Pubblicità

Problemi nel relazionarsi (163033)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 268 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Simona, 18

 

Gentile Dottoressa,
mi chiamo Simona e ho 18 anni. La farò breve, ho problemi nel relazionarmi con le persone. No, non sono asociale, ma semplicemente odio stare con persone che non conosco. Mi spiego, pochi giorni fa ho avuto una discussione con il mio ragazzo perchè mi aveva invitato al bar con i suoi amici, io all'inizio ho detto si ed ero anche euforica rispetto all'idea, ma poi più si avvicinava il momento dell' "incontro" più non volevo andarci. Insomma, nella mia testa sono apparse varie immagini di me seduta ad ascoltare e non dire una parola, limitandomi a qualche sorrisino di compiacenza e pensavo agli amici del mio ragazzo che fantasticavano su di me come un'asociale emarginata. Ho notato inoltre che l'idea di dover stare con molte persone che non conosco mi porta agitazione, paranoia, esagerata palpitazione, attacchi di panico insomma. Ho anche fatto caso che spesso quando delle persone mi invitano ad uscire con loro, io, se so di non conoscere nessuno tranne chi mi ha invitato, se non rifiuto spesso chiedo a qualcuno di venire con me. Il mio ragazzo mi ha chiesto com'è possibile che io con lui non mi sia fatta problemi nel conoscerlo. Beh, non lo so. Non so nemmeno io com'è possibile. Ho pensato più volte di andare da uno psicologo per parlare di questi problemi, ma ho vergogna di dirlo a mia madre. Spero in una pronta risposta, grazie mille.

Cara Simona,
questa potrebbe essere una reazione di ansia da prestazione; probabilmente deriva dalla paura di non essere all'altezza e si manifesta in situazioni di gruppo(per questo non l'hai avuto con il tuo ragazzo) Una psicoterapia breve mirata alla soluzione dle problema ti sarebbe di aiuto. Dott.Laura del Citerna

 

(Risponde la Dott.ssa del Citerna Laura)

Pubblicato in data 08/07/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa paura repres...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

News Letters

0
condivisioni