Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Una "Svolta" nella mia vita... (148984)

on . Postato in Adolescenza | Letto 254 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lorenzo 15

Salve, mi chiamo Lorenzo, ho 15 anni, vivo con mia mamma divorziata. A scuola non vado molto bene, frequento il liceo classico, ritengo di avere pochi amici anche se buoni. E' leggermente imbarazzante parlarne ma vorrei tanto che qualcuno potesse darmi un risposta, un consiglio. Il mio problema sono i videogiochi. Infatti, conosco tutta la storia di tutti i videogame, ho passato molti bei momenti da solo ed in compagnia con loro, ma ultimamente sono arrivato a farmi una domanda (non so se riuscirete a seguirmi a ciò che sto per scrivere, cercherò  perciò di farlo nel modo più semplice possibile). Mentre stavo accumulando dei "Crediti" sul gioco Halo:Reach, per sbloccarmi un casco d'oro, per poi vantarmi con i miei amici online (c'è una bellissima comunity online su Xbox, la conosle di videogame, dove ho conosciuto in un anno molte persone con le quali ho da sempre parlato del più e del meno on line con le cuffie). Mi sono chiesto: ma perchè sto facendo questo? Non ha senso sprecare ore ed ore davanti al pc per una cosa che non esiste e non esisterà mai. Allora ultimamente  ho deciso che a Gennaio del 2011, insieme ad un mio carissimo amico conosciuto online, abbandoneremo per sempre questo mondo virtuale ed ogni genere di videogioco (questo perchè non riesco a dosare il tempo, o tutto o niente). Il punto è questo: una volta che abbandonerò questo mio piccolo mondo, ho paura, nel vero senso della parola, di annoiarmi. In fondo, so che abbandonando i videogame potrò dedicare più tempo ai miei amici e, magari, anche a corteggiare qualhe ragazza (anche se la scuola mi ruba veramente troppo tempo: incomincio sempre alle 3:00 e finisco verso le 19:00, se tutto va bene). Non so come spiegarmi, devo essere sincero, ed è molto imbarazzante per me scrivere ciò, ma sarei veramente felice se qualcuno riuscisse a rispondermi, nonostante l'argomento ridicolo. Aspetto ansiosamente, grazie tante.

Ciao Lorenzo, l'argomento non è affatto ridicolo, anzi è molto serio ed interessante, e tu ti sei spiegato benissimo. Credo che la sensazione che hai sia in gran parte dovuta al fatto che i videogame in questo momento occupano molto del tuo tempo e sai che sono capaci di divertirti molto (non ti annoiano mai?). Del resto questo mondo virtuale ti ha dato tante cose, amici, divertimento, abilità. Tutto questo è tuo per sempre, e sei stato tu, se ci pensi bene, a riuscire a creartelo. Queste cose ci saranno anche nel mondo là fuori, in modi diversi. Soltanto tu potrai scoprire, fuori da quel mondo virtuale, quali percorsi la vita ha da offrirti, a volte interessanti ed a volte noiosi (ma la noia è la culla della creatività, no?); e quali percorsi seguire per scoprire che cosa hai da offrire tu. Il fatto che ci siano altre sfide che vuoi accettare, altri interessi che ti piacerebbe coltivare significa che hai un modo vitale e acuto di affrontare le cose intorno a te. Credo che il tuo progetto insieme al tuo amico sia davvero una bella trovata, e che la paura di fare qualcosa di nuovo che si desidera è un grande atto di coraggio. In bocca al lupo!

(Risponde la Dott.ssa Lucia Banchelli)

Pubblicato in data 5/11/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Sindrome dell’arto fantasma

 "Se togli a un uomo la gamba destra, anche a distanza di anni, ci saranno giorni in cui ti dirà che sente la gamba stanca, sì, la destra, gli farà male, p...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

News Letters