hai paura oltretutto di potere subire nuove ferite. Non ti assillare con questi pensieri, lascia che il tempo passi, e sopporta anche questa nostalgia, questo muro davanti ai sentimenti, che per ora ti è in parte necessario.
Quando sarà passato il giusto tempo tornerai ad essere pronta per nuove cose, e questo lo capirai tu, da sola. Se ciò non dovesse accadere, e senti che queste ferite sono troppe profonde per sanarsi da sole, allora consula un esperto, che può aiutarti ad attraversare questo momento della tua vita. Distinti saluti.

( risponde il dott. Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters