Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Nostalgia cronica.. star male (12471)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberta, 16 anni

Soffro di nostalgia da sempre. Una nostalgia che ancora adolescente non mi permette di andare avanti e di vivere le mie giornate in serenità e spensieratezza. Da quando tre anni fa è morto mio nonno passo alcuni momenti di trizzezza infinita, di confusione e tanta nostalgia.. Anche rimorsi. Questo perchè nel periodo in cui potevo stargli vicino ho perso la testa per un mio coetaneo e ancora ora continuo a pensare a tutto ciò.
Nn riesco più ad innamorarmi.. Nn riesco pua far cadere quel muro costruito davanti ai miei sentimenti.. Cosa devo fare? non ce la faccio più a continuare così e il pensiero di questo ragazzo mi lascia passare davanti persone che sicuramente sarebbero migliori di lui. Vorrei superare tutto questo ma.. é difficile. Nn riesco più ad amare. Ho paura.. e.. Maledetta nostalgia..

Gentile Roberta, la nostalgia è un sentimento, un sentimento di affetto per qualcosa che non c'è più. Si ha infatti nostalgia per qualcosa che sappiamo che non può più tornare, ma che vorremo ancora potere vivere.
Hai parlato di due "lutti", cioè quello di tuo nonno, per il quale hai sofferto molto, e la separazione da questo ragazzo che sembra essere stato molto importante nella tua vita, e che tuttora ti "lascia passare davanti persone che sarebbero migliori di lui". Ogni lutto, ogni separazione, necessita di un tempo di elaborazione.
Volersi disfare dei propri "affetti" è impossibile, non si possono sostituire come parti "rotte" da rimpiazzare con parti "nuove". Tu dici "maledetta nostalgia". Probabilmnete seppure vuoi andare avanti, questo ti costa molta sofferenza, perchè senti che nel passato hai preso molto da queste persone, e in parte non vuoi lasciarle andare.
Per questo non riesci ad innamorarti più, hai paura oltretutto di potere subire nuove ferite. Non ti assillare con questi pensieri, lascia che il tempo passi, e sopporta anche questa nostalgia, questo muro davanti ai sentimenti, che per ora ti è in parte necessario.
Quando sarà passato il giusto tempo tornerai ad essere pronta per nuove cose, e questo lo capirai tu, da sola. Se ciò non dovesse accadere, e senti che queste ferite sono troppe profonde per sanarsi da sole, allora consula un esperto, che può aiutarti ad attraversare questo momento della tua vita. Distinti saluti.

( risponde il dott. Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

News Letters

0
condivisioni