Pubblicità

Nostalgia cronica.. star male (12471)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 590 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberta, 16 anni

Soffro di nostalgia da sempre. Una nostalgia che ancora adolescente non mi permette di andare avanti e di vivere le mie giornate in serenità e spensieratezza. Da quando tre anni fa è morto mio nonno passo alcuni momenti di trizzezza infinita, di confusione e tanta nostalgia.. Anche rimorsi. Questo perchè nel periodo in cui potevo stargli vicino ho perso la testa per un mio coetaneo e ancora ora continuo a pensare a tutto ciò.
Nn riesco più ad innamorarmi.. Nn riesco pua far cadere quel muro costruito davanti ai miei sentimenti.. Cosa devo fare? non ce la faccio più a continuare così e il pensiero di questo ragazzo mi lascia passare davanti persone che sicuramente sarebbero migliori di lui. Vorrei superare tutto questo ma.. é difficile. Nn riesco più ad amare. Ho paura.. e.. Maledetta nostalgia..

Gentile Roberta, la nostalgia è un sentimento, un sentimento di affetto per qualcosa che non c'è più. Si ha infatti nostalgia per qualcosa che sappiamo che non può più tornare, ma che vorremo ancora potere vivere.
Hai parlato di due "lutti", cioè quello di tuo nonno, per il quale hai sofferto molto, e la separazione da questo ragazzo che sembra essere stato molto importante nella tua vita, e che tuttora ti "lascia passare davanti persone che sarebbero migliori di lui". Ogni lutto, ogni separazione, necessita di un tempo di elaborazione.
Volersi disfare dei propri "affetti" è impossibile, non si possono sostituire come parti "rotte" da rimpiazzare con parti "nuove". Tu dici "maledetta nostalgia". Probabilmnete seppure vuoi andare avanti, questo ti costa molta sofferenza, perchè senti che nel passato hai preso molto da queste persone, e in parte non vuoi lasciarle andare.
Per questo non riesci ad innamorarti più, hai paura oltretutto di potere subire nuove ferite. Non ti assillare con questi pensieri, lascia che il tempo passi, e sopporta anche questa nostalgia, questo muro davanti ai sentimenti, che per ora ti è in parte necessario.
Quando sarà passato il giusto tempo tornerai ad essere pronta per nuove cose, e questo lo capirai tu, da sola. Se ciò non dovesse accadere, e senti che queste ferite sono troppe profonde per sanarsi da sole, allora consula un esperto, che può aiutarti ad attraversare questo momento della tua vita. Distinti saluti.

( risponde il dott. Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Nausea

E' una sensazione di malessere e fastidio allo stomaco che può precedere il vomito.  Di solito la nausea si presenta nel momento in cui mangiamo qualcos...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

News Letters

0
condivisioni